HOW TO: Integrare il DNS di Windows Server 2003 in un'infrastruttura DNS esistente in Windows Server 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 323417 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritto come eseguire l'installazione e la configurazione di un nuovo server DNS (Domain Name Service) di Windows Server 2003 in un ambiente di server DNS esistente in cui Active Directory non è abilitato. Il nuovo server DNS di Windows Server 2003 fornisce servizi di risoluzione dei nomi a livello locale per i client e i server di Windows Server 2003, funzionando in maniera efficiente con l'ambiente server DNS esistente.

Aggiunta di un server DNS Windows Server 2003 all'ambiente esistente

Per creare un nuovo server DNS Windows Server 2003 occorre installare Windows Server 2003 in un server collegato alla rete. Per impostazione predefinita, DNS non viene installato durante l'installazione di Windows Server 2003, quindi è necessario installarlo nel server. È possibile installare il servizio DNS di Windows Server 2003 sia durante l'installazione di prodotti Windows Server 2003, sia dopo l'installazione iniziale.

Installare il servizio DNS di Windows Server 2003 in un server che esegue Windows Server 2003

  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Impostazioni, quindi Pannello di controllo.
  2. Fare doppio clic su Installazione applicazioni, quindi scegliere Installazione componenti di Windows.
  3. In Aggiunta guidata componenti di Windows scegliere Servizi di rete nella casella di riepilogo Componenti, quindi fare clic su Dettagli.
  4. In Servizi di rete fare clic per selezionare la casella di controllo DNS (Domain Name System) qualora non ancora selezionata, quindi scegliere OK.
  5. Nell'Aggiunta guidata componenti di Windows scegliere Avanti. Inserire il CD di Windows Server 2003 nell'unità CD-ROM del computer in uso, se viene richiesto. Il server DNS e i file di utilità vengono copiati nel computer.
  6. Una volta completata l'installazione, scegliere Fine.

Integrazione di DNS di Windows Server 2003 nel dominio DNS esistente

Se l'ambiente esistente dispone già di un dominio e di un'infrastruttura DNS e Active Directory non è abilitato, è possibile utilizzare il dominio DNS esistente per delegare alcune zone al server. Utilizzare il dominio DNS esistente se, ad esempio, il computer esegue programmi che richiedono ricerche DNS non supportate dai server esistenti, come le ricerche DNS di record SRV. Per completare il passaggio successivo, è necessario avere installato il server DNS di Windows Server 2003.

Se i server DNS dell'organizzazione non sono in grado di effettuare ricerche di record SRV, e non è possibile aggiornarli affinché svolgano questa funzione, è possibile integrare un server DNS di Windows Server 2003 direttamente nella zona DNS esistente. Per effettuare questa operazione, è possibile delegare determinate zone al server DNS di Windows Server 2003. Altri passaggi includono la creazione di nuove zone nel server DNS di Windows Server 2003 per zone specifiche negli altri server DNS e l'abilitazione di nuove zone per gli aggiornamenti dinamici.

Utilizzare la Configurazione guidata server DNS per delegare zone al server DNS

  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Programmi, Strumenti di amministrazione e quindi DNS.
  2. Scegliere l'oggetto server DNS relativo al server in questione nel riquadro di sinistra della console, quindi espandere l'oggetto server per espandere l'albero.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'oggetto server e scegliere Configurazione server DNS per avviare la Configurazione guidata server DNS. Scegliere Avanti.
  4. Fare clic su Creazione di una zona di ricerca diretta (consigliata per reti di piccole dimensioni), quindi scegliere Avanti.
  5. Fare clic su La zona sarà gestita da un ISP e una copia secondaria in sola lettura sarà archiviata sul server.
  6. Nella finestra di dialogo Nome zona digitare il nome della zona, ad esempio microsoft.com oppure newzone.microsoft.com.
  7. Nella finestra di dialogo Server DNS master digitare l'indirizzo IP di un server DNS conosciuto. Scegliere Avanti.
  8. Fare clic su No, non inoltrare le query e scegliere Avanti.
  9. Scegliere Fine per salvare la nuova configurazione e configurare il server DNS.
Poiché questo server DNS dovrà supportare solo le zone che supportano i record SRV e gli aggiornamenti dinamici, alcune zone degli altri server DNS devono essere delegate a questo server. Tali zone includono:
  • _tcp.Nome dominio DNS (ad esempio _tcp.azienda.com)
  • _udp.Nome dominio DNS (ad esempio _udp.azienda.com)
  • _msdcs.Nome dominio DNS (ad esempio _msdcs.azienda.com)
  • _sites.Nome dominio directory DNS (ad esempio _sites.azienda.com)
Le due sezioni che seguono devono essere ripetute per ogni zona che viene creata. Dopo avere delegato le zone al server DNS, creare una zona per ognuna delle zone descritte nei passaggi precedenti nel server DNS di Windows 2003.

