NDIS debug suggerimenti per Windows Millennium Edition

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 279356 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo Ŕ stato archiviato. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

La build verificata del NDIS Network Driver Interface Specification () driver in Microsoft Windows Millennium Edition contiene il debug delle opzioni che Ŕ possibile attivare nel Registro di sistema per produrre l'output di debug del kernel di ulteriori. In questo articolo viene descritto come installare la build verificata di NDIS.vxd e come attivare le informazioni di ulteriori analisi.

Informazioni

  1. Installare debugger del kernel di Windows Me in base alle istruzioni in Driver Development Kit (DDK).
  2. Scaricare i file binari NDIS generazione di controllo dal seguente articolo della Microsoft Knowledge Base:
    241517I file binari di debug Ndis.exe Windows Millennium Edition NDIS
  3. ╚ necessario disabilitare SFP (System File Protection) prima di copiare le build verificata di NDIS.vxd nella cartella Windows\System. Questo scopo Ŕ possibile partire il disco floppy di avvio di Microsoft Windows 98 oppure avvio del sistema in modalitÓ provvisoria. Tale funzione Ŕ disattivata in modalitÓ provvisoria. Per avviare in modalitÓ provvisoria, premere F8 all'avvio di Windows Millennium Edition e quindi scegliere ModalitÓ provvisoria dal menu delle opzioni di avvio.
Quattro voci del Registro di sistema sono disponibili all'indirizzo:
HKLM\System\CurrentControlSet\Services\VxD\NDIS
Le voci del Registro di quattro sistema sono:
(DWORD) DebugBreak (Boolean)
(DWORD) TraceImpt (Boolean)
(DWORD) DebugSystems
(DWORD) DebugLevel
					
Segue una descrizione di ogni voce.
  • DebugBreak: Attivazione DebugBreak causa NDIS violare il debugger a un 3 INT quando viene caricato.
  • TraceImpt: Il flag di traccia importante (TraceImpt) indica che l'output di analisi dovrÓ essere emessi per il debugger. Durante il debug, deve sempre essere attivato questo.
  • DebugSystems: DebugSystems identifica i componenti di NDIS devono generare le informazioni di traccia di debug. I valori possibili sono:
    INIT		0x00000001
    CONFIG		0x00000002
    SEND		0x00000004
    RECV		0x00000008
    PROTOCOL          0x00000010
    BIND		0x00000020
    BUSINFO		0x00000040
    REG		0x00000080
    MEMORY		0x00000100
    FILTER		0x00000200
    REQUEST		0x00000400
    WORK ITEM         0x00000800
    PNP		0x00001000
    PM		0x00002000
    OPENREF		0x00004000
    LOCKS		0x00008000
    RESET		0x00010000
    WMI		0x00020000
    CO		0x00040000
    REF		0x00080000
    ALL		0xFFFFFFFF
    						
    Nota essere, tenere presente che questi valori siano diversi da elenchi simili in altre versioni di Microsoft Windows. In particolare, l'elenco nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato viene descritto il debug NDIS per Microsoft Windows 98:
    232515Livello NDIS e il flag di debug del componente
    Questi valori possono essere OR per specificare pi¨ componenti. Per impostazione predefinita, i seguenti componenti sono preselezionati quando TraceImpt Ŕ attivata:
    • INIT
    • CONFIGURAZIONE
    • PNP
    • PM
    • PROTOCOLLO
    • ASSOCIAZIONE
    • BUSINFO
    • REG
  • DebugLevel: DebugLevel consente di regolare quante informazioni di analisi viene emesso. Livello di informazioni produce la maggior parte delle informazioni ed Ŕ il valore predefinito se TraceImpt Ŕ attivata. In caso contrario, il valore predefinito Ŕ FATAL. I valori possibili sono:
    INFO		0x00000000
    LOG		0x00000800
    WARN		0x00001000
    ERR		0x00002000
    FATAL		0x00003000
    					
  • NdisTraceAll Ŕ un flag, in modo che, se attivata, produce informazioni di analisi molto dettagliata. Non pu˛ essere attivato tramite una voce del Registro di sistema. ╚ possibile attivare, causando NDIS interrompere all'avvio tramite l'opzione DebugBreak, descritto in precedenza. Quando NDIS raggiunge il punto di interruzione, caricare i simboli degli NDIS e impostare ndistraceall: Firenze ndis
    ndistraceall e 1

ProprietÓ

Identificativo articolo: 279356 - Ultima modifica: lunedý 24 febbraio 2014 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Millennium Edition
  • Microsoft Windows Millennium Edition Driver Development Kit
Chiavi:á
kbnosurvey kbarchive kbmt kbhowto kbinfo kbndis KB279356 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 279356
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com