Gli oggetti in sospeso impediscono la replica di Active Directory che si verifichino

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 317097 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Se gli oggetti in sospeso sono presenti, le modifiche in entrata non vengono replicate per gli oggetti non presenti nella destinazione e viene registrato il seguente messaggio di ID evento nel registro eventi:
ID evento: 1084
Errore di replica: l'agente di replica directory (DRA) Impossibile aggiornare l'oggetto CN = "SergioMelchiori" OU = legno, OU = Vendite, DC = societÓ, DC = com (GUID 063639e5-cfa6-40f3-951c-62a34f8dea71) nel sistema con le modifiche che sono state ricevute da origine server 2521a874-d379-4281-8744-4bd34c792026._msdcs.bc.com. Si Ŕ verificato un errore durante l'applicazione delle modifiche al database di directory nel sistema.
Viene visualizzato il seguente messaggio di errore:
Non esiste alcun oggetto di questo tipo sul server.

La directory tenta di aggiornare l'oggetto in un secondo momento il successivo ciclo di replica. Sincronizzazione del server con l'origine Ŕ bloccata finchÚ non viene risolto il problema di aggiornamento. Se questa condizione sembra essere correlato a una carenza di risorse, arrestare e riavviare il Controller di dominio di Windows.

Se questa condizione Ŕ un errore interno, un errore del database, o una relazione di oggetto o errore di vincolo, intervento manuale dovrÓ correggere il database e consentire l'aggiornamento continuare. Vale la pena notare che il problema Ŕ causato dal fatto che la modifica sul sistema remoto non pu˛ essere applicata localmente. Aggiornare manualmente gli oggetti nel sistema locale in sconsigliata. Al contrario, nel sistema di origine (che ha giÓ le modifiche), provare a invertire o annullare la modifica. Quindi, durante il successivo ciclo di replica, osservare se la modifica Ŕ ora possibile applicare localmente.
Inoltre, se si esegue il comando repadmin /showreps nel controller di dominio, viene visualizzato il seguente messaggio di errore
HQSite\DC1 tramite RPC
objectGuid: 2521a874-d379-4281-8744-4bd34c792026
Ultimo tentativo @ 2002-01-21 16:10.54 non riuscita, risultato 8240:
Non esiste alcun oggetto di questo tipo sul server.
Ultima operazione riuscita @ (mai).

"Mai" o l'ultima volta che si Ŕ verificato un completamento della replica, potrebbe essere l'ultimo valore di successo. Replica di Active Directory Ŕ stata arrestata per il contesto dei nomi specificato e non viene riattivato finchÚ non verrÓ risolto il problema. Altri contesti di denominazione della replica continua come previsto.

Cause

Questo problema si verifica perchÚ la funzionalitÓ di replica rispetto alla consistenza Ŕ attivata sul controller di dominio in ingresso. In genere, questo problema si verifica perchÚ il controller di dominio che contiene l'oggetto supplementare (o supplementari) Ŕ stato di replica per pi¨ di una durata di rimozione.

In Windows 2000 Service Pack 3 (SP3) e in alcuni aggiornamenti rapidi di post-Service Pack 2 (SP2), Ŕ stata aggiunta la funzionalitÓ di replica rispetto alla consistenza. Se il controller di dominio registra i messaggi di errore descritti nella sezione "Sintomi" di questo articolo, viene eseguito un aggiornamento rapido successivo a SP2 o SP3.Per ulteriori informazioni sugli hotfix successivo a SP2, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
314282 Dopo aver passato un server di catalogo globale non aggiornato in linea, possono rimanere oggetti supplementari

Risoluzione

Importante Questa sezione, metodo o attivitÓ contiene la procedura per modificare il Registro di sistema. Tuttavia, potrebbero verificarsi seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo errato. Pertanto, assicurarsi di seguire attentamente i passaggi. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. In questo modo, Ŕ possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristinare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
322756 Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows

Rispetto alla consistenza replica Ŕ stato creato per impedire la replica non desiderata di oggetti obsoleti. Prima della creazione, rispetto alla consistenza replica partner in ingresso richiesto l'intero oggetto se l'oggetto non esiste localmente ed eventualmente replicato l'oggetto a tutti i partner per impostazione predefinita.

