Il client Aggiornamenti automatici 2.2 non rileva gli aggiornamenti approvati da Software Update Services

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 323184 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sintomi

Sebbene i nuovi aggiornamenti siano stati approvati su un server che esegue Software Update Services, è possibile che non vengano rilevati dal client Aggiornamenti automatici versione 2.2.

Cause

Questo problema può avere diverse cause, dal fatto che il client non è in grado di risolvere il nome del server che esegue Software Update Services al fatto che il client non riceve le impostazioni dei criteri.

Risoluzione

Per risolvere il problema, impiegare uno dei metodi descritti di seguito.

Metodo 1

Per determinare se il client effettua il rilevamento a fronte del server che esegue Software Update Services, visualizzare il file %SystemRoot%\Windows Update.log e cercare una voce simile alla seguente:
2002/05/02 17:38:42 22:38:42 Success IUENGINE Querying Software Update Catalog from http://servername/auotupdate/getmanifest.asp
Questa voce indica che il client Aggiornamenti automatici effettua una verifica nel catalogo degli aggiornamenti approvati sul server che esegue Software Update Services. Assicurarsi tuttavia che il rilevamento abbia avuto luogo dopo l'approvazione dei nuovi aggiornamenti. Se il rilevamento ha avuto luogo prima dell'approvazione, sarà possibile forzare il client Aggiornamenti automatici a effettuare nuovamente un rilevamento attenendosi alla procedura descritta nell'articolo della Microsoft Knowledge Base 326693. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
326693 How to Force Automatic Updates 2.2 to Perform a Detection Cycle (Informazioni in lingua inglese)

Metodo 2

Visualizzare il file Windows Update.log per trovare codici di errore. Quando si verifica un errore, questo viene solitamente registrato in formato esadecimale. Se il codice di errore esadecimale inizia con un prefisso "0x8019", sarà possibile convertire le ultime tre cifre del codice di errore in formato decimale per ottenere il codice di stato HTTP restituito al client durante il ciclo di rilevamento.

È possibile ad esempio convertire il codice di errore esadecimale 0x80190194 nel codice di stato HTTP 404 ("File non trovato") convertendo le ultime tre cifre del codice di errore, in questo caso 194, in formato decimale in modo da ottenere il codice di stato HTTP 404.

Il codice di errore 0x80072EE7 viene comunemente registrato nel file Windows Update.log e indica un problema con la risoluzione dei nomi, ovvero il client non è in grado di individuare il server che esegue Software Update Services. In questa situazione, è possibile aggirare il problema utilizzando l'indirizzo IP o il nome DNS completo del server che esegue Software Update Services quando si configurano le impostazioni dei criteri.

Metodo 3

Se il client è stato configurato modificando manualmente il Registro di sistema, utilizzare il file Gpedit.msc per configurare il client. Questo assicura che le voci del Registro di sistema vengano create nel percorso corretto del Registro di sistema e in base ai tipi e ai valori corretti. Per configurare il client utilizzando il file Gpedit.msc, attenersi alla procedura seguente:
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare gpedit.msc, quindi scegliere OK.
  2. In Configurazione computer fare clic su Modelli amministrativi.
  3. Scegliere Aggiunta/Rimozione modelli dal menu Azione.
  4. Scegliere Aggiungi.
  5. Fare clic sul file Wuau.adm nella cartella %SystemRoot%\Inf, quindi scegliere Apri.
  6. Verificare che il file Wuau.adm sia elencato nella finestra di dialogo Aggiunta/Rimozione modelli, quindi scegliere Chiudi.
  7. Nell'Editor criteri di gruppo espandere Configurazione computer, Modelli amministrativi, Componenti di Windows e infine Aggiornamento di Windows.
  8. Configurare in maniera appropriata le impostazioni di entrambi i criteri, quindi chiudere l'Editor criteri di gruppo.
  9. Riavviare il computer client.

Metodo 4

Se il client è stato configurato utilizzando il file Gpedit.msc ma continua a non effettuare un ciclo di rilevamento a fronte del server che esegue Software Update Services, utilizzare lo strumento Gpresult.exe contenuto nel Resource Kit di Microsoft Windows 2000 per determinare se il computer client riceve le impostazioni dei criteri. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo dello strumento Gpresult.exe, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
321709 HOW TO: Use the Group Policy Results Tool in Windows 2000
Se il criterio non viene ricevuto dal computer client, utilizzare le informazioni riportate nei seguenti articoli della Microsoft Knowledge Base per risolvere il problema di Criteri di gruppo.

Per client basati su Microsoft Windows 2000:
259398 SceCli Event ID 1001 and UserEnv Event ID 1000 When Dfs Client Is Disabled
Per client basati su Microsoft Windows XP:
314494 Group Policies Are Not Applied The Way You Expect; "Event ID 1058" and "Event ID 1030" Errors in the Application Log

Informazioni

Il client Aggiornamenti automatici 2.2 effettua un ciclo di rilevamento ogni 17-22 ore.

Proprietà

Identificativo articolo: 323184 - Ultima modifica: mercoledì 8 ottobre 2003 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Software Update Services
Chiavi: 
kbenv kbprb KB323184
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com