XADM: Requisiti for Disabling the Recipient Update Service

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 296479 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In alcuni casi, ad esempio determinati scenari di hosting, si desideri disattivare il servizio aggiornamento destinatari (RUS) e utilizzare script o altri metodi per gestire le attivitÓ che in genere vengono eseguite dal servizio RUS. Lo scopo di questo articolo Ŕ per documentare le linee guida che Ŕ necessario seguire, nonchÚ di quali operazioni Ŕ necessario eseguire manualmente se si decide di utilizzare un metodo personalizzato anzichÚ il servizio aggiornamento destinatari per aggiornare gli oggetti di Active Directory.

In questo articolo vengono trattati i seguenti argomenti:
  • Non disattiva l'azienda RUS
  • Applicazione dei criteri destinatario
  • Attributi richiesto su tutti gli oggetti abilitati all'utilizzo delle cassette postali e abilitato
  • Ulteriori attributi richiesto su agli utenti abilitati per cassette postali
  • Ulteriori attributi necessari su abilitato, utenti e contatti
  • Ulteriori attributi richiesto su gruppi abilitati alla posta
  • Attributi richiesto su cartelle pubbliche abilitato
  • Applicazione dei criteri elenco di indirizzi
  • Appartenenza al gruppo nascosto
  • Nascondere oggetti da elenchi di indirizzi
  • Gestire l'appartenenza dei gruppi di server di Exchange 2000 Enterprise
  • Riferimenti

Informazioni

Di seguito sono riportate le linee guida e le attivitÓ che vengono in genere gestite dal servizio RUS. Se si sceglie di impostare la pianificazione del RUS di dominio su mai, il processo necessario eseguire tutte queste funzioni.

Non disattiva l'azienda RUS

Esistono due tipi di Servizi aggiornamento destinatari. Uno Ŕ responsabile dell'elaborazione gli oggetti di sistema di Exchange 2000 nel contenitore della configurazione e l'altro Ŕ responsabile dell'elaborazione destinatari in ciascun dominio. ╚ presente solo uno del primo tipo nell'intero insieme di strutture Microsoft Windows 2000 perchÚ Ŕ presente un solo contenitore di configurazione. Questo Ŕ il servizio aggiornamento destinatari Enterprise e non deve essere disattivato. Questo significa anche che non eliminare il criterio destinatario predefinito, perchÚ il servizio aggiornamento destinatari Enterprise Ŕ necessario per elaborare gli oggetti nel contenitore della configurazione.

Applicazione dei criteri destinatario

Tutti gli oggetti abilitati all'utilizzo della cassetta postale e abilitato all'utilizzo della posta elettronica devono dispongono di un minimo insieme di attributi impostati correttamente per consentire tutti i componenti di Exchange 2000 funzionare correttamente. Alcuni di questi attributi sono comuni agli oggetti abilitati all'utilizzo della cassetta postale sia abilitato all'utilizzo della posta elettronica e alcuni sono specifici di oggetti abilitati all'utilizzo della cassetta postale o sia abilitato all'utilizzo della posta elettronica.

Attributi richiesto su tutti gli oggetti abilitati per la posta e di abilitati per cassette postali

╚ importante comprendere la differenza tra un utente abilitato alla cassetta postale e un utente abilitato all'utilizzo della posta elettronica o un contatto. Un utente abilitati all'utilizzo della cassetta postale, effettivamente, memorizza i messaggi sul server Exchange 2000 le informazioni di Exchange 2000 archivio. Un utente abilitato all'utilizzo della posta elettronica o un contatto Ŕ un riferimento a un indirizzo all'esterno dell'organizzazione Exchange 2000. Gli utenti abilitati all'utilizzo della posta elettronica non dispongono di qualsiasi spazio di archiviazione nel server di Exchange 2000, ma sono un modo semplice per inviare posta a una destinazione all'esterno dell'organizzazione Exchange 2000 locale. Un utente pu˛ essere presente abilitati all'utilizzo della cassetta postale o abilitato all'utilizzo della posta elettronica, ma non entrambi. I contatti possono solo essere abilitato all'utilizzo della posta elettronica; non possono essere abilitati all'utilizzo della cassetta postale.

