I criteri di gruppo manutenzione di Internet Explorer non applicare durante gli accessi successivi procedure

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 306915 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
importante Vengono fornite informazioni su come modificare il Registro di sistema. Assicurarsi di backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Verificare che come ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup, ripristinare e modificare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
256986Descrizione del Registro di sistema di Microsoft Windows
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Per configurare Internet Explorer nei computer client basato su Windows 2000, è utilizzando il criteri di gruppo di Active di Directory Internet Explorer manutenzione per personalizzare la pagina iniziale di Internet Explorer.

Il criterio viene applicato solo la prima volta che l'utente accede. Home page dell'utente viene modificata per la home page è specificata in oggetto Criteri di gruppo (GPO). Se l'utente modifica in un secondo momento le home page a una pagina diversa, l'oggetto Criteri di gruppo imposta non alla pagina l'utente specificato nell'oggetto Criteri di gruppo durante una procedura di accesso successivi.

Questo comportamento è valido a tutti i criteri di manutenzione di Internet Explorer.

Nota : questo articolo non è applicabile se i criteri di manutenzione di Internet Explorer viene eseguito in modalità Preferenze.

Cause

Durante le procedure di accesso successivi, GPT.ini viene eseguita una query, e viene controllata la versione. Il client si ritiene che l'oggetto Criteri di gruppo è già stato applicato di conseguenza non viene richiesto il file IEAK\Install.ins durante la seconda procedura di accesso. Poiché il file Install.ins non viene richiesto, il valore Home_Page non viene elaborato e non viene reimpostato la home page specificata nell'oggetto Criteri di gruppo.

Risoluzione

avviso Può causare seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo errato mediante l'editor del Registro di sistema o utilizzando un altro metodo. Questi problemi potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non garantisce che sia possono risolvere questi problemi. La modifica del Registro di sistema è a rischio e pericolo dell'utente.
Per risolvere il problema, il client deve sempre applicare i criteri anche quando non esistono in questo modo nessuna modifica all'oggetto Group Policy l'utente è stata modificata la home page su un valore diverso da quello specificato nell'oggetto Criteri di gruppo. Per apportare queste modifiche:

Nota : È necessario modificare questo valore del Registro di sistema sul client, ma non il controller di dominio. È inoltre possibile risolvere questo problema impostando i criteri "Internet Explorer manutenzione criteri Processing" in Computer\modelli Amministrativi\sistema\criteri.
  1. Eseguire Regedt32.exe: Fare clic su Start , scegliere Esegui , digitare regedt32 e quindi fare clic su OK .
  2. Passare alla seguente chiave nel Registro di sistema:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\Winlogon\GPExtensions\ {A2E30F80 D7DE 27,9 D 2-BBDE-00C04F86AE3B}
  3. Modificare il valore di NoGPOListChanges modificando il valore da 1 a 0.

    Per impostazione predefinita, questo valore è impostato su 1. Quando si imposta questo valore su 0, il client aggiorna i criteri anche quando non la sono state apportate modifiche all'oggetto Group Policy durante gli accessi successivi.

Informazioni

274846Come impostare le impostazioni avanzate in Internet Explorer utilizzando oggetti Criteri di gruppo

Proprietà

Identificativo articolo: 306915 - Ultima modifica: mercoledì 31 gennaio 2007 - Revisione: 3.5
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Internet Explorer 6.0
  • Microsoft Internet Explorer 6.0 Service Pack 1
  • Microsoft Internet Explorer 5.5 Service Pack 1
  • Microsoft Internet Explorer 5.5 Service Pack 2
  • Microsoft Internet Explorer 5.01
  • Microsoft Internet Explorer 5.01
Chiavi: 
kbmt kbenv kbprb kbui KB306915 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 306915
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com