How to troubleshoot virtual memory fragmentation in Exchange Server 2003 ed Exchange 2000 Server

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 325044 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritto come risolvere messaggi di errore dovuti a problemi di frammentazione della memoria virtuale in Microsoft Exchange Server 2003 e Microsoft Exchange 2000 Server e i messaggi di avviso di evento con ID 9582. In questo articolo contiene inoltre informazioni su come monitorare l'utilizzo della memoria virtuale, come rilevare la frammentazione della memoria virtuale e ottimizzazione dell'utilizzo della memoria virtuale sul server. Inoltre, in questo articolo contiene un elenco di risorse che Ŕ possibile utilizzare per risolvere i problemi di frammentazione della memoria virtuale e ottimizzare l'utilizzo della memoria virtuale in Exchange 2003 ed Exchange 2000.

Cenni preliminari

Frammentazione della memoria virtuale Ŕ una condizione in cui la memoria virtuale Ŕ disponibile per un processo, ma nessuno dei blocchi di memoria virtuale disponibili sono di dimensioni notevoli. La frammentazione della memoria si verifica nel tempo a causa di dimensioni diverse allocazioni di memoria e le durate diverse di ogni allocazione. Quando si ridimensiona un server per gestire pi¨ utenti e i carichi maggiori, il server potrebbe esaurirsi la memoria virtuale nel processo di Microsoft Exchange Information Store (Store.exe). Quando si verifica questo problema, l'evento con ID 9582 vengono registrati nel registro eventi dell'applicazione.

In alcuni casi, degli eventi con ID 9582 non indicano un problema con la memoria virtuale sul server e gli eventi possono essere ignorati. Tuttavia, in altre situazioni, la mancanza di memoria virtuale pu˛ provocare errori di elaborazione del messaggio (indicato dall'ID evento 12800 eventi) e la riduzione delle prestazioni. Se deselezionata, la frammentazione della memoria virtuale pu˛ causare notevole calo delle prestazioni e comportamenti imprevisti.

Non esiste praticamente alcuna correlazione tra la quantitÓ di memoria di accesso casuale (RAM) installata nel computer e la quantitÓ di memoria virtuale. Per questo motivo, Ŕ possibile risolvere i problemi di memoria virtuale insufficiente aumentando la RAM fisica pi¨ complessa. Inoltre, gli errori di memoria virtuale e problemi di frammentazione della memoria virtuale non sono limitati ai cluster di server attivo/attivo. Questi problemi si verificano anche sui cluster di server attivo/passivo e nei server autonomi che eseguono Exchange 2003 o Exchange 2000.

Nota. Problemi di memoria virtuale sono pi¨ prevalenti in una configurazione cluster di Exchange 2003 o in una configurazione cluster di Exchange 2000, in quanto questi ambienti vengono utilizzati per la scalabilitÓ di Exchange per ospitare diverse migliaia di utenti con pi¨ gruppi di archiviazione e pi¨ database di messaggistica.

Come monitorare la memoria virtuale e rilevare la frammentazione della memoria virtuale

╚ possibile utilizzare il registro eventi dell'applicazione di strumento Visualizzatore eventi e avvisi e registri di prestazioni per monitorare l'utilizzo della memoria virtuale e rilevare virtual memory fragmentation in Exchange 2003 ed Exchange 2000.

Registro eventi dell'applicazione

Controllare il registro eventi applicazioni del Visualizzatore eventi su base giornaliera per gli eventi dell'evento con ID 9582. Nel registro eventi dell'applicazione, viene visualizzato un messaggio di avviso di evento con ID 9582 quando il pi¨ grande blocco libero di memoria virtuale si riduce a 32 megabyte (MB). ╚ possibile utilizzare uno strumento di monitoraggio che genera un avviso amministrativo ogni volta che viene registrato un messaggio di evento con ID 9582.

Messaggi di avviso di evento con ID 9582

Quando un server di Exchange dispone di meno di 32 MB di spazio di indirizzi virtuali contigui, nel registro eventi applicazioni viene registrato il seguente messaggio di avviso:
Origine: MSExchangeIS
Categoria: prestazioni
ID: 9582
Tipo: avviso
Descrizione:
La memoria virtuale necessaria per eseguire il server di Exchange Ŕ frammentata in modo che le prestazioni possono risultare rallentate. ╚ consigliabile riavviare tutti i servizi di Exchange per risolvere il problema.

