HOW TO: Configurare il server virtuale SMTP per recapito messaggi

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 303734 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Dopo che Ŕ stata aperta una connessione e il server ricevente ha comunicato di essere pronto a ricevere dati, Ŕ possibile trasmettere i messaggi per il recapito. In questo articolo viene descritto come recapitare i messaggi.

Configurare tenta di Riprova e intervalli

Se un messaggio non pu˛ essere recapitato al primo tentativo, il servizio Microsoft SMTP (Simple Mail Transport Protocol) invia nuovamente dalla directory della coda dopo un periodo di tempo specificato. ╚ possibile impostare l'intervallo tra tentativi di recapito e inoltre definire il numero di volte per tentare di recapitare un messaggio. Una volta raggiunto il limite, il rapporto di mancato recapito (NDR) e i messaggi vengono inviati alla directory di posta scartata.

╚ possibile utilizzare queste impostazioni per aumentare la velocitÓ di output del server, ma queste impostazioni solo per i messaggi in uscita e non hanno alcun effetto sulla frequenza in cui gli altri server elaborano i messaggi in arrivo. Per configurare queste impostazioni, attenersi alla seguente procedura:
  1. In Microsoft Management Console (MMC), fare clic per selezionare il server virtuale SMTP e quindi scegliere ProprietÓ dal menu azione .
  2. Fare clic sulla scheda recapito .
  3. Per Intervallo primo tentativo (min.) , digitare un valore per la volta tentare il recapito prima della registrazione la prima notifica. Il valore predefinito Ŕ 15 minuti.
  4. Per l' intervallo tra primo e secondo tentativo (min.) , digitare un valore per la volta tentativo di recapito prima di registrare la notifica di seconda. Il valore predefinito Ŕ 30 minuti, ossia 30 minuti dopo il primo intervallo di tentativi.
  5. Per terzo intervallo tra tentativi (minuti ), digitare un valore per il tempo di tenta di consegna prima della registrazione la terza notifica. Il valore predefinito Ŕ 60 minuti, ossia 60 minuti dopo il secondo intervallo di tentativi.
  6. Per successivi intervallo tra i tentativi (minuti) , digitare un valore per la volta tentare il recapito prima di inviare una notifica. Il valore predefinito Ŕ 240 minuti.

Impostazione del conteggio hop dei messaggi

Quando un messaggio viene recapitato, pu˛ essere instradata a un numero di server prima di raggiungere la destinazione finale. ╚ possibile stabilire quanti server Ŕ consentito passare attraverso il messaggio. Questo Ŕ denominato il numero di hop. Per impostare il conteggio hop dei messaggi, attenersi alla seguente procedura:
  1. In MMC, fare clic per selezionare il server virtuale SMTP e quindi scegliere ProprietÓ dal menu azione .
  2. Nella scheda recapito , fare clic su Avanzate per aprire la finestra di dialogo Impostazioni avanzate recapito .
  3. Per numero massimo di hop , digitare un valore per il numero di hop che pu˛ richiedere un messaggio tra i server di origine e di destinazione. Il valore predefinito Ŕ 15 hop.
Nota: Dopo avere impostato il numero di hop, il server SMTP conta gli hop elencati i campi di ricevuti dell'intestazione del messaggio. Quando il numero di campi ricevuti supera l'impostazione del conteggio massimo di hop, il messaggio viene restituito al mittente con un rapporto di mancato recapito.

Impostare il dominio di mascheramento

Il dominio di mascheramento sostituisce qualsiasi nome di dominio locale utilizzato nelle righe Mail From del protocollo. La sostituzione avviene solo al primo hop.
  1. In MMC, fare clic per selezionare il server virtuale SMTP e quindi scegliere ProprietÓ dal menu azione .
  2. Nella scheda recapito , fare clic su Avanzate per aprire la finestra di dialogo Impostazioni avanzate recapito .
  3. Per dominio di mascheramento , digitare un nome di dominio che si desidera visualizzare nelle intestazioni dei messaggi anzichÚ il nome effettivo del dominio.
Nota : tutte le risposte a tali messaggi instradate attraverso il server virtuale SMTP che utilizza il dominio di mascheramento.

Impostare un nome completo di dominio

All'avvio, il nome Ŕ indicato nella scheda Identificazione rete della finestra di dialogo ProprietÓ del sistema viene utilizzato automaticamente per il nome di dominio completo (FQDN). Se si modifica il nome (manualmente o collegandosi a un dominio Microsoft Windows 2000), il nuovo nome viene utilizzato automaticamente per il nome FQDN al successivo riavvio il computer. Non si dispone eseguire qualsiasi azione per aggiornare il nome FQDN del server virtuale.

