Evento clonazione controller di dominio 2224 fornisce indicazioni errate

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2747974 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

Il virtualizzato Domain Controller (VDC) clonazione funzionalitÓ introdotta in Windows Server 2012 implementa un nuovo evento ID 2224 segnalare sul motivo dell'errore di duplicazione.

Ad esempio, viene registrato un evento analogo al seguente:

Nome registro: Servizio di Directory
Origine: Microsoft-Windows-ActiveDirectory_DomainService
Data: 8/8/2012 12: 11: 25 PM
ID evento: 2224
Categoria di attivitÓ: nessuno
Livello: errore
Parole chiave:
Utente: sistema
Computer: DC2-FULL.root.fabrikam.com
Descrizione:
Clonazione del controller di dominio virtuale non riuscita. %1 Account dei servizi gestiti presenti sul computer clonato:

%2

Per la clonazione per riuscire, Ŕ necessario rimuovere gli account di servizio gestito. Questa operazione pu˛ essere eseguita utilizzando il cmdlet Remove-ADComputerServiceAccount PowerShell.


Tuttavia, le informazioni contenute in questo evento non sono corrette o fornisce indicazioni incomplete:
  • L'evento non indica il tipo di Account servizio gestito che Ŕ presente nel computer clonato.
  • L'evento non fornisce il cmdlet Windows PowerShell corretto.

Informazioni

Account di servizio gestito

VDC non supporta gli autonomi gestiti account di servizio (sMSA) che vengono introdotti in Windows Server 2008 R2. Un sMSA non pu˛ esistere su pi¨ computer contemporaneamente. Di conseguenza, Windows rileva sMSAs e impedisce la clonazione.

Per ulteriori informazioni su sMSAs, vedere le seguenti pagine web:
aspx http://technet.microsoft.com/en-us/library/dd378925 (WS.10)

http://blogs.technet.com/b/askds/Archive/2009/09/10/Managed-Service-Accounts-Understanding-Implementing-Best-Practices-and-Troubleshooting.aspx
Gruppo Gestione account di servizio (gMSAs) pu˛ esistere su pi¨ computer e clonazione non blocca gMSAs. Tuttavia, Ŕ necessario assicurarsi che il nuovo computer clone Ŕ autorizzato a utilizzare il gMSA. Se l'autorizzazione viene fornita tramite l'appartenenza al gruppo, gMSA funziona automaticamente su un clone. Ci˛ si verifica perchÚ tutte le appartenenze ai gruppi vengono copiate durante la clonazione. Tuttavia, se l'autorizzazione gMSA viene fornito tramite l'account di computer diretta, Ŕ necessario utilizzare cmdlet Set-AdServiceAccount Windows PowerShell con il seguente argomento per autorizzare il clone:
-PrincipalsAllowedToRetrieveManagedPassword
Per ulteriori informazioni su gMSA, visitare i seguenti siti Web Microsoft TechNet:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/jj128431.aspx

http://technet.microsoft.com/en-us/library/hh852274

Cmdlet di Windows PowerShell

Per disinstallare il sMSA dal computer di origine, non utilizzare il cmdlet Remove-ADComputerServiceAccount . Questo cmdlet consente di eliminare gli account di servizio gestito da servizi di dominio Active Directory e potrebbe causare un'interruzione nel computer di origine. Utilizzare il cmdlet seguente per disinstallare temporaneamente il sMSA dal computer di origine:
AdServiceAccount disinstallare

Per disinstallare temporaneamente il sMSA dal computer di origine, attenersi alla seguente procedura:
  1. Sul computer di origine deve essere duplicato, eseguire il seguente cmdlet Windows PowerShell:
    Disinstallare-AdServiceAccount-identitÓ <name of="" the="" managed="" service="" account=""></name>
  2. Arrestare il computer di origine e quindi copiare il computer di origine per la clonazione.
  3. Avviare il computer di origine e aggiungere il MSA nuovamente utilizzando il seguente cmdlet:
    AdServiceAccount di Install-identitÓ <name of="" the="" managed="" service="" account=""></name>

    Nota Se si Ŕ giÓ tentato di duplicare il controller di dominio e sono stati bloccati, Ŕ necessario eseguire il cmdlet Uninstall AdServiceAccount sul clone mentre Ŕ in esecuzione la modalitÓ ripristino servizi Directory (DSRM). Quindi, rimuovere l'opzione di avvio in modalitÓ provvisoria DSRM e riprovare a clonazione. Per effettuare questa operazione, eseguire il comando riportato di seguito:
    Bcdedit. exe /deletevalue

    modalitÓ provvisoria Shutdown /r /t 0

ProprietÓ

Identificativo articolo: 2747974 - Ultima modifica: giovedý 13 settembre 2012 - Revisione: 1.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Windows Server 2012 Datacenter
  • Windows Server 2012 Standard
Chiavi:á
kbmt KB2747974 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2747974
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com