Per ulteriori informazioni, fare clic su<http: search.support.microsoft.com/search/?adv="1"></http:>
Quando viene registrato questo messaggio di avviso, attenersi alla seguente procedura:
  1. Preparare ed eseguire la procedura per arrestare e riavviare il server nelle prossime 36 a 72 ore.
  2. Per determinare la velocitÓ di decadimento, utilizzare lo strumento avvisi e registri di prestazioni per monitorare il contatore seguente per il MSExchangeIS oggetto delle prestazioni:
    Byte di blocchi grandi liberi di MV
    Questi dati possono essere utilizzati per pianificare un tempo adeguato (nelle prossime 36 a 72 ore) per arrestare e riavviare il server.
Messaggi di errore con ID 9582 evento

Quando un server di Exchange dispone di meno di 16 MB di spazio di indirizzi virtuali contigui, nel registro eventi applicazioni viene registrato il seguente messaggio di errore:
Origine: MSExchangeIS
Categoria: prestazioni
ID: 9582
Tipo: errore
Descrizione:
La memoria virtuale necessaria per eseguire il server di Exchange Ŕ frammentata in modo che le prestazioni possono risultare rallentate. ╚ consigliabile riavviare tutti i servizi di Exchange per risolvere il problema.

Per ulteriori informazioni, fare clic su<http: search.support.microsoft.com/search/?adv="1"></http:>
A questo livello di frammentazione della memoria virtuale, il processo Store.exe non pu˛ creare heap aggiuntivi e non Ŕ correttamente montare e smontare i gruppi di archiviazione. Se il Dimensione blocco pi¨ grande di MV Ŕ inferiore a 10 MB, non installare i gruppi di archiviazione. Quando viene registrato un messaggio di errore con ID 9582, preparare arrestare e riavviare il server alla successiva occasione. Ad esempio, arrestare e riavviare il server che sera o il mattino successivo. In questo modo, si possono aiutare a prevenire i problemi di prestazioni che possono verificarsi durante gli orari di utilizzo.

Quando si arresta e quindi riavviare il server per cancellare la frammentazione della memoria virtuale, esistono ulteriori considerazioni quando Exchange 2000 Server Ŕ configurato in un ambiente cluster. Quando si spostano le risorse del cluster da un nodo a un altro nodo, questo processo non garantisce uno spazio degli indirizzi di memoria virtuale "pulito". Se il nodo di cluster di destinazione sono di proprietÓ delle risorse del cluster e le risorse del cluster vengono spostate nel nodo passivo (senza prima riavviare il nodo di destinazione), potrebbe verificarsi la frammentazione della memoria virtuale nel nodo passivo. Per evitare questa situazione e per eliminare la frammentazione della memoria in un ambiente cluster di Exchange 2000 Server, attenersi alla seguente procedura:
  1. Riavviare il nodo passivo prima di spostare le risorse del cluster.

    Questo passaggio consente di assicurarsi che le risorse del cluster vengono spostate su un server che dispone di uno spazio degli indirizzi di memoria virtuale "pulito".
  2. Spostare le risorse del cluster sul nodo passivo.
  3. Riavviare il nodo a cui apparteneva in precedenza le risorse del cluster.
Nota. Exchange Server 2003 il servizio Store.exe verrÓ riavviato automaticamente dopo aver spostati i record di risorse in un altro nodo del cluster per reimpostare lo spazio degli indirizzi di Store.exe su tale nodo. Pertanto, la prossima volta che il server virtuale di Exchange viene spostato indietro verso il nodo passivo, il Store.exe funziona con uno spazio degli indirizzi "pulito".

