Creazione dinamica di cartelle reindirizzate con protezione migliorata mediante l'utilizzo della funzionalità Reindirizzamento cartelle in Windows 2000 e in Windows Server 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 274443 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In Microsoft Windows 2000 e in Microsoft Windows Server 2003 è possibile, in veste di amministratore, personalizzare i desktop ricorrendo alla funzionalità Reindirizzamento cartelle. È possibile reindirizzare le seguenti cartelle utilizzando Active Directory e i Criteri di gruppo:
  • Dati applicazioni
  • Desktop
  • Documenti
  • Documenti\Immagini
  • Menu Avvio
Per ulteriori informazioni sulla funzionalità Reindirizzamento cartelle, cercare Reindirizzamento cartelle nella Guida in linea di Windows.

Quando si reindirizzano le cartelle verso un percorso condiviso di una rete, gli utenti necessitano dell'accesso in lettura e in scrittura a tale percorso in modo da poter leggere il contenuto di tali cartelle. In alcuni casi, tuttavia, è opportuno non accordare l'accesso in lettura.

Creazione di cartelle reindirizzate con protezione migliorata

Per garantire che solo l'utente e gli amministratori di dominio abbiano le autorizzazioni per aprire una particolare cartella reindirizzata, attenersi alla procedura seguente:
  1. Scegliere un percorso centrale dell'ambiente in cui memorizzare la cartella reindirizzata, quindi condividere tale cartella. In questo esempio viene utilizzata la cartella FLDREDIR.
  2. Impostare Autorizzazioni condivisione per il gruppo Everyone su Controllo completo.
  3. Utilizzare le seguenti impostazioni per le autorizzazioni NTFS:
    • CREATOR OWNER - Controllo completo (Applica a: Solo sottocartelle e file)
    • Sistema - Controllo completo (Applica a: La cartella selezionata, le sottocartelle e i file)
    • Domain Admins - Controllo completo (Applica a: La cartella selezionata, le sottocartelle e i file)
    • Everyone - Creazione cartelle/Aggiunta dati (Applica a: Solo la cartella selezionata)
    • Everyone - Elenco cartelle/Lettura dati (Applica a: Solo la cartella selezionata)
    • Everyone - Lettura attributi (Applica a: Solo la cartella selezionata)
    • Everyone - Visita cartelle/Esecuzione file (Applica a: Solo la cartella selezionata)
  4. Configurare i criteri di reindirizzamento delle cartelle come descritto nella Guida in linea di Windows. Utilizzare un percorso simile a \\server\FLDREDIR\nomeutente per creare una cartella all'interno della cartella condivisa FLDREDIR.
Poiché il gruppo Everyone dispone del diritto Creazione cartelle/Aggiunta dati, i membri del gruppo hanno le autorizzazioni appropriate per creare cartelle, sebbene poi non possano leggerne i dati. Il gruppo Nomeutente è il nome dell'utente che ha eseguito l'accesso quando è stata creata la cartella. Poiché la cartella è inclusa nella propria cartella padre, eredita le autorizzazioni assegnate a FLDREDIR. Inoltre, poiché l'utente crea la cartella, ne ha il controllo completo grazie all'impostazione dell'autorizzazione Creator Owner.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
232692 Funzionalità Reindirizzamento cartelle in Windows

Proprietà

Identificativo articolo: 274443 - Ultima modifica: giovedì 11 maggio 2006 - Revisione: 6.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows 2000 Service Pack 1
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server SP1
Chiavi: 
kbactivedirectoryrepl kbgpo kbhowtomaster kbprofiles KB274443
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com