Configurazione dei parametri di Bilanciamento carico di rete in Windows Server 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 323437 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritta la procedura per configurare i parametri del servizio Bilanciamento carico di rete in Windows Server 2003.

╚ possibile utilizzare Bilanciamento carico di rete per distribuire le richieste in arrivo su un massimo di 32 server. Questa configurazione pu˛ risultare utile per estendere i servizi a livello di organizzazione, tra i quali server Web, Servizi terminal e server multimediali. Attivando Bilanciamento carico di rete, i server risponderanno pi¨ velocemente anche in presenza di carichi di elaborazione elevati. Questa funzione consente infatti di rilevare automaticamente quando un server si blocca, riassegnando velocemente il traffico dei client tra i server restanti. In questo modo viene garantito un servizio continuo e ininterrotto per i programmi aziendali di natura critica.

Configurazione dei parametri di Bilanciamento carico di rete

Per configurare i parametri di Bilanciamento carico di rete, Ŕ necessario impostare i parametri del cluster e degli host e le regole della porta.

Per ulteriori informazioni sulla configurazione del protocollo TCP/IP per il servizio Bilanciamento carico di rete, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
323431 HOW TO: Impostare TCP/IP per Bilanciamento carico di rete in Windows Server 2003

Configurare i parametri del cluster

  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Pannello di controllo, quindi fare doppio clic su Connessioni di rete.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Connessione alla rete locale (LAN), quindi scegliere ProprietÓ.
  3. Nella finestra di dialogo ProprietÓ di connessione alla rete locale (LAN) selezionare la casella di controllo Bilanciamento carico di rete, quindi scegliere ProprietÓ.
  4. Fare clic sulla scheda Parametri cluster e digitare i valori nelle caselle di controllo Indirizzo IP, Subnet Mask e Nome Internet completo.
  5. In ModalitÓ operativa del cluster fare clic su Multicast per specificare se verrÓ utilizzato un indirizzo MAC (Media Access Control) multicast per le operazioni del cluster. Se si sceglie questa opzione, l'indirizzo di rete del cluster verrÓ convertito automaticamente in indirizzo multicast, quando necessario. Si assicurerÓ inoltre che gli indirizzi IP (Internet Protocol) del cluster vengano risolti in questo indirizzo multicast durante l'elaborazione del protocollo ARP (Address Resolution Protocol). La scheda di rete a cui Ŕ associato il driver di Bilanciamento carico di rete conserva l'indirizzo MAC (Media Access Control) originale. Per ulteriori informazioni, vedere l'argomento relativo ai cluster di bilanciamento carico di rete in Guida in linea e supporto tecnico di Windows Server 2003.
  6. Fare clic per selezionare la casella di controllo Consenti controllo remoto per abilitare le operazioni di controllo remoto. Digitare la password nelle caselle Password remota e Conferma password.
AVVISO: L'opzione di controllo remoto di Bilanciamento carico di rete presenta molti rischi di protezione. Microsoft consiglia di non attivare il controllo remoto e di utilizzare invece Gestione bilanciamento carico di rete o altri strumenti di gestione remota, come ad esempio Strumentazione gestione Windows (WMI).

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo del controllo remoto in Bilanciamento carico di rete, vedere l'argomento relativo ai parametri di Bilanciamento carico di rete e pi¨ precisamente ai cluster di bilanciamento carico di rete in Guida in linea e supporto tecnico di Windows Server 2003.

Configurare i parametri dell'host

  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Pannello di controllo, quindi fare doppio clic su Connessioni di rete.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Connessione alla rete locale (LAN), quindi scegliere ProprietÓ.
  3. Nella finestra di dialogo ProprietÓ connessione alla rete locale (LAN) fare clic su Bilanciamento carico di rete, quindi scegliere ProprietÓ.
  4. Fare clic sulla scheda Parametri host.
  5. Digitare un valore nella casella PrioritÓ (identificatore univoco host).
  6. In Configurazione IP dedicato digitare i valori nelle caselle Indirizzo IP e Subnet Mask.
  7. In Stato iniziale host specificare lo stato dell'host in relazione al cluster di Bilanciamento carico di rete all'avvio di Windows.
IMPORTANTE: se si utilizza un computer con un'unica scheda di rete associata a Bilanciamento carico di rete in modalitÓ Unicast, potrebbero insorgere dei problemi. Non Ŕ possibile utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete su questo tipo di computer per configurare e gestire altri host, perchÚ una sola scheda di rete in modalitÓ Unicast non consente la comunicazione tra host. ╚ tuttavia possibile comunicare con computer all'esterno del cluster.

