Exchange Server e archiviazione collegata alla rete

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 317173 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
839687Microsoft support policy on the use of network-attached storage devices with Exchange Server 2003
Per ulteriori informazioni su questo argomento in Microsoft Exchange Server 5.5, fare clic sul numero riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
317172Exchange Server 5.5 and network-attached storage

Riepilogo

Microsoft consiglia di diretta Attached Storage (DAS) o SAN (Storage Area Network)

In genere Microsoft consiglia di utilizzare un DAS o SAN collegata disco di sistema di archiviazione (ad esempio small computer system interface [SCSI], Fiber Channel o integrated device electronics [IDE]) archiviare i file database di Microsoft Exchange 2000 Server o Microsoft Exchange Server 2003, perchÚ questa configurazione consente di ottimizzare l'affidabilitÓ e le prestazioni per Exchange Server.

Microsoft non supporta l'archiviazione collegata alla rete

Se l'accesso a una risorsa disco Ŕ necessario che una condivisione di eseguire il mapping o se la risorsa di disco verrÓ visualizzata come un server remoto per mezzo di un percorso UNC (Universal Naming CONVENTION) (ad esempio, \\ servername \ sharename) sulla rete, il sistema di archiviazione disco non Ŕ supportato come un percorso per i database di Exchange Server.

Microsoft supporta solo l'utilizzo di Microsoft Windows Hardware Quality Labs (WHQL) qualificati storage devices with Exchange 2003. Exchange 2003 consente di risolvere numerosi problemi che impediscono l'utilizzo in combinazione con periferiche di archiviazione collegata alla rete di versioni precedenti di Exchange. Con queste modifiche, Ŕ possibile file di database host Exchange 2003 su periferiche di archiviazione collegata alla rete, ma le soluzioni che forniscono questa funzionalitÓ devono anche funzionalitÓ aggiuntive per attivare completamente la soluzione. Questo include manualmente verso i file di database di Exchange la periferica perchÚ lo strumento Gestore di sistema di Exchange 2003 non supporta spostamento dei file database di un computer remoto.

Particolare attenzione sulle procedure di backup e ripristino

Diversi archiviazione collegata alla rete e i provider di soluzioni SAN sono ignorate l'API backup in linea server per fornire specializzati backup fuori banda o molto veloce e funzionalitÓ di ripristino. Queste copie di backup sono noti genericamente come backup "snapshot". Al momento della pubblicazione di questo articolo, necessario verificare che i fornitori che implementano soluzioni snapshot personalizzato in modo indipendente che eseguire il backup e sincronizzare tutte le appropriate i file dati server e che sono i file di dati nello stato corretto di acquisizione. Questi processi potrebbero causare problemi l'affidabilitÓ e la coerenza dei database.

Utilizzano periferiche di archiviazione di blocco che sono qualificati per utilizzare il logo "Designed for Windows" con Exchange Server

Blocca modalitÓ periferiche di archiviazione che hanno ricevuto un logo Designed for Windows mediante l'invio a Windows Hardware Quality Labs (WHQL) "Controller di archiviazione/RAID" o "Sistema di archiviazione/RAID" Ŕ stato visualizzato per soddisfare i requisiti per l'archiviazione blocco per la piattaforma Windows e sono pertanto i dispositivi di archiviazione pi¨ adatti per l'utilizzo con Exchange Server.

Alcune periferiche di archiviazione possono esporre i file e blocchi (detti anche unitÓ logiche). Per queste periferiche di archiviazione, se un'unitÓ logica viene esposto tramite un Fiber Channel o l'interfaccia parallela SCSI e la periferica ha logo Designed for Windows, Microsoft fornisce supporto. Microsoft non aggiungere il logo per o forniscono il supporto per archiviazione esposta come un file system (network attached storage).

Attualmente, solo i sistemi DAS e sistemi di archiviazione SAN soddisfano questo requisito. Non cluster soluzioni server che utilizzano DAS o SAN, Microsoft supporterÓ il programma di Exchange e i dati di Exchange (ma non l'archiviazione dati o la periferica issues\corruption causato dalla periferica di archiviazione, Ŕ responsabilitÓ del produttore della periferica archiviazione).

Supporto di cluster di Exchange Server Ŕ indirizzato soluzioni seguito sotto l'intestazione "Clustering".

Utilizzano periferiche di archiviazione di blocco che non sono qualificati per utilizzare il logo "Designed for Windows" con Exchange Server

Microsoft non supporta l'utilizzo di periferiche di archiviazione non qualificato WHQL con Exchange Server.

Nota Internet engineering task force (IETF) funziona per specificare uno standard di iSCSI. Microsoft prevede che supporterÓ il iSCSI standard entro 90 giorni della ratifica dalla IETF e che Ŕ verrÓ implementato un programma WHQL per periferiche che implementano lo standard finale iSCSI (Sebbene Microsoft non garantisce che tale supporto verrÓ offerto o verrÓ creato tale programma WHQL).