╚ necessario impostare gli attributi seguenti su tutti i abilitato all'utilizzo della posta elettronica o di un oggetti abilitati alle cassette postali:
  • legacyExchangeDN
  • proxyAddresses
  • textEncodedORAddress
  • posta elettronica
  • mailNickname
  • displayName
Di seguito Ŕ riportato una breve spiegazione della formattazione corretta di questi attributi. Non deve essere una specifica completa per la formattazione corretta degli attributi.

legacyExchangeDN
Sintassi di attributo : valore del singolo stringa senza distinzione tra maiuscole e minuscole

Il legacyExchangeDN Ŕ il nome distinto di tipo Exchange 2000 l'oggetto. Ad esempio:
/ o = Organization / ou = AdministrativeGroup / cn = RecipientContainer / cn = mailNickname
Anche se la sintassi LDAP (Lightweight Directory Access Protocol) di questo attributo Ŕ una stringa senza distinzione tra maiuscole e minuscole, Ŕ consigliabile che Ŕ utilizzare lettere minuscole per i delimitatori, ad esempio "o", "ou" e "cn" e di mantenere il caso di organizzazione e i gruppi amministrativi. L'organizzazione e la nomi dei gruppi amministrativi devono corrispondere i valori della propria organizzazione e gruppo amministrativo vengono conservati in Active Directory. Se si tratta di un'organizzazione mista di Exchange 2000 e Microsoft Exchange Server 5.5, assicurarsi che che i valori che Ŕ possibile impostare sono coerenti con gli oggetti esistenti dalla directory di Exchange Server 5.5.
proxyAddresses
Sintassi di attributo : stringa Unicode multivalore

L'attributo proxyAddresses contiene tutti gli indirizzi di posta elettronica possono essere utilizzati per inviare posta a questo destinatario. Il formato di questo attributo Ŕ PREFIX: proxy, dove PREFIX Ŕ il SMTP, X 400, GWISE, NOTES, o indirizzo di un altro tipo. Come minimo, un oggetto di posta elettronica contenga un indirizzo di tipo X 400 e SMTP. O altri tipi di indirizzi proxy secondari aggiuntivi SMTP sono inoltre possibile includere, se il Supervisore sistema Ŕ possibile generare il tipo di indirizzo corretto. Un esempio generico e specifico di un SMTP valido e X 400 voce sono:
SMTP: user@company.com
X 400: c = IT; a =; p = Organization; o = AdministrativeGroup; s = Surname; g = GivenName

SMTP:User@Microsoft.com
X 400: c = IT; a =; p = organizzazione; o = Exchange; s = Cognome; g = nome
L'indirizzo SMTP primario dovrebbe essere il tutte le lettere maiuscole "SMTP" indirizzo. Gli ulteriori indirizzi proxy SMTP devono iniziare in lettere minuscole: smtp.
textEncodedORAddress
Sintassi di attributo : stringa Unicode a valore singolo

L'attributo di textEncodedORAddress contiene l'indirizzo X.400 primario, anche contenuta nel campo proxyAddresses . Il formato dell'indirizzo X.400 Ŕ analogo a quello utilizzato in proxyAddresses .
posta elettronica
Sintassi di attributo : stringa Unicode a valore singolo

L'attributo di posta elettronica contiene l'indirizzo SMTP primario dell'oggetto. Questo attributo non Ŕ un prefisso di indirizzo e contiene solo l'indirizzo di SMTP. Ad esempio:
utente@Microsoft.com
mailNickname
Sintassi di attributo : stringa Unicode a valore singolo

L'attributo mailNickname Ŕ simile al campo alias o UID , in Exchange Server 5.5. L'attributo ha una lunghezza massima di 64 caratteri. Se l'oggetto Ŕ abilitati all'utilizzo della cassetta postale, l'attributo mailNickname Ŕ inoltre possibile generare l'URL per accedere alla cassetta postale. Ad esempio, un URL sarÓ nel formato:
http:// servername nomeserver/Exchange / mailnickname
displayName
Sintassi di attributo : stringa Unicode a valore singolo

L'attributo di displayName contiene il nome di visualizzazione dell'oggetto come appare nell'elenco indirizzi globale e di eventuali altri elenchi di indirizzi che l'oggetto Ŕ un membro di.