Per assicurarsi che vengano visualizzate le informazioni sull'host pi¨ aggiornate, fare clic con il pulsante destro del mouse sul cluster, quindi scegliere Aggiorna. Questa operazione Ŕ necessaria perchÚ le proprietÓ dell'host visualizzate in Gestione bilanciamento carico di rete sono una copia delle proprietÓ dell'host configurate l'ultima volta che Ŕ stata stabilita la connessione a quell'host. Quando si sceglie Aggiorna, viene ristabilita la connessione al cluster e vengono visualizzate le informazioni aggiornate.

NOTA: Ŕ anche possibile aprire la finestra di dialogo ProprietÓ del bilanciamento carico di rete dallo strumento Connessioni di rete. ╚ tuttavia preferibile utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete. Se si utilizza lo strumento Connessioni di rete, sarÓ necessario apportare le stesse modifiche di configurazione su ciascun host del cluster. Utilizzando insieme Gestione bilanciamento carico di rete e Connessioni di rete per modificare le proprietÓ del bilanciamento del carico di rete, Ŕ possibile che si ottengano risultati imprevisti.

I parametri impostati nella finestra di dialogo ProprietÓ del bilanciamento carico di rete vengono registrati nel Registro di sistema di ciascun host. Le modifiche ai parametri del bilanciamento carico di rete vengono applicate quando si sceglie OK nella finestra di dialogo ProprietÓ del bilanciamento carico di rete. Scegliendo OK il servizio Bilanciamento carico di rete viene arrestato (se Ŕ in esecuzione), vengono ricaricati i parametri, quindi vengono riavviate le operazioni del cluster.

Configurare le regole della porta

Prima di continuare, vedere la sezione relativa alle regole della porta dell'argomento sull'elenco di controllo e l'attivazione e configurazione del Bilanciamento carico di rete in Guida in linea e supporto tecnico di Windows Server 2003. Senza un approfondimento degli argomenti trattati in questa sezione non Ŕ possibile configurare correttamente le regole della porta.

La configurazione di tali regole comporta la creazione, modifica e rimozione di regole della porta.

Per creare regole di porta:
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Pannello di controllo, quindi fare doppio clic su Connessioni di rete.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Connessione alla rete locale (LAN), quindi scegliere ProprietÓ.
  3. Nella finestra di dialogo ProprietÓ connessione alla rete locale (LAN) fare clic su Bilanciamento carico di rete, quindi scegliere ProprietÓ.
  4. Fare clic sulla scheda Regole porta, quindi scegliere Aggiungi.
  5. Digitare i valori nelle caselle Intervallo porta, Protocolli, ModalitÓ filtro, AffinitÓ, Peso del carico e PrioritÓ di gestione utilizzando le informazioni fornite dall'elenco di controllo per l'installazione.
  6. Scegliere OK.
Per modificare le regole di porta:
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Pannello di controllo, quindi fare doppio clic su Connessioni di rete.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Connessione alla rete locale (LAN), quindi scegliere ProprietÓ.
  3. Nella finestra di dialogo ProprietÓ connessione alla rete locale (LAN) fare clic su Bilanciamento carico di rete, quindi scegliere ProprietÓ.
  4. Scegliere la scheda Regole porta.
  5. Nell'elenco delle regole di porta fare clic sulla regola di cui si desidera visualizzare i parametri nella sezione Configurazione al di sopra dell'elenco.
  6. Modificare i parametri Intervallo porta, Protocolli e ModalitÓ filtro come necessario.
  7. Scegliere OK.
Per rimuovere le regole di porta:
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Pannello di controllo, quindi fare doppio clic su Connessioni di rete.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Connessione alla rete locale (LAN), quindi scegliere ProprietÓ.
  3. Nella finestra di dialogo ProprietÓ connessione alla rete locale (LAN) fare clic su Bilanciamento carico di rete, quindi scegliere ProprietÓ.
  4. Fare clic sulla scheda Regole porta e selezionare la regola da rimuovere, quindi scegliere Rimuovi.
IMPORTANTE: il numero e il tipo di regole deve essere esattamente uguale in ciascun host presente nel cluster. Per effettuare questa verifica, utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete per configurare le regole della porta (vedere la seconda nota sottostante). Se si utilizza Gestione bilanciamento carico di rete, quando si aggiungono ulteriori host questi ereditano automaticamente le regole della porta del cluster dall'host iniziale.

