HOW TO: Pipeline trasformazioni XSLT nelle applicazioni .NET

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 320847 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene illustrato come le trasformazioni di trasformazione XSL (XSLT) nelle applicazioni .NET di pipeline. Il termine "Pipelining" nel contesto di trasformazioni XSLT, è un processo mediante il quale i dati in un documento XML (Extensible Markup Language) di origine in modo incrementale verranno trasformati da una sequenza di due o più fogli di XSLT stile per generare l'output finale richiesto. Durante il processo, l'output generato da ogni fase della pipeline di trasformazione intermedia viene utilizzata l'input per il seguente fase tutti il modo tramite per la trasformazione finale fase che genera l'output desiderato.

Le classi di .NET Framework nel System.Xml.xsl , System.Xml.XPath e gli spazi dei nomi System.IO utilizzabile per le trasformazioni XSLT nelle applicazioni .NET di pipeline a livello di programmazione. Nelle sezioni seguenti di questo articolo vengono fornite istruzioni per consentono di implementare e di esaminare il processo di pipelining le trasformazioni XSLT in un'applicazione ASP.NET. Il concetto illustrato inoltre può essere applicato e utilizzato in altri tipi di applicazioni .NET per le trasformazioni XSLT di pipeline.

Creare e installazione dell'applicazione ASP.NET di esempio

  1. Utilizzare Visual Studio .NET per creare un nuovo progetto applicazione Web ASP.NET di Microsoft Visual Basic .NET denominato "XSLTPipelineDemo" (senza virgolette).
  2. Utilizzare il codice riportato di seguito per creare e aggiungere un documento XML chiamato "Impiegati.XML" (senza virgolette) per il progetto:
    <?xml version='1.0'?>
    <employees>
      <employee>
        <employeeId>1</employeeId>
        <name>
          <given>Nancy</given>
          <family>Davolio</family>
        </name>
      </employee>
      <employee>
        <employeeId>2</employeeId>
        <name>
          <given>Andrew</given>
          <family>Fuller</family>
        </name>
      </employee>
      <employee>
        <employeeId>3</employeeId>
        <name>
          <given>Janet</given>
          <family>Leverling</family>
        </name>
      </employee>  
    </employees>
    					
  3. Utilizzare il codice riportato di seguito per creare e aggiungere un foglio di stile XSLT chiamato "sortEmployees.xslt" (senza virgolette) al progetto. Questo foglio di stile contiene codice XSLT per ordinare i dati nel documento XML Impiegati.XML (in ordine decrescente sul nome della famiglia [dipendente, nome e famiglia] elemento). L'output viene generato quando si applica questo foglio di stile è una versione ordinata dell'origine dati XML:
    <?xml version='1.0'?>
    
    <xsl:stylesheet xmlns:xsl="http://www.w3.org/1999/XSL/Transform" version="1.0">
    
    <xsl:param name="sortColumn" select="'family'"/>
    <xsl:param name="sortOrder" select="'descending'"/>
    
    
    <xsl:template match="employees">
       <employees>
    
       <xsl:apply-templates select="employee/name">  
           <xsl:sort select="./*[local-name() = $sortColumn]" order="{$sortOrder}"/>            
       </xsl:apply-templates>  
    
       </employees>
    </xsl:template> 
    
    <xsl:template match="employee/name">
      <employee>
    	  <xsl:copy-of select="parent::node()/*"/>
      </employee>  
    </xsl:template> 
    
    </xsl:stylesheet>
    					
  4. Utilizzare il codice riportato di seguito per creare e aggiungere un foglio di stile XSLT denominato "EmployeesHTMLTable.xslt" (senza virgolette) al progetto. Questo foglio di stile contiene codice XSLT per trasformare i dati XML Impiegati (che sono contenuti nel documento XML Impiegati.XML o nel file XML ordinato che viene generato quando si applica il foglio di stile sortEmployees.xsl XSLT al documento XML Impiegati.XML ) di origine a una tabella HTML (Hypertext Markup Language):
    <?xml version='1.0'?>
    
    <xsl:stylesheet xmlns:xsl="http://www.w3.org/1999/XSL/Transform" version="1.0">
    
    <xsl:template match="employees">
    	<HTML>
    	<BODY>
    	<TABLE BORDER="1">
    	<TR>
    	  <TH>Employee ID</TH>
    	  <TH>Employee Name</TH>
    	</TR>
    
