Transazione incompleta può contenere il numero elevato di blocchi e causare il blocco

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 295108 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Quando una transazione non viene completata perché timeout di una query o perché il batch viene annullato nel centro di una transazione senza l'istruzione COMMIT o ROLLBACK per completare la transazione, la transazione rimane aperta e tutti i blocchi acquisiti durante tale transazione continuano a essere mantenute. Le transazioni successive eseguite la stessa connessione vengono considerate come transazioni nidificate, in modo che tutti i blocchi acquisiti in queste transazioni completate non vengono rilasciati. Questo problema si ripete con tutte le transazioni eseguite dalla connessione stessa finché un ROLLBACK viene eseguito. Di conseguenza, un grande numero di blocchi passati, gli utenti vengono bloccati e le transazioni vengono persi, quali risultati nei dati che sono diversi da quello previsto.

Informazioni

Nell'esempio riportato di seguito viene illustrato il come i blocchi non vengono rilasciati come risultato di una transazione aperta non completa:
  1. Aprire SQL Server Query Analyzer, eseguire il batch seguente e annullare la transazione prima del completamento:
    Begin Tran
    Update authors set state = 'CA'
    waitfor delay "00:02:00" --Cancel the command
    Commit Tran
    					
  2. Visualizzare i blocchi vengono mantenuti eseguendo il comando seguente:
    sp_lock
    					
    è vedere che i blocchi vengono mantenuti per la tabella authors .

  3. Dalla stessa server id processo (SPID), eseguire il batch successivo:
    Begin Tran
    Update titleauthor set au_ord = 0
    Commit Tran - Completed transaction.
    					
  4. Visualizzare i blocchi vengono mantenuti eseguendo il comando seguente:
    sp_lock
    					
    è vedere che anche se l'ultima transazione completata, blocchi vengono mantenuti nelle tabelle authors e titleauthors . Il motivo è che la prima transazione non viene completata e quando la seconda transazione è stata eseguita dalla connessione stessa, essa veniva considerato come una transazione nidificata.

    È possibile visualizzare il numero di transazione verifica il @@ trancount variabile globale mediante l'istruzione seguente:
    select @@trancount
    					
    questa query restituisce 1, che indica che una transazione è in attesa.

    Eventuali ulteriori transazioni che vengono eseguite da questa connessione non vengono considerati come nidificato. I blocchi continuare ad accumulare e non vengono rilasciati finché non viene eseguita un ROLLBACK, il rollback della transazione più esterna o un punto di salvataggio.
Continuando con l'esempio, consente di visualizzare come un rollback può causare una transazione completata da negare eseguendo la seguente transazione dalla connessione stessa:
Begin Tran
Update titles set royalty = 0
Rollback
				
il rollback ripristina il batch alla transazione più esterna, anche se non vi è una transazione completata (2) in titleauthors . Il rollback della transazione completata si verifica perché la transazione completata viene considerata una transazione nidificata.

Per evitare questo tipo di problema, selezionare dopo ogni operazione per visualizzare se la transazione è completa utilizzando la seguente istruzione:
If @@trancount > 0 rollback
				

RIFERIMENTI

Per una descrizione di come monitorare i blocchi utilizzando gli script SQL in SQL Server 7.0 o SQL Server 2000, vedere i seguenti articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
251004Monitoraggio dei blocchi in SQL Server 7.0
271509Come monitorare i blocchi in SQL Server 2005 e in SQL Server 2000

Proprietà

Identificativo articolo: 295108 - Ultima modifica: venerdì 23 dicembre 2005 - Revisione: 3.5
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 2000 Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 7.0 Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 6.5 Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Developer Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Enterprise Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Express Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Workgroup Edition
Chiavi: 
kbmt kbinfo KB295108 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 295108
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com