Consentendo all'amministratore di dispone dell'accesso a cartelle reindirizzate

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 288991 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono illustrati la funzionalitÓ Reindirizzamento cartelle e come pu˛ essere utilizzato, in particolare dagli amministratori.

Microsoft Windows Server 2003 e Microsoft Windows 2000 Server dispongono di una funzionalitÓ che Ŕ possibile reindirizzare cartelle utente specifico a percorsi server utilizzando un'estensione di criteri di gruppo denominata reindirizzamento cartelle. Per impostazione predefinita, la funzionalitÓ di reindirizzamento cartelle consente l'utente disponga dell'accesso esclusivo alla cartella reindirizzata.

Molti amministratori desidera funzionalitÓ Reindirizzamento cartelle per abilitare le cartelle da reindirizzare automaticamente in una cartella appena creata per ogni utente di un utente, ma allo stesso tempo, aggiunta all'elenco controllo di accesso del file system NTFS (ACL) affinchÚ automaticamente al gruppo Administrators.

Informazioni

Quando si reindirizzano le cartelle utilizzando i criteri di gruppo, Ŕ consigliabile che l'attivazione della funzionalitÓ lato client di reindirizzamento cartelle creare automaticamente cartelle dell'utente per garantire che la cartella sia protetta. Per impostazione predefinita, gli amministratori non hanno accesso alle cartelle reindirizzate.

Per proteggere le cartelle reindirizzate, la funzionalitÓ Reindirizzamento cartelle esegue le operazioni seguenti:
  • Fornisce la proprietÓ della cartella l'utente.
  • Imposta gli ACL nella cartella seguenti:
    UserControllo completo:
    Sistema locale: Controllo completo
  • Impedisce l'ereditÓ di ACL dalla cartella padre.
Per accedere ai file nelle cartelle reindirizzate dell'utente, l'amministratore deve sia accedere come utente viene reindirizzato il cui tipo di cartella o diventare proprietario della cartella e modificare manualmente gli ACL per la cartella.

Nota L'atto di assumere la proprietÓ pu˛ causare successive reindirizzamenti di esito negativo perchÚ la funzionalitÓ di reindirizzamento cartelle garantisce che l'utente Ŕ il proprietario della cartella a cui vengono reindirizzati.

Per evitare i problemi precedenti, Ŕ possibile configurare la funzione di reindirizzamento cartelle per consentire l'accesso amministratore, ma per creare ancora automaticamente le cartelle in modo sicuro.

Windows Server 2003

Per impostare la protezione le cartelle condivise in Windows Server 2003

  1. Accedere come amministratore di server che pu˛ host all'utente di cartelle reindirizzate.
  2. Individuare la cartella principale che pu˛ contenere documenti reindirizzate dell'utente (ad esempio, D:\Redirected, che viene condivisa come \\Server\Redirected\) utilizzando Esplora risorse. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella e quindi fare clic su ProprietÓ .
  3. Fare clic sulla scheda protezione .
  4. Fare clic su Avanzate .
  5. Fare clic per deselezionare il Consenti di di ereditabili autorizzazioni dall'oggetto padre di propagare a questo oggetto e tutti gli oggetti figlio. Aggiungi tali voci definite in modo esplicito. casella di controllo.
  6. Quando Ŕ richiesto per copiare o rimuovere autorizzazioni, fare clic su Rimuovi .
  7. Se al gruppo Administrators non Ŕ presente, fare clic su Aggiungi , digitare Administrators e quindi fare clic su OK .
  8. Selezionare il gruppo Administrators e quindi fare clic su Modifica .
  9. Verificare che l'autorizzazione Controllo completo Ŕ impostata su Consenti e quindi fare clic su OK .
  10. Fare clic su Aggiungi e aggiungere le voci di autorizzazioni di sistema e Creator Owner.
  11. Verificare che sia gli oggetti sistema e Creator Owner il complete / consente autorizzazione.
  12. Fare clic su Aggiungi , aggiungere Authenticated Users e quindi impostare le seguenti autorizzazioni Consenti :
    • Creazione cartelle / Aggiunta dati
    • Autorizzazioni di lettura
    • Lettura attributi
    • Lettura attributi estesi
  13. Chiudere tutte le finestre delle proprietÓ e finestre di dialogo.

Per configurare la funzionalitÓ Reindirizzamento cartelle

  1. Aprire l'oggetto Criteri di gruppo in cui il criterio di reindirizzamento cartelle Ŕ impostata.
  2. In Configurazione utente , fare doppio clic Impostazioni di Windows .
  3. Fare doppio clic su Reindirizzamento cartelle .
  4. Fare clic sulla cartella da configurare (ad esempio, documenti). Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella e quindi fare clic su ProprietÓ .
  5. Selezionare la pagina delle proprietÓ Impostazioni , fare clic per deselezionare la casella di controllo Concedi all'utente i diritti esclusivi su documenti e quindi fare clic su OK .
  6. Chiudere tutte le finestre.