Se un host tenta di connettersi al cluster utilizzando un numero di regole diverso o con regole differenti dagli altri host, non sarÓ accettato come membro del cluster. Il resto del cluster continuerÓ a gestire il traffico come in precedenza. Contemporaneamente viene registrato un messaggio nel registro eventi di Windows. In questo caso, verificare il registro eventi per determinare quale host causa il conflitto, risolvere il conflitto e riavviare il servizio Bilanciamento carico di rete su tale host.

Per consentire al servizio Bilanciamento carico di rete di gestire correttamente i frammenti IP, evitare di utilizzare Nessuno quando si seleziona UDP o Entrambi per l'impostazione del protocollo.

NOTA: per utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete, Ŕ necessario essere membri del gruppo Administrators sull'host in fase di configurazione oppure essere stati delegati con l'autoritÓ appropriata. Come metodo di protezione ottimale, si consideri l'utilizzo di "Esegui come" per l'esecuzione di questa procedura. Se si configura un cluster o un host eseguendo Gestione bilanciamento carico di rete da un computer che non fa parte del cluster, non sarÓ necessario essere membro del gruppo Administrators di quel computer.

╚ anche possibile aprire la finestra di dialogo ProprietÓ del bilanciamento carico di rete dallo strumento Connessioni di rete. ╚ tuttavia preferibile utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete. Se si utilizza lo strumento Connessioni di rete, sarÓ necessario apportare le stesse modifiche di configurazione su ciascun host del cluster. Utilizzando insieme Gestione bilanciamento carico di rete e Connessioni di rete per modificare le proprietÓ del bilanciamento del carico di rete, Ŕ possibile che si ottengano risultati imprevisti.

Se tutti gli host eseguono un prodotto in Windows Server 2003, Ŕ possibile specificare l'applicazione delle regole della porta solo a indirizzi IP particolari. Questa configurazione Ŕ utile quando si creano cluster virtuali. Se non si utilizza Windows Server 2003, sarÓ necessario applicare le regole della porta a tutti gli indirizzi IP. Per ulteriori informazioni sui cluster virtuali, vedere l'argomento relativo ai cluster virtuali.

L'elenco di tutte le regole della porta installate Ŕ ordinato in base all'intervallo di porte.

I parametri impostati nella finestra di dialogo ProprietÓ del bilanciamento carico di rete vengono registrati nel Registro di sistema di ciascun host.

Le modifiche ai parametri del bilanciamento carico di rete vengono applicate quando si sceglie OK nella finestra di dialogo ProprietÓ del bilanciamento carico di rete. Scegliendo OK il servizio Bilanciamento carico di rete viene arrestato (se Ŕ in esecuzione), vengono ricaricati i parametri, quindi vengono riavviate le operazioni del cluster.

Se si utilizza un computer con un'unica scheda di rete associata alla funzionalitÓ Bilanciamento carico di rete in modalitÓ Unicast, non Ŕ possibile utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete su questo tipo di computer per configurare e gestire altri host perchÚ una sola scheda di rete in modalitÓ Unicast non consente la comunicazione tra host. ╚ tuttavia possibile comunicare con computer all'esterno del cluster.

