Risoluzione dei problemi relativi alla connettivitā TCP/IP in Windows XP

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 314067 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Per la versione di questo articolo relativa a Microsoft Windows 2000 vedere: 102908.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Esistono utilitā in grado di fornire informazioni utili per diagnosticare la causa dei problemi di connettivitā TCP/IP in Windows XP. In questo articolo sono riportati consigli per l'impiego di queste utilitā per la diagnostica dei problemi di rete. Sebbene non si tratti di un elenco completo, vengono comunque forniti esempi di come sia possibile utilizzare tali strumenti per identificare i problemi di rete.

Informazioni

Strumenti per la risoluzione dei problemi TCP/IP

Nell'elenco che segue sono riportati alcuni degli strumenti di diagnostica TCP/IP inclusi in Windows XP.

Strumenti di base

Diagnostica rete in Guida in linea e supporto tecnico
Informazioni dettagliate sulla configurazione della rete e sui risultati di verifiche automatizzate.

Cartella Connessioni di rete
Si trova nel Pannello di controllo, in Rete e connessioni Internet. Contiene informazioni generali e di configurazione per tutte le connessioni di rete presenti nel computer.

IPConfig
Visualizza i valori di configurazione correnti della rete TCP/IP, aggiorna o rilascia i lease DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) allocati, visualizza, registra o cancella i nomi DNS (Domain Name System).

Ping
Invia messaggi con richieste Echo ICMP per verificare che il protocollo TCP/IP sia configurato correttamente e che sia disponibile un host TCP/IP.

Strumenti avanzati

Hostname
Visualizza il nome host del computer.

Nbtstat
Visualizza lo stato delle connessioni NetBIOS su TCP/IP correnti, aggiorna la cache dei nomi NetBIOS e visualizza i nomi registrati e l'ID dell'ambito.

PathPing
Visualizza il percorso di un host TCP/IP e segnala le perdite di pacchetti in corrispondenza di ogni router durante il tragitto.

Route
Visualizza la tabella di routing IP e aggiunge o elimina route IP.

Tracert
Visualizza il percorso di un host TCP/IP.

Per visualizzare la corretta sintassi dei comandi da utilizzare con ciascuno degli strumenti citati in precedenza, al prompt dei comandi digitare -? dopo il nome dello strumento.

Strumenti generali del sistema operativo

Oltre agli strumenti specifici per TCP/IP, č possibile utilizzare anche gli strumenti di Windows XP Professional.

Visualizzatore eventi
Registra errori ed eventi di sistema.

Gestione computer
Consente di apportare modifiche ai driver delle interfacce di rete e ad altri componenti del sistema.

Processo di risoluzione dei problemi

La procedura da utilizzare per la risoluzione dei problemi relativi al protocollo TCP/IP dipende dal tipo di connessione di rete in uso e dal problema di connettivitā che si č verificato.

Risoluzione dei problemi automatizzata

Per la maggior parte dei problemi riguardanti la connettivitā Internet, utilizzare innanzi tutto lo strumento Diagnostica rete per identificare l'origine del problema. Per utilizzare Diagnostica rete, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic sul pulsante Start, quindi scegliere Guida in linea e supporto tecnico.
  2. Fare clic sul collegamento relativo a Utilizza gli strumenti per visualizzare le informazioni sul computer e per diagnosticare eventuali problemi, quindi scegliere Diagnostica di rete dall'elenco a sinistra.
  3. Quando si sceglie Analizza sistema, vengono raccolte le informazioni di configurazione e viene eseguita la risoluzione automatica dei problemi della connessione di rete.
  4. Una volta terminato il processo, controllare le voci contraddistinte dalla dicitura "NON RIUSCITE", espandere tali categorie e visualizzare i dettagli aggiuntivi sui risultati della verifica.
Queste informazioni possono essere utilizzate per risolvere il problema o possono essere fornite a un esperto del servizio di supporto reti per l'assistenza. Confrontando i test non riusciti con la documentazione nella sezione Risoluzione dei problemi manuale riportata pių avanti in questo articolo, č possibile determinare l'origine del problema. Per interpretare i risultati relativi a TCP/IP, espandere la sezione Schede di rete dei risultati, quindi espandere la scheda di rete per cui la verifica ha dato esito negativo.