Windows 2000

Per impostare la protezione le cartelle condivise in Windows 2000

  1. Accedere come un amministratore per il server che pu˛ host gli utenti di cartelle reindirizzate.
  2. Individuare la cartella principale che pu˛ contenere gli utenti reindirizzato documenti (ad esempio, D:\Redirected, che viene condivisa come \\Server\Redirected\) cartella utilizzando Esplora risorse. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella e quindi fare clic su ProprietÓ .
  3. Selezionare la pagina proprietÓ di protezione .
  4. Fare clic per deselezionare la casella di controllo Consenti autorizzazioni ereditabili dal padre di propagare a questo oggetto .
  5. Quando viene chiesto di copiare o rimuovere autorizzazioni, fare clic su Rimuovi e quindi fare clic su Aggiungi . Aggiungere il gruppo Administrators, System e Creator Owner. Abbiano tutti il controllo completo della cartella.
  6. Fare clic su Avanzate e quindi fare clic su Aggiungi . Selezionare utenti autenticati . Quando viene visualizzata la finestra di dialogo voce autorizzazione, fare clic per selezionare la casella di controllo Consenti Creazione cartelle/Aggiunta dati, autorizzazioni di lettura, Lettura attributi e lettura attributi estesi. Nella casella Applica a , selezionare solo la cartella selezionata .
  7. Chiudere tutte le finestre delle proprietÓ e finestre di dialogo.

Per configurare la funzionalitÓ Reindirizzamento cartelle

  1. Aprire l'oggetto Criteri di gruppo in cui il criterio di reindirizzamento cartelle Ŕ impostata.
  2. In Configurazione utente , fare doppio clic Impostazioni di Windows .
  3. Fare doppio clic su Reindirizzamento cartelle .
  4. Fare clic sulla cartella da configurare (ad esempio, documenti). Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella e quindi fare clic su ProprietÓ .
  5. Selezionare la pagina delle proprietÓ Impostazioni e quindi fare clic per deselezionare la casella Consenti utente i diritti esclusivi per documenti .
  6. Chiudere tutte le finestre.
Ora quando un utente accede al sistema e l'estensione dei criteri di gruppo reindirizzamento delle cartelle viene eseguita, pu˛ creare la cartella utenti nella cartella Username \\Server\Redirected\ e impostare correttamente il proprietario della cartella dell'utente. Se si fa clic per deselezionare la casella di controllo Consenti utente i diritti esclusivi per documenti , cartella reindirizzate dell'utente pu˛ ereditare gli ACL da elemento padre, che sono impostati su:

Administrators: Full Control
System: Full Control
Creator Owner: Full Control
				
L'utente ha pieno controllo perchÚ l'utente Ŕ il proprietario. Al gruppo Administrators e System hanno il controllo completo, ma la cartella Ŕ ancora protetta e non riesce a altri utenti di visualizzare il contenuto di dati della cartella perchÚ non appartengono a uno dei tre ACL precedente.

Informazioni

Supporto tecnico per le versioni x 64 di Windows

Il produttore dell'hardware offre supporto tecnico e assistenza per le versioni x 64 di Microsoft Windows. Il produttore dell'hardware supporta poichÚ una versione x 64 di Windows Ŕ stato inclusa con l'hardware. Il produttore dell'hardware se si potrebbe avere personalizzato l'installazione della versione x 64 di Windows con particolari componenti. Componenti univoci possono includere specifici driver di periferica o impostazioni facoltative per ottimizzare le prestazioni dell'hardware. Microsoft fornirÓ assistenza impegna a caso di problemi con la versione x 64 di Windows. Tuttavia, potrebbe essere necessario contattare direttamente il produttore. Quanto soggetto pi¨ qualificato per supportare il software preinstallato sull'hardware.

Per informazioni su Microsoft Windows XP Professional x 64 Edition, visitare il sito di Web di Microsoft:
http://www.microsoft.com/windowsxp/64bit/default.mspx
Per informazioni di prodotto su Microsoft Windows Server 2003 x 64, visitare il sito di Web di Microsoft:
http://www.microsoft.com/windowsserver2003/64bit/x64/editions.mspx

ProprietÓ

Identificativo articolo: 288991 - Ultima modifica: giovedý 11 ottobre 2007 - Revisione: 4.8
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows Server 2003, Web Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x64 Edition
Chiavi:á
kbmt kbhowto KB288991 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 288991
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com