Utilizzo dello snap-in Gestione disco per gestire i dischi di base e i dischi dinamici in Windows Server 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 323442 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

╚ possibile utilizzare lo snap-in Gestione disco di Windows Server 2003 per gestire i dischi rigidi e i volumi o le partizioni in essi contenute. Con Gestione disco Ŕ possibile creare ed eliminare partizioni, formattare volumi con file system FAT, FAT32 o NTFS, trasformare dischi di base in dischi dinamici e viceversa, nonchÚ creare sistemi di dischi a tolleranza d'errore. La maggior parte delle operazioni relative ai dischi possono essere eseguite senza dover riavviare il computer, poichÚ quasi tutte le modifiche di configurazione hanno effetto immediatamente. In questo articolo vengono descritte alcune delle operazioni pi¨ comuni di gestione dei dischi che Ŕ possibile eseguire utilizzando Gestione disco.

Avvio di Gestione disco

Nota Per utilizzare Gestione disco Ŕ necessario accedere come amministratore o come membro del gruppo Administrators.
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione, quindi Gestione computer.
  2. Nella struttura della console fare clic su Gestione disco.

    Nella finestra Gestione disco sono riportati i dischi e i volumi in una visualizzazione grafica o a elenco.

    Per personalizzare la visualizzazione dei dischi e dei volumi nel riquadro superiore o inferiore della finestra, scegliere Superiore o Inferiore dal menu Visualizza, quindi scegliere la visualizzazione desiderata.
Nota Per utilizzare un nuovo disco non partizionato in Windows (partizionato o aggiornato a disco dinamico), Ŕ necessario che questo contenga una firma del disco. La prima volta che si esegue lo snap-in Gestione disco dopo l'installazione di un nuovo disco rigido, viene avviato Firma e aggiornamento guidati disco. Se la procedura guidata viene annullata, Ŕ possibile che durante la creazione di una partizione sul nuovo disco rigido l'opzione Crea partizione non sia disponibile.

Gestione di dischi di base

L'archiviazione sui dischi di base supporta dischi orientati alle partizioni. Un disco di base Ŕ un disco fisico che contiene volumi di base ovvero partizioni primarie, partizioni estese o unitÓ logiche. Sui dischi MBR (Record di avvio principale, Master Boot Record) Ŕ possibile creare fino a quattro partizioni primarie su un disco di base oppure fino a tre partizioni primarie e una partizione estesa. ╚ anche possibile utilizzare lo spazio disponibile in una partizione estesa per creare unitÓ logiche. Sui dischi GPT (Tabella di partizione GUID, GUID Partition Table) Ŕ possibile creare fino a 128 partizioni primarie. Non esistendo sui dischi GPT la limitazione a quattro partizioni, non Ŕ necessario creare partizioni estese su unitÓ logiche.

Utilizzare dischi di base anzichÚ dischi dinamici nei computer che eseguono Microsoft Windows XP Professional o membri di Windows Server 2003 configurati per l'avvio doppio o l'avvio multiplo con Microsoft Windows XP Home Edition, Microsoft Windows NT 4.0, Microsoft Windows Millennium Edition (ME), Microsoft Windows 98 o versioni precedenti oppure Microsoft MS-DOS. Questi sistemi operativi non sono in grado di accedere ai dati memorizzati su dischi dinamici.

Nota I sistemi operativi Windows Server 2003 e Windows XP Professional non supportano i volumi di base multidisco, ad esempio volumi con spanning, mirroring, stripe set o stripe set con paritÓ, creati utilizzando Windows NT 4.0 o versioni precedenti.

Creare una nuova partizione o unitÓ logica

  1. In Gestione disco effettuare una delle seguenti operazioni:
    • Per creare una nuova partizione fare clic con il pulsante destro del mouse sullo spazio non allocato del disco di base in cui si desidera creare la partizione, quindi scegliere Nuova partizione.