Č altresė possibile avviare direttamente l'interfaccia Diagnostica rete utilizzando il seguente comando:
netsh diag gui

Risoluzione dei problemi manuale

Controllo della configurazione mediante lo strumento IPConfig
Quando č necessario risolvere un problema di una rete TCP/IP, verificare innanzi tutto la configurazione TCP/IP del computer che presenta il problema. Utilizzare il comando ipconfig per visualizzare le informazioni di configurazione del computer host, compresi indirizzo IP, subnet mask e gateway predefinito.

Con il parametro /all di IPConfig verrā generato un rapporto di configurazione dettagliato per tutte le interfacce, comprese eventuali schede di accesso remoto. Č possibile reindirizzare l'output di IPConfig in un file per incollarlo in altri documenti. A questo scopo digitare:
ipconfig > \nome_cartella\nome_file
L'output viene associato al nome di file specificato e viene memorizzato nella cartella indicata.

Č possibile controllare l'output di IPConfig per identificare i problemi di configurazione di rete del computer. Se ad esempio un computer viene configurato manualmente con un indirizzo IP duplicato giā individuato, la subnet mask diventa 0.0.0.0.

Se l'indirizzo IP locale restituito č 169.254.y.z, con subnet mask 255.255.0.0, l'indirizzo IP č stato assegnato dalla funzione APIPA (Automatic Private IP Addressing) di Windows XP Professional. Ciō significa che č impostata la configurazione automatica di TCP/IP, non č stato trovato alcun server DHCP e non č specificata alcuna configurazione alternativa. In questa configurazione non vi č alcun gateway predefinito per l'interfaccia.

Se l'indirizzo IP locale restituito č 0.0.0.0, la funzione di rilevamento del supporto DHCP ha ignorato questa impostazione in quanto la scheda di rete ha rilevato l'assenza di connessione a una rete oppure TCP/IP ha rilevato un indirizzo IP identico a un altro indirizzo configurato manualmente.

Verifica della connettivitā mediante lo strumento Ping
Se non si identificano problemi riguardanti la configurazione TCP/IP, la fase successiva consiste nel verificare se il computer č in grado di connettersi ad altri computer host della rete TCP/IP.

Ping č uno strumento che consente di verificare la connettivitā di livello IP. Con il comando ping viene inviato un messaggio di richiesta Echo ICMP a un host di destinazione. Č possibile utilizzare Ping ogni volta che si desidera verificare se un computer host č in grado di inviare pacchetti IP a un host di destinazione. Č altresė possibile servirsi di Ping per identificare problemi dell'hardware di rete e configurazioni incompatibili.

