FunzionalitÓ disponibili nei cluster di Windows Server 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 278007 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono descritte alcune delle nuove funzionalitÓ in cluster di Windows Server 2003 in confronto con Microsoft Windows 2000 Advanced Server e Microsoft Windows 2000 Datacenter Server.

Nella sezione "Informazioni" si trova che un elenco delle nuove funzionalitÓ in Windows Server 2003 cluster, nonchÚ materiale di riferimento aggiuntivi. La seguente sezione Ŕ suddivisa nelle seguenti categorie:
  • Configurazione e amministrazione
  • Supporto e risoluzione dei problemi
  • Risorse
  • Miglioramenti di rete
  • Operazioni

Informazioni

Configurazione e amministrazione

  • ╚ possibile utilizzare cluster a 8 nodi in Windows Server 2003, Enterprise Edition e Windows Server 2003, Datacenter Edition. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    288778Numero massimo di nodi supportati in un cluster
  • Supporto 64 bit (IA-64) per il servizio cluster di Windows Ŕ disponibile in Windows Advanced Server e Windows Datacenter Server.

    Nota Servizio cluster di Windows non supporta i dischi GPT.Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    284134Cluster di server non supportano i dischi GPT condivisa
  • Per impostazione predefinita, il servizio cluster di Windows viene installato; Ŕ solo necessario configurare un cluster, avviare Amministrazione Cluster o tramite script la configurazione con cluster.exe.
  • Analisi della configurazione dei nodi si verifica prima del processo di installazione in modo che i problemi sono facilmente identificabili. La fase di analisi Avvisa se Ŕ installato un file server per Macintosh o bilanciamento carico di rete. Se il nodo Ŕ configurato per utilizzare DHCP per le interfacce di rete o il sistema dispone di qualsiasi disco dinamico, Ŕ possibile che la fase di analisi genererÓ un avviso perchÚ questi non funzionano correttamente in un cluster di server.
  • Server terminal pu˛ essere installato in modalitÓ di applicazione con Windows Clustering configurato. Tuttavia, prima di procedere, leggere il seguente quando si attiva Terminal Server in modalitÓ di applicazione in un cluster di Windows Server 2003:
    294926Considerazioni di Servizi Terminal in un cluster di server
  • La possibilitÓ di modificare il ruolo di cluster, prioritÓ e nome di rete Ŕ stata rimossa dalla configurazione guidata cluster.
  • La dimensione predefinita del parametro "Reimposta registro quorum a" Ŕ stata aumentata a 4096 kilobyte (KB).
  • ╚ Ŕ pi¨ necessario riavviare il computer dopo l'installazione o disinstallare Windows Clustering. Servizio cluster di Windows e relativi driver pu˛ essere avviato e arrestato in modo dinamico.
  • Se un nodo non Ŕ collegato a una directory di rete condivisa, viene configurato automaticamente una risorsa quorum locale. In questo modo, Ŕ possibile verificare applicazioni su un cluster senza dover necessariamente l'hardware del servizio cluster.

    Nota ╚ possibile installare solo una risorsa quorum locale su un nodo e supporta solo un nodo (lonewolf).Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    283715FunzionalitÓ di risorsa quorum locale per i cluster di Windows Server 2003
  • Il processo di disinstallazione del servizio cluster di Windows Ŕ pi¨ efficiente; Ŕ solo necessario rimuovere il nodo tramite Amministrazione Cluster o cluster.exe, in modo tale il nodo non sia configurato per il servizio cluster di supporto di Windows. ╚ inoltre disponibile una nuova opzione per cluster.exe che forza la disinstallazione se Ŕ difficile l'accesso di amministrazione cluster:
    cluster nodo nodename /force
    Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    282227Come disinstallare il servizio cluster su un cluster di Windows Server 2003
  • Gli aggiornamenti in sequenza sono supportati da Windows 2000 per i prodotti Windows Server 2003.

