Descrizione del comando BOOTCFG e del relativo utilizzo

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 317521 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Per la versione di questo articolo relativa a Microsoft Windows XP, vedere 291980.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene esaminato il comando bootcfg e il relativo utilizzo.

Informazioni

Il comando bootcfg rappresenta un'utilitā di Microsoft Windows Server 2003 che consente di modificare il file Boot.ini. Questo comando dispone di una funzione che consente di effettuare la scansione dei dischi rigidi del computer alla ricerca di installazioni di Microsoft Windows NT, Microsoft Windows 2000, Microsoft Windows XP e Windows Server 2003, nonché di aggiungerle a un file Boot.ini esistente o di ricreare un nuovo file Boot.ini nel caso in cui tale file non sia presente. Il comando bootcfg consente di aggiungere ulteriori parametri del file Boot.ini a voci nuove o giā esistenti.

Il comando bootcfg č disponibile nel sistema operativo Windows Server 2003 e nella Console di ripristino di emergenza. In questo articolo vengono descritte solo le opzioni disponibili per bootcfg nella Console di ripristino di emergenza. Non tutte le opzioni disponibili per bootcfg nella Console di ripristino di emergenza sono incluse nella versione di Bootcfg.exe fornita con Windows Server 2003. Bootcfg.exe dispone di comandi diversi. Č possibile avviare la Console di ripristino di emergenza mediante uno dei metodi seguenti:
  • Avviare il computer con il CD di Windows Server 2003 e premere R per selezionare la Console di ripristino di emergenza.
  • Installare la Console di ripristino localmente mediante il comando Winnt32.exe /cmdcons. Riavviare il server e scegliere Console di ripristino di emergenza dal menu di avvio.

Il comando Bootcfg e il relativo utilizzo

  • Per un elenco dei comandi disponibili per bootcfg, digitare bootcfg al prompt dei comandi della Console di ripristino di emergenza, quindi premere INVIO.
  • Il comando bootcfg /default imposta l'opzione del sistema operativo predefinito nel menu di avvio. Questo comando consente di selezionare automaticamente la voce relativa al sistema operativo.
  • Il comando bootcfg /add consente di effettuare la scansione del computer alla ricerca di installazioni di Windows NT, Windows 2000, Windows XP o Windows Server 2003 e di visualizzarne i risultati. In questa schermata č possibile aggiungere un'installazione al menu di avvio.

    Quando viene immesso questo comando, viene visualizzato un messaggio analogo al seguente:
    Rilevamento installazioni di Windows in tutti i dischi in corso.

    Attendere. L'operazione potrebbe richiedere alcuni minuti...

    Rilevamento installazioni di Windows completato.

    Nota: i risultati sono archiviati staticamente per la sessione corrente.
    Qualora la configurazione dei dischi cambiasse nel corso della sessione,
    per ottenere informazioni aggiornate č necessario riavviare il computer
    ed effettuare un nuovo rilevamento.

    Totale installazioni di Windows identificate: 2

    [1]: C:\WINNT
    [2]: F:\WINDOWS

    Selezionare l'installazione da aggiungere:
    Quando si digita il numero dell'installazione desiderata, viene aggiunta al menu di avvio una nuova voce da considerare come sistema operativo predefinito all'avvio.
  • Il comando bootcfg /rebuild consente di effettuare la scansione del computer alla ricerca di installazioni di Windows NT, Windows 2000, Windows XP o Windows Server 2003 e di visualizzarne i risultati. In questa schermata č possibile aggiungere al menu di avvio le installazioni di Windows rilevate.

    Quando viene immesso questo comando, viene visualizzato un messaggio analogo al seguente:
    Rilevamento installazioni di Windows completato.

    Nota: i risultati sono archiviati staticamente per la sessione corrente.
    Qualora la configurazione dei dischi cambiasse nel corso della sessione,
    per ottenere informazioni aggiornate č necessario riavviare il computer
    ed effettuare un nuovo rilevamento.