Utilizzo di archiviazione collegata alla rete con Exchange Server

Un sistema di archiviazione collegata alla rete Ŕ un sistema di archiviazione basati su file che pu˛ essere collegato a un computer Exchange Server attraverso un redirector di rete utilizzando un protocollo (ad esempio [server message block], [CIFS] Common Internet File System o file system di rete [NFS]) di condivisione di file. Se l'accesso a una risorsa disco Ŕ necessario che una condivisione di eseguire il mapping o se la risorsa disco viene visualizzato come un server remoto per mezzo di un percorso UNC (Universal Naming CONVENTION) (ad esempio, \\nome_server\nome_condivisione) sulla rete, il sistema di archiviazione disco non Ŕ supportato come un percorso per i database di Exchange Server. PoichÚ dispositivi di archiviazione collegata alla rete utilizzano questo tipo di file di reindirizzamento, utilizzo di archiviazione collegata alla rete con Exchange Server non Ŕ supportato da Microsoft.

Per ulteriori informazioni sugli errori specifici e impostazioni associate a inserire i file di dati di Exchange su dischi di accedere alla rete, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
314916Problemi che potrebbero verificarsi se si inseriscono i file di dati nelle condivisioni di rete di Exchange

Informazioni

Il computer che esegue Exchange Server richiede l'accesso caratteristiche di disco fisico che disponibili solo sui dischi del canale associato. Queste caratteristiche di disco fisico non sono disponibili durante l'archiviazione dei database di exchange nelle condivisioni di file di rete.

L'accesso di file di database di Exchange Server tramite lo stack di rete (in contrapposizione ai accesso il sistema di archiviazione come una periferica locale) pu˛ causare alcuni aumenta il rischio della riduzione del danneggiamento e le prestazioni di dati per un sistema di archiviazione specificato.

La possibilitÓ che tali problemi possono verificarsi aumenta all'aumentino di operazioni su disco in input/output (I/O) i requisiti di larghezza di banda e la complessitÓ. Il livello di rischio e riduzione delle prestazioni dipende dal dispositivo, protocollo, congestione della rete e configurazione. Larghezza di banda della rete, la latenza, i protocolli di accesso ai dati e le tecnologie di archiviazione continua evoluzione, la distanza continua a ridurre tra prestazioni e affidabilitÓ che Ŕ ottenibile con le periferiche collegate localmente e periferiche NAS.

Rimane tuttavia, questo principio importante: il sistema di disco che viene utilizzato per memorizzare i dati di Exchange Server deve accessibili con tutte le funzionalitÓ, protocolli, application programming interface (API) e i metodi disponibili su un volume Microsoft Windows di modalitÓ di blocco collegata localmente, indipendentemente dalle posizioni del disco fisico o tecnologie di accesso sottostanti disco e i protocolli di accesso.

╚ necessario considerare i seguenti problemi quando si seleziona un disco di sistema e tecnologia di accesso del disco per Exchange Server o a qualsiasi sistema di gestione a livello di organizzazione database (DBMS).

Prestazioni

Exchange Server, come altri sistemi di messaggistica dell'organizzazione, possibile aggiungere un carico elevato sul sottosistema di I/O del disco. La maggior parte delle grandi programmi di database, fisica configurazione I/O e ottimizzazione svolgono un ruolo significativo delle prestazioni complessive del sistema dei comandi. Esistono tre principali fattori di prestazioni di I/O da considerare:
  • Larghezza di banda I/O - la larghezza di banda aggregata, in genere misurato in megabyte al secondo, che pu˛ essere applicato a un dispositivo di database.
  • Latenza di I/O - la latenza, in genere misurato in millisecondi, tra una richiesta di I/O dal sistema del database e il punto in cui la richiesta di I/O Ŕ completa.
  • CPU - l'host della CPU, misurata in genere in CPU microsecondi completare una I/O singolo il sistema di database.
Uno di questi fattori di I/O possono diventare un collo di bottiglia, e tutti questi fattori devono essere considerati durante la progettazione di un sistema di I/O per un programma di database.

Se I/O del disco viene elaborata attraverso lo stack di rete client, l'i/O si Ŕ soggetti alle limitazioni della larghezza di banda della rete stessa. Anche quando si dispone di sufficiente larghezza di banda complessiva, potrebbe essere problemi di latenza maggiore e richieste di elaborazione maggiore della CPU rispetto a archiviazione collegata localmente. Inoltre, prendere in considerazione la disponibilitÓ di Network-attached storage quando si pianifica una distribuzione di Exchange in cui lo spazio di archiviazione Ŕ collegata tramite una rete. Si consiglia di che proteggere il server di Exchange, il sistema di archiviazione e la rete di connessione con un gruppo di continuitÓ.

Microsoft consiglia di contattare il fornitore prima di distribuire qualsiasi soluzione di archiviazione per i database server, per ottenere la garanzia che la soluzione end-to-end Ŕ progettata per utilizzare Exchange Server. Numerosi fornitori hanno migliore Guide di procedure consigliate per Exchange Server.

Microsoft consiglia inoltre benchmark di I/O di prestazioni per assicurarsi che nessuno dei fattori di I/O sono descritte in precedenza causano colli di bottiglia di sistema.

