PRB: Accesso negato quando si tenta di avviare il server DCOM

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 290398 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Nel registro eventi di sistema di un server che esegue Internet Information Services (IIS) viene visualizzato uno dei seguenti eventi:
Tipo evento: Errore
Origine evento: DCOM
Categoria evento: Nessuno
ID evento: 10002
Data: 22/02/2001
Ora: 2.11.52
Utente: <Nomecomputer>\IWAM_<Nomeutente>
Computer: <NomeComputer>
Descrizione: Accesso negato durante il tentativo di esecuzione di un server DCOM. Il server Ŕ: {0C0A3666-30C9-11D0-8F20-00805F2CD064} L'utente Ŕ IWAM_<NomeComputer>/<NomeComputer>
Oppure
Tipo evento: Errore
Origine evento: DCOM
Categoria evento: Nessuno
ID evento: 10003
Data: 22/02/2001
Ora: 2.56.32
Utente: <Nomecomputer>\IWAM_<Nomeutente>
Computer: <NomeComputer>
Descrizione: Accesso negato durante il tentativo di esecuzione di un server DCOM usando DefaultLaunchPermssion. Il server Ŕ: {0C0A3666-30C9-11D0-8F20-00805F2CD064} L'utente Ŕ IWAM_<NomeComputer>/<NomeComputer>

Cause

Il server DCOM (Distributed Component Object Model) che non viene avviato Ŕ Machine Debug Manager (0C0A3666-30C9-11D0-8F20-00805F2CD064). Questo errore si verifica perchÚ Machine Debug Manager non dispone di autorizzazioni DCOM sufficienti.

In base all'impostazione predefinita, in Machine Debug Manager non Ŕ configurato l'utilizzo di autorizzazioni DCOM personalizzate, pertanto vengono utilizzate le impostazioni DCOM predefinite a livello di computer. Per motivi di protezione, le autorizzazioni DCOM predefinite sono limitate. Le autorizzazioni di accesso vuote indicano che l'accesso al server DCOM Ŕ consentito solo al sistema e all'identitÓ del client corrispondente a quella del server. Se l'identitÓ del client Ŕ diversa da quella del server, sul client verrÓ visualizzato l'errore "Accesso negato".

Risoluzione

Per risolvere il problema, attenersi alla seguente procedura:
  1. Al prompt dei comandi digitare il seguente comando per accedere alla finestra delle proprietÓ Configurazione Distributed COM:
    dcomcnfg.exe
  2. Nella scheda Applicazioni passare alla voce Machine Debug Manager nell'elenco dei server DCOM. Se la voce non esiste, digitare quanto segue a un prompt dei comandi per aggiungerla:
    mdm.exe /regserver
  3. Aprire di nuovo la finestra delle proprietÓ Configurazione Distributed COM, fare clic su Machine Debug Manager, quindi scegliere ProprietÓ.
  4. Nella scheda Protezione fare clic su Utilizza le autorizzazioni d'accesso personalizzate, quindi scegliere Modifica.
  5. Aggiungere gli utenti corretti alle autorizzazioni di accesso per Machine Debug Manager. Microsoft consiglia di concedere autorizzazioni di accesso almeno per i seguenti utenti:
    Interattivo
    Sistema
    Administrators
    IWAM_<NomeComputer>
    Scegliere OK due volte per tornare alla scheda Protezione.
  6. Nella scheda Protezione fare clic su Utilizza le autorizzazioni di esecuzione personalizzate, quindi scegliere Modifica.
  7. Aggiungere gli utenti corretti alle autorizzazioni di esecuzione per Machine Debug Manager. Microsoft consiglia di concedere autorizzazioni di esecuzione almeno per i seguenti utenti:
    Interattivo
    Sistema
    Administrators
    IWAM_<NomeComputer>
    Scegliere OK due volte per tornare alla scheda Protezione.
  8. Nella scheda IdentitÓ fare clic su L'account dell'utente interattivo per impostare l'identitÓ dell'account utente di Machine Debug Manager. Se a nessun utente sarÓ consentito l'accesso al computer, fare clic su Account del seguente utente, quindi digitare il nome utente e la password di un utente del gruppo Administrators.
  9. Chiudere tutte le istanze di Mdm.exe oppure riavviare il computer per rendere effettive le modifiche.

Informazioni

In Internet Information Services e Microsoft Visual Studio viene utilizzato Machine Debug Manager (Mdm.exe) per il debug delle applicazioni. Machine Debug Manager viene inizializzato ogni volta che si avvia IIS.

Quando IIS viene eseguito in-process (Inetinfo.exe), viene avviato l'account del sistema che accede a Machine Debug Manager. L'account di sistema consente inoltre ai componenti del sistema operativo, tra cui il mapper di endpoint RPC (RPCSS, RPC Endpoint Mapper), di accedere al server DCOM.

Quando IIS viene eseguito out-of-process (Mtx.exe o Dllhost.exe), viene generalmente avviato l'account IWAM_<NomeComputer> che accede a Machine Debug Manager.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni su come utilizzare l'utilitÓ Configurazione Distributed COM, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
176799 INFO: Utilizzo di DCOM Config (DCOMCNFG.EXE) in Windows NT
246054 INFO: Mapping e implicazioni di DCOMCNFG e AppID\.exe

ProprietÓ

Identificativo articolo: 290398 - Ultima modifica: martedý 21 giugno 2005 - Revisione: 4.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Internet Information Server 4.0
  • Microsoft Internet Information Services 5.0
Chiavi:á
kbbug kbdcom kbdebug kberrmsg kbprb KB290398
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com