Per assicurarsi che vengano visualizzate le informazioni sull'host pi¨ aggiornate, fare clic con il pulsante destro del mouse sul cluster, quindi scegliere Aggiorna. Questa operazione Ŕ necessaria perchÚ le proprietÓ dell'host visualizzate in Gestione bilanciamento carico di rete sono una copia delle proprietÓ dell'host configurate l'ultima volta che Ŕ stata stabilita la connessione a quell'host. Quando si sceglie Aggiorna, viene ristabilita la connessione al cluster e vengono visualizzate le informazioni aggiornate.

Attivazione del supporto multicast

  1. Per avviare Gestione bilanciamento carico di rete, digitare nlbmgr al prompt dei comandi e premere INVIO.
  2. Se l'elenco dei membri del cluster non viene visualizzato automaticamente, connettersi al cluster.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul pacchetto, quindi scegliere ProprietÓ cluster.
  4. Nella scheda Parametri cluster in ModalitÓ operativa del cluster fare clic su Multicast. Se necessario, Ŕ possibile attivare il supporto IGMP (Internet Group Management Protocol) selezionando la casella di controllo Multicast IGMP.
IMPORTANTE: se si utilizza un computer con un'unica scheda di rete associata alla funzionalitÓ di Bilanciamento carico di rete in modalitÓ Unicast, non Ŕ possibile utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete su questo tipo di computer per configurare e gestire altri host perchÚ una sola scheda di rete in modalitÓ Unicast non consente la comunicazione tra host. ╚ tuttavia possibile comunicare con computer all'esterno del cluster.

NOTA: per utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete, Ŕ necessario essere membri del gruppo Administrators sull'host in fase di configurazione oppure essere stati delegati con l'autoritÓ appropriata. Come metodo di protezione ottimale, si consideri l'utilizzo di "Esegui come" per l'esecuzione di questa procedura. Se si configura un cluster o un host eseguendo Gestione bilanciamento carico di rete da un computer che non fa parte del cluster, non sarÓ necessario essere membro del gruppo Administrators di quel computer.

╚ anche possibile aprire la finestra di dialogo ProprietÓ del bilanciamento carico di rete dallo strumento Connessioni di rete. ╚ tuttavia preferibile utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete. Se si utilizza lo strumento Connessioni di rete, sarÓ necessario apportare le stesse modifiche di configurazione su ciascun host del cluster. Utilizzando insieme Gestione bilanciamento carico di rete e Connessioni di rete per modificare le proprietÓ del bilanciamento del carico di rete, Ŕ possibile che si verifichino risultati imprevisti.

Il supporto IGMP pu˛ essere attivato solo quando il cluster Ŕ configurato in modalitÓ Multicast. Se si attiva il supporto IGMP, l'indirizzo IP multicast consentito Ŕ limitato all'intervallo di classe D standard, da 224.0.0.0 a 239.255.255.255.

Attivazione del supporto IGMP (Enable Internet Group Management Protocol)

  1. Per avviare Gestione bilanciamento carico di rete, digitare nlbmgr al prompt dei comandi e premere INVIO.
  2. Se l'elenco dei membri del cluster non viene visualizzato automaticamente, connettersi al cluster.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul pacchetto, quindi scegliere ProprietÓ cluster.
  4. Nella scheda Parametri cluster fare clic per selezionare la casella di controllo Multicast IGMP per abilitare il supporto IGMP su tutti gli host del cluster.
IMPORTANTE: se si utilizza un computer con un'unica scheda di rete associata alla funzionalitÓ di Bilanciamento carico di rete in modalitÓ Unicast, non Ŕ possibile utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete su questo tipo di computer per configurare e gestire altri host perchÚ una sola scheda di rete in modalitÓ Unicast non consente la comunicazione tra host. ╚ tuttavia possibile comunicare con computer all'esterno del cluster.