    Nota Non Ŕ disponibile alcun supporto per gli aggiornamenti in sequenza da un cluster di Microsoft Windows NT 4.0 a un cluster di Windows Server 2003. ╚ supportato un aggiornamento da Windows NT 4.0, ma il cluster deve essere eseguito in modalitÓ non in linea durante l'aggiornamento.Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    301538L'aggiornamento di un cluster di Microsoft Windows NT 4.0 a un cluster di Windows Server 2003
  • ╚ ora possibile configurare un cluster di server nella configurazione guidata server, che viene avviato durante la procedura di accesso prima, con una conseguente semplificazione di configurazione.
  • Non Ŕ necessario selezionare quale disco dovrÓ essere utilizzato come la risorsa quorum, viene configurato automaticamente nel disco pi¨ piccolo che Ŕ pi¨ grande 50 megabyte (MB) e formattato con file system NTFS. L'opzione per spostare la risorsa quorum in un altro disco Ŕ disponibile durante l'installazione o dopo il cluster Ŕ stato configurato.
  • ╚ possibile, in modalitÓ remota, installare e configurare un cluster con Amministrazione Cluster o cluster.exe. Per ulteriori informazioni, vedere Guida in linea e supporto tecnico in "Server Clusters".

Supporto e risoluzione dei problemi

  • Un nuovo strumento di ripristino di Windows Clustering riduce il tempo che necessario per eseguire una sostituzione del disco e ripristinare i file di punto di controllo del Registro di sistema in Windows Server 2003.Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    305793Come sostituire un disco in un Windows 2000 o un server Windows 2003 custer
    307469Ripristino del Registro di sistema controllo punti di interruzione dopo il ripristino di un cluster di server
  • Nuovo processo di configurazione con maggiore analisi visualizzato sullo schermo e nel file di registro seguente:
    %SystemRoot%\System32\Logfiles\Cluster\ClCfgSrv.log
  • Quando si sospetta il danneggiamento del disco, il servizio cluster segnala i risultati dell'utilitÓ della riga di comando CHKDSK in diverse posizioni. I risultati vengono registrati nel registro applicazioni e il file cluster.log. Inoltre, il file cluster.log fa riferimento al log file CHKDSK dettagliate in cui output viene registrato.

    Ad esempio, il file cluster.log pu˛ riferimento CHKDSK problemi nel modo seguente:
    Windows_folder\CLUSTER\CHKDSK_DISK2_SIGABCD1234.LOG
    Per ulteriori informazioni su CHKDSK e l'output, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    272244Posizione di CHKDSK risultati per le risorse di clustering di Windows
  • Il servizio cluster regolare in modo pi¨ efficiente alle modifiche apportate per quanto riguarda le modifiche di dimensioni e assegnazioni delle lettere di unitÓ disco condiviso. Il cluster servizio interagisce direttamente con Volume Mount Manager e non pi¨ direttamente utilizza i tasti DISKINFO o disco. Queste chiavi vengono mantenute per compatibilitÓ con le versioni precedenti del servizio cluster di Windows. Se si aumenta la dimensione di un disco condiviso, servizio cluster di Windows ora in modo dinamico rettificare, che consente di risolvere diversi problemi in relazione a portare in linea dischi modificati.
  • Clustering di Windows Server 2003 introduce la traccia di software consente di raccogliere ulteriori informazioni per facilitare la risoluzione dei problemi Windows Clustering. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di software di analisi di problemi di cluster di Windows Server 2003, fare riferimento all'articolo Q301636.
  • La leggibilitÓ del Registro Cluster Ŕ migliorata aggiungendo i livelli di errore (simili a registri eventi) che consentono di identificare le aree problema:
    • Informazioni = voci informative
    • Avvisa = avviso voci
    • Err = movimenti errati
  • I registri cluster ora visualizzano in una voce del registro ora locale del server all'avvio di Windows Clustering. Questa funzionalitÓ consente di confrontare voci di registro eventi per i registri cluster.
  • Un file oggetto di clustering di Windows (Windows_folder \Cluster\cluster.oml) viene creato e gestito che contiene un mapping di identificatori univoci globali (GUID) per il mapping del nome di risorsa automaticamente.