Ulteriori attributi richiesto su utenti abilitati all'utilizzo delle cassette postali

In aggiunta agli attributi precedenti, tutti gli utenti abilitati all'utilizzo della cassetta postale devono disporre dei seguenti attributi correttamente impostato:
  • msExchHomeServerName
  • homeMDB
  • homeMTA
  • msExchUserAccountControl
  • msExchMasterAccountSid
  • msExchMailboxGuid
Di seguito Ŕ riportato una breve spiegazione della formattazione corretta di questi attributi. Non deve essere una specifica completa per la formattazione corretta degli attributi.

msExchHomeServerName
Sintassi di attributo : stringa Unicode a valore singolo

L'attributo di msExchHomeServerName contiene il nome distinto di Exchange 2000-stile del server che contiene la cassetta postale dell'utente. Ad esempio:
/ o = Organization / ou = AdministrativeGroup / cn = Configuration/cn = Servers/cn = ServerName
homeMDB
Sintassi di attributo : nome distinto

L'attributo homeMDB contiene un collegamento di nome distinto all'archivio di cassette postali che contiene la cassetta postale dell'utente. Il valore di questo attributo deve corrispondere esattamente distinto dell'oggetto archivio cassette postali in Active Directory. Ad esempio:
CN = MailboxStore CN = StorageGroup, CN = InformationStore, CN = ServerName, CN = Servers, CN = AdministrativeGroup, CN = Administrative Groups, CN = Organization, CN = Microsoft Exchange, CN = Services, CN = Configuration, DC = domain, DC = com
homeMTA
Sintassi di attributo : nome distinto

L'attributo homeMTA contiene un collegamento di nome distinto all'agente di trasferimento messaggi (MTA) sul server che contiene cassetta postale dell'utente. Il valore dell'attributo corrisponda esattamente al nome distinto dell'oggetto MTA in Active Directory. Ad esempio:
CN = Microsoft MTA, CN = ServerName, CN = Servers, CN = AdministrativeGroup, CN = Administrative Groups, CN = Organization, CN = Microsoft Exchange, CN = Services, CN = Configuration, DC = domain, DC = com
msExchUserAccountControl Sintassi di attributo : valore integer a valore singolo

L'attributo msExchUserAccountControl viene utilizzato dall'archivio informazioni per determinare se utilizzare objectSid o di msExchMasterAccountSid quando l'impostazione o la lettura di informazioni archivio autorizzazioni. Questo attributo ha due valori possibili:
  • 0: Si tratta di un utente abilitato
  • 2: Questo Ŕ un utente disabilitato
I termini "attivato utente" e "utente disabilitati" si riferiscono solo a indica se l'account utente Microsoft Windows NT pu˛ essere utilizzata per accedere al dominio o non. Il servizio aggiornamento destinatari sono responsabile di aggiornare automaticamente il valore ogni volta che un account utente viene creato, attivato o disattivato. ╚ inoltre necessario verificare che il valore di msExchUserAccountControl sia impostato quando l'utente Ŕ abilitato per le cassette postali e aggiornati se un utente Ŕ attivato o disattivato. Il RUS determina questo valore selezionando il secondo bit (0 x 2) del valore di userAccountControl . Se il 0 x 2 bit non Ŕ impostata, l'account Ŕ attivato. Se il 0 x 2 bit Ŕ impostato, l'account Ŕ disattivato.

Se msExchUserAccountControl Ŕ impostato su 0, questo Ŕ un account utente abilitato e l'archivio informazioni fa riferimento a objectSid dell'utente quando viene letto o impostazione delle autorizzazioni di archivio informazioni. Se msExchUserAccountControl Ŕ impostata su 2, si tratta di un utente disattivato e i riferimenti dell'archivio informazioni impostata dell'ID di protezione (SID) nella finestra di msExchMasterAccountSid quando Ŕ la lettura o impostazione delle informazioni di archivio autorizzazioni. msExchMasterAccountSid Sintassi di attributo : SID a valore singolo

Nota : il servizio aggiornamento destinatari non imposta msExchMasterAccountSid. Questo attributo viene inserito da entrambi di Active Directory Connector (ADC), o quando un amministratore concede un utente il diritto di account esterno associato di autorizzazioni di cassetta postale di un utente. In questo articolo vengono citate dell'attributo msExchMasterAccountSid causa della relativa relazione con altri attributi che compila il RUS.

