Il comando adprep /forestprep di Windows Server 2003 causa l'alterazione di attributi in foreste Windows 2000 contenenti server Exchange 2000

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 314649 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Nello schema di Microsoft Exchange 2000 vengono definiti tre attributi non compatibili RFC (Request for Comment): houseIdentifier, Secretary e labeledURI. Gli attributi Secretary e labeledURI sono stati ridefiniti in Microsoft Windows 2000 InetOrgPerson Kit. Nel comando adprep /forestprep di Microsoft Windows Server 2003 i tre attributi sono stati ridefiniti come descritto nella RFC (Request for Comments) 2798.

Se in Exchange 2000 questi tre attributi sono stati creati prima di eseguire Windows 2000 InetOrgPerson Kit, l'attributo LdapDisplayName per l'attributo houseIdentifier originerÓ dei conflitti o risulterÓ alterato in seguito all'aggiunta delle nuove definizioni compatibili con la RFC eseguita tramite la replica adprep /forestprep di Windows Server 2003. Se in Exchange 2000 questi tre attributi sono stati creati prima di eseguire il comando adprep /forestprep di Windows Server 2003, l'alterazione riguarderÓ tutti gli attributi. I conflitti non si verificano se invece questi attributi vengono creati tramite il comando adprep /forestprep di Windows Server 2003 prima di installare Exchange 2000.

Informazioni

Quando viene eseguito il comando adprep /forestprep di Windows Server 2003 per aggiungere gli attributi InetOrgPerson in una foresta Windows 2000 contenente lo schema di Exchange 2000, le relative definizioni degli attributi Secretary, houseIdentifier e labeledURI risulteranno in conflitto con le corrispondenti definizioni di questi attributi in Exchange 2000. Nel controller di dominio che riceve gli aggiornamenti allo schema di Windows Server 2003 gli attributi LdapDisplayName per le definizioni di Exchange 2000 di questi attributi vengono modificati per impedire l'insorgere di conflitti. Quando nel servizio directory Microsoft Active Directory viene rilevato un nome duplicato, il nome di uno degli oggetti viene modificato mediante l'aggiunta del prefisso "Dup" e di alcuni caratteri univoci all'inizio del nome. Questo comportamento corrisponde all'alterazione degli oggetti.

Anche il comando setup /forestprep di Exchange Server 2003 consente di aggiungere gli attributi InetOrgPerson e pu˛ causare l'alterazione degli oggetti.

Le foreste Active Directory non sono soggette a questo problema di alterazione dei nomi visualizzati se si utilizza il comando adprep /forestprep di Windows Server 2003 per creare la definizione iniziale degli attributi Secretary, labeledURI e houseIdentifier. Specificatamente, l'alterazione degli attributi LdapDisplayName non si verifica nei seguenti scenari:
  • Il comando adprep /forestprep di Windows Server 2003 viene eseguito in una foresta Windows 2000 prima di installare Exchange 2000.
  • Exchange 2000 viene aggiunto a una foresta Windows 2000 esistente. Il file Inetorgpersonfix.ldf viene eseguito prima di eseguire il comando adprep /forestprep di Windows Server 2003.
  • Exchange 2000 viene aggiunto a una foresta Windows 2000 esistente. Il comando setup /forestprep di Exchange Server 2003 viene quindi eseguito prima di eseguire il comando adprep /forestprep di Windows Server 2003.
L'alterazione degli attributi pu˛ verificarsi in foreste Windows 2000 e Windows Server 2003 se Exchange 2000 crea la definizione iniziale degli attributi Secretary, houseIdentifier e labeledURI in un dominio Windows 2000. Questo comportamento pu˛ verificarsi nei seguenti scenari:
  • La versione per Exchange 2000 della classe InetOrgPerson viene aggiunta a una foresta Windows 2000 prima di aggiungere la classe InetOrgPerson da InetOrgPerson Kit.
  • La versione per Exchange 2000 della classe InetOrgPerson viene aggiunta a una foresta Windows 2000 prima di eseguire il comando adprep /forestprep di Windows Server 2003.
  • Si aggiunge Windows 2000 InetOrgPerson Kit e quindi si installano le modifiche allo schema di Exchange 2000 prima di eseguire il comando adprep /forestprep di Windows Server 2003.
  • Un controller di dominio Windows 2000 che contiene la definizione di Exchange 2000 di InetOrgPerson non riceve aggiornamenti ad Active Directory in seguito all'esecuzione del file Inetorgpersonfix.ldf dal supporto di installazione di Windows Server 2003.

