Adobe Reader X e XI di Adobe Reader possono essere virtualizzati e distribuita con App-V 5.0

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2900929 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

Adobe Reader X e XI di Adobe Reader possono essere virtualizzati e distribuiti mediante applicazione di Microsoft 5 Virtualization (APP-V. 5).

Informazioni

Prima di virtualizzare e distribuzione di Adobe Reader XI con App-V 5.0, verificare quanto segue:
  • Per poter distribuire Adobe Reader XI utilizzando App-V 5.0, l'impostazione di ProtectedMode deve essere disattivata. Per disattivare questa impostazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Aprire l'Editor del Registro di sistema e individuare la seguente sottochiave del Registro di sistema:
      HKEY_CURRENT_USER\Software\Adobe\Acrobat Reader\11.0
    2. Destro 11.0, scegliereNuovo, quindi chiave.
    3. Nome della chiave Con privilegi.
    4. Il pulsante destro privilegiatoe quindi creare un nuovoREG_DWORDvalore denominatobProtectedMode.
    5. Impostare il valore di bProtectedMode per 0 (zero).
    6. Chiudere l'Editor del Registro di sistema.
  • Controllo degli aggiornamenti utilizzando il Cerca aggiornamentiopzione sotto il Guida in lineamenu non funziona, perché i file binari non possono essere aggiornati in un ambiente virtuale.
Declinazione di responsabilità di informazioni di terze parti

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
assets folding start collapsed
I prodotti di terze parti descritti in questo articolo sono forniti da società indipendenti da Microsoft. Microsoft non rilascia alcuna garanzia implicita o esplicita, sulle prestazioni o sull'affidabilità di questi prodotti.
Riduci l'immagineEspandi l'immagine
assets folding end collapsed

Proprietà

Identificativo articolo: 2900929 - Ultima modifica: giovedì 27 marzo 2014 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Application Virtualization 5.0 for Terminal Services
  • Microsoft Application Virtualization 5.0 for Remote Desktop Services Service Pack 2
  • Microsoft Application Virtualization 5.0 for Windows Desktops
  • Microsoft Application Virtualization 5.0 for Windows Desktops Service Pack 1
  • Microsoft Application Virtualization 5.0 for Windows Desktops Service Pack 2
Chiavi: 
kbhowto kbexpertisebeginner kbsurveynew kbmt KB2900929 KbMtit
Traduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l?obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2900929
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com