Descrizione dell'utilizzo di campi e controlli nei moduli personalizzati in Outlook 2002

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 290655 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Per la una versione di Microsoft Outlook 97 di questo articolo, vedere 168975.

Per la una versione di Microsoft Outlook 98 di questo articolo, vedere 182362.

Per la una versione di Microsoft Outlook 2000 di questo articolo, vedere 207430.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono illustrate le differenze tra campi all'interno di un elemento di Outlook e i controlli in un modulo di Outlook. Inoltre, in questo articolo viene anche fornita una panoramica di come utilizzare il modello a oggetti di Outlook per fare riferimento i campi e controlli.

Informazioni

La differenza tra i controlli e campi

Nei campi (noto anche come proprietÓ) vengono effettivamente memorizzati dati all'interno di un elemento di Outlook, ad esempio un contatto o un'attivitÓ. Il campo oggetto di un messaggio di posta elettronica Ŕ un esempio di un campo all'interno di un elemento. Campi possono essere un campo predefinito che Outlook rende disponibili (ad esempio oggetto) o un campo definito dall'utente che Ŕ possibile creare le proprie esigenze. Per ulteriori informazioni sui campi definiti dall'utente, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
290656L'utilizzo di campi definiti dall'utente nelle soluzioni in Outlook 2002
I controlli sono oggetti, ad esempio una casella di testo, una barra di scorrimento, una casella di riepilogo o un pulsante di comando, che consentono il controllo di utenti, immettere o modificare i dati. Quando si progetta un modulo di Outlook personalizzato, Ŕ possibile inserire controlli in un modulo per visualizzare dati o scelte, eseguire un'azione o facilitare la lettura del modulo.

I controlli di se stessi, consentono di fornire spazio di archiviazione per i dati associato a essi. Nella maggior parte dei casi, i controlli vengono utilizzati per visualizzare il contenuto di un campo all'interno dell'elemento e pertanto devono essere collegati o associati a un campo particolare.

Utilizzo di campi e controlli

Tutti i controlli modulo predefinito (A, da, Cc e ad) vengono associati automaticamente ai corrispondenti campi standard di Outlook. Tuttavia, se si crea un modulo personalizzato e aggiungere un controllo personalizzato, Ŕ necessario assicurarsi che un campo Ŕ stato designato per memorizzare i dati sono associati il controllo.

Si supponga, ad esempio, che si desideri aggiungere una casella di testo al modulo di messaggio di posta elettronica che consente agli utenti di immettere la posizione di office. Quando si progetta il nuovo modulo, modi pochi per eseguire questa operazione.

Il pi¨ semplice consiste nel fare clic sul pulsante Nuovo sulla selezione campi per creare il campo Ufficio . ╚ quindi possibile trascinare semplicemente il campo da Selezione campi nel form. Outlook automaticamente Ŕ verrÓ a creare una casella di testo nel modulo e associarlo campo percorso di Office.

╚ inoltre possibile aggiungere un controllo casella di testo mediante il trascinamento del controllo dalla casella degli strumenti. Questo crea la casella di testo nel modulo per fornire un punto di immettere il percorso di office. PoichÚ il controllo fornisce spazio di archiviazione per l'elemento, il testo digitato nella posizione di office vengono perso quando si invia l'elemento a un utente. ╚ inoltre necessario associare il controllo a un campo per fornire l'archiviazione per i dati. In questo modo, quando un campo viene compilato e invia l'elemento, i dati viene mantenuti quando l'elemento viene ricevuto da un altro utente.

Come inserire un controllo in una maschera

  1. Creare un nuovo elemento, ad esempio un nuovo messaggio.
  2. Dal menu Strumenti , scegliere Form e quindi fare clic su Struttura del modulo , passare alla modalitÓ di progettazione.
  3. Scegliere Strumenti di controllo dal menu modulo .
  4. Trascinare il tipo di controllo che desidera dalla casella degli strumenti nella posizione del form in cui si desidera visualizzare il controllo.

Creazione di un campo per specificare di archiviazione per il controllo

  1. Se la finestra Selezione campi non Ŕ aperta, scegliere Selezione campi dal modulo modulo.
  2. Fare clic su Nuovo per aprire la finestra di dialogo Nuovo campo .
  3. Nella casella nome digitare un nome per il nuovo campo. Nell'elenco tipo , fare clic per selezionare il tipo di dati. Nell'elenco formato , fare clic per selezionare il formato per il campo.
  4. Fare clic su OK .

Per associare un controllo a un campo

  1. In modalitÓ di progettazione i utilizzare il pulsante di destro del mouse per fare clic sul controllo ed quindi scegliere ProprietÓ dal menu di scelta rapida.
  2. Nella finestra di dialogo ProprietÓ fare clic sulla scheda valore .
  3. Fare clic su Scegli campo per selezionare il campo che si desidera associare a questo controllo. ╚ inoltre possibile fare clic su Nuovo per creare un nuovo campo invece di utilizzare la selezione di campi.

