Event ID 2080 da MSExchangeDSAccess

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 316300 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In Exchange 2000 Service Pack 2 (SP2) e in Exchange 2003, DSAccess (un componente Directory Service Access) genera un evento di rilevamento topologia di Exchange 2000 o il registro applicazione del server Exchange 2003. Questo articolo viene descritto come utilizzare le informazioni che sono contenute in Event ID 2080 per diagnosticare problemi di DSAccess di Exchange.

Informazioni

Per visualizzare questo evento, Ŕ necessario aumentare la categoria di MSExchangeDSAccess di registrazione diagnostica:
  1. Da Exchange 2000 o Exchange 2003, fare clic su Start , scegliere programmi , quindi Microsoft Exchange e quindi fare clic su Gestore di sistema .
  2. Espandere il nome dell'organizzazione, espandere Gruppi amministrativi , espandere Applicable Administrative Group e quindi espandere server .
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul Applicable Exchange server name e scegliere ProprietÓ .
  4. Fare clic sulla scheda Registrazione diagnostica , fare clic su Servizio MSExchangeDSAccess nel riquadro sinistro, quindi scegliere topologia nel riquadro di destra.
  5. Impostata il livello di registrazione medio o superiore, fare clic su Applica e quindi fare clic su OK .
  6. Se possibile, riavviare il server di Exchange per visualizzare il rilevamento iniziale della topologia.
Con il rilevamento topologia aumentato a livello di diagnostico pi¨ alto, Ŕ possibile vedere il seguente ID evento nel registro dell'applicazione:
Event Type: Information
Event Source: MSExchangeDSAccess
Event Category: Topology 
Event ID: 2080
Computer: MyComputer
Description:
Process MAD.EXE (PID=1808). DSAccess has discovered the following servers with the following characteristics: 
 (Server name | Roles | Reachability | Synchronized | GC capable | PDC | SACL right | Critical Data | Netlogon | OS Version) 
In-site:
domaincontroller1.company.com  CDG 7 7 1 0 0 1 7 1
domaincontroller2.company.com  CDG 7 7 1 0 1 1 7 1
domaincontroller3.company.com  CDG 7 7 1 0 1 1 7 1
 Out-of-site:

For more information, click http://search.support.microsoft.com/search/?adv=1. 
					
Nell'elenco seguente vengono descritte le colonne ID l'evento 2080 e il relativo contenuto:
  • nome del server : la prima colonna indica il nome del controller di dominio che il resto dei dati nella riga corrisponde a.
  • ruoli : il secondo mostra colonna o meno il server specifico pu˛ essere utilizzato come un controller di dominio di configurazione (valore della colonna C ), un controller di dominio (valore colonna D ) o un server di catalogo globale (valore colonna G ) per questo particolare server di Exchange. Una lettera in questa colonna indica che il server pu˛ essere utilizzato per la funzione designata, e un trattino (-) indica che il server non pu˛ essere utilizzato per la funzione. Nell'esempio descritto in questo articolo, la colonna di ruoli contiene il valore CDG per mostrare che il servizio pu˛ utilizzerÓ il server per tutte le tre funzioni.
  • raggiungibilitÓ : la terza colonna Ŕ indicato se il server Ŕ raggiungibile da una connessione TCP (Transmission Control Protocol). Questi flag di bit sono connessi tramite un valore OR. 0 x 1 significa che il server Ŕ raggiungibile come un server di catalogo globale (porta 3268), 0 x 2 altri termini, il server Ŕ raggiungibile come controller di dominio (porta 389) e 0 x 4 indica che il server Ŕ raggiungibile come controller di dominio di configurazione (porta 389). In altre parole, se un server Ŕ raggiungibile un server di catalogo globale e un controller di dominio ma non come controller di dominio di configurazione, il valore Ŕ 3 . Nell'esempio descritto in questo articolo, il valore 7 nella terza colonna indica che il server Ŕ raggiungibile, come un server di catalogo globale, come un controller di dominio e come controller di dominio di configurazione (0 x 1 | 0 x 2 | 0 x 4 = 0 x 7).
  • Synchronized : la quarta colonna Ŕ visualizzato se il flag "isSynchronized" di rootDSE del controller di dominio Ŕ impostato su TRUE. Questi valori utilizzano il flag di bit stesso connessi da un valore o come i flag che vengono utilizzati nella colonna di accessibilitÓ.
  • in grado di catalogo globale : la colonna di quinto Ŕ un'espressione booleana che indica se il controller di dominio Ŕ un server di catalogo globale.
  • PDC : la colonna sesta Ŕ un'espressione booleana che indica se il controller di dominio Ŕ un controller di dominio primario per il dominio.
  • diritto SACL : la colonna settima Ŕ un'espressione booleana che indica se DSAccess dispone di autorizzazioni corretti leggere l'elenco SACL (parte di nTSecurityDescriptor) in tale servizio di directory.
  • Dati critici : la colonna ottava Ŕ un'espressione booleana che indica se DSAccess ha trovato il server di Exchange nel contenitore della configurazione del controller di dominio elencati nella colonna nome del server .
  • Controllo di accesso rete : la nona colonna (aggiunta in Exchange 2000 SP3) per segnalare se DSAccess Ŕ stato connesso a servizio Accesso rete ?s un controller di dominio. Questo richiede l'utilizzo di RPC (Remote Procedure Call), e questa chiamata potrebbe non riuscire per motivi diversi da un server che non Ŕ attivo. Ad esempio i firewall potrebbero bloccare questa chiamata. In questo modo, se Ŕ presente un 7 nella nona colonna, significa che il controllo del servizio Accesso rete Ŕ stata eseguita correttamente per ogni ruolo (controller di dominio, controller di dominio di configurazione e catalogo globale).
  • Versione sistema operativo : la colonna decima (aggiunta in Exchange 2003) indica se il sistema operativo del controller di dominio elencati Ŕ in esecuzione in almeno Windows 2000 Service Pack 3 (SP3). Exchange 2003 utilizza solo controller di dominio o server di catalogo globale che eseguono Windows 2000 SP3 o versione successiva. Un'espressione booleana 1 indica che il controller di dominio vengono soddisfatti i requisiti del sistema operativo per l'utilizzo da parte di DSAccess di Exchange 2003.