Se il contesto dei nomi elencato nel messaggio di errore esiste solo sul controller di dominio in ingresso come un catalogo globale di sola lettura, un oggetto pu˛ essere ricreato che pu˛ essere difficile da rimuovere. Questo problema pu˛ verificarsi se l'oggetto esiste solo nei server di catalogo globale e che Ŕ stato eliminato dal contesto dei nomi di dominio. In questo caso, Microsoft consiglia che Ŕ possibile eliminare l'oggetto da tutti i cataloghi globali in cui l'oggetto esiste. Fino a quando si verifica che l'oggetto Ŕ destinato e ancora presente nel contesto dei nomi di dominio, non eliminare gli oggetti.

Per ulteriori informazioni su come eliminare gli oggetti, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base:
314282 Dopo aver passato un server di catalogo globale non aggiornato in linea, possono rimanere oggetti supplementari


Dopo aver eliminato intenzionalmente un oggetto che non si desidera ricreare, se si decide che Ŕ necessario che questo oggetto e, se presente nel contesto dei nomi di dominio, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito per abilitare la replica.
  • Metodo 1: Rimozione e Garbage raccogliere l'oggetto
    1. Eliminare l'oggetto, attivare la coerenza di replica separato (vedere il metodo 2) e quindi abilitare nuovamente la replica.

      NOTA: Se non si attiva la coerenza di replica minima, l'oggetto viene raccolto nel garbage collector quando scade la durata di rimozione. Dopo che l'oggetto viene raccolto nel garbage collector, riprende il normale processo di replica.
    2. Dopo l'eliminazione Ŕ stato replicato, abilitare nuovamente rispetto alla consistenza replica se del caso.
  • Metodo 2: Abilitare la coerenza della replica separati

    Dopo aver attivato la coerenza di replica minima, accertarsi di abilitare nuovamente rispetto alla consistenza replica dopo l'oggetto Ŕ stato replicato. Se si attiva la coerenza di replica minima, l'errore riporta solo il primo oggetto che non esiste nella destinazione. Possono esistere oggetti aggiuntivi, inclusi alcuni che esistono nel contesto dei nomi di sola lettura (catalogo globale).

    Per attivare la coerenza di replica minima, attenersi alla seguente procedura sul controller di dominio che segnala i messaggi di errore descritto nella sezione "Sintomi" di questo articolo:
    1. Individuare e selezionare la seguente chiave del Registro di sistema:
      HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\NTDS\Parameters
    2. Fare clic Aggiungere valore nel Modifica dal menu.
    3. Aggiungere il seguente valore:
      Nome valore: Coerenza della replica Strict
      Tipo di dati: REG_DWORD
      Dati valore: se il valore Ŕ 1, cambiarla in 0.

Status

Questo comportamento Ŕ legato alla progettazione.

Informazioni

Gli oggetti in sospeso possono essere un problema negli scenari seguenti:
  • Oggetto supplementare contiene un valore in un attributo univoco, ad esempio samAccountName, che utilizza un altro oggetto.
  • Oggetto supplementare Ŕ un rischio di protezione, ad esempio, pu˛ rappresentare un utente che deve avere eliminato.
  • Oggetto supplementare esiste solo nel contesto dei nomi di sola lettura (catalogo globale). Questo comportamento rende difficile eliminare l'oggetto.
Se si attiva replica rispetto alla consistenza, una destinazione di replica viene interrotta e viene visualizzato il messaggio di errore descritto nella sezione "Sintomi" di questo articolo se la destinazione riceve modifiche per un oggetto che non dispone. In genere, questo problema si verifica quando un controller di dominio valido che non dispone dell'oggetto replica in una modifica a un oggetto supplementare da un'origine non valida Ŕ stato dal contatto.

Se si attiva la coerenza della replica minima, se una destinazione riceve una modifica a un oggetto che non Ŕ, la destinazione a fini di coerenza della replica viene replicato l'intero oggetto. Questo comportamento fa sý che un oggetto supplementare applicarlo a tutti i controller di dominio nella topologia di replica.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 317097 - Ultima modifica: venerdý 23 maggio 2014 - Revisione: 1.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
Chiavi:á
kbenv kbprb kbmt KB317097 KbMtit
Traduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l?obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre Ŕ perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilitÓ per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualitÓ della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 317097
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com