Configurazione delle impostazioni avanzate in Internet Explorer tramite oggetti Criteri di gruppo

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 274846 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritto come implementare le impostazioni avanzate tramite oggetti Criteri di gruppo (GPO) in Microsoft Internet Explorer in un computer che esegue Microsoft Windows Server 2003 o Microsoft Windows 2000. Ai fini dell'articolo si presuppone che i Criteri di gruppo sono stati implementati correttamente nell'ambito dell'ambiente in uso. Quando si configura Internet Explorer su computer client utilizzando Criteri di gruppo, Ŕ possibile personalizzare le impostazioni avanzate e alcune delle impostazioni relative ai file temporanei di Internet che non sono disponibili per impostazione predefinita.

Utilizzare oggetti Criteri di gruppo per impostare impostazioni avanzate

╚ necessario che i Criteri di gruppo siano impostati sulla modalitÓ Preferenze per personalizzare Internet Explorer. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Aprire l'Editor criteri di gruppo utilizzando Microsoft Management Console (MMC).
  2. Individuare e fare clic su Manutenzione di Internet Explorer in Impostazioni di Windows in Configurazione utente.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Manutenzione di Internet Explorer, quindi fare clic su ModalitÓ Preferenze.
Se un criterio Ŕ giÓ stato definito sarÓ necessario fare clic su Ripristina impostazioni browser prima di poter posizionare tale criterio in modalitÓ Preferenze. Con questa operazione tutte le impostazioni specificate per quel criterio di gruppo vengono reimpostate.

Nota Le impostazioni relative alla modalitÓ Preferenze vengono impostate da un amministratore. ╚ tuttavia possibile modificare le impostazioni una volta applicato il criterio, ad esempio la home page o le impostazioni della scheda Avanzate. Dopo aver applicato il criterio a un computer client Ŕ possibile modificare la propria home page e le impostazioni avanzate.

Se l'amministratore non desidera che queste impostazioni vengano modificate dagli utenti, potrÓ applicare una restrizione utilizzando i modelli amministrativi dell'oggetto Criteri di gruppo.

L'amministratore ha anche la possibilitÓ di combinare oggetti Criteri di gruppo, una unitÓ organizzativa, un utente o un computer implementando sia un oggetto Criteri di gruppo in modalitÓ Preferenze sia un oggetto Criteri di gruppo in modalitÓ di manutenzione.

Risoluzione dei problemi

Per ulteriori informazioni su come risolvere i problemi di Criteri di gruppo, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
250842 Risoluzione dei problemi relativi all'applicazione dei Criteri di gruppo

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sui Criteri di gruppo di Windows 2000, visitare il seguente sito Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
http://www.microsoft.com/windows2000/docs/grouppolwp.doc

ProprietÓ

Identificativo articolo: 274846 - Ultima modifica: venerdý 15 giugno 2007 - Revisione: 4.5
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Server 2003 R2 Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003 R2 Enterprise Edition (32-Bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
Chiavi:á
kbenv kbhowtomaster KB274846
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com