Risorse

  • Creazione di un server di stampa in un cluster Ŕ pi¨ semplice con i cluster di Windows Server 2003. Driver della stampante vengono copiati ora su tutti i nodi quando si installa una stampante sul server virtuale.Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    278455Come impostare un server di stampa cluster
    302539Risoluzione dei problemi di stampa in un cluster di Windows Server 2003
  • I cluster di Windows Server 2003 Ŕ possono utilizzare risorse del cluster a 32 bit, che rende la migrazione di cluster Windows 2000 ai cluster di 64 bit pi¨ conveniente, consentendo l'utilizzo di applicazioni a 32 bit del cluster.
  • In Windows Server 2003, Ŕ un nuovo nome risorsa con capacitÓ quorum "Maggioranza dei nodi" (MNS, Majority Node). Con MNS, Ŕ possibile configurare un cluster multinodo senza utilizzare un disco condiviso comune.
  • ╚ ora possibile creare uno script generico risorsa oltre a servizi e applicazioni generico.
  • Con nuova risorsa Trigger Accodamento messaggi, Ŕ possibile disporre di pi¨ risorse Accodamento in un cluster attivo/attivo consente di configurazioni.

    Nota ╚ possibile impostare solo una risorsa Accodamento messaggi per ogni gruppo di cluster.
  • Distributed Transaction Coordinator (DTC) Ŕ semplificato installazione; Ŕ sufficiente creare la risorsa e verrÓ eseguire l'installazione e configurazione di DTC per l'utente su tutti i nodi.Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    301600Come configurare Microsoft Distributed Transaction Coordinator in un cluster di Windows Server 2003
  • I punti di montaggio del volume sono ora supportati su disco condiviso e possono funzionare correttamente durante un failover.Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    280297Come configurare punti di montaggio volume su un server cluster
  • Servizio cluster di Windows Ŕ stato ottimizzato per area di archiviazione SAN (reti). Il driver di periferica Windows Clustering Ŕ stato modificato da eseguire Reimposta dispositivo di destinazione quando arbitrating per un disco e una reimpostazione del bus intero sistema.Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    301647Miglioramenti del servizio cluster per reti di archiviazione
  • Cache lato client (CSC) Ŕ ora supportato per le risorse cluster di condivisione file.Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    285369╚ disponibile un aggiornamento per configurare la cache sul lato client in un cluster di Windows 2000 server
  • Con un cluster Windows Server 2003, Ŕ possibile creare pi¨ directory principali DFS autonome. Esistono inoltre le funzionalitÓ e le funzionalitÓ seguenti:
    • Un cluster Ŕ possibile esportare pi¨ spazi dei nomi
    • Maggiore granularitÓ di failover (tempo di failover pi¨ veloce)
    • Ciascuna directory pu˛ failover in modo indipendente
    • Directory principali possono essere diversi server virtuali
    • Sono supportate configurazioni attivo/attivo