Scenario 1: le modifiche allo schema di Exchange 2000 vengono aggiunte dopo l'esecuzione del comando adprep /forestprep

Se vengono introdotte modifiche allo schema di Exchange 2000 nella foresta Windows 2000 dopo avere eseguito il comando adprep /forestprep da Windows Server 2003, vedere la sezione "Cenni preliminari: aggiornamento dei controller di dominio Windows 2000 a Windows Server 2003" del seguente articolo della Microsoft Knowledge Base:
325379 Aggiornamento dei controller di dominio Windows 2000 a Windows 2003

Scenario 2: le modifiche allo schema di Exchange 2000 vengono installate prima dell'esecuzione di adprep /forestprep di Windows Server 2003

Se le modifiche allo schema di Exchange 2000 sono giÓ state installate, ma non Ŕ stato ancora eseguito adprep /forestprep in Windows Server 2003, considerare il seguente piano di azione:
  1. Accedere alla console del master operazioni schema utilizzando un account membro del gruppo Amministratori di schema o del gruppo Amministratori dell'organizzazione.
  2. Attivare gli aggiornamenti allo schema nel master schema.. Per ulteriori informazioni su come consentire aggiornamenti allo schema di Active Directory, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    285172 Gli aggiornamenti dello schema richiedono l'accesso in scrittura allo schema di Active Directory
  3. Gli attributi alterati HouseIdentifier, Secretary e LabeledURI presentano attributi LDAPDisplayName simili al seguente formato:
    lDAPDisplayName: DUP-labeledURI-9591bbd3-d2a6-4669-afda-48af7c35507d;
    lDAPDisplayName: DUP-secretary-c5a1240d-70c0-455c-9906-a4070602f85f
    lDAPDisplayName: DUP-houseIdentifier-354b0ca8-9b6c-4722-aae7-e66906cc9eef
    Se gli attributi LDAPDisplayName per LabeledURI, Secretary e HouseIdentifier sono stati alterati, eseguire lo script Inetorgpersonfix.ldf di Windows Server 2003 per il recupero:
    1. Creare una cartella denominata %systemroot%\iop.
    2. Al prompt dei comandi digitare cd %systemroot%\iop, quindi premere INVIO.
    3. Estrarre il file Inetorgpersonfix.ldf dal file Support.cab situato nella cartella Support\Tools sul supporto di installazione di Windows Server 2003.
    4. Dalla console del master operazioni schema caricare il file Inetorgpersonfix.ldf utilizzando Ldifde.exe per correggere l'attributo LdapDisplayName degli attributi houseIdentifier, Secretary e labeledURI. A tale scopo, digitare il seguente comando, dove percorso dn del dominio radice della foresta Ŕ il percorso del nome del dominio radice della foresta racchiuso tra virgolette:
      ldifde -i -f inetorgpersonfix.ldf -v -c DC=X "percorso dn del dominio radice della foresta"
      Nota In questo comando, X Ŕ una costante con distinzione tra maiuscole e minuscole. Immetterla esattamente cosý come Ŕ visualizzata.
  4. Verificare che i valori LDAPDisplayName per gli attributi CN=ms-Exch-Assistant-Name, CN=ms-Exch-LabeledURI e CN=ms-Exch-House-Identifier nel contesto dei nomi dello schema vengano visualizzati come msExchAssistantName, msExchLabeledURI e msExchHouseIdentifier prima di eseguire adprep /forestprep di Windows Server 2003.

    Per verificare che i valori LDAPDisplayName siano corretti, Ŕ possibile utilizzare Modifica ADSI. Per eseguire questa operazione, attenersi alla procedura descritta di seguito.

