Richiesta di opzioni DHCP aggiuntive da un server DHCP

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 312468 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritto come configurare il servizio client DHCP per richiedere opzioni DHCP addizionali (ad esempio, l'opzione 11 [Resource Server]) e vengono descritte alcune differenze tra Windows NT 4.0 e Windows 2000.

Informazioni

Tutti i computer client DHCP di Windows che viene fatto riferimento in questo articolo supportano le seguenti opzioni DHCP per impostazione predefinita:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Codice Descrizione
003Router
006Server DNS
015Nome dominio DNS
044Server WINS
046Tipo di nodo NetBIOS
Inoltre, Windows 2000 supporta opzioni 31 (eseguire il rilevamento di router) e 33 (static route).

Windows NT 4.0

importante Questa sezione, metodo o l'attività sono contenute procedure viene illustrato come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, possono causare seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo errato. Pertanto, assicurarsi che questa procedura con attenzione. Per maggiore protezione, è eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. È quindi possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
322756Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows

Nel Windows NT 4.0, le opzioni DHCP vengono archiviate nella seguente chiave del Registro di sistema:
HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\DHCP\Parameters\Options
È possibile aggiungere una nuova chiave per l'opzione DHCP che si desidera richiedere al server DHCP. Opzioni supportate dal server DHCP sono definite in (RFC) 1533. Ad esempio, se si desidera richiedere l'indirizzo Internet protocol (IP) per un server di risorsa, è necessario aggiungere l'opzione DHCP 11. Per effettuare questa operazione:
  1. Avviare l'editor del Registro di configurazione (Regedt32.exe).
  2. Individuare e fare clic sulla seguente chiave del Registro di sistema:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\DHCP\Parameters\Options
  3. Scegliere Aggiungi chiave dal menu Modifica e aggiungere la seguente chiave del Registro di sistema:
    Nome di chiave: 11
    Classe: (Non è in di immettere un nome)
  4. Fare clic sulla nuova chiave nell'editor del Registro di sistema, scegliere Aggiungi valore dal menu Modifica e quindi aggiungere il seguente valore del Registro di sistema:
    Nome valore: KeyType
    Tipo di dati: REG_DWORD
    Dati: 0 x 3
    Nota : il valore per KeyType determina il tipo di dati per la nuova chiave. Il valore 0 x 3 verrà creato un tipo di dati REG_BINARY, che è la migliore per ottenere i dati non elaborati.
  5. Scegliere Aggiungi valore dal menu Modifica e aggiungere il seguente valore del Registro di sistema:
    Nome valore: RegLocation
    Tipo dati: REG_SZ
    Nota : nella casella dati , digitare la chiave di registro di sistema in cui si desidera memorizzare i dati. Ad esempio, si desidera memorizzare i dati nella seguente chiave del Registro di sistema:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\Tcpip\Parameters
    In questo caso, digitare la stringa seguente nella casella dati :
    system\currentcontrolset\services\tcpip\parameters\resourceserver

  6. Chiudere l'editor del Registro di sistema e riavviare il computer.
Nota : il client richiede l'opzione dal server DHCP e immesso come valore esadecimale nella chiave di registro che hai immesso nella casella dati . Se si desidera convertire i dati, è necessario creare una logica personalizzata per eseguire questa operazione.

Windows 2000

Il servizio client DHCP in Windows 2000 è stato aggiornato da Windows NT 4.0. I client Windows 2000 è necessario effettuare un DhcpRequestParams chiamata API per richiedere parametri personalizzati. Il client DHCP memorizza i dati ottenuto da un server DHCP nella propria cache locale. Se il DHCP cache client contiene tutti i dati richiesti nella matrice pRecdParams di una chiamata di funzione DhcpRequestParams , il client restituisce dati dalla cache.

Se i dati che sono richiesto non sono disponibili nella cache del client, il client elabora la chiamata di funzione DhcpRequestParams inviando un messaggio DHCP INFORM al server DHCP. È possibile utilizzare la chiamata DhcpRequestParams API per richiedere l'utente o opzioni basate su ID di classe fornitore. Per ulteriori informazioni, vedere la documentazione di MSDN (informazioni in lingua inglese) sulla chiamata all'API. È possibile trovare esempi di codice nei documenti di MSDN riportato di seguito: Per ulteriori informazioni, vedere RFC 1533:
RFC 1533 - DHCP Options and BOOTP Vendor Extensions

Proprietà

Identificativo articolo: 312468 - Ultima modifica: venerdì 14 settembre 2007 - Revisione: 3.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
  • Microsoft Windows NT Workstation 4.0 Developer Edition
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Standard Edition
  • Microsoft Windows NT Server 4.0 Enterprise Edition
Chiavi: 
kbmt kbfaq kbhowto kbnetwork kbnofix KB312468 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 312468
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com