Se si esegue il comando ipconfig /all ed č visualizzata la configurazione IP, non č necessario effettuare il ping dell'indirizzo di loopback e del proprio indirizzo IP. Queste operazioni sono giā state eseguite per visualizzare la configurazione. Durante le procedure di risoluzione dei problemi, assicurarsi che esista una route fra il computer locale e un host di rete utilizzando in primo luogo il comando Ping per l'indirizzo IP dell'host di rete a cui si desidera connettersi. La sintassi del comando č la seguente:
ping indirizzo IP
Quando si utilizza il comando Ping attenersi alla seguente procedura:
  1. Effettuare il ping dell'indirizzo di loopback per verificare che il protocollo TCP/IP sia installato e configurato correttamente nel computer locale. Utilizzare il seguente comando:
    ping 127.0.0.1
    Se la verifica di loopback non ha esito positivo, lo stack IP non risponde. L'assenza di risposta puō essere causata da driver TCP danneggiati, dal mancato funzionamento della scheda di rete o dall'interferenza di un altro servizio con il protocollo IP.
  2. Effettuare il ping dell'indirizzo IP del computer locale per verificare che sia stato correttamente aggiunto alla rete. Se la tabella di routing č corretta, con questa procedura il pacchetto viene semplicemente inviato all'indirizzo di loopback 127.0.0.1. Utilizzare il seguente comando:
    ping indirizzo IP dell'host locale
    Se la verifica di loopback ha esito positivo ma risulta impossibile effettuare il ping dell'indirizzo IP locale, č possibile che si sia verificato un problema che riguarda la tabella di routing o il driver della scheda di rete.
  3. Effettuare il ping dell'indirizzo IP del gateway predefinito per verificare che il gateway sia attivo e che sia possibile connettersi a un host della rete locale. Utilizzare il seguente comando:
    ping indirizzo IP del gateway predefinito
    Se il comando ping non ha esito positivo in questa fase, č possibile che si sia verificato un problema riguardante la scheda di rete stessa, la periferica router/gateway, i cavi o altro hardware per la connettivitā.
  4. Effettuare il ping dell'indirizzo IP di un host remoto per verificare che il computer sia in grado di comunicare tramite router. Utilizzare il seguente comando:
    ping indirizzo IP dell'host remoto
    Se il comando ping non ha esito positivo in questa fase, č possibile che l'host remoto non risponda o che si sia verificato un problema riguardante l'hardware di rete fra i computer. Effettuare nuovamente il ping di un altro host remoto per escludere la prima possibilitā.
  5. Effettuare il ping del nome di un host remoto per verificare che sia possibile risolvere il nome host remoto. Utilizzare il seguente comando:
    ping nome host remoto
    Il comando ping impiega la risoluzione dei nomi per risolvere il nome di un computer in un indirizzo IP. Se pertanto il ping dell'indirizzo IP ha esito positivo ma il ping del nome host non riesce, il problema riguarda la risoluzione del nome dell'host, non la connettivitā di rete. Verificare che per il computer gli indirizzi dei server DNS siano stati configurati in modo manuale nelle proprietā TCP/IP oppure assegnati automaticamente. Se quando si esegue il controllo utilizzando il comando "ipconfig /all" sono elencati indirizzi di server DNS, provare a eseguire il ping degli indirizzi dei server per verificare se č possibile accedervi.
Se in qualche fase il comando Ping non ha esito positivo:
  • Verificare che l'indirizzo IP del computer locale sia valido e corretto nella scheda Generale della finestra di dialogo Proprietā protocollo Internet (TCP/IP) o quando viene utilizzato nello strumento Ipconfig.
  • Verificare che sia configurato un gateway predefinito e che il collegamento fra l'host e il gateway predefinito funzioni. Ai fini della risoluzione dei problemi, assicurarsi che sia configurato un solo gateway predefinito. Sebbene sia possibile configurare pių di un gateway predefinito, i gateway successivi al primo vengono utilizzati solo se lo stack IP determina che il gateway originale non funziona. Lo scopo della risoluzione dei problemi č quello di determinare lo stato del primo gateway configurato, in modo da poter eliminare tutti gli altri per semplificare la procedura.
  • Verificare che non sia abilitata la protezione IP (IPSec). A seconda dei criteri IPSec, i pacchetti di ping possono venire bloccati o necessitare di protezione. Per ulteriori informazioni su IPSec, vedere "Controllo della protezione IP" in questo articolo.
Importante: se il sistema remoto a cui si sta inviando il comando ping viene contattato attraverso un collegamento ad alto ritardo, ad esempio un collegamento satellitare, per la risposta potrebbe occorrere pių tempo. Č possibile utilizzare il parametro -w (attesa) per specificare un periodo di timeout superiore al periodo predefinito di quattro secondi.

Verifica di una route attraverso lo strumento PathPing
PathPing č uno strumento in grado di rilevare la perdita di pacchetti in percorsi a vari hop. Eseguire un'analisi PathPing dell'host remoto per verificare che i router funzionino correttamente lungo il percorso alla destinazione. Utilizzare il seguente comando:
pathping indirizzo IP dell'host remoto
Cancellazione della cache ARP mediante lo strumento Arp
Se il ping dell'indirizzo di loopback (127.0.0.1) e quello del proprio indirizzo IP hanno esito positivo ma non č possibile effettuare il ping di altri indirizzi IP, provare a cancellare la cache ARP (Address Resolution Protocol). Č possibile eseguire questa operazione servendosi dello strumento Arp. Utilizzare arp -a o arp -g per visualizzare le voci della cache. Utilizzare arp -d indirizzo IP per eliminare le voci. Per cancellare la cache ARP, utilizzare il comando seguente:
netsh interface ip delete arpcache
Verifica del gateway predefinito
L'indirizzo del gateway deve trovarsi sulla stessa rete dell'host locale, in caso contrario sarā impossibile inviare messaggi dal computer host a qualunque percorso esterno alla rete locale. Se l'indirizzo del gateway si trova nella stessa rete dell'host locale, verificare che l'indirizzo del gateway predefinito sia stato immesso correttamente. Verificare infine che il gateway predefinito sia un router, non semplicemente un host, e che tale router sia abilitato all'inoltro di datagrammi IP.