    Avviso Se si utilizza lo snap-in Modifica ADSI, l'utilitÓ LDP o qualsiasi altro client LDAP versione 3 e si modificano in modo scorretto gli attributi degli oggetti di Active Directory potrebbero insorgere gravi problemi che possono richiedere la reinstallazione di Microsoft Windows 2000 Server, Microsoft Windows Server 2003, Microsoft Exchange 2000 Server, Microsoft Exchange Server 2003 o di Windows ed Exchange. Microsoft non garantisce che i problemi derivanti dall'errata modifica degli attributi di oggetti di Active Directory possano essere risolti. La modifica di tali attributi Ŕ a rischio e pericolo dell'utente.
    1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Programmi, Strumenti di supporto di Windows 2000/2003 e infine Modifica ADSI.
    2. Espandere Schema [Dominio_personale].
    3. Espandere Cn=Schema, CN=Configuration, CN=nomi interni.
    4. Nel riquadro di destra individuare un attributo da verificare.
    5. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'attributo, quindi scegliere ProprietÓ.
    6. Nell'elenco Selezionare le proprietÓ da visualizzare fare clic su Entrambe.
    7. Nell'elenco Selezionare una proprietÓ da visualizzare fare clic su LDAPDisplayName.
    8. Verificare che il valore LDAPDisplayName sia corretto.
    9. Ripetere i passaggi da e ad h per ogni attributo che si desidera verificare.
  5. Eseguire i comandi adprep /forestprep e /domainprep.
Per ulteriori informazioni, vedere la sezione "Cenni preliminari: aggiornamento dei controller di dominio Windows 2000 a Windows Server 2003" del seguente articolo della Microsoft Knowledge Base:
325379 Aggiornamento dei controller di dominio Windows 2000 a Windows 2003

Scenario 3: InetOrgPersonfix non Ŕ stato eseguito prima di eseguire adprep /forestprep di Windows Server 2003

Se si esegue il comando adprep /forestprep di Windows Server 2003 in una foresta Windows 2000 contenente modifiche allo schema di Exchange 2000, gli attributi LdapDisplayname per houseIdentier, Secretary e labeledURI risulteranno alterati. Per identificare i nomi alterati, utilizzare Ldp.exe per trovare gli attributi in questione:
  1. Installare Ldp.exe dalla cartella Support\Tools del supporto di Windows 2000 o Windows Server 2003.
  2. Avviare Ldp.exe da un controller di dominio o da un computer membro della foresta.
    1. Scegliere Connect dal menu Connection, lasciare vuota la casella Server, digitare 389 nella casella Port, quindi scegliere OK.
    2. Scegliere Bind dal menu Connection, lasciare vuote tutte le caselle, quindi scegliere OK.
  3. Registrare il percorso del nome distinto dell'attributo SchemaNamingContext.

    Ad esempio, per un controller di dominio della foresta CORP.ADATUM.COM, il percorso del nome distinto sarÓ CN=Schema,CN=Configuration,DC=corp,DC=adatum,DC=com.
  4. Scegliere Search dal menu Browse.
  5. Configurare le seguenti impostazioni:
    • Base DN: digitare il percorso del nome distinto per il contesto dei nomi dello schema identificato al passaggio 3.
    • Filter: digitare (ldapdisplayname=dup*).
    • Scope: fare clic su Subtree.
  6. Gli attributi alterati HouseIdentifier, Secretary e LabeledURI presentano attributi LDAPDisplayName simili al seguente formato:
    lDAPDisplayName: DUP-labeledURI-9591bbd3-d2a6-4669-afda-48af7c35507d;
    lDAPDisplayName: DUP-secretary-c5a1240d-70c0-455c-9906-a4070602f85f
    lDAPDisplayName: DUP-houseIdentifier-354b0ca8-9b6c-4722-aae7-e66906cc9eef
    Se i nomi visualizzati LDAP per gli attributi LabeledURI, Secretary e HouseIdentifier sono stati alterati, eseguire lo script Inetorgpersonfix.ldf di Windows Server 2003 per il recupero:
    1. Creare una cartella denominata %systemroot%\iop.
    2. Al prompt dei comandi digitare cd %systemroot%\iop, quindi premere INVIO.
    3. Estrarre il file Inetorgpersonfix.ldf dal file Support.cab situato nella cartella Support\Tools sul supporto di installazione di Windows Server 2003.
    4. Dalla console del master operazioni schema caricare il file Inetorgpersonfix.ldf utilizzando Ldifde.exe per correggere l'attributo LdapDisplayName degli attributi houseIdentifier, Secretary e labeledURI. A tale scopo, digitare il seguente comando, dove percorso dn del dominio radice della foresta Ŕ il percorso del nome del dominio radice della foresta racchiuso tra virgolette:
      ldifde -i -f inetorgpersonfix.ldf -v -c DC=X "percorso dn del dominio radice della foresta"
      Nota In questo comando, X Ŕ una costante con distinzione tra maiuscole e minuscole. Immetterla esattamente cosý come Ŕ visualizzata.
  7. Verificare che gli attributi houseIdentifier, Secretary e labeledURI presenti nel contesto dei nomi dello schema non siano stati alterati.
  8. Utilizzare Winnt32.exe per aggiornare i controller di dominio di Windows 2000.

