Clonazione del controller di dominio non riesce con errore 8437: "parametro non valido specificato per la replica"

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2742959 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Si utilizza il virtualizzato Domain Controller (VDC) clonazione funzionalitÓ introdotta in Windows Server 2012. Dopo la duplicazione di un nuovo controller di dominio, Ŕ possibile trovare che il server viene avviato in modalitÓ ripristino Directory Services (DSRM). Inoltre, quando si esamina il registro eventi di servizi di Directory del controller di dominio clonato, Ŕ possibile trovare un evento analogo al seguente:

Nome registro: Servizio di Directory
Origine: Microsoft-Windows-DirectoryServices-DSROLE-Server
Data: 8/8/2012 12: 11: 25 PM
ID evento: 29255
Categoria di attivitÓ: nessuno
Livello: errore
Parole chiave:
Utente: sistema
Computer: DC2-FULL.root.fabrikam.com
Descrizione:
Clonazione del controller di dominio virtuale non riuscita. Un tentativo di creare oggetti nel controller di dominio primario DC2-FULL.root.fabrikam.com richiesti per l'immagine da clonare ha restituito l'errore 8437 ("parametro non valido specificato per l'operazione di replica.
(0x20f5, 8437) ").
Verificare che il controller di dominio clonato dispone di privilegi da clonare se stesso. Controllare gli eventi correlati nel registro eventi del servizio Directory sul controller di dominio primario FULL.root.fabrikam.com DC2.

Dettagli sulla clonazione del controller di dominio virtuale Ŕ reperibile in http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=208030


Verificare che il computer clone appartiene al gruppo controller di dominio clonabile.

Cause

Si verificato uno dei seguenti problemi:
  • ╚ stato specificato un nome duplicato non valido in DcCloneConfig.xml per il <ComputerName>elemento.</ComputerName>
  • ╚ stato specificato un nome NetBIOS duplicato (stesso nome del computer di origine o stesso nome di un computer esistente in rete) in DcCloneConfig.xml per il <ComputerName>elemento.</ComputerName>

Risoluzione

Per risolvere questo problema, impostare il nome corretto del computer in DcCloneConfig.xml. Quando si esegue questa operazione, attenersi alle seguenti indicazioni:
  • Utilizzare un nome valido. Il nome deve essere in formato NetBIOS valido, non deve superare 15 caratteri ASCII e non deve contenere caratteri non consentiti. Il nome non pu˛ essere in un formato di nome di dominio completo (FQDN) del nome.
  • Utilizzare un nome univoco. Il nome NetBIOS non pu˛ esistere in rete come nome del computer o dominio.

Dopo aver impostato il nome corretto del computer in DcCloneConfig.xml, attenersi alla seguente procedura:
  1. Eseguire i seguenti comandi da un prompt dei comandi con privilegi elevati:
    ModalitÓ provvisoria di bcdedit. exe /deletevalue

    Shutdown /r /t 0
  2. Verificare che il server viene duplicato correttamente.

Informazioni

Questo comportamento legato alla progettazione.

╚ inoltre possibile utilizzare i nomi di controller di dominio clone, vengono generate automaticamente. Tali nomi vengono creati quando non si specifica un elemento <ComputerName>nel DcCloneConfig.xml. Questo processo automatico assegna un nuovo nome di computer viene creato utilizzando i primi sette caratteri del computer di origine, un trattino, la lettera "C" e un numero incrementale da 0001 e 9999.

Ad esempio, un server di origine Ŕ denominato </ComputerName>DCcohovineyard pu˛ avere il seguente nome di controller di dominio clone che viene generato automaticamente:
DCcohov-CL0001
Nota ModalitÓ ripristino servizi directory Ŕ stato chiamato modalitÓ ripristino servizi Directory nei precedenti sistemi operativi Windows.

Per ulteriori informazioni su come configurare e risolvere VDC con dettagli e istruzioni dettagliate, vedere i seguenti articoli:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/hh831734.aspx

http://go.microsoft.com/fwlink/p/?linkid=236370
Per ulteriori informazioni sulle regole per i nomi di computer NetBIOS validi, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
909264 Convenzioni di denominazione di Active Directory per computer, domini, siti e unitÓ organizzative

ProprietÓ

Identificativo articolo: 2742959 - Ultima modifica: martedý 18 settembre 2012 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Windows Server 2012 Datacenter
  • Windows Server 2012 Standard
Chiavi:á
kbmt KB2742959 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2742959
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com