Per ignorare l'uso automatico dei nomi di computer e dominio nella scheda Identificazione rete , Ŕ necessario modificare il nome FQDN nella finestra di dialogo Impostazioni avanzate recapito (ci˛ avviene tramite la scheda recapito ). Il servizio Microsoft SMTP pu˛ quindi utilizzare tale nome anzichÚ il nome specificato nella scheda Identificazione di rete . Per impostare il nome di dominio completo, attenersi alla seguente procedura:
  1. In MMC, fare clic per selezionare il server virtuale SMTP e quindi scegliere ProprietÓ dal menu azione .
  2. Nella scheda recapito , fare clic su Avanzate per aprire la finestra di dialogo Impostazioni avanzate recapito .
  3. Nome dominio completo digitare il nome di dominio completo.


Configurare uno SmartHost

╚ possibile instradare tutti i messaggi in uscita domini remoti attraverso un host smart instead of inviarli direttamente al dominio. Questo consente di instradare i messaggi tramite una connessione che potrebbe essere pi¨ diretta o meno costosa di altre route. La smart host Ŕ simile all'opzione del dominio di route per domini remoti. La differenza sta routing che una volta designato un smart host, tutti i messaggi in uscita vengono effettuati a tale server. Con un dominio di routing, solo i messaggi per il dominio remoto vengono inviati a un server specifico.

Se si imposta un smart host, Ŕ comunque possibile designare una route diversa per un dominio remoto. L'impostazione del dominio di route ha la precedenza il smart host impostazione. Per impostare una smart host, attenersi alla seguente procedura:
  1. In MMC, fare clic per selezionare il server virtuale SMTP e quindi scegliere ProprietÓ dal menu azione .
  2. Nella scheda recapito , fare clic su Avanzate per aprire la finestra di dialogo Impostazioni avanzate recapito .
  3. In smart host , digitare il nome del server smart host. ╚ possibile digitare una stringa per rappresentare un nome oppure Ŕ possibile digitare un indirizzo IP.
  4. Se si desidera che il servizio Microsoft SMTP per tentare di recapitare i messaggi remoti direttamente prima li inoltra al server smart host, quindi per selezionare la casella di controllo tenta recapito diretto prima di inviare a smart host . L'impostazione predefinita consiste nell'inviare tutti i messaggi remoti per la smart host, non tentare di consegna diretta.
Nota: ╚ possibile identificare il smart host tramite il nome di dominio completo o tramite un indirizzo IP. Si noti che se si modifica l'indirizzo IP, Ŕ necessario inoltre modificarla su ciascun server virtuale. Se si utilizza un indirizzo IP, racchiuderlo tra parentesi ([]) per migliorare le prestazioni del sistema. Servizio Microsoft SMTP cerca prima un nome di server, quindi un indirizzo IP. Le parentesi identificano il valore come indirizzo IP, in modo che la ricerca DNS viene ignorata.

Attivare una ricerca DNS inversa

Se si seleziona questa opzione, il servizio Microsoft SMTP tenta di verificare che l'indirizzo IP del client corrisponda a quello di host o il dominio Ŕ inviato dal client nel comando EHLO o HELO.

Nota: PoichÚ questa funzionalitÓ verifica gli indirizzi di tutti i messaggi in arrivo, Ŕ pu˛ influire l'utilizzo sulle prestazioni di servizio Microsoft SMTP. Deselezionare la casella di controllo per disattivare la funzionalitÓ.

Se la ricerca DNS inversa ha esito positivo, l'intestazione RECEIVED rimane intatto. Se la verifica ha esito negativo, "non verificato" verrÓ visualizzato dopo l'indirizzo IP nell'intestazione Received del messaggio. Per attivare la ricerca DNS inversa, attenersi alla seguente procedura:
  1. In MMC, fare clic per selezionare il server virtuale SMTP e quindi scegliere ProprietÓ dal menu azione .
  2. Nella scheda recapito , fare clic su Avanzate per aprire la finestra di dialogo Impostazioni avanzate recapito .
  3. Fare clic per selezionare la casella di controllo Esegui ricerca DNS al contrario sui messaggi in arrivo .

ProprietÓ

Identificativo articolo: 303734 - Ultima modifica: lunedý 3 dicembre 2007 - Revisione: 3.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Internet Information Services 6.0
  • Microsoft Internet Information Services 5.0
Chiavi:á
kbmt kbhowto kbhowtomaster KB303734 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 303734
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com