Messaggi di avviso di evento 9665 ID

Exchange 2003 effettua un controllo della configurazione ottimale della memoria quando viene avviato il processo di Store.exe. Se le impostazioni della memoria non sono ottimali, il registro eventi applicazioni del Visualizzatore eventi viene registrato un messaggio di avviso di evento 9665 ID. Questo messaggio di avviso viene registrato quando una delle seguenti condizioni Ŕ vera:
  • Installazione di Exchange in un computer che esegue qualsiasi versione di Microsoft Windows 2000 Server e il valore SystemPages del Registro di sistema Ŕ di fuori dell'intervallo 24000-31000.
  • Installazione di Exchange in un computer che esegue Microsoft Windows 2000 Advanced Server o Microsoft Windows 2000 Datacenter Server e il server dispone di 1 gigabyte (GB) di memoria fisica (RAM) installata ma non dispone di 3 GB l' opzione impostata nel file Boot. ini.
  • Installazione di Exchange in un computer che esegue Microsoft Windows Server 2003 Standard Edition, Microsoft Windows Server 2003 Enterprise Edition o Microsoft Windows Server 2003 Datacenter Edition e il valore SystemPages del Registro di sistema Ŕ impostato su un valore diverso da 0.
  • In un computer che esegue Windows Server 2003 Standard Edition, Windows Server 2003 Enterprise Edition o Windows Server 2003 Datacenter Edition Ŕ installato Exchange, il server dispone di 1 GB o pi¨ di RAM installata e l'opzione /3GB Ŕ impostata ma l'opzione /userva non Ŕ presente nel file Boot. ini o Ŕ di fuori dell'intervallo 3030-2970.
  • In un computer che esegue qualsiasi versione di Windows 2000 Server o Windows Server 2003 Ŕ installato Exchange e del valore HeapDeCommitFreeBlockThreshold del Registro di sistema Ŕ impostato su un valore diverso da 0x00040000.
Quando viene registrato un messaggio di avviso dell'evento 9665 ID, attenersi alla seguente procedura:
  1. Controllare il
    SystemPages
    l'impostazione e la
    HeapDeCommitFreeBlockThreshold
    impostazione del Registro di sistema.
  2. Selezionare l'opzione /3GB e l'opzione /userva nel file Boot. ini.
Per ulteriori informazioni sui valori consigliati per queste impostazioni, vedere la sezione "Ottimizzazione dell'utilizzo della memoria virtuale".

Nota. Se si desidera disattivare il controllo della configurazione di memoria, aggiungere il
Suppress Memory Configuration Notification
DWORD valore alla seguente chiave del Registro di sistema e quindi impostare il valore su 1:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\MSExchangeIS\ParametersSystem
Nota. Il controllo della configurazione di memoria non viene generato sul server che eseguono Microsoft Small Business Server.

Messaggi con ID evento 12800 errore

In situazioni in cui memoria virtuale molto frammentato, pu˛ verificarsi problemi e problemi di conversione dei messaggi dell'elaborazione del messaggio. Gli utenti potrebbero verificarsi problemi di prestazioni e potrebbero non essere in grado di accedere ai messaggi. Occorrenze ripetute del seguente evento nel registro eventi dell'applicazione, dove ogni occorrenza viene registrato alcuni secondi dopo l'ultima occorrenza, indicano la frammentazione della memoria virtuale extreme:
Origine: MSExchangeIS
Categoria: Modulo contenuto
ID: 12800
Tipo: errore
Descrizione:
Elaborazione dei messaggi non riuscita perchÚ non Ŕ sufficiente memoria disponibile (8007000E-82000387).
Nota. ╚ possibile riscontrare questo evento nel registro eventi dell'applicazione nelle situazioni in cui non Ŕ sufficiente memoria virtuale disponibile per elaborare un messaggio o come risultato di un problema di formattazione dei messaggi. Singole occorrenze di questo evento non indicano la frammentazione della memoria virtuale. Tuttavia, pi¨ occorrenze dell'evento registrato in un breve periodo di frame indicano che la memoria virtuale sul server molto frammentato.

Avvisi e registri di prestazioni

Il seguente contatore Ŕ il contatore pi¨ importante per il monitoraggio di frammentazione della memoria virtuale del processo di Store.exe in Exchange 2003 ed Exchange 2000:
  • Oggetto delle prestazioni: MSExchangeIS
    Contatore: Dimensione blocco pi¨ grande di MV

    Questo contatore indica la dimensione (in byte) del pi¨ grande blocco libero di memoria virtuale. Questo contatore viene visualizzato come una linea che si inclina verso il basso come memoria virtuale viene utilizzata. Se il contatore scende di sotto di 32 MB, Exchange registra un messaggio di avviso di evento con ID 9582 nel registro eventi dell'applicazione. Se il contatore scende di sotto di 16 MB, Exchange registra un messaggio di errore con ID 9582 nel registro eventi dell'applicazione. Se il pi¨ grande blocco libero Ŕ piccola (meno di 10 MB), il server sta per raggiungere uno stato critico, dove le operazioni del messaggio potrebbero non si avviano e messaggi con ID evento 12800 errore vengono registrati ripetutamente.
╚ inoltre possibile utilizzare i seguenti contatori per monitorare la memoria virtuale del processo Store.exe:
  • Oggetto delle prestazioni: MSExchangeIS
    Contatore: Totali blocchi liberi di MV