Controllo delle comunicazioni mediante lo strumento Tracert o lo strumento Route
Se il gateway predefinito risponde correttamente, eseguire il ping di un host remoto e verificare che le comunicazioni fra le reti funzionino come previsto. Se le comunicazioni non funzionano correttamente, utilizzare lo strumento Tracert per analizzare il percorso della destinazione. Se i router IP sono computer in cui č installato Microsoft Windows 2000 o Microsoft Windows NT, esaminare la tabella di routing IP utilizzando lo strumento Route o lo snap-in Routing e Accesso remoto presente in tali computer. Per i router IP che non sono computer in cui č installato Windows XP Professional, Windows 2000 o Windows NT, utilizzare uno strumento adatto, consigliato dal fornitore, per esaminare la tabella di routing IP.

Durante la risoluzione dei problemi, con il comando ping vengono spesso restituiti i seguenti quattro messaggi di errore:
TTL scaduto durante il passaggio
Questo messaggio di errore indica che il numero di hop necessario ha superato la durata (Time to Live, TTL). Aumentare la durata utilizzando il parametro ping-i. Puō esistere un loop di routing. Utilizzare il comando tracert per verificare se router non correttamente configurati hanno causato un loop di routing.
Host di destinazione IP non raggiungibile
Questo messaggio di errore indica che non esistono route locali o remote a un host di destinazione, sia a livello dell'host di invio sia a livello del router. Effettuare la procedura di risoluzione dei problemi per l'host locale o la tabella di routing del router.
Richiesta IP scaduta
Questo messaggio di errore indica che i messaggi di risposta Echo non sono stati ricevuti entro il periodo di timeout specificato, il cui valore predefinito č quattro secondi. Utilizzare il comando ping -w per aumentare il timeout.
Impossibile trovare l'host
Questo messaggio di errore indica che non č possibile risolvere il nome dell'host di destinazione. Verificare il nome e la disponibilitā dei server DNS o WINS. Controllo della protezione IP
Sebbene l'utilizzo di IPSec possa aumentare le difese di una rete, puō altresė rendere pių difficoltoso modificarne le configurazioni o risolvere i problemi. In alcuni casi i criteri IPSec richiedono comunicazioni protette in computer con Windows XP Professional e i relativi requisiti possono rendere difficoltosa la connessione a un host remoto. Se la protezione IPSec č stata implementata a livello locale, č possibile disattivare il servizio IPSEC nello snap-in Servizi.

Se le difficoltā scompaiono quando si arresta il servizio IPSec, i criteri IPSec bloccano il traffico necessario o ne richiedono la protezione. Chiedere all'amministratore dei sistemi di protezione di modificare i criteri IPSec.

Controllo dei filtri dei pacchetti
Errori nei filtri dei pacchetti possono impedire il corretto funzionamento della risoluzione degli indirizzi o della connettivitā. Per capire se un problema di rete č causato dai filtri dei pacchetti, disattivare i filtri dei pacchetti TCP/IP. Attenersi alla seguente procedura:
  1. Nel Pannello di controllo fare clic su Rete e connessioni Internet, quindi scegliere Connessioni di rete.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla connessione LAN che si desidera modificare, quindi scegliere Proprietā.
  3. Nella scheda Generale, in corrispondenza di La connessione utilizza gli elementi seguenti, fare clic su Protocollo Internet (TCP/IP), quindi scegliere Proprietā.
  4. Scegliere Avanzate, quindi fare clic sulla scheda Opzioni.
  5. In corrispondenza di Impostazioni facoltative scegliere Filtro TCP/IP, quindi scegliere Proprietā.
  6. Deselezionare la casella di controllo Attiva filtro TCP/IP (su tutte le schede), quindi scegliere OK.
Provare a eseguire il ping di un indirizzo utilizzando il relativo nome DNS, il nome computer NetBIOS o l'indirizzo IP. Se il comando ping ha esito positivo, le opzioni di filtro dei pacchetti potrebbero non essere configurate correttamente o essere troppo limitative. Ad esempio, i filtri potrebbero permettere al computer di agire da server Web ma durante il processo vengono disattivati degli strumenti, quali l'amministrazione remota. Č possibile ripristinare una gamma pių ampia di opzioni dei filtri permesse, modificando ad esempio i valori relativi alla porta TCP, alla porta UDP e al protocollo IP.

Controllo degli errori per la connessione a un server specifico
Per individuare la causa di problemi di connettivitā quando si tenta di connettersi a un server specifico attraverso connessioni basate su NetBIOS, utilizzare il comando NBTSTAT -n sul server per determinare quale nome di server č registrato nella rete.

