FIX: Creazione tabella, inserimento di righe e creazione dell'indice all'interno delle transazioni visitata per l'aggiunta di vincolo pu˛ determinare errori di coerenza

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 286749 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
BUG #: 351939 (SHILOH_bugs)
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Quando si apre una transazione, creare una tabella, inserire righe, creazione un indice nella tabella, il commit della transazione e quindi aggiungere un vincolo, Ŕ potrebbe essere che un DBCC CHECKTABLE successive segnalare errori di coerenza. Il DBCC CHECKTABLE potrebbe restituire risultati simili a:
Server: Messaggio 8970, livello 16, stato 1, riga 2
Riga di errore: oggetto 2041058307 ID, ID 0 di indice, pagina ID (1:77), riga ID 0. Colonna "LastModified" Ŕ stato creato non NULL, ma Ŕ NULL la riga.
Server: Messaggio 8970, livello 16, stato 1, riga 2
Riga di errore: oggetto 2041058307 ID, ID 0 di indice, pagina ID (1:77), riga 1 ID. Colonna "LastModified" Ŕ stato creato non NULL, ma Ŕ NULL la riga.
Server: Messaggio 8970, livello 16, stato 1, riga 2
Riga di errore: oggetto 2041058307 ID, ID 0 di indice, pagina ID (1:77), riga ID 2. Colonna "LastModified" Ŕ stato creato non NULL, ma Ŕ NULL la riga.
Risultati DBCC per '# TableX_____________________________000000000011'.
Esistono righe 0 in 1 pagine per l'oggetto '# TableX______________________________________________000000000011'.
CHECKTABLE trovata gli errori di allocazione 0 e 3 gli errori di coerenza nella tabella '# TableX________________________000000000011' (oggetto 2041058307 ID).
REPAIR_ALLOW_DATA_LOSS Ŕ il livello di ripristino minimo per gli errori rilevati da DBCC CHECKTABLE (tempdb.dbo.#TableX________________________________________000000000011).

Nel log degli errori SQL Server viene registrato un messaggio analogo al seguente:
(tempdb.dbo.#TableX______________________________000000000011) eseguita da <domain>\<user> 3 errori e riparato 0 errori.

Risoluzione

Per risolvere il problema, ottenere il service pack pi¨ recente per SQL Server 2000. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
290211INF: Come ottenere il Service Pack pi¨ recente per SQL Server 2000

Workaround

Per risolvere il problema, utilizzare uno dei seguenti metodi:
  • Creare l'indice dopo Ŕ eseguito il commit della transazione.
  • Inserire un valore nella tabella dopo aver creato l'indice e prima di chiudere la transazione.
  • Inserire un valore nella tabella dopo che il commit della transazione e prima che si aggiunge il vincolo.

Status

Microsoft ha confermato che questo problema riguarda SQL Server 2000. Il problema Ŕ stato risolto nel Service Pack 1 per SQL Server 2000.

Informazioni

Per riprodurre il problema, eseguire lo script seguente:
begin tran
create table #TableX (Col1 varchar(20))
insert #TableX values ('A')
insert #TableX values ('B')
insert #TableX values ('C')
create index ix_Col1 on #TableX(Col1)  -- works fine when this is moved after the commit
--insert #TableX values ('D') -- or when this is uncommented
commit

--insert #TableX values ('D') -- or when this is uncommented

alter table #TableX add LastModified datetime not null constraint cn_Enabled default getdate()
go
select * from #TableX
dbcc checktable(#TableX)
go
drop table #TableX
				

ProprietÓ

Identificativo articolo: 286749 - Ultima modifica: venerdý 17 ottobre 2003 - Revisione: 3.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 2000 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kbbug kbfix kbsqlserv2000sp1fix KB286749 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 286749
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com