    Questo contatore indica il numero totale di blocchi di memoria virtuale indipendentemente dalle loro dimensioni. Questo contatore viene visualizzato come una linea che costituisce una forma di piramide durante il monitoraggio della memoria virtuale. ╚ possibile utilizzare questo contatore per misurare la velocitÓ della memoria virtuale disponibile diventa frammentata. Per calcolare la dimensione media del blocco, utilizzare i seguenti contatori:
    Oggetto delle prestazioni: Processo
    Contatore: Byte virtuali
    Istanza: ARCHIVIO
    Oggetto delle prestazioni: MSExchangeIS
    Contatore: Totali blocchi liberi di MV
    Per calcolare la dimensione media del blocco, dividere il ARCHIVIO istanza del Byte virtuali contatore del Processo oggetto delle prestazioni per il Totali blocchi liberi di MV contatore del MSExchangeIS oggetto delle prestazioni.
  • Oggetto delle prestazioni: MSExchangeIS
    Contatore: Byte di blocchi grandi liberi di MV

    Questo contatore visualizza la somma in byte di tutti i blocchi di memoria virtuale sono maggiori o uguali a 16 MB. Questo contatore viene visualizzato come una linea che si inclina verso il basso come memoria virtuale viene utilizzata. ╚ possibile utilizzare questo contatore e il Blocchi liberi complessivi da 16 MB di MV contatore per monitorare la percentuale di frammentazione della memoria virtuale e lo stato della memoria virtuale quotidiana del server.

Come rilevare problemi di frammentazione della memoria virtuale

Per rilevare problemi di frammentazione della memoria virtuale in Exchange 2003 ed Exchange 2000, attenersi alla seguente procedura:
  1. Visualizzare il contenuto del registro eventi applicazioni del Visualizzatore eventi per verificare se vengono registrati i messaggi di avviso di evento con ID 9582 o messaggi di errore con ID evento 9582.

    Nota. In alcuni ambienti in cui sono presenti un gran numero di utenti, potrebbe essere tipico per la memoria virtuale scende di sotto della soglia di 32 MB durante periodi di picco delle attivitÓ e di aumentare notevolmente durante i periodi di minore attivitÓ.
  2. Utilizzare lo strumento avvisi e registri di prestazioni per monitorare il contatore seguente:
    Oggetto delle prestazioni: MSExchangeIS
    Contatore: Dimensione blocco pi¨ grande di MV

    Prestare particolare attenzione al valore del contatore. Per visualizzare le tendenze di utilizzo di memoria virtuale, registrare il contatore utilizzando intervalli di 1 minuto per un periodo di 18-24 ore e visualizza il Minimo valore da registrare il livello pi¨ basso. Se questo contatore indica che lo spazio di indirizzi virtuali Ŕ basso, attenersi alla procedura descritta nella sezione "Ottimizzazione dell'utilizzo della memoria virtuale".
  3. Determinare se altri processi correlati all'archivio informazioni (ad esempio un programma antivirus) sono la riduzione della memoria virtuale a un livello inferiore alla soglia di 32 MB o inferiore alla soglia di 16 MB. Ad esempio, in uno scenario in cui un programma antivirus Ŕ configurato per analizzare i database di messaggistica consente di ridurre il blocco di memoria virtuale meno di 32 MB, i messaggi di avviso di evento con ID 9582 vengono registrati nel registro eventi di applicazione. Il livello di memoria virtuale pu˛ essere solo leggermente inferiore alla soglia di 32 MB e non influisce sulle prestazioni. Durante i periodi di inattivitÓ dell'utente (ad esempio dopo ore regolari office), l'aumento della memoria virtuale e l'evento con ID 9582 non vengono registrati i messaggi di avviso.

    Se le prestazioni sono accettabili e memoria virtuale aumenta durante i periodi di minore attivitÓ, non potrebbe essere eseguire i passaggi per risolvere il problema di memoria virtuale. Tuttavia, se si prevede che l'aumento del carico utente, Ŕ possibile eseguire operazioni per ridurre il consumo di memoria virtuale sul server in modo che Exchange 2003 o Exchange 2000 in grado di gestire un carico maggiore.