    	<xsl:for-each select="employee">
    		<TR>
      		  <TD>
    		     <xsl:value-of select="employeeId"/>
    		  </TD>
    		  <TD>
    		     <xsl:value-of select="name/family"/>, <xsl:value-of select="name/given"/>
    		  </TD>
    		</TR>
    	</xsl:for-each>
    
    	</TABLE>
    	</BODY>
    	</HTML>   
    </xsl:template> 
    
    </xsl:stylesheet>
    
    					
  5. È possibile applicare entrambi i fogli di stile XSLT indipendentemente l'uno da altro nel file Impiegati.Xml. Applicazione sortEmployees.xsl Ordina i dati nel file Impiegati.XML, mentre l'applicazione employeesHTMLTable.xsl genera una rappresentazione di tabella HTML di dati XML di origine. Per ottenere una rappresentazione della tabella HTML dei dati ordinati in ordine decrescente in base al gruppo nome, pipeline questi due trasformazioni XSLT (applicare innanzitutto sortEmployees.xsl al file Impiegati.XML e quindi applicare employeesHTMLTable.xsl l'output generato dalla trasformazione prima).
  6. Copiare e incollare il codice seguente nella routine evento Page_Load di WebForm1.aspx per implementare il pipelining descritto in precedenza:
    'Load the source XML document (Employees.xml) into an XPathDocument object.
    
    Dim xmlDoc As New System.Xml.XPath.XPathDocument(Server.MapPath("employees.xml"))
    
    'Load the first stylesheet (sortEmployees.xslt) that sorts the data in employees.xml
    'into an XslTransform object.
    
    Dim xslt As New System.Xml.Xsl.XslTransform()
    xslt.Load(Server.MapPath("sortEmployees.xslt"))
    
    'Execute the first transformation and write the interim output (the sorted XML)
    'to a MemoryStream object. Using an in memory stream (as opposed to a FileStream object) 
    'to store the interim output generated by the first transformation is a better option from  
    'a performance standpoint as it avoids unnecessary disk I/O.
    
    Dim memStream As New System.IO.MemoryStream()
    xslt.Transform(xmlDoc, Nothing, memStream)
    
    'Reset the MemoryStream internal pointer to point to the 
    'beginning of the stream. This is required for the following line of 
    'code to be able to read the data from the memory stream.
    
    memStream.Position = 0
    
    'Load the interim sorted XML output in an XPathDocument object. 
    'Notice that a second XPathDocument object is created to do this. 'The reason for this is that the XPathDocument class does not implement a Load 'method (like the System.Xml.XmlDocument class) that can be used to re-load new XML data into an existing 
    'object instance. While a single XmlDocument object could have been used to execute the two pipelined 'transformations in this sample, it has not been chosen because the XPathDocument is highly optimized for XPath query 
    'execution and XSLT transformations. It is the recommended interface to use when programatically executing 
    'XSLT transformations in .NET applications.
    
    Dim interimDoc As New System.Xml.XPath.XPathDocument(memStream)
    
    'Load the second stylesheet(employeesHTMLTable.xslt)that transforms the sorted data to an HTML table
    'into the XslTransform object.
    
    xslt.Load(Server.MapPath("employeesHTMLTable.xslt"))
    
    'Execute the second transformation and stream the output directly to the 
    'ASP.Net Response object's OutputStream to display the results in the client browser.
    
    xslt.Transform(interimDoc, Nothing, Response.OutputStream)
    					
  7. Salvare e generare la soluzione.

Verificare l'applicazione ASP.NET di esempio

  1. Eseguire l'applicazione di ASP.NET XSLTPiplelineDemo per avviare e visualizzare WebForm1.aspx nel browser.
  2. Il codice nella routine evento Page_Load di WebForm1.aspx esegue le trasformazioni XSLT e genera l'output in forma di una tabella HTML che visualizza un elenco ordinato (in senso decrescente in base al nome famiglia) elenco dei dipendenti.
  3. Chiudere la finestra del browser per chiudere l'applicazione ASP.NET.

Proprietà

Identificativo articolo: 320847 - Ultima modifica: giovedì 4 settembre 2003 - Revisione: 3.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft .NET Framework 1.0
  • Microsoft .NET Framework 1.1
Chiavi: 
kbmt kbbcl kbhowtomaster KB320847 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 320847
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com