Ripristino da un ID evento 1034 su un cluster di server

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 280425 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

╚ possibile che una risorsa disco fisico non venga resa disponibile in linea o che il Servizio cluster non venga avviato. Nel Registro eventi sistema viene generato il seguente messaggio:

ID evento: 1034
Origine: ClusDisk
Descrizione: Impossibile trovare il disco associato alla risorsa disco LetteraUnitÓ del cluster. La firma prevista del disco era FirmaDisco.

Cause

Questi problemi, in genere, possono verificarsi in presenza delle seguenti condizioni:
  • Un disco non Ŕ pi¨ disponibile o Ŕ inaccessibile e, di conseguenza, il Servizio cluster non Ŕ in grado di rilevarlo.
  • La firma del disco Ŕ stata modificata.
Il Servizio cluster Ŕ in grado di riconoscere e identificare i dischi in base alle firme disco. Le firme disco vengono memorizzate sul disco fisico nel record di avvio principale. Il record di avvio principale Ŕ un record che il Servizio cluster mantiene di tutti i dischi che gestisce. Utilizza il record di avvio principale per tenere traccia dei dischi. Nel corso delle operazione del Servizio cluster, avvio, riavvio, failover e cosý via, se il Servizio cluster non Ŕ in grado di rilevare un disco identificato da una determinata firma, non sarÓ in grado di attivarlo. Il componente cluster che rileva questa condizione e registra l'errore Ŕ il driver del filtro del disco del cluster (Clusdisk.sys). Il messaggio di errore fornisce informazioni relative al "disco mancante" ma non indica i motivi per cui tale condizione pu˛ essersi verificata.

Risoluzione

Per risolvere il problema, attenersi alla seguente procedura:
  1. Assicurarsi che il disco sia realmente esposto tramite interconnessioni condivise e che sia visibile al sistema operativo. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare CompMgmt.msc, quindi scegliere OK.
    2. In Gestione computer in UtilitÓ di sistema, Gestione periferiche, individuare UnitÓ disco in modo da poter visualizzare tutti i dischi logici presenti nel nodo.

      A tutti i nodi di un cluster Ŕ visibile lo stesso numero di unitÓ disco gestite dal cluster. Se ad esempio vi sono 10 dischi gestiti dal cluster, tutti e 10 sono visibili in tutti i nodi del cluster. Se si Ŕ a conoscenza dell'ID di destinazione e del numero di unitÓ logica (LUN) del disco sarÓ possibile convalidarli facendo clic su ProprietÓ per ciascun disco.
    Se il conteggio non corrisponde, il disco non sarÓ accessibile in tale nodo. Risolvere i problemi relativi alla soluzione di archiviazione in uso per assicurarsi che il disco sia accessibile e che pu˛ essere montato dal sistema operativo. Quando la soluzione di archiviazione funziona correttamente Ŕ possibile esaminare di nuovo il bus facendo clic con il pulsante destro del mouse sui dischi in Gestione periferiche.

    Se il conteggio corrisponde e se il Servizio cluster Ŕ funzionante e in esecuzione, ridurre, se possibile, la complessitÓ spostando tutte le risorse disco (gruppi che ospitano le risorse) in un unico nodo. Se si verifica un errore nel Servizio cluster, chiudere tutti i nodi e riavviarne uno.
  2. Se le firme dei dischi sono state modificate, utilizzare Dumpcfg.exe per scrivere di nuovo la firma prevista nel disco.

    Le firme dei dischi secondo l'enumerazione di dumpcfg dovrebbero corrispondere all'elenco derivante dalla seguente sottochiave del Registro di sistema:
    HKLM/System/CurrentControlSet/Services/Clusdisk/Parameters
    Clusdisk utilizza queste informazioni per eseguire il binding ai dischi gestiti dal Servizio cluster.
  3. Se le firme in elenco non corrispondono all'elenco di sottochiavi del Registro di sistema sarÓ necessario individuare i dischi a cui sono state modificate le firme e reimpostare le firme previste. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Disattivare tutti i nodi tranne uno.
    2. Documentare il numero di dischi:
      1. Aprire Gestione computer, fare doppio clic su Archiviazione, quindi fare clic su Gestione disco.
      2. In Gestione dischi logici, prendere nota del numero disco e dell'etichetta associata al disco con errori. Tali informazioni sono presenti a sinistra delle informazioni relative alla partizione. Ad esempio: Disco 0.
      Confrontare le informazioni visualizzate con il messaggio riportato nella sezione "Descrizione" dell'ID evento 1034.