      Oppure
    • Per creare una nuova unitÓ logica, fare clic con il pulsante destro del mouse su una partizione estesa in cui si desidera creare l'unitÓ logica, quindi scegliere Nuova unitÓ logica.
  2. Nella pagina Creazione guidata nuova partizione scegliere Avanti.
  3. Nella pagina Seleziona tipo partizione selezionare il tipo di partizione che si desidera creare, quindi scegliere Avanti.
  4. Nella pagina Specifica dimensione partizione specificare la dimensione in megabyte (MB) della partizione che si desidera creare, quindi scegliere Avanti.
  5. Nella pagina Assegna lettera o percorso unitÓ specificare una lettera o un percorso di unitÓ, quindi scegliere Avanti.
  6. Nella pagina Formatta partizione specificare le opzioni di formattazione desiderate, quindi scegliere Avanti.
  7. Nella pagina Completamento della Creazione guidata nuova partizione verificare che le opzioni selezionate siano corrette, quindi scegliere Fine.
La nuova partizione o unitÓ logica verrÓ creata e visualizzata nel disco di base appropriato nella finestra Gestione disco. Se al passaggio 6 si sceglie di formattare la partizione, verrÓ avviato il processo di formattazione.

Formattare una partizione o unitÓ logica

  1. Nella finestra di Gestione disco fare clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione o unitÓ logica da formattare, quindi scegliere Formatta.
  2. Specificare le opzioni di formattazione desiderate, quindi scegliere OK.
  3. Alla richiesta di conferma delle modifiche relative alla formattazione, scegliere OK.

Visualizzare le proprietÓ di una partizione o unitÓ logica

  1. In Gestione disco fare clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione o sull'unitÓ logica di cui si desidera visualizzare le proprietÓ, quindi scegliere ProprietÓ.
  2. Per visualizzare una proprietÓ, fare clic sulla scheda appropriata.

Eliminare una partizione o unitÓ logica

  1. Nella finestra di Gestione disco fare clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione o unitÓ logica da eliminare, quindi scegliere Elimina partizione o Elimina disco logico.
  2. Alla richiesta di conferma dell'eliminazione, scegliere .
Note
  • Eliminando una partizione o un'unitÓ logica, oltre a questi elementi vengono eliminati anche tutti i dati contenuti.
  • Non Ŕ possibile eliminare la partizione di sistema, la partizione di avvio nÚ la partizione che contiene il file di paging (scambio) attivo.
  • Non Ŕ possibile eliminare una partizione estesa a meno che questa non sia vuota. Prima di eliminare la partizione estesa, Ŕ necessario eliminare tutte le unitÓ logiche.

Trasformare un disco di base in disco dinamico

Prima di trasformare un disco di base in disco dinamico, tenere presente quanto segue:
  • ╚ necessario almeno 1 megabyte (MB) di spazio disponibile non allocato su ciascun disco di base MBR (Record di avvio principale, Master Boot Record) che si desidera trasformare in disco dinamico.
  • Quando si trasforma un disco di base in disco dinamico, le partizioni esistenti sul disco di base vengono convertite in volumi semplici sul disco dinamico.
  • Dopo aver trasformato un disco di base in disco dinamico, non sarÓ possibile riconvertire i volumi dinamici in partizioni. ╚ necessario eliminare tutti i volumi dinamici sul disco per poter trasformare il disco dinamico in un disco di base.
  • I sistemi operativi Windows Server 2003, Windows XP Professional e Windows 2000 supportano i dischi dinamici. Dopo aver trasformato un disco di base in disco dinamico, sarÓ possibile effettuare solo l'accesso locale al disco da tali sistemi operativi.
Per trasformare un disco di base in disco dinamico:
  1. In visualizzazione grafica di Gestione disco fare clic con il pulsante destro del mouse sul disco di base da trasformare, quindi scegliere Converti in disco dinamico.

    Nota Per fare clic con il pulsante destro del mouse sul disco di base, Ŕ necessario effettuare questa operazione nell'area grigia contenente il titolo del disco a sinistra del riquadro dei dettagli di Gestione disco, ad esempio Disco 0.
  2. Selezionare le caselle di controllo relative ai dischi che si desidera convertire, quindi scegliere OK.
  3. Se si desidera visualizzare un elenco dei volumi del disco, nella finestra di dialogo Dischi da convertire fare clic su Dettagli.
  4. Fare clic su Converti.
  5. Scegliere quando viene chiesto di confermare la conversione, quindi scegliere OK.