    Totale installazioni di Windows identificate: 2

    [1]: C:\WINNT
    Aggiungere installazione all'elenco sistemi operativi all'avvio? (Sė/No/Tutti):
    se si preme s e poi si preme INVIO, viene visualizzato un messaggio analogo al seguente:
    Inserire l'identificatore di caricamento:
    Digitare la descrizione dell'installazione che si desidera visualizzare nel menu di avvio. Ad esempio, digitare Microsoft Windows Server 2003, quindi premere INVIO.

    Verrā visualizzato un messaggio analogo al seguente:
    Inserire le opzioni di caricamento del sistema operativo:
    Digitare le opzioni di caricamento del sistema operativo desiderate. Ad esempio, digitare /fastdetect, quindi premere INVIO.
  • Il comando bootcfg /scan consente di effettuare la scansione del computer alla ricerca di installazioni di Windows NT, Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003 e di visualizzarne i risultati.

    Quando viene immesso questo comando, viene visualizzato un messaggio analogo al seguente:
    Rilevamento installazioni di Windows completato.

    Nota: i risultati sono archiviati staticamente per la sessione corrente.
    Qualora la configurazione dei dischi cambiasse nel corso della sessione,
    per ottenere informazioni aggiornate č necessario riavviare il computer
    ed effettuare un nuovo rilevamento.

    Totale installazioni di Windows identificate: 2

    [1]: C:\WINNT
    [2]: F:\WINDOWS
  • Il comando bootcfg /list consente di leggere il file Boot.ini e di visualizzare l'identificatore, le opzioni di caricamento e il percorso del sistema operativo. Quando viene immesso questo comando, viene visualizzato un messaggio analogo al seguente:
    Totale delle voci presenti nell'elenco di avvio: 2

    [1]: "Microsoft Windows Server 2003 Enterprise Edition"
    Opzioni di caricamento del sistema operativo: /fastdetect
    Percorso del sistema operativo: F:\WINDOWS

    [2]: "Microsoft Windows 2000 Server"
    Opzioni di caricamento del sistema operativo: /fastdetect
    Percorso del sistema operativo: C:\WINNT
  • Il comando bootcfg /ems consente il reindirizzamento nel caricatore di avvio, con la configurazione specificata come porta e velocitā in baud. Tale comando č utilizzato per abilitare la funzionalitā di amministrazione headless.

    NOTA: l'amministrazione headless č l'amministrazione di un computer che non dispone di un monitor fisico, di una tastiera, di un mouse o di uno switch.

    Di seguito viene riportato un esempio di come č possibile utilizzare questo comando:
    bootcfg /ems /port com1 /baud 115200
    NOTA Il comando bootcfg /disableems consente di disattivare la funzionalitā di reindirizzamento nel caricatore di avvio, con la configurazione specificata come porta e velocitā in baud. Tale comando č utilizzato per disabilitare la funzionalitā di amministrazione headless.
Č inoltre possibile modificare il file Boot.ini nell'interfaccia grafica di Windows Server 2003. Per eseguire questa operazione, utilizzare uno dei seguenti metodi.

Metodo 1: Modifica del file Boot.ini nella finestra di dialogo Avvio e ripristino

  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, quindi Pannello di controllo.
  2. Nel Pannello di controllo fare doppio clic su Sistema.
  3. Scegliere la scheda Avanzate, in corrispondenza di Avvio e ripristino scegliere Impostazioni, quindi Modifica.

    Il file Boot.ini verrā aperto nel Blocco note.
  4. Dopo avere apportato le modifiche al file Boot.ini, scegliere Salva dal menu File e chiudere il Blocco note.
  5. Nella finestra di dialogo Avvio e ripristino scegliere OK due volte.

Metodo 2: Modifica del file Boot.ini mediante l'utilitā Configurazione di sistema

  1. Fare clic sul pulsante Start, quindi scegliere Esegui.
  2. Nella casella Apri digitare msconfig, quindi scegliere OK.
  3. Nella finestra di dialogo Utilitā Configurazione di sistema scegliere la scheda BOOT.INI.

Proprietā

Identificativo articolo: 317521 - Ultima modifica: lunedė 3 dicembre 2007 - Revisione: 10.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003 64-Bit Datacenter Edition
  • Microsoft Windows Small Business Server 2003 Standard Edition
  • Microsoft Windows Small Business Server 2003 Premium Edition
Chiavi: 
kbinfo KB317521
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com