HOW TO: Configurare TCP/IP per Bilanciamento carico di rete

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 303817 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo Ŕ stato precedentemente pubblicato con il codice di riferimento I303817
Questo articolo Ŕ stato archiviato. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritto come configurare il protocollo TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet Protocol) per Bilanciamento carico di rete, che rappresenta in genere l'ultimo passaggio della procedura di installazione di Bilanciamento carico di rete.

╚ possibile utilizzare Bilanciamento carico di rete per diffondere le richieste in arrivo su un massimo di 32 server. Questa funzionalitÓ consente di espandere servizi a livello aziendale, quali server Web, servizi Terminal e server multimediali, garantendo una rapida risposta dei server anche in situazioni di sovraccarico.

Bilanciamento carico di rete rileva automaticamente il malfunzionamento di un server e riassegna rapidamente il traffico dei computer client tra i server rimanenti, garantendo in tal modo l'esecuzione senza interruzioni dei programmi business critical.

Configurazione di TCP/IP per Bilanciamento carico di rete

Sono disponibili procedure diverse a seconda del numero di schede.

Per configurare TCP/IP per Bilanciamento carico di rete su una singola scheda di rete

  1. Fare clic su Connessioni di rete.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla Connessione alla rete locale (LAN) sulla quale Ŕ installato Bilanciamento carico di rete, quindi scegliere ProprietÓ.
  3. Nella finestra di dialogo ProprietÓ - Connessione alla rete locale (LAN) fare clic su Protocollo Internet (TCP/IP), quindi scegliere ProprietÓ.
  4. Nella casella Indirizzo IP immettere l'indirizzo specificato come indirizzo IP dedicato nella casella di gruppo Parametri host della finestra di dialogo ProprietÓ - Bilanciamento carico di rete. Se l'indirizzo corretto Ŕ giÓ stato immesso, non modificarlo.
  5. Nella casella Subnet mask digitare le informazioni relative a subnet mask e gateway predefinito per la rete TCP/IP. Fare clic sul pulsante Avanzate e scegliere Aggiungi.
  6. Immettere l'indirizzo IP del cluster nello spazio relativo all'indirizzo IP, seguito dalla subnet mask appropriata e, se necessario, dal gateway predefinito. Questo indirizzo IP corrisponde all'indirizzo IP primario del cluster immesso nella casella di gruppo Parametri cluster della finestra di dialogo ProprietÓ - Bilanciamento carico di rete.
  7. Configurare eventuali altri indirizzi IP per il cluster, se ad esempio si esegue un server Web multihomed nella finestra di dialogo Impostazioni TCP/IP avanzate.

Per configurare TCP/IP per Bilanciamento carico di rete su pi¨ schede di rete

  1. Fare clic su Connessioni di rete.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla Connessione alla rete locale (LAN) sulla quale Ŕ installato Bilanciamento carico di rete, quindi scegliere ProprietÓ.
  3. Nella finestra di dialogo ProprietÓ - Connessione alla rete locale (LAN) scegliere Protocollo Internet (TCP/IP), quindi scegliere ProprietÓ.
  4. Nella casella Indirizzo IP immettere l'indirizzo specificato come indirizzo IP primario nella casella di gruppo Parametri cluster della finestra di dialogo ProprietÓ - Bilanciamento carico di rete. Se l'indirizzo corretto Ŕ giÓ stato immesso, non modificarlo.

    NOTA: Ŕ anche possibile digitare in questo spazio l'indirizzo IP dedicato, ovvero quello specificato nella casella di gruppo Parametri host della finestra di dialogo ProprietÓ - Bilanciamento carico di rete, e attendere a digitare l'indirizzo IP primario del cluster nella finestra di dialogo Impostazioni TCP/IP avanzate.
  5. Nella casella Subnet mask digitare le informazioni relative a subnet mask e gateway predefinito per la rete TCP/IP.
  6. Per configurare eventuali altri indirizzi IP virtuali per il cluster, se ad esempio si esegue un server Web multihomed, fare clic su Avanzate, quindi scegliere Aggiungi. ╚ quindi possibile specificare altri indirizzi IP virtuali per la scheda di rete in uso e fornire ulteriori informazioni necessarie.

Risoluzione dei problemi

  • TCP/IP Ŕ l'unico protocollo di rete che deve essere presente sulla scheda cluster. Non aggiungere altri protocolli, quali IPX (Internetwork Packet Exchange) a questa scheda.
  • ╚ fondamentale immettere dapprima l'indirizzo IP dedicato nella finestra di dialogo ProprietÓ protocollo Internet (TCP/IP) e non nella finestra di dialogo Impostazioni TCP/IP avanzate, in modo che tutte le connessioni in uscita effettuate per conto di questo host, ad esempio Telnet o FTP (File Transfer Protocol), vengano avviate con questo indirizzo.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 303817 - Ultima modifica: mercoledý 5 febbraio 2014 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
  • Microsoft Windows 2000 Server
Chiavi:á
kbnosurvey kbarchive kbhowtomaster KB303817
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com