    Per ulteriori informazioni sull'aggiornamento di un controller di dominio Windows 2000 tramite Winnt32.exe, fare clic sul numero dell'articolo della Knowledge Base riportato di seguito:
    325379 Aggiornamento dei controller di dominio Windows 2000 a Windows Server 2003

Errori riscontrati in Exchange 2000 Server in caso di alterazione degli attributi InetOrgPerson

Quando si installa o si aggiorna un computer Exchange 2000 Server in un dominio che contiene pi¨ controller di dominio, Ŕ possibile che venga visualizzato un messaggio di errore simile al seguente durante il processo di installazione /forestprep:
Errore durante l'installazione del sottocomponente Aggiornamento dello schema di Microsoft Windows Active Directory. Codice errore 0xC1037AE6. Per una descrizione completa, consultare i registri dell'installazione. ╚ possibile annullare l'installazione o provare a rieseguire il passaggio non riuscito.
╚ possibile che il registro dell'installazione contenga il seguente messaggio di errore:
[14:07:16] ScRunLDIFScript (k:\admin\src\libs\exsetup\exmisc.cxx:1333)
Error code 0XC1037AE6 (31462): Extending the schema in the Active Directory failed. 
Please consult the error log LDIF.ERR in your TEMP directory.
Questo problema si verifica in presenza di un conflitto InetOrgPerson. Eseguire il file Inetorgpersonfix.ldf come descritto nello Scenario 3 di questo articolo.

Miglioramenti ad Adprep.exe in Windows Server 2003 Service Pack 1

Il comando Adprep.exe, che Ŕ stato migliorato in Windows Server 2003 Service Pack 1, rileva ora le estensioni dello schema InetOrgPerson di Exchange 2000, quindi si arresta. Dopo che le estensioni di InetOrgPerson sono state rilevate, viene visualizzato il seguente messaggio:
Impossibile estendere lo schema.
[Stato/Conseguenza]
Dal master schema non Ŕ stato completato un ciclo di replica dopo l'ultimo riavvio. Prima che lo schema possa essere esteso, Ŕ necessario che dal master schema venga completato almeno un ciclo di replica.
[Azione utente]
Verificare che il master schema sia connesso alla rete e che sia in grado di comunicare con altri controller di dominio. Utilizzare lo snap-in Siti e servizi per la replica tra il master operazioni schema e almeno un partner di replica. Dopo avere completato la replica, eseguire nuovamente adprep.
Per ulteriori informazioni sulla risoluzione di questo conflitto, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
325379 Aggiornamento dei controller di dominio Windows 2000 a Windows Server 2003
Si consiglia di utilizzare sempre la versione pi¨ recente di Adprep.exe per estendere lo schema. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
324392 Miglioramenti al file Adprep.exe in Windows Server 2003 Service Pack 1 e nell'hotfix 324392

ProprietÓ

Identificativo articolo: 314649 - Ultima modifica: venerdý 22 dicembre 2006 - Revisione: 16.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
  • Microsoft Exchange 2000 Server Standard Edition
Chiavi:á
kbinfo kbenv KB314649
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com