Utilizzo di VBScript per la modifica campi e valori di controllo

Microsoft fornisce esempi di programmazione a scopo puramente illustrativo, senza alcuna garanzia di qualsiasi tipo, sia espressa che implicita, ivi incluse, senza limitazioni, le garanzie implicite di commerciabilitÓ o idoneitÓ per uno scopo particolare. In questo articolo si presume che l'utente conosca il linguaggio di programmazione in questione e gli strumenti utilizzati per creare ed eseguire il debug delle procedure. Gli addetti al Supporto Microsoft possono spiegare la funzionalitÓ di una particolare procedura, ma non possono modificare questi esempi per fornire ulteriori funzionalitÓ o realizzare procedure per soddisfare esigenze specifiche.
Se si dispone di esperienza di programmazione limitata, Ŕ possibile che desideri contattare un Microsoft Certified Partner o servizi di consulenza Microsoft. Per ulteriori informazioni, visitare questi siti Web di Microsoft:

Microsoft Certified Partner - https://partner.microsoft.com/global/30000104

Microsoft Advisory Services - http://support.microsoft.com/gp/advisoryservice

Per ulteriori informazioni sulle opzioni di supporto disponibili e su come contattare Microsoft, visitare il seguente sito: http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=fh;EN-US;CNTACTMSLa sintassi di modello di oggetti di Outlook per fare riferimento a controlli Ŕ piuttosto diversa dalla sintassi del riferimento a campi. Negli esempi riportati di seguito consente di utilizzare Visual Basic, Scripting Edition (VBScript) per illustrare la sintassi, ma gli stessi esempi di codice possono essere utilizzati con Outlook Visual Basic per applicazioni o l'automazione, se si apportano le modifiche appropriate per l'elemento o gli oggetti di controllo di riferimento.

Sintassi per l'accesso a un controllo in una maschera

   Generic: Item.GetInspector.ModifiedFormPages("PageName") _
            .Controls("ControlName").Property = <value>

   Example: Item.GetInspector.ModifiedFormPages("Message") _
            .Controls("OfficeLoc").Visible = True
				

Sintassi per l'accesso a un campo standard di Outlook

   Generic: Item.FieldName = <Value>

   Example: Item.Subject = "This is a new subject"
				

Sintassi per l'accesso a un campo definito dall'utente

   Generic: Item.UserProperties.Find("FieldName") = Value

   Example: Item.UserProperties.Find("OfficeLoc") = "Blg 4, 1234"
				

Esempi di sintassi

Nell'esempio "OfficeLoc", queste righe di due esempio di codice hanno lo stesso effetto nel modulo.
   Item.UserProperties.Find("OfficeLoc") = "Blg 4, 1234"

      -or-

   Item.GetInspector.ModifiedFormPages("Message").Controls _
   ("OfficeLoc").Text = "Blg 4, 1234"
				
nel primo esempio il campo di Ufficio viene impostato su un nuovo valore e la seconda riga modifiche controllo casella di testo proprietÓ Text il nuovo valore. PoichÚ il controllo Ŕ associato al campo, una modifica in una posizione viene applicata l'altro.

Suggerimenti per quando utilizzare ciascun metodo.

  • Quando si desidera modificare una "proprietÓ" (colore, visibilitÓ, grassetto, corsivo) di un controllo, Ŕ necessario utilizzare la sintassi di controllo. Modificando il campo non Ŕ possibile impostare le proprietÓ del controllo.
       Example:    Make the Office Location textbox not visible
    
       Correct:    Item.GetInspector.ModifiedFormPages("Message") _
                   .Controls("OfficeLoc").Visble = False
    
       Incorrect:  Item.UserProperties.Find("OfficeLoc").Visible = False
    					
  • Se si desidera modificare il valore dei dati (testo, numero, data) utilizzare la sintassi del campo.
       Example:    Change the office location to "Building 5"
    
       Preferred:  Item.UserProperties.Find("OfficeLoc") = "Building 5"
    
       Also works: Item.GetInspector.ModifiedFormPages("Message") _
                   .Controls("OfficeLoc").Text = "Buiding 5"
    
       Example:    Change the subject to "This is a subject"
    
       Preferred:  Item.Subject = "This is a subject"
    
       Also works: Item.GetInspector.ModifiedFormPages("Message") _
                   .Controls("Subject").Text = "This is a subject"
    					
  • A livello di programmazione utilizzando l'insieme di controlli, Ŕ necessario che il modulo sia aperto. Quando il form viene chiuso, i controlli non sono disponibili. Tuttavia, i campi sono sempre disponibili e i riferimenti al campo Ŕ possibile utilizzare nel codice sempre. Si supponga, ad esempio, per poter avviare da un elemento e scegliere un pulsante che modifica l'oggetto di un elemento diverso. Se si utilizzano campi, non Ŕ necessario scrivere codice per aprire il modulo. Se si accede al controllo, il codice deve includere righe da visualizzare il modulo. Visualizzare l'elemento richiede la maggiore quantitÓ di codice e pi¨ tempo. Campi funzionano se il form viene caricato o non, indipendentemente dalla pagina si trova il controllo e interessano tutti i controlli che visualizzano tale campo, non solo uno. Utilizzo dei campi assicura inoltre che gli altri campi calcolati dall'aggiornamento originale.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sulle risorse disponibili e sulle risposte alle domande pi¨ frequenti relative alle soluzioni di Microsoft Outlook, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base:
287530OL2002: Domande moduli personalizzati e soluzioni Outlook

ProprietÓ

Identificativo articolo: 290655 - Ultima modifica: giovedý 23 novembre 2006 - Revisione: 3.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Outlook 2002 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kbforms kbcontrol kbscript kbhowto KB290655 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 290655
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com