Se l'account utente Ŕ un utente disabilitato e pertanto msExchUserAccountControl Ŕ impostato su 2, Ŕ necessario popolare l'attributo msExchMasterAccountSid . Se msExchUserAccountControl Ŕ impostato su 0, il valore msExchMasterAccountSid non deve essere compilato. L'attributo ha due possibili categorie dei valori, a seconda di come verrÓ utilizzata la cassetta postale associata all'utente.
  • Se la cassetta postale Ŕ una cassetta postale per la risorsa, msExchMasterAccountSid sia in deve di contenere SID il noto Microsoft Windows 2000 "Automatica", acronimo di "Principal Self".
    • La definizione di un account di risorsa Ŕ un account utente disabilitati che non viene utilizzato per effettivamente accedere al dominio, ma Ŕ invece un segnaposto per una cassetta postale a cui altri utenti all'interno dell'organizzazione di Exchange 2000 dispongono di diritti delegati.
    • Non Ŕ possibile concedere un'autorizzazione di account di risorsa per l'accesso ad altre risorse.
    • Il SID Self pu˛ essere impostato come di msExchMasterAccountSid su pi¨ account di risorsa perchÚ il self non Ŕ un SID effettivo, ma consente di fare riferimento objectSid per l'oggetto su cui Ŕ impostata, sempre che sarÓ univoco.
    • Il valore esadecimale del SID Self Ŕ:
      0 x 01 0 x 01 0 x 00 0 x 00 0 x 00 0 x 00 0 x 05 0 x 00 0 x 00 0x0a 0 x 00 0 x 00
      Per ulteriori informazioni sui SID conosciuti, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
      243330Identificatori di protezione conosciuti nei sistemi operativi Windows Server
  • Se la cassetta postale appartiene a un utente che non rientra l'insieme di strutture locale di Windows 2000, msExchMasterAccountSid deve contenere il SID dell'account utente esterno.
    • In questo caso, l'account utente disattivato non viene inoltre utilizzato per accedere direttamente, ma invece questa configurazione consente a un utente di fuori dell'insieme di strutture proprietario di una cassetta postale di Exchange 2000 all'interno dell'organizzazione.
    • L'account utente esterno pu˛ essere un utente di Windows 2000 da un insieme di strutture separato, o un account utente di Windows NT 4.0.
    • Se il valore di msExchMasterAccountSid Ŕ il SID di un account esterno, il valore deve essere univoco. Non si dispone pi¨ di un account utente disabilitato con lo stesso SID in msExchMasterAccountSid nell'intero insieme di strutture.
    • L'attributo msExchMasterAccountSid non deve fare riferimento un'identitÓ di protezione (utente o gruppo) in un insieme di strutture locale, ad eccezione di identitÓ di protezione esterne.
    • L'account esterno specificato nell'attributo msExchMasterAccountSid deve inoltre concessa il diritti "Accesso completo alle cassette postali" nel descrittore di protezione di cassette postali.
  • ╚ necessario scrivere il SID in formato binario, non protezione descrittore definition language (SDDL) formato.
msExchMailboxGuid
Sintassi di attributo : stringa di ottetti a valore singolo

Quando si crea un utente abilitato alla cassetta postale, Ŕ necessario impostare il valore msExchMailboxGuid per un identificatore univoco globale (GUID) in formato binario. Il GUID msExchMailboxGuid verrÓ impostato come il GUID dell'oggetto cassetta postale all'interno dell'archivio informazioni di Exchange 2000. Dopo aver creato l'oggetto archivio di informazioni, questo valore Ŕ come il sistema determina che l'oggetto archivio di informazioni Ŕ collegato all'oggetto directory. Il msExchMailboxGuid non deve essere modificato dopo aver inizialmente impostato. Modifica il msExchMailboxGuid su un utente abilitati all'utilizzo della cassetta postale esistente dissocia tale utente con l'oggetto cassetta postale nell'archivio informazioni di Exchange 2000.
Nota : l'attributo targetAddress non deve essere impostato su un utente abilitato alla cassetta postale.

Ulteriori attributi necessari su abilitato alla posta utenti e contatti

In aggiunta agli attributi precedenti, utenti abilitati su posta elettronica e contatti devono avere l'attributo targetAddress impostate correttamente.