Con il comando nbtstat -n output vengono elencati vari nomi registrati dal computer. Fra questi dovrebbe essere compreso un nome somigliante al nome del computer configurato nella scheda Nome computer in Sistema nel Pannello di controllo. In caso contrario, provare uno degli altri nomi univoci visualizzati dal comando Nbtstat.

Lo strumento Nbtstat consente inoltre di visualizzare le voci contenute nella cache relative a computer remoti dalle voci contenute nel file Lmhosts contraddistinte da #PRE o da nomi risolti di recente. Se il nome utilizzato per il server dai computer remoti č identico e gli altri computer si trovano in una sottorete remota, verificare che per questi computer il mapping da nome a indirizzo sia contenuto nei rispettivi file Lmhosts o server WINS.

Individuazione della causa di blocco di una connessione remota
Per determinare perché una connessione TCP/IP a un computer remoto non funziona correttamente, utilizzare il comando netstat -a per visualizzare lo stato di tutte le attivitā delle porte TCP e UDP del computer locale.

Per una buona connessione TCP nelle code di invio e ricezione č in genere indicato 0 byte. Se i dati vengono bloccati in una delle due code oppure se lo stato delle code č irregolare, probabilmente č presente un problema di connessione. Se i dati non sono bloccati e lo stato delle code appare normale, si sta probabilmente verificando un ritardo della rete o del programma.

Esame della tabella di routing attraverso lo strumento Route
Affinché due host possano scambiarsi datagrammi IP, č necessario che entrambi dispongano di una route attraverso la quale comunicare o utilizzino gateway predefiniti che impiegano una route. Č possibile controllare la tabella di routing di un host basato su Windows XP digitando il seguente comando al prompt dei comandi:
route print
Esame dei percorsi attraverso lo strumento Tracert
Tracert č uno strumento per l'analisi della route che invia messaggi di richieste Echo ICMP con valori incrementali sempre maggiori nel campo TTL dell'intestazione IP per determinare il percorso di rete da un host all'altro e analizza i messaggi ICMP restituiti. Lo strumento Tracert consente di individuare il percorso da un router all'altro per un massimo di 30 hop. Se un router ha generato errori o se il pacchetto č stato indirizzato in un loop, con Tracert il problema viene individuato. Dopo avere trovato il router che presenta problemi, sarā possibile rivolgersi al relativo amministratore, se si tratta di un router esterno, o ripristinarne il normale funzionamento se il router č sotto la propria responsabilitā.

Risoluzione dei problemi relativi ai gateway
Se durante la configurazione viene visualizzato il messaggio riportato di seguito, verificare se il gateway predefinito si trova nella stessa rete logica della scheda di rete del computer:
Il gateway predefinito non appartiene a una delle interfacce configurate.
Confrontare la porzione dell'ID di rete relativa all'indirizzo IP del gateway predefinito con gli ID di rete delle schede di rete del computer. In particolare, controllare che l'operatore logico bit per bit AND dell'indirizzo IP e della subnet mask equivalga all'operatore logico bit per bit AND del gateway predefinito e della subnet mask.

Ad esempio, un computer dotato di una sola scheda di rete configurata con l'indirizzo IP 172.16.27.139 e subnet mask 255.255.0.0 richiede che il gateway predefinito sia 172.16.y.z. L'ID di rete di questa interfaccia IP č 172.16.0.0.

Ulteriori informazioni
Le seguenti risorse contengono ulteriori informazioni sulla risoluzione dei problemi correlati a Microsoft TCP/IP:

Argomento relativo alla configurazione di TCP/IP nella documentazione del Resource Kit di Microsoft Windows XP Professional.

"Introduction to TCP/IP" nella TCP/IP Core Networking Guide del Resource Kit di Microsoft Windows 2000 Server per informazioni generali sull'insieme di protocolli TCP/IP.

"Unicast Routing Overview" nella Internetworking Guide del Resource Kit di Microsoft Windows 2000 Server per ulteriori informazioni sui principi di routing.

"TCP/IP Troubleshooting" nella TCP/IP Core Networking Guide del Resource Kit di Microsoft Windows 2000 Server per ulteriori informazioni sui filtri dei pacchetti IP.

Proprietā

Identificativo articolo: 314067 - Ultima modifica: venerdė 7 giugno 2013 - Revisione: 1.5
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows XP Home Edition
  • Microsoft Windows XP Professional
Chiavi: 
kbinfo kbnetwork kbtshoot KB314067
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com