NOTA: per utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete, Ŕ necessario essere membri del gruppo Administrators sull'host in fase di configurazione oppure essere stati delegati con l'autoritÓ appropriata. Come metodo di protezione ottimale, si consideri l'utilizzo di "Esegui come" per l'esecuzione di questa procedura. Se si configura un cluster o un host eseguendo Gestione bilanciamento carico di rete da un computer che non fa parte del cluster, non sarÓ necessario essere membro del gruppo Administrators di quel computer.

╚ anche possibile aprire la finestra di dialogo ProprietÓ del bilanciamento carico di rete dallo strumento Connessioni di rete. ╚ tuttavia preferibile utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete. Se si utilizza lo strumento Connessioni di rete, sarÓ necessario apportare le stesse modifiche di configurazione su ciascun host del cluster. Utilizzando insieme Gestione bilanciamento carico di rete e Connessioni di rete per modificare le proprietÓ del bilanciamento del carico di rete, Ŕ possibile che si verifichino risultati imprevisti.

Il supporto IGMP pu˛ essere attivato solo quando il cluster Ŕ configurato in modalitÓ Multicast. Se si attiva il supporto IGMP, l'indirizzo IP multicast consentito Ŕ limitato all'intervallo di classe D standard, da 224.0.0.0 a 239.255.255.255.

Amministrazione dei cluster esistenti da Gestione bilanciamento carico di rete utilizzando un elenco di host

  • Dall'interfaccia di Windows:
    1. Per avviare Gestione bilanciamento carico di rete, digitare nlbmgr al prompt dei comandi e premere INVIO.
    2. Scegliere Carica elenco host dal menu File.
    3. Individuare il file di testo con l'elenco degli host, selezionarlo, quindi scegliere Apri.

      IMPORTANTE: se si utilizza un computer con un'unica scheda di rete associata alla funzionalitÓ di Bilanciamento carico di rete in modalitÓ Unicast, non Ŕ possibile utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete su questo tipo di computer per configurare e gestire altri host perchÚ una sola scheda di rete in modalitÓ Unicast non consente la comunicazione tra host. ╚ tuttavia possibile comunicare con computer all'esterno del cluster.

      Per motivi di protezione, assicurarsi che solo gli utenti del gruppo locale Administrators possano accedere al file con l'elenco degli host.

      NOTA: per utilizzare Gestione bilanciamento carico di rete, Ŕ necessario essere membri del gruppo Administrators sull'host in fase di configurazione oppure essere stati delegati con l'autoritÓ appropriata. Come metodo di protezione ottimale, si consideri l'utilizzo di "Esegui come" per l'esecuzione di questa procedura. Se si configura un cluster o un host eseguendo Gestione bilanciamento carico di rete da un computer che non fa parte del cluster, non sarÓ necessario essere membro del gruppo Administrators di quel computer.

      Il file di testo con l'elenco degli host viene creato dall'utente utilizzando il Blocco note o uno strumento analogo. Nel file dovranno essere elencati i nomi di tutti gli host. ╚ necessario inserire un'interruzione di riga tra un nome di host e l'altro. Nell'elenco Ŕ possibile includere dei commenti facendoli precedere da un punto e virgola (;).

      Questa procedura pu˛ essere utilizzata per stabilire una connessione con pi¨ host e con tutti i cluster di bilanciamento del carico di rete basati su quegli host. I cluster e gli host saranno visualizzati in Gestione bilanciamento carico di rete. Ci˛ Ŕ particolarmente utile qualora si dovesse verificare un problema con la scheda di rete associata al bilanciamento carico di rete di un host, ma in quell'host Ŕ disponibile un'altra scheda di rete. ╚ possibile utilizzare questa procedura anche per rilevare e diagnosticare problemi come ad esempio cluster host che eseguono la convergenza separatamente.
  • Al prompt dei comandi:
    1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e infine Prompt dei comandi.
    2. Al prompt dei comandi digitare nlbmgr /hostlist elenco host e premere INVIO, dove elenco host Ŕ il percorso completo di un file di testo creato dall'utente utilizzando il Blocco note o uno strumento analogo. Nel file dovranno essere elencati i nomi di tutti gli host. ╚ necessario inserire un'interruzione di riga tra un nome di host e l'altro.
IMPORTANTE: per motivi di protezione, assicurarsi che solo gli utenti del gruppo locale Administrators possano accedere al file con l'elenco degli host.

