Casuali problemi rilevati durante il missaggio di regole SE LVD SCSI standard e

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 285013 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sintomi

Quando si combinano SCSI tipi di unitÓ, ╚ singola (SE) e bassa tensione differenziale (LVD), nello stesso bus SCSI, possono verificarsi diversi problemi. Possono includere i sintomi, ma non sono limitati a, il sistema di avvio, danneggiamento dei dati, schermate blu e unitÓ diventi instabile.

Cause

Questi problemi sono causati dalle modifiche apportate il SCSI standard, a partire da SCSI-3. Fino a e inclusi SCSI-3, SE le unitÓ sono noti come rapido, sul, FastWide e Ultra UltraWide. A partire con SCSI-3, LVD Ŕ stata introdotta per lo standard. Questi due standard richiedere i nomi dal modo in che cui trasferire i dati sul bus SCSI. Una periferica SE trasferisce i dati inviando un singoli bit su un singolo cavo di dati. Una periferica LVD legge la differenza in tensione tra due cavi per ogni bit che viene inviato. Questo rende meno soggetta a croce parlare LVD e consente un bus SCSI pi¨ velocitÓ di trasmissione dati pi¨ elevate. Lo standard LVD viene viene implementato per consentire SE e LVD periferica a non funzionare insieme nello stesso bus SCSI, in il SE standard, per consentire la compatibilitÓ con le versioni precedenti. Questa implementazione Ŕ completamente dipenda la possibilitÓ della periferica LVD per il rilevamento automatico della riga e per eseguire come una periferica SE. Alcune delle prime periferiche LVD sono realmente LVD solo, ma questi dispositivi sono rari.

Nota : Sebbene UltraWide (UW) sia LVD (U2W) rientrano nello standard SCSI-3, Ŕ presente una notevole differenza nel modo in funzione SE e differenziale. Quando SE e LVD SCSI sono presenti nello stesso bus SCSI, le specifiche per il bus sono in SE. Questo vale anche se il bus Ŕ in esecuzione come differenziale e quindi si aggiunge una periferica SE. In questo modo il bus ripristinare il SE standard. Questo Ŕ particolarmente importante per la terminazione e bus lunghezza, in cui un bus LVD pu˛ essere purchÚ metri 12 e un bus UltraWide pu˛ essere solo 1,5 metri. Alcuni produttori di rendere un terminatore Active, che sarÓ il rilevamento automatico e modificare il terminatore per la mancata corretto.

singolo SCSI (SE) fine
Oltre a considerazione per le periferiche SE e LVD, Ŕ necessario prestare attenzione in situazioni in cui si verifica la combinazione di periferiche strette e larghezza. Per requisiti via cavo e velocitÓ dei dati, vedere la tabella 1.1. Una periferica Narrow viene eseguito a 8 bit in cui una periferica Wide viene eseguito a 16 bit. Se si utilizza una periferica Narrow per terminare un bus SCSI Wide, solo i bit 8 inferiore verranno terminati e 8 bit superiori non verrÓ terminato, quale, il danneggiamento e comportamento incoerente delle periferiche SCSI. Un bus SCSI Wide deve terminare con un terminatore Active Wide. Pu˛ trattarsi di un terminatore separato alla fine del bus di, o un disco rigido terminato. Terminazione SE attiva ha una difficoltÓ di 90 +/-Ohms 6.

LVD SCSI
Ultra2 SCSI, noto anche come LVD (Low tensione differenziale) SCSI, utilizza lo standard differenziale per la lunghezza del cavo e la terminazione. Su un bus LVD, le unitÓ in genere non includono un carattere di terminazione e aggiungere un terminatore Active alla fine del cavo SCSI termina il bus. Anche in questo caso, tenere presente che l'aggiunta di una periferica SE a un bus SCSI LVD provoca il bus ripristinare lo standard SE. Terminazione LVD attiva ha una difficoltÓ di 125 +/-Ohms 10.

Ultra 160 (Ultra3)
Tutti gli standard SCSI-3 oltre LVD verrÓ solo Wide, ma verrÓ seguono lo standard LVD per la lunghezza del cavo e la terminazione.