Gestione di dischi dinamici

L'archiviazione sui dischi dinamici supporta dischi orientati ai volumi. Un disco dinamico Ŕ un disco fisico che contiene volumi dinamici. I dischi dinamici consentono di creare volumi semplici, volumi che comprendono pi¨ dischi, ovvero volumi con spanning e striping, e volumi a tolleranza d'errore, ovvero volumi con mirroring e volumi RAID-5. I dischi dinamici possono contenere un numero illimitato di volumi.

L'accesso locale ai dischi dinamici e ai dati in essi contenuti Ŕ limitato ai computer che eseguono sistemi operativi Windows Server 2003, Windows XP Professional o Windows 2000. Non Ŕ possibile creare volumi dinamici o accedervi in computer configurati per l'avvio doppio o multiplo di Windows Server 2003, Windows XP Professional o Windows 2000 e/o Windows XP Home Edition, Windows NT 4.0 e versioni precedenti, Windows Millennium Edition, Windows 98 Seconda Edizione e versioni precedenti oppure MS-DOS.

Vengono creati dischi dinamici quando si utilizza il comando Converti in disco dinamico in Gestione disco per trasformare un disco di base.

Creare un volume semplice o con spanning

  1. In Gestione disco effettuare una delle seguenti operazioni:
    • Per creare un volume semplice, fare clic con il pulsante destro del mouse sullo spazio non allocato del disco dinamico in cui si desidera creare il volume semplice, quindi scegliere Nuovo volume.

      Oppure
    • Per creare un volume con spanning, fare clic con il pulsante destro del mouse sullo spazio non allocato del disco dinamico in cui si desidera creare il volume con spanning, quindi scegliere Nuovo volume.
  2. Nella pagina Creazione guidata nuovo volume scegliere Avanti.
  3. Nella pagina Seleziona tipo volume fare clic su Volume semplice o Volume con spanning, quindi scegliere Avanti.
  4. Nella pagina Seleziona dischi effettuare una delle seguenti operazioni:
    • Se si sta creando un volume semplice, verificare che il disco su cui si desidera crearlo sia elencato nella casella Dischi dinamici selezionati.

      Oppure
    • Se si sta creando un volume con spanning, selezionare i dischi desiderati in Tutti i dischi dinamici disponibili, quindi scegliere Aggiungi.

      Verificare che i dischi su cui si desidera creare un volume con spanning siano elencati nella casella Dischi dinamici selezionati.
  5. Nella casella Dimensione specificare la dimensione desiderata (in MB) per il volume, quindi scegliere Avanti.
  6. Nella pagina Assegna lettera o percorso unitÓ specificare una lettera o un percorso di unitÓ, quindi scegliere Avanti.
  7. Nella pagina Formatta volume specificare le opzioni di formattazione desiderate, quindi scegliere Avanti.
  8. Nella pagina Completamento della Creazione guidata nuovo volume assicurarsi che le opzioni selezionate siano corrette, quindi scegliere Fine.

Estendere un volume semplice o con spanning

Se si desidera aumentare la dimensione di un volume semplice o con spanning dopo averlo creato, sarÓ possibile estenderlo aggiungendo spazio disponibile non allocato sul disco dinamico. Per estendere un volume semplice o con spanning:
  1. Nella finestra di Gestione disco fare clic con il pulsante destro del mouse sul volume semplice o con spanning che si desidera estendere, quindi scegliere Estendi volume.
  2. Nella pagina Estensione guidata volume scegliere Avanti.
  3. Nella pagina Seleziona dischi selezionare i dischi su cui si desidera estendere il volume, quindi fare clic su Aggiungi.
  4. Verificare che i dischi su cui si desidera estendere il volume siano elencati nella casella Dischi dinamici selezionati.
  5. Nella casella Dimensione specificare la quantitÓ di spazio su disco non allocato (in MB) che si desidera aggiungere, quindi scegliere Avanti.
  6. Nella pagina Completamento dell'Estensione guidata volume assicurarsi che le opzioni selezionate siano corrette, quindi scegliere Fine.
Note
  • ╚ possibile estendere solo volumi NTFS o volumi che non contengano ancora alcun file system.
  • Se Ŕ stato effettuato l'aggiornamento da Windows 2000 a Windows Server 2003 o a Windows XP Professional, non Ŕ possibile estendere un volume semplice o con spanning creato in origine come volume di base e successivamente trasformato in volume dinamico in Windows 2000.
  • Non Ŕ possibile estendere il volume di sistema o di avvio.