NOTA: per eseguire Nlb.exe da un computer remoto, Ŕ necessario abilitare il controllo remoto sull'host che esegue il Bilanciamento carico di rete. L'opzione di controllo remoto di Bilanciamento carico di rete presenta molti rischi di protezione. Utilizzarlo esclusivamente su un computer protetto all'interno del firewall. Per via dei molti rischi di protezione che il controllo remoto presenta, Microsoft consiglia di non attivare questa funzionalitÓ. Utilizzare invece altri strumenti di gestione remota come Gestione bilanciamento carico di rete o Strumentazione gestione Windows (WMI).

Per utilizzare Nlb.exe, Ŕ necessario essere membri del gruppo Administrators sull'host in fase di configurazione oppure essere stati delegati con l'autoritÓ appropriata. Come metodo di protezione ottimale, si consideri l'utilizzo di "Esegui come" per l'esecuzione di questa procedura. Se si configura un cluster o un host eseguendo Nlb.exe da un computer che non fa parte del cluster, non sarÓ necessario essere membro del gruppo Administrators di quel computer.

Per visualizzare la sintassi completa per questo comando, digitare nlbmgr /help al prompt dei comandi e premere INVIO.

Assicurarsi che solo gli utenti del gruppo locale Administrators possano accedere al file con l'elenco degli host.

Nell'elenco Ŕ possibile includere dei commenti facendoli precedere da un punto e virgola (;).

Questa procedura pu˛ essere utilizzata per stabilire una connessione con pi¨ host e con tutti i cluster di bilanciamento del carico di rete basati su quegli host. I cluster e gli host saranno visualizzati in Gestione bilanciamento carico di rete. Ci˛ Ŕ particolarmente utile qualora si dovesse verificare un problema con la scheda di rete associata al bilanciamento carico di rete di un host, ma in quell'host Ŕ disponibile un'altra scheda di rete. ╚ possibile utilizzare questa procedura anche per rilevare e diagnosticare problemi come ad esempio cluster host che eseguono la convergenza separatamente.

Risoluzione dei problemi

Il numero e il tipo di regole deve essere esattamente uguale in ciascun host presente nel cluster. Se un host tenta di connettersi al cluster utilizzando un numero di regole diverso o con regole differenti dagli altri host, non sarÓ accettato come membro del cluster e il resto del cluster continuerÓ a gestire il traffico come in precedenza. Contemporaneamente viene registrato un messaggio nel registro eventi di Windows. In questo caso, verificare il registro eventi per determinare quale host causa il conflitto, risolvere il conflitto e riavviare il servizio Bilanciamento carico di rete su tale host.

╚ inoltre necessario aggiungere l'indirizzo o gli indirizzi IP del cluster alle impostazioni TCP/IP della connessione LAN:
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Pannello di controllo, quindi fare doppio clic su Connessioni di rete.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Connessione alla rete locale (LAN), quindi scegliere ProprietÓ.
  3. Nella finestra di dialogo ProprietÓ connessione alla rete locale (LAN) fare clic su Protocollo Internet (TCP/IP), quindi scegliere ProprietÓ.
  4. Fare clic su Avanzate.
  5. Scegliere Aggiungi.
  6. Aggiungere gli indirizzi di subnet mask e IP del cluster.
  7. Confermare le modifiche apportate.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 323437 - Ultima modifica: lunedý 3 dicembre 2007 - Revisione: 7.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Web Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, 64-Bit Datacenter Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x64 Edition
  • Microsoft Windows Small Business Server 2003 Standard Edition
  • Microsoft Windows Small Business Server 2003 Premium Edition
Chiavi:á
kbhowto kbhowtomaster kbtool kbnetwork kbclustering KB323437
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com