Nota : Ŕ importante verificare che la configurazione SCSI rispetti i seguenti standard del settore per dischi rigidi SCSI:

Tabella 1.1

Definizioni

  • Standard: Il nome dello standard SCSI definito dall'ANSI (National Standards Institute) American.
  • Larghezza bit: Il numero di bit trasferiti dal bus SCSI durante la fase di trasferimento dei dati.
  • Max Transfer velocitÓ (MB/sec): Il numero di bit trasferiti tramite il bus SCSI in un secondo.
  • Numero di PIN: il numero di PIN il cavo.
  • Periferiche SCSI max: Il numero massimo di periferiche che sia possibile collegarsi al bus SCSI con host di una scheda installata.
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
StandardLarghezza busVelocitÓ di trasferimento massimaLunghezza max bus (metri)Totale pinVelocitÓ di busNumero massimo periferiche SCSIDescrizioneRisoluzione
Stretta SCSI-1856505 MHz8SincronoSE 90 +/-Ohms 6 basso 8-bit
Fast SCSI-281035010 MHz8RapidoSE 90 +/-Ohms 6 basso 8-bit
Wide Fast SCSI-21620350 + 6810 MHz8 Veloce / Wide con due caviSE 90 +/-Ohms 6
Ultra SCSI-382035020 MHz8RapidoSE 90 +/-Ohms 6 basso 8-bit
Wide Ultra SCSI-316401.56820 MHz16Veloce / Wide con un cavoSE 90 +/-Ohms 6
Ultra2 SCSI-3 (LVD)8401268 + 6840 MHz32Veloce / WideLVD (differenziale) 125 +/-Ohms 10
SCSI-3 Ultra2 Wide (LVD)16801268 + 6840 MHz32Veloce / WideLVD (differenziale) 125 +/-Ohms 10
Ultra 160 SCSI-3 (largo)161601268 + 6840 MHz32Veloce / WideLVD (differenziale) 125 +/-Ohms 10

Risoluzione

Per evitare questi problemi, quando possibile, Ŕ necessario inserire tutte le periferiche SE su un bus SCSI e tutte le periferiche LVD su un bus SCSI separato. Questo consente di tutte le periferiche per l'esecuzione delle prestazioni ottimali e impedisce a eventuali problemi con lunghezza del cavo e la terminazione. Questo vale anche per dispositivi Wide e Narrow in cui terminazione non corretta pu˛ causare problemi.

Informazioni

Procedure consigliate

Verificare di avere i driver pi¨ recente e il firmware per la scheda in uso. Questo Ŕ vero soprattutto se si sono verificati problemi con la scheda dall'inizio. In alcuni casi, il driver e firmware dovrÓ essere determinate versioni di lavorare insieme. ╚ necessario rivolgersi al produttore dell'apparecchiatura originale.

Sempre leggere il manuale dell'utente e le note sulla versione prima di installare una periferica SCSI. Potrebbe inoltre essere valida verificare il sito di Web del produttore per le informazioni pi¨ aggiornate. Questo consentirÓ di conoscenza di eventuali problemi che il produttore ha scoperto. Questo vale soprattutto delle schede hardware RAID, che sono pi¨ sensibili a determinate configurazioni e alcuni componenti hardware.

Sempre a basso livello formattare tutte le unitÓ con la scheda SCSI con cui si prevede di eseguire, sono inclusi nuove, spostata o dubbia unitÓ disco rigido. In alcuni casi, ci˛ potrebbe anche essere necessario dopo l'aggiornamento del firmware per la scheda SCSI.

Schede SCSI possono avere uno o pi¨ canali. Una scheda singolo canale avrÓ tre socket, ma solo due di essi pu˛ essere utilizzato in un momento, o il bus non verrÓ terminato correttamente. Utilizzando tutte e tre potrebbe funzionare per un periodo di tempo, ma alla fine un carico pesante o danneggiamento causerÓ l'esito negativo del disco rigido. Se non si certi che si tratta di una scheda a canale singolo o doppio, consultare la documentazione.

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito:
168094Problemi di connessione di periferiche SCSI-2 a SCSI-3 scheda
141832Come modificare l'ordine di disco di avvio con pi¨ schede SCSI

ProprietÓ

Identificativo articolo: 285013 - Ultima modifica: mercoledý 1 novembre 2006 - Revisione: 1.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kbhardware kbprb KB285013 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 285013
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com