Creare un volume RAID-5

Un volume RAID-5 Ŕ un volume a tolleranza d'errore su cui lo stripe dei dati e della paritÓ occupa tre o pi¨ dischi fisici. In questo modo, se parte di un disco fisico presenta dei problemi, sarÓ possibile ripristinare i dati ivi contenuti utilizzando i dati e le informazioni di paritÓ contenuti negli altri dischi funzionanti.

Formattare un volume dinamico

  1. Nella finestra di Gestione disco fare clic con il pulsante destro del mouse sul volume dinamico che si desidera formattare, quindi scegliere Formatta.
  2. Specificare le opzioni di formattazione desiderate, quindi scegliere OK.
  3. Alla richiesta di conferma delle modifiche relative alla formattazione, scegliere OK.

Visualizzare le proprietÓ di un volume dinamico

  1. In Gestione disco fare clic con il pulsante destro del mouse sul volume dinamico di cui si desidera visualizzare le proprietÓ, quindi scegliere ProprietÓ.
  2. Per visualizzare una proprietÓ, fare clic sulla scheda appropriata.

Eliminare un volume dinamico

  1. Nella finestra di Gestione disco fare clic con il pulsante destro del mouse sul volume che si desidera eliminare e scegliere Elimina volume.
  2. Alla richiesta di conferma dell'eliminazione, scegliere .
Note
  • Con l'eliminazione di un volume viene eliminato sia il volume stesso sia tutti i dati che contiene.
  • Non Ŕ possibile eliminare il volume di sistema, il volume di avvio nÚ un volume che contiene il file di paging (scambio) attivo.

Trasformare un disco dinamico in disco di base

Prima di convertire un disco dinamico in disco di base, Ŕ necessario eliminare tutti i volumi dal disco dinamico.

Per riconvertire un disco dinamico in disco di base, nella finestra di Gestione disco fare clic con il pulsante destro del mouse sul disco dinamico che si desidera riconvertire in disco di base, quindi scegliere Converti in disco di base.

Nota Per fare clic con il pulsante destro del mouse sul disco, Ŕ necessario effettuare questa operazione nell'area grigia contenente il titolo del disco a sinistra del riquadro dei dettagli di Gestione disco, ad esempio Disco 0.

Risoluzione dei problemi

Quando un disco o un volume non funziona, nella finestra di Gestione disco vengono visualizzate le descrizioni dello stato dei dischi e dei volumi. Queste descrizioni, riportate nel seguente elenco, forniscono indicazioni circa lo stato corrente del disco o del volume.
  • Pronto: questo Ŕ lo stato normale del disco quando funziona correttamente ed Ŕ accessibile.
  • Integro: questo Ŕ lo stato normale di un volume quando funziona correttamente ed Ŕ accessibile.
  • Pronto (errori) (visualizzato solo per i dischi dinamici): Ŕ possibile che siano stati rilevati errori di I/O sul disco dinamico.

    Per risolvere questo problema, fare clic con il pulsante destro del mouse sul disco, quindi scegliere Riattiva disco specificato per ripristinare lo stato Pronto.
  • Non in linea oppure Mancante (visualizzato solo per i dischi dinamici): il disco potrebbe essere inaccessibile. Questo problema pu˛ verificarsi quando il disco Ŕ danneggiato o temporaneamente non disponibile.

    Per risolvere il problema, riparare il disco o il controller oppure risolvere i problemi di connessione e verificare che il disco fisico sia attivato e correttamente collegato al computer, fare clic con il pulsante destro del mouse sul disco, quindi scegliere Riattiva disco per ripristinare lo stato Pronto.
Per un elenco completo delle descrizioni degli stati dei dischi e dei volumi, vedere la Guida di Gestione disco. A questo scopo nello snap-in Gestione disco scegliere ? dal menu Azione.




ProprietÓ

Identificativo articolo: 323442 - Ultima modifica: lunedý 3 dicembre 2007 - Revisione: 11.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Web Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003 64-Bit Datacenter Edition
  • Microsoft Windows Small Business Server 2003 Standard Edition
  • Microsoft Windows Small Business Server 2003 Premium Edition
Chiavi:á
kbhowtomaster kbinfo kbfile kbmgmtservices KB323442
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com