Miglioramenti di rete

  • Windows Server 2003 Ŕ ora a Active Directory a conoscenza. Con Windows Server 2003:
    • ╚ possibile pubblicare un nome di rete come un oggetto computer in Active Directory.
    • L'autenticazione Kerberos per i server virtuali viene fornito un percorso predefinito per servizi e (ad esempio Accodamento messaggi) a pubblicare servizio punti di controllo.
    • ╚ possibile eseguire Active Directory applicazioni in grado di riconoscere come un cluster di applicazione.
  • note :
    • Integrazione di Windows Clustering non rende le modifiche allo schema.
    • AffinchÚ l'autenticazione Kerberos per il server virtuale in un cluster in modalitÓ mista deve essere installato Windows 2000 Advanced Server Service Pack 3 o superiore; in caso contrario, utilizza NTLM per l'autenticazione.
    Per ulteriori informazioni sull'autenticazione di Windows Clustering e Kerberos, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    302389Descrizione delle proprietÓ del cluster risorsa nome di rete in Windows Server 2003
    307532Come risolvere l'account del servizio cluster quando modifica di oggetti computer
  • I cluster di Windows Server 2003 offrono l'integrazione di rete avanzata cluster con la configurazione. Se la connettivitÓ di rete viene persa, TCP/IP stack non viene scaricato, cui si Ŕ verificata in Windows 2000 per impostazione predefinita. Con Windows Server 2003, Ŕ necessario non impostare la chiave del Registro di sistema DisableDHCPMediaSense.
  • Comunicazioni interne (heartbeat) del cluster di Windows Server 2003 sono ora sul multicast per ridurre il traffico di rete, che migliora il supporto per cluster di server con pi¨ di due nodi. Se la comunicazione multicast non riesce per qualsiasi motivo, le comunicazioni interne ripristinare unicast. Tutte le comunicazioni interne sono firmate e protezione.Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    307962Supporto multicast abilitato per l'heartbeat del cluster
  • Windows Server 2003 fornisce logica avanzata per il failover, quando vi Ŕ stata una perdita completa di comunicazioni interne, lo stato di rete per le comunicazioni pubbliche di tutti i nodi ora viene presa in considerazione.Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    286342Rilevamento e ripristino nei cluster di Windows Server 2003 degli errori di rete

Operazioni

  • Con l'utilitÓ Diskpart incluso pi¨ di semplificare l'estensione di una partizione nello spazio libero per il disco condiviso.Per ulteriori informazioni sull'estensione di un disco condiviso, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    304736Come estendere la partizione di un disco condiviso del cluster
  • Quando si utilizza il comando Sposta gruppo in un cluster con pi¨ di due nodi, Ŕ possibile scegliere l'opzione Migliore . ╚ inoltre disponibile logica avanzata per la gestione degli errori dei nodi o delle risorse per il nodo Ŕ necessario failover risorse.Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    299631Comportamento di failover nel cluster di tre o pi¨ nodi
  • Non si dispone cambiare la password per l'account del servizio cluster di nodi del cluster in modalitÓ non in linea.Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    305813Come modificare la password dell'account per il servizio cluster
  • ╚ possibile eliminare le risorse in Amministrazione Cluster o con cluster.exe senza prima li in modalitÓ non in linea. Tale servizio accetta tali in modalitÓ non in linea automaticamente e quindi li elimina.
  • Strumentazione gestione Windows (WMI) il supporto di script Ŕ ora fornito. WMI, con rispetto al clustering, possibile:
    • PossibilitÓ di script per le operazioni di gestione.
    • Accedere a informazioni sullo stato per il monitoraggio dei cluster.
  • FunzionalitÓ di backup e ripristino appena avanzate esiste. Attivamente Ŕ possibile ripristinare la configurazione del cluster dei nodi del cluster locale oppure ripristinare le informazioni di cluster in tutti i nodi del cluster. Ripristino di un nodo viene generato anche in ripristino sistema automatico (ASR). Le firme del disco per tutti i dischi di ripristino ASR (inclusi condiviso), consente di ricostruire il sistema operativo di nodi e ripristina il registro cluster locale.
  • Le modifiche di lettera e disco fisico failover della risorsa viene aggiornato le sessioni del client di terminal server.
  • Il servizio cluster Accoda le modifiche apportate che devono essere completata se un nodo non Ŕ in linea. Ad esempio, se un nodo non Ŕ in linea e viene rimosso dal cluster da un nodo rimanente, il servizio cluster verrÓ disinstallato la volta successiva che il nodo eliminato tenta di aggiungersi al cluster. Questo anche vale per applicazioni. DTC configura automaticamente il DTC risorsa su un nodo non in linea o aggiunto a un cluster quando aggiunto del cluster.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 278007 - Ultima modifica: martedý 27 febbraio 2007 - Revisione: 10.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition for Itanium-based Systems
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition for Itanium-Based Systems
Chiavi:á
kbmt kbenv kbinfo KB278007 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 278007
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com