Creare una nuova zona per le zone del server DNS di Windows Server 2003

  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Programmi, Strumenti di amministrazione e infine DNS.
  2. Scegliere l'oggetto server DNS relativo al server in questione nel riquadro di sinistra della console, quindi espandere l'oggetto server per espandere l'albero.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Zone di ricerca diretta, quindi scegliere Nuova zona. Scegliere Avanti.
  4. Fare clic su Zona primaria per creare una copia master della nuova zona. Scegliere Avanti.
  5. Digitare il nome della nuova zona, ad esempio _tcp.azienda.com, quindi scegliere Avanti.
  6. Fare clic su Accetto per accettare il nome file predefinito per il file della nuova zona, quindi scegliere Avanti.
  7. Fare clic su Consenti aggiornamenti dinamici protetti e non protetti e scegliere Avanti.
  8. Scegliere Fine.

Abilitare una nuova zona per gli aggiornamenti dinamici

  1. Nella console di gestione DNS scegliere l'oggetto server DNS relativo al server in questione nel riquadro di sinistra della console, quindi espandere l'oggetto server per espandere l'albero.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'oggetto server, quindi scegliere Proprietà.
  3. Nella scheda Generale fare clic nella caselle di riepilogo Consentire aggiornamenti dinamici? e scegliere . Scegliere OK.
Ripetere i passaggi della sezione Creare una nuova zona per le zone del server DNS di Windows Server 2003 di questo articolo, quindi ripetere i passaggi della sezione Abilitare una nuova zona per gli aggiornamenti dinamici per ogni zona creata nel server DNS di Windows Server 2003.

Risoluzione dei problemi

Nella seguente sezione viene descritto come risolvere i problemi.

Opzioni di configurazione dei parametri principali o di server d'inoltro se non sono disponibili

Se durante la configurazione iniziale di DNS di Windows Server 2003 non sono stati rilevati server DNS, il sistema di solito indica il nuovo server DNS come server principale, che costituisce l'autorità principale per tutte le attività di risoluzione dei nomi. Il nuovo server DNS non può pertanto inoltrare le query di risoluzione dei nomi che non è in grado di risolvere a un altro server o ai server principali su Internet. Di conseguenza, in un server DNS di Windows Server 2003 configurato come server principale le opzioni per aggiungere server d'inoltro vengono automaticamente disattivate.

Se successivamente si decide di integrare il server DNS in un ambiente DNS di dimensioni maggiori, ad esempio Internet, è necessario rimuovere la zona di ricerca diretta "principale".

Per rimuovere la zona di ricerca diretta principale, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Programmi, Strumenti di amministrazione e infine DNS.
  2. Scegliere l'oggetto server DNS relativo al server in questione nel riquadro di sinistra della console, quindi espandere l'oggetto server per espandere l'albero.
  3. Fare clic su Zone di ricerca diretta per espandere l'albero.
  4. Fare clic sulla zona contrassegnata da un punto e premere CANC.
  5. Scegliere OK per confermare l'eliminazione della zona.



Proprietà

Identificativo articolo: 323417 - Ultima modifica: lunedì 3 dicembre 2007 - Revisione: 8.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003 64-Bit Datacenter Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x64 Edition
  • Microsoft Windows Small Business Server 2003 Premium Edition
  • Microsoft Windows Small Business Server 2003 Standard Edition
Chiavi: 
kbhowto kbhowtomaster kbnetwork KB323417
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com