Come utilizzare le informazioni in Event ID 2080 per diagnosticare problemi di DSAccess

Quando si verifica il messaggio di evento ID 2080, controllare prima nella colonna ruoli . Deve essere presente almeno un server pu˛ gestire il ruolo C, almeno un server pu˛ gestire il ruolo di D e almeno un server pu˛ gestire il ruolo di G. Se Ŕ presente un segno meno anzichÚ una lettera in uno di questi spazi, Ŕ necessario esaminare la topologia. Assicurarsi di disporre controller di almeno dominio e server di un catalogo globale sia nel sito che il server di Exchange Ŕ in o nei siti connessi pi¨ vicini con siteLink il pi¨ basso costo.

Osservare quindi la colonna di accessibilitÓ . In genere Ŕ visualizzare uno dei diversi numeri di possibili in questa colonna. Se il controller di dominio Ŕ un controller di dominio ma non un server di catalogo globale ( ruoli colonna Mostra CD ), questo numero Ŕ 6 (0 x 2 | 0 x 4) per indicare che la porta di controller di dominio del server (389) sia raggiungibile da una connessione TCP. Se il controller di dominio Ŕ un server di catalogo globale ( ruoli colonna Mostra "CDG"), questo numero Ŕ 7 (0 x 1 | 0 x 2 | 0 x 4), che indica che porta del controller di dominio (389) e il server di catalogo globale del server porta (3268) sono raggiungibili da una connessione TCP. Se viene visualizzato qui altri numeri (soprattutto 0), si sia verificato un problema con la connessione dal server di Exchange per il servizio di directory.

Successivamente, controllare nella colonna destra SACL . DSAccess non utilizza qualsiasi controller di dominio non dispone di autorizzazioni per leggere il SACL per l'attributo nTSecurityDescriptor nel controller di dominio. ╚ necessario almeno un server che soddisfa ogni ruolo (C, D o G), che non Ŕ raggiungibile per il ruolo (il flag di bit appropriato connessi mediante un valore o nella colonna accessibilitÓ ), e che visualizza 1 nella colonna destra SACL . Se non si dispone di questi server, verificare che il controller di dominio Visualizza 0 nella colonna degli diritto SACL Ŕ stato predisposto come dominio e quindi verificare che i servizi di aggiornamento destinatari siano configurati correttamente.

Per ulteriori informazioni sui problemi di SeSecurityPrivilege destra e a policytest, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
314294XADM: Exchange 2000 errore messaggi vengono generati a causa di SeSecurityPrivilege Right e Policytest problemi
Se la procedura di risoluzione dei problemi descritta in questo articolo non risolve il problema, acquisire un avvio di RegTrace di DSAccess e il rilevamento iniziale della topologia. Per effettuare questa operazione:
  1. Arrestare tutti i processi di DSAccess. Su un server Exchange 2000 o Exchange 2003 funzionale, i seguenti processi sono in genere DSAccess caricato:

    • MAD.exe (MSExchangeSA)
    • Emsmta.exe (MSExchangeMTA)
    • Store.exe (MSExchangeIS)
    • Winmgmt.exe (WinMgmt)
    • Inetinfo.exe (pi¨ servizi all'interno di)
    • Exmgmt.exe (MSExchangeMGMT)

    Se non Ŕ possibile riavviare il server, Ŕ comunque possibile interrompere tutti i servizi che utilizzano DSAccess eseguendo i seguenti comandi:

    • net stop msexchangesa /y
    • net stop iisadmin/y
    • net stop winmgmt /y

    Per confermare che tutti i processi per l'utilizzo di DSAccess sono arrestato, eseguire il comando riportato di seguito:
    tlist -m dsaccess.dll
    Quando viene visualizzato il seguente output, aver correttamente chiuso tutti i processi utilizza DSAccess:
    Nessuna attivitÓ trovata utilizzando DSAccess.dll
  2. Attivare l'analisi.Per ulteriori informazioni su come attivare la registrazione, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    238614XCON: How to Set Up Regtrace for Exchange 2000
  3. Avviare il Supervisore sistema di Exchange (per avviare il Supervisore sistema di Exchange dalla riga di comando, digitare net start msexchangesa ).
  4. Attendere che il problema gli eventi di topologia di DSAccess per passare nel Visualizzatore eventi, interrompere la procedura di RegTrace e contattare Microsoft Product Support Services (PSS) per interpretare l'output. Per ulteriori informazioni su come contattare PSS, visitare il sito di Web del servizio clienti Microsoft:

    http://support.microsoft.com/contactus/?ws=supportquestion.asp?sd=gn&fr=0

ProprietÓ

Identificativo articolo: 316300 - Ultima modifica: giovedý 25 ottobre 2007 - Revisione: 5.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange 2000 Server Standard Edition
  • Microsoft Exchange Server 2003 Enterprise Edition
  • Microsoft Exchange Server 2003 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kberrmsg kbinfo KB316300 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 316300
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com