COME: Utilizza Windows XP per creare volumi RAID-5 sopra un Windows 2000 Computer remoto

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 309043 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritto come creare un volume RAID-5 in un computer basato su Windows 2000 Server utilizzando lo snap-in di Gestione disco di Microsoft Windows XP

Un volume RAID-5 Ŕ un volume a tolleranza d'errore su cui lo stripe dei dati e della paritÓ occupa tre o pi¨ dischi fisici In caso dell'errore della parte di un disco fisico, Ŕ possibile ripristinare i dati sul disco danneggiato utilizzando le informazioni di dati e paritÓ sui dischi che funzionano.

I volumi RAID-5 non sono disponibili in computer con Windows 2000 Professional, Windows XP Home Edition o Windows XP Professional ╚ tuttavia possibile utilizzare un computer con Windows XP Professional per creare volumi RAID-5 in computer remoti in cui Ŕ in esecuzione Microsoft Windows 2000 Server, Windows 2000 Advanced Server o Windows 2000 Datacenter Server Per eseguire questa operazione Ŕ necessario disporre dei privilegi di amministratore sul computer remoto

Creare volumi RAID-5

Per creare un volume RAID-5 in un computer remoto basato su Windows 2000 Server da un computer basato su Windows XP Professional, attenersi alla seguente procedura

Connettere il computer remoto

  1. Accedere al computer locale con Windows XP con un account elencato nel gruppo degli amministratori del computer remoto Potrebbe trattarsi di un account utente locale o del dominio
  2. Fare clic sul pulsante Start e quindi scegliere Pannello di controllo. Fare clic su Prestazioni e manutenzione, fare clic su Strumenti di amministrazione e quindi fare doppio clic su Gestione computer.
  3. Fare clic con il pulsante destro di Gestione computer e quindi scegliere Connetti a un altro computer.
  4. Fare clic su un altro computer e quindi digitare il nome del computer che si desidera che gestisca in remoto, che sceglia Sfoglia per individuare il computer e che quindi sceglia OK due volte per tornare alla finestra di Gestione disco. VerrÓ visualizzata la finestra Gestione computer relativa al computer remoto Espandere Archiviazione (se non viene espanduto ancora) e quindi scegliere Gestione disco.

Creare un volume RAID-5 sul computer remot

  1. Nella finestra di Gestione disco, fare clic con il pulsante destro di spazio non allocato su uno dei dischi dinamici in cui si desidera creare il volume RAID-5 e quindi scegliere Nuovo volume.
  2. Nella Creazione guidata nuovo volume, scegliere Avanti.
  3. Fare clic sul volume RAID-5 e quindi scegliere Avanti.
  4. All available dynamic disks, fare clic sui dischi in cui si desidera creare il volume e quindi fare clic su Aggiungi.
  5. Verificare che i dischi in cui si desidera creare un volume RAID-5 siano elencati nella casella Selected dynamic disks. La disponibilitÓ di almeno tre dischi deve fare questo elenco.
  6. Nella casella Dimensione, specificare la quantitÓ di spazio sul disco non allocato per utilizzarlo per il volume e quindi per Avanti.
  7. Assegnare una lettera di unitÓ o un percorso e quindi scegliere Avanti.
  8. Specificare le opzioni di formattazione da desiderare e quindi scegliere Avanti.
  9. Verificare che le opzioni selezionate siano corrette e quindi scegliere Fine.

    Il volume RAID-5 viene creato ed Ŕ visualizzato nei dischi dinamici corretti nella finestra Gestione disco
  10. Chiudere Gestione disco nel computer remoto

Il relativo problema risolve

Gestione disco visualizza le descrizioni nella visualizzazione grafica e la colonna Stato di visualizzazione di elenco nella finestra di Gestione disco dello stato per informare dello stato corrente del disco o del volume. Utilizzare queste descrizioni di stato come supporto per rilevare e risolvere i problemi correlati a guasti del disco o volume Di seguito Ŕ riportato un elenco parziale delle descrizioni dello stato del disco e volume
  • Online
    Questo Ŕ lo stato normale del disco quando funziona correttamente ed Ŕ accessibile
  • Integro
    Questo Ŕ lo stato normale di un volume quando funziona correttamente ed Ŕ accessibile
  • Integro (al rischio)
    Il volume Ŕ accessibile, tuttavia sul disco vengono rilevati errori di I/O sottostanti Lo stato di disco pu˛ essere visualizzato come Online (Errors).
    Per risolvere questo problema, fare clic con il pulsante destro del disco e quindi fare clic su Riattiva disco specificato per che il disco allo stato Pronto riporti. Questa azione dovrebbe anche restituire il volume a Integro Ŕ.
  • Errore di ridondanza
    Si sono verificati errori in uno o pi¨ membri del volume RAID-5. Il volume non Ŕ pi¨ a tolleranza d'errore Lo stato di disco pu˛ essere visualizzato come Non in linea, Mancante o Online (Errors).
    Per risolvere il problema riparare il disco o controller oppure risolvere i problemi di connessione e verificare che il disco fisico sia attivato e correttamente collegato al computer Fare clic con il pulsante destro del disco danneggiato e quindi scegliere Riattiva disco specificato per che il disco allo stato Pronto riporti. Ci˛ dovrebbe anche restituire il volume a Integro Ŕ.
Per un elenco completo delle descrizioni degli stati di dischi e volumi e le procedure di risoluzione dei problemi, vedere la Guida in linea di Gestione disco Sopra il menu Azione (nello snap-in Gestione disco o nella finestra Gestione computer, fare clic su Guida).




Riferimenti

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo dei dischi dinamici, fare clic sui numeri degli articoli della Knowledge Base riportati di seguito
175761 Archiviazione Dynamic vs. Basic in Windows 2000
222189 Descrizione di gruppi di dischi in Gestione disco di Windows 2000
254105 Limitazioni dinamiche di hardware sul disco
Per ulteriori informazioni a proposito di come convertire, un disco di base in un disco dinamico e come un disco dinamico indietro in un disco di base convertire fa clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo del Microsoft Knowledge Base:
309044 COME: Viene convertito fondamentale a e i dischi dinamici in Windows XP Professional
Per ulteriori informazioni su modalitÓ di configurazione di dischi dinamici, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo del Microsoft Knowledge Base:
308424 COME: Utilizza Gestione disco per configurare i dischi dinamici in Windows XP
Per ulteriori informazioni a proposito di come creare un volume con il mirroring, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo del Microsoft Knowledge Base:
307880 Come creare un volume su un computer remoto basato su Windows 2000 nel computer basato su Windows XP con il mirroring
Come utilizzare l'utilitÓ di riga di comando Diskpart per gestire i dischi, fare clic sul seguito sul numero di articolo per visualizzare l'articolo del Microsoft Knowledge Base per ulteriori informazioni:
300415 Descrizione dell'utilitÓ a riga di comando Diskpar

ProprietÓ

Identificativo articolo: 309043 - Ultima modifica: lunedý 30 ottobre 2006 - Revisione: 3.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows XP 64-Bit Edition
  • Microsoft Windows XP Home Edition
  • Microsoft Windows XP Professional
Chiavi:á
kbhowto kbhowtomaster KB309043 KbMtit kbmt
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica. Nel caso in cui si riscontrino degli errori e si desideri inviare dei suggerimenti, Ŕ possibile completare il questionario riportato alla fine del presente articolo.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 309043
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com