      Ad esempio: "Disco associato alla risorsa disco 'Disco Q:\' del cluster". L'etichetta disco non deve essere modificata anche se la firma Ŕ stata modificata. L'etichetta disco sarÓ utile per individuare correttamente il disco con problemi. Dopo aver individuato correttamente il disco, la relativa firma pu˛ essere verificata nuovamente per convalidare la non corrispondenza.
    3. Se non Ŕ possibile visualizzare i dischi in DiskMgmt.msc, impostare il Servizio Cluster e il dispositivo disco del cluster su Manuale, quindi riavviare il nodo. Tutti gli altri nodi devono rimanere disattivati. Per effettuare questa operazione, attenersi alla procedura descritta di seguito.

      NOTA: questo passaggio potrebbe non essere necessario.
      1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Programmi, Strumenti di amministrazione, quindi Gestione computer.
      2. Fare clic su Gestione periferiche nel riquadro a sinistra, quindi fare clic su Mostra periferiche nascoste dal menu Visualizza.
      3. Nel riquadro a destra, visualizzare la sezione relativa ai driver non Plug and Play, quindi fare doppio clic sul driver Clusdisk.
      4. Nella scheda Driver, modificare l'opzione del tipo di avvio da Sistema a Disattivato.
      5. Nel riquadro sinistro fare doppio clic su "Servizi e applicazioni", quindi su "Servizi".
      6. Nel riquadro destro, fare doppio clic sul servizio Cluster, quindi scegliere Disattivato nella casella del tipo di avvio.
      7. Riavviare il nodo e ripetere il passaggio 2, se necessario.
    4. Scrivere la firma prevista dal Servizio cluster nel disco:
      1. Ottenere la firma prevista nella sezione "Descrizione" del messaggio di errore con ID evento 1034. Ad esempio: "La firma prevista del disco era 12345678".
      2. Copiare DumpCfg.exe dal Resource Kit di Windows 2000 nel nodo locale. Al prompt dei comandi digitare dumpcfg.exe. Nella sezione [DISCHI] viene visualizzato il numero disco e la firma di tutti i dischi disponibili. Convalidare la firma del disco reale in base a quanto previsto dal Servizio cluster.
      3. Scrivere la firma prevista nel disco utilizzando il comando seguente, dove 12345678 rappresenta la firma disco in formato esadecimale e 0 rappresenta il numero del disco sostituito, ottenuto dal passaggio precedente:
        dumpcfg.exe -s 12345678 0
        Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di Dumpcfg.exe, digitare dumpcfg /? al prompt dei comandi.
    5. Impostare di nuovo il Servizio cluster su Automatico e impostare il dispositivo disco del cluster di nuovo su Sistema nell'ambito del nodo. Avviare il dispositivo cluster del disco, quindi avviare il Servizio cluster.
    6. Aprire Amministrazione cluster, quindi attivare il disco.
    7. Attivare tutti gli altri nodi, uno alla volta, quindi eseguire il test di failover.

Informazioni

Se si verificano problemi durante l'attivazione dei dischi in un cluster di Windows NT 4.0, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
243195 ID evento 1034 relativo al disco condiviso MSCS dopo la sostituzione del disco


Il malfunzionamento di software multipercorso Ŕ una causa comune per la modifica delle firme del disco. Per ulteriori informazioni sul malfunzionamento di software multipercorso in cluster di Windows 2000, contattare il Servizio Supporto Tecnico Clienti Microsoft per ottenere l'hotfix descritto nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:

293778 Possibile modifica della firma del disco causata da software multipercorso

ProprietÓ

Identificativo articolo: 280425 - Ultima modifica: venerdý 26 ottobre 2007 - Revisione: 3.8
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
Chiavi:á
kberrmsg kbprb kbproductlink KB280425
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com