Aggiunta di stampanti senza l'intervento dell'utente in Windows XP

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 314486 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Per la versione di questo articolo relativa a Microsoft Windows 2000, vedere 189105.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In Windows XP è possibile installare una stampante dalla riga di comando. Questa procedura è particolarmente utile quando si utilizza uno script di accesso o un evento pianificato per aggiungere o rimuovere una stampante in un gruppo di utenti.

Sebbene in Microsoft Windows NT 4.0 siano disponibili strumenti come Con2prt.exe, quest'ultimo consente di aggiungere o eliminare solo stampanti di rete È possibile modificare ed eliminare stampanti locali mediante Windows XP. In questo modo un amministratore è in grado di controllare tutti gli aspetti della capacità degli utenti di stampare, richiedendo a questi ultimi di eseguire un file batch o uno script di accesso.

NOTA: se si utilizza questo comando in uno script di accesso o un file batch basato sul client, nel computer client deve essere installato Windows XP o Microsoft Windows 2000. Poiché lo script di accesso viene eseguito nel computer client, in un client con Windows NT 4.0 il comando non potrà essere elaborato.

Questi comandi possono inoltre essere eseguiti dalla workstation dell'amministratore o da un server in modo che le stampanti siano installate forzatamente nei computer client, senza necessità di installazione diretta nei singoli computer.

Informazioni

Negli esempi che seguono sono elencati gli utilizzi più comuni del comando Interfaccia utente della stampante (PrintUIEntry).

NOTA: questo comando può essere eseguito solo nei computer basati su Windows XP o Windows 2000 e può essere utilizzato unicamente per installare o rimuovere una stampante da un server o da una workstation basata su Windows XP, Windows 2000 o Windows NT 4.0.

Nell'esempio seguente viene aggiunto il driver di una stampante Agfa e viene creata una stampante logica in un computer denominato SERVER.

NOTA: entrambe le righe possono essere inserite in un file batch o digitate l'una di seguito all'altra al prompt dei comandi. Di seguito sono disposte su due righe per una migliore leggibilità.
 rundll32 printui.dll,PrintUIEntry /ia /c\\server /m "AGFA-AccuSet v52.3" /h "Intel" /v "Windows 2000" /f %windir%\inf\ntprint.inf  rundll32 printui.dll,PrintUIEntry /if /b "Test Printer" /c\\SERVER /f "%windir%\inf\ntprint.inf" /r "lpt1:" /m "AGFA-AccuSet v52.3" 				
Nell'esempio seguente viene eliminata una stampante Agfa da un computer denominato SERVER:
 rundll32 printui.dll,PrintUIEntry /dl /n "Test Printer" /c\\SERVER 				
Per ulteriori informazioni sulle opzioni disponibili, digitare /? dopo il comando.

Digitare inoltre quanto segue al prompt dei comandi:
 rundll32 printui.dll,PrintUIEntry /? 				
Verrà visualizzato l'elenco completo delle opzioni con esempi esaurienti sull'utilizzo di questo metodo.

NOTA: la sintassi di esempio riportata di seguito funziona correttamente per la creazione di porte TCP/IP standard:
 rundll32 printui.dll,PrintUIEntry /if /b "Test Printer" /f %windir%\inf\ntprint.inf /r "IP_157.57.50.98" /m "HP Laserjet 4000 Series PCL" /Z 				
Se il nome della stampante non viene digitato correttamente oppure se si specifica una stampante non connessa al server, le porte TCP/IP standard non vengono create e potrebbe essere visualizzato il seguente messaggio di errore:
Interfaccia utente della stampante
Comando rundll della stampante non valido.
Comando: /if /b "Test Printer" /f %windir%\inf\ntprint.inf /r "IP_157.57.50.98" /m "HP Laserjet 4000 Series PCL" /Z.

Il nome di stampante immesso non è corretto o la stampante specificata non è più connessa al server. Scegliere ? per ulteriori informazioni.

Codice di esempio per l'aggiunta di una stampante IPP

rundll32 printui.dll,PrintUIEntry /b "Nomestampante visualizzato su http" /x /n "parte dell'opzione n" /if /f %windir%\inf\ntprint.inf /r "http://nomehost/stampanti/nomecondivisione/.printer" /m "HP Laserjet 4000 Series PCL"
Nota L'opzione /x non viene documentata con /?. Con l'opzione /x è prevista /n anche se quest'ultima non viene utilizzata. Potrebbe inoltre essere utilizzata una stampante diversa dalla HP Laserjet 4000 Series PCL. Se si utilizza il flag /x, l'aggiunta della stampante viene effettuata come un'installazione di ?stampa tramite Web?. Questo flag indica che si tratta di una stampante mascherata, ovvero una stampante in parte locale e in parte di rete che riceve numerose notifiche dal server di stampa remoto. Senza l'opzione /x la stampante viene installata come stampante locale con una porta reindirizzata. Funziona correttamente, ma riceve notifiche molto limitate. I prodotti di terze parti citati in questo articolo sono forniti da produttori indipendenti. Microsoft non rilascia alcuna garanzia implicita o esplicita relativa alle prestazioni o all'affidabilità di tali prodotti.

Proprietà

Identificativo articolo: 314486 - Ultima modifica: mercoledì 14 dicembre 2005 - Revisione: 3.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows XP Home Edition
  • Microsoft Windows XP Professional Edition
Chiavi: 
kberrmsg kbinfo kbprint KB314486
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com