AffidabilitÓ

Exchange Server utilizza un log delle transazioni e la logica di ripristino associato per assicurarsi che la coerenza del database se Ŕ un errore di sistema o che si verifica un arresto non gestito. Quando il gestore database scrive i registri delle transazioni, il gestore di database deve dipendere la restituzione di un codice di completamento dal sistema operativo come una garanzia che i dati sono stato protetto per disco, non solo per una cache volatile che potrebbero essere perduta se si verifica un errore di sistema.

Inoltre, i limiti della capacitÓ di ripristino sono ha determinati dalla capacitÓ del disco di sistema per assicurarsi che i dati scritti sul disco sono memorizzati e recuperati in modo affidabile. Microsoft consiglia di utilizzare sistemi di dischi in grado di rilevare errori imminente e il recupero o spostare dati quando si utilizza Exchange Server.

Microsoft continua a collaborare con altri i fornitori per identificare e risolvere i problemi che influiscono sull'integritÓ e recuperabilitÓ dei dati di Exchange Server. Exchange Server include diversi meccanismi di interni per il rilevamento e isolamento danni a livello di file a un database di Exchange Server. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
314917Comprensione e analisi -1018,-1019 e -1022 Exchange errori del database

Requisiti del programma speciali

L'elenco dei requisiti per Exchange Server in questa sezione viene descritto non Ŕ un elenco completo. Consultare la documentazione del fornitore e guide di distribuzione di Microsoft per informazioni pi¨ complete e aggiornate.

Considerazioni relative specifiche del programma del server di Exchange

Exchange Server utilizza di un file system installabile (IFS) driver che richiede l'accesso a caratteristiche di disco fisico che vengono segnalati dalle periferiche di archiviazione di modalitÓ di blocco. Il driver IFS Ŕ parte integrante dell'architettura server e viene utilizzato da processi interni di Exchange per il recapito dei messaggi. Causa di questa dipendenza, se i database di Exchange Server vengono archiviati in un dispositivo non Ŕ visualizzato il sistema operativo Windows come periferica di archiviazione modalitÓ blocco non installare database di Exchange Server.

(Precedente di Exchange 2000) le versioni precedenti di Exchange Server non includono un IFS driver; di conseguenza, il requisito per periferiche di archiviazione modalitÓ blocco non Ŕ applicabile per tali versioni.

Backup e ripristino

Automaticamente, l'API di backup in linea di Exchange Server viene sincronizzato e raccoglie i server delle transazioni e database registro file di dati necessaria per il ripristino. Per motivi di tolleranza e le prestazioni dell'errore, il log delle transazioni di Exchange Server sono generalmente memorizzati su unitÓ separate dai file del database.

Backup in linea di Exchange Server si verifica database attraverso il canale stesso come database tipico di accesso. In caso di questo tipo di accesso della rete, in operazioni di backup e ripristino possono aumentare notevolmente i requisiti di larghezza di banda di picco.

Diversi archiviazione collegata alla rete e i provider di soluzioni SAN sono ignorate l'API backup in linea server per fornire specializzati backup fuori banda o molto veloce e funzionalitÓ di ripristino. Queste copie di backup sono noti genericamente come backup "snapshot". Al momento della pubblicazione di questo articolo, fornitori che implementano soluzioni personalizzate snapshot devono assicurarsi che in modo indipendente da eseguire il backup e sincronizzare tutte le appropriate i file dati server, e che sono acquisire tali file di dati in stato corretto. Questi processi potrebbero causare problemi l'affidabilitÓ e la coerenza dei database. I fornitori che implementano questo approccio Ŕ necessario confermare che Ŕ possibile assicurarsi che venga mantenuta l'integritÓ di tutti i dati.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
311898Backup di istantanee divisione attivo di Exchange

Clustering

Si consiglia di sistemi di archiviazione per dati di Exchange Server in cluster di server essere qualificati per l'implementazione di cluster e progettati per supportare i dati di Exchange Server. Un sistema di archiviazione pu˛ essere eseguita anche con Exchange Server in un ambiente non cluster potrebbe non essere adatto per l'utilizzo in un cluster. Per ottenere supporto per le configurazioni cluster, l'intero cluster deve essere presente nell'elenco cluster.

Exchange Server richiede che messaggistica database essere archiviato su volumi di archiviazione riconosciuti e registrati con l'amministratore cluster del servizio Cluster Microsoft.

Supporto

Utilizzo non corretto di Exchange Server con un prodotto NAS pu˛ causare perdita di dati, compresa la perdita totale del database.

Microsoft consiglia di si contattare il fornitore prima di distribuire qualsiasi soluzione di archiviazione per i database server, per ottenere la garanzia che la soluzione end-to-end Ŕ progettata per server utilizza. Numerosi fornitori hanno migliore Guide di procedure consigliate per Exchange.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 317173 - Ultima modifica: giovedý 25 ottobre 2007 - Revisione: 6.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Server 2003 Enterprise Edition
  • Microsoft Exchange Server 2003 Standard Edition
  • Microsoft Exchange 2000 Server Standard Edition
  • Microsoft Exchange 2000 Enterprise Server
Chiavi:á
kbmt kbinfo KB317173 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 317173
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com