Di seguito Ŕ riportato una breve spiegazione della formattazione corretta di questo attributo. Non deve essere una specifica completa per la formattazione corretta dell'attributo.

targetAddress
Sintassi di attributo : stringa Unicode a valore singolo

Il valore dell'attributo targetAddress Ŕ l'indirizzo dell'utente che Ŕ all'esterno dell'organizzazione di Exchange 2000 locale da inviare per posta elettronica. Quando di posta elettronica viene inviato all'utente abilitato all'utilizzo della posta elettronica o contatti, la posta viene reindirizzata all'indirizzo contenuti nel campo targetAddress . Il formato del campo Ŕ simile al formato utilizzato nel campo proxyAddresses . Di seguito Ŕ riportati esempi di generali e specifici di targetAddress :
PREFIX: Address

SMTP:User@externalcompany.com

Ulteriori attributi richiesto su gruppi abilitati alla posta

Gruppi abilitati all'utilizzo della posta elettronica Ŕ necessario solo gli oggetti abilitati all'utilizzo della posta elettronica e di attributi necessari su tutti i abilitati all'utilizzo della cassetta postale. Esistono due attributi facoltativi che Ŕ possibile utilizzare per impostare il server di espansione per il gruppo se si sceglie cosý. Tuttavia, il servizio aggiornamento destinatari non sono responsabile dell'impostazione questi, nÚ i servizio aggiornamento destinatari aggiornerÓ uno se l'altro Ŕ giÓ impostato.

msExchExpansionServerName
Sintassi di attributo : stringa Unicode a valore singolo

L'attributo msExchExpansionServerName contiene il nome di distinto di Exchange 2000-stile del server che Ŕ responsabile dell'espansione l'appartenenza al gruppo di questo gruppo abilitato all'utilizzo della posta elettronica per il recapito della posta. La sintassi di questo attributo Ŕ simile a msExchHomeServerName .
homeMTA
sintassi di attributo : distinto nome

L'attributo di homeMTA contiene un collegamento di nome distinto per il servizio MTA sul server che Ŕ responsabile dell'espansione dell'appartenenza al gruppo. La sintassi di questo attributo Ŕ lo stesso il homeMTA .

Attributi richiesto su cartelle pubbliche abilitate alla posta

Quando si crea una cartella pubblica utilizzando un client o il gestore di sistema, di homeMDB , displayName , gli attributi legacyExchangeDN , mailNickname e targetAddress sono giÓ impostati.

Potrebbe essere necessario impostare correttamente i seguenti attributi sull'oggetto cartella pubblica per inviare posta elettronica direttamente alla cartella pubblica:
  • posta elettronica
  • proxyAddresses
  • textEncodedORAddress

Applicazione dei criteri elenco di indirizzi

Per gli oggetti abilitati all'utilizzo della cassetta postale e abilitato all'utilizzo della posta elettronica da visualizzare in elenco indirizzi globale e qualsiasi altro indirizzo elenchi, il RUS applica in genere ogni criterio di elenco indirizzi ogni oggetto per determinare quali elenchi di indirizzi un oggetto deve essere membro di. Quando il servizio aggiornamento destinatari determina che un utente deve appartenere a un elenco indirizzi globale o elenco di indirizzi, aggiunge il nome distinto dell'elenco indirizzi globale o l'indirizzo nell'attributo showInAddressBook sull'oggetto abilitati all'utilizzo della cassetta postale o abilitato all'utilizzo della posta elettronica. Se il servizio aggiornamento destinatari sono disattivato, Ŕ necessario impostare manualmente l'attributo showInAddressBook di oggetti abilitati all'utilizzo della cassetta postale e abilitato all'utilizzo della posta elettronica.

showInAddressBook
Sintassi di attributo : multivalore nome distinto

Il valore di showInAddressBook Ŕ un collegamento a ogni elenco elenco indirizzi globale o l'indirizzo che l'oggetto abilitati all'utilizzo della cassetta postale o abilitato all'utilizzo della posta elettronica Ŕ un membro di. Si tratta di un attributo multivalore, pertanto un oggetto pu˛ essere membro di pi¨ di un elenco di indirizzi. Tuttavia, un oggetto Ŕ in genere solo un oggetto di un elenco indirizzi globale. Di seguito Ŕ un esempio di un valore possibile per showInAddressBook :
CN = Default Global Address List, CN = tutti gli elenchi indirizzi globali, CN = Address Lists Container, CN = organizzazione, CN = Microsoft Exchange, CN = Services, CN = Configuration, DC = domain, DC = com

Appartenenza al gruppo nascosto

Il RUS Ŕ responsabile della gestione di nascondere e rivelare dell'appartenenza al gruppo quando la visualizzazione delle proprietÓ di un gruppo abilitato all'utilizzo della posta elettronica da un client di posta elettronica. Se l' attributo booleano hideDLMembership Ŕ impostata su TRUE, gli indicatori di RUS un descrittore di speciale di protezione non canonico dell'oggetto di gruppo in Active Directory per assicurarsi che il server di Exchange 2000 possano accedere a tutti gli attributi di gruppo, ma gli utenti normali non potranno visualizzare l'appartenenza al gruppo.

Se prevede di utilizzare l'attributo hideDLMembership e il servizio aggiornamento destinatari sono disattivato, Ŕ necessario impostare i descrittori di protezione manualmente su gruppi in base al fatto hideDLMembership sia TRUE o FALSE. ╚ inoltre necessario aggiornare il descrittore di protezione se il valore dei hideDLMembership attributo delle modifiche del gruppo.

Per ulteriori informazioni riguardanti il formato dei descrittori di protezione su gruppi con appartenenza nascosta, fare clic numero articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
253827XADM: Exchange nasconde l'appartenenza a Active Directory di gruppo

Nascondere oggetti da elenchi di indirizzi

Il servizio aggiornamento destinatari sono responsabile del monitoraggio il valore del attributo booleano mxExchHideFromAddressLists e se il valore Ŕ TRUE, rimuove tutti gli elenchi indirizzi dall'attributo showInAddressBook sull'oggetto abilitati all'utilizzo della cassetta postale o abilitato all'utilizzo della posta elettronica. Successivamente, se il valore di msExchHideFromAddressLists cambia in un secondo momento, il servizio aggiornamento destinatari consente di ripopolare l'attributo showInAddressBook dell'oggetto.

Si prevede di utilizzare l'attributo msExchHideFromAddressLists , Ŕ necessario manualmente popolare o deselezionare l'attributo showInAddressBook dell'oggetto in base allo stato dell'attributo msExchHideFromAddressLists .

Gestire l'appartenenza dei gruppi di server di Exchange 2000 Enterprise

Il servizio aggiornamento destinatari sono responsabile della gestione dell'appartenenza di tutti i gruppi server di Exchange 2000 Enterprise nell'insieme di strutture.

Quando si eseguire setup /domainprep in un dominio o si installa il primo server di Exchange 2000 in un dominio, vengono creati due gruppi:
  • Exchange Domain Servers

    Questo gruppo contiene tutti i server di Exchange 2000 nel dominio locale.
  • Exchange Enterprise Servers

    Questo gruppo contiene il gruppo di server di dominio di Exchange 2000 per ogni dominio dotato di un server di Exchange 2000 installato, o per il quale Ŕ stato eseguito setup /domainprep nel dominio
Ogni volta che nuovi gruppi di Exchange Domain Servers ed Exchange Enterprise Servers sono creati in un nuovo dominio, il servizio aggiornamento destinatari sono responsabile di eseguire le operazioni seguenti:
  • Aggiungere il tutti i gruppi Exchange Domain Servers esistenti al gruppo Exchange Enterprise Servers nel nuovo dominio.
  • Consente di aggiungere i gruppi Exchange Domain Servers del nuovo dominio a tutti i i gruppi Exchange Enterprise Servers esistenti nell'insieme di strutture.
╚ necessario mantenere l'appartenenza al gruppo Exchange Enterprise Servers manualmente per tutti i domini quando si disattiva il servizio aggiornamento destinatari del dominio.

Per ulteriori informazioni sul servizio aggiornamento destinatari, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
253838XADM: Come il servizio di aggiornamento destinatari applicare i criteri di sistema
253828XADM: How the Recipient Update Service compila gli elenchi di indirizzi
253827XADM: Exchange nasconde l'appartenenza a Active Directory di gruppo
253770XADM: AttivitÓ eseguite dal servizio aggiornamento destinatari

ProprietÓ

Identificativo articolo: 296479 - Ultima modifica: sabato 28 ottobre 2006 - Revisione: 3.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange 2000 Server Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kbinfo KB296479 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 296479
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com