Ottimizzazione dell'utilizzo della memoria virtuale

Per ottimizzare l'utilizzo della memoria virtuale e ridurre i problemi di frammentazione della memoria virtuale, attenersi alla seguente procedura.

Importante Questa sezione, metodo o attivitÓ contiene la procedura per modificare il Registro di sistema. Tuttavia, potrebbero verificarsi seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo errato. Pertanto, assicurarsi di seguire attentamente i passaggi. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. In questo modo, Ŕ possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristinare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
322756 Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows
  1. Installare il service pack pi¨ recenti sono disponibili per Microsoft Windows Server 2003 o Windows 2000 ed Exchange 2003 o Exchange 2000. Per ulteriori informazioni su come ottenere il service pack pi¨ recenti, fare clic su numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base:
    260910Come ottenere il service pack pi¨ recente per Windows 2000
    301378 Come ottenere il service pack pi¨ recente per Exchange 2000 Server
    Nota. Una modifica nel comportamento Ŕ stato introdotto in Exchange 2000 Server Service Pack 3 (SP3) in modo che gli oggetti di Extensible Storage Engine (ESE) vengono allocati dalle posizioni di memoria superiore. Questo metodo di allocazione "top-down" Ŕ stato implementato per ridurre la frammentazione della memoria virtuale.
  2. Impostare l'opzione /3GB nel file Boot. ini.

    Se Ŕ installato Exchange 2003 o Exchange 2000 in uno dei seguenti sistemi operativi e nel computer Ŕ installato pi¨ di 1 GB di RAM fisica, impostare l'opzione /3GB nel file Boot. ini:
    • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition
    • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition
    • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition
    • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
    • Microsoft Windows 2000 Server Datacenter Server
    Questa opzione di configurazione aumenta lo spazio di indirizzi virtuali.

    Importante Non impostare l'opzione /3GB nel file Boot. ini, se si esegue Exchange Server 2003 o Exchange 2000 Server in un computer che esegue Windows 2000 Server Standard. Questo sistema operativo non supporta questa opzione.Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articolo riportato di seguito per visualizzare gli articoli della Microsoft Knowledge Base:
    291988Una descrizione della funzionalitÓ di ottimizzazione della RAM 4 GB e il parametro Physical Address Extension
    266096 Exchange 2000 requires /3GB switch with more than 1 gigabyte di RAM fisica
    Uno degli effetti dell'utilizzo dell'opzione /3GB Ŕ una significativa riduzione del numero di pagine di sistema disponibile per il kernel. Si consiglia di impostare l'opzione /3GB nel file Boot. ini sul server di Exchange per modificare le impostazioni predefinite e per aumentare il numero di pagine di sistema allocate.

    Quando si imposta il /3GB nel file Boot. ini in un computer basato su Windows Server 2003, impostare l'opzione /userva nel file Boot. ini su un valore compreso tra 2970 e 3030. Il valore consigliato Ŕ 3030 (questo valore Ŕ equivalente al valore SystemPages di Windows 2000 di 31000).

    Importante In Windows 2003, Ŕ necessario utilizzare invece l'opzione /userva il
    SystemPages
    chiave del Registro di sistema. Non deve essere utilizzati in combinazione. Se il valore per l'opzione /userva non Ŕ impostato da 2970 e 3030 nel file Boot. ini e viene impostata l'opzione /3GB , Exchange 2003 registra ID evento 9665 nel registro eventi applicazioni. Questo ID evento indica che la memoria virtuale sul server non Ŕ configurato per utilizzare le impostazioni di memoria ottimale.

    Per impostare il
    SystemPages
    valore del Registro di sistema su un computer che esegue Windows 2000 Server, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic Inizio, quindi fare clic su Eseguire.
    2. Nella finestra di dialogo Apri digitare Regedit, quindi fare clic su OK.
    3. Individuare e selezionare la seguente chiave del Registro di sistema:
      HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Session Manager\Memory Management
    4. Nel riquadro destro fare doppio clic su SystemPages.
    5. Nella finestra di dialogo Dati valore casella, digitare un valore compreso tra 24000 e 31000 e fare clic su OK.
    6. Chiudere l'Editor del Registro di sistema.
    Nota. Per rendere pi¨ visibili le impostazioni della memoria virtuale Exchange 2003 registra un messaggio di evento ID 9665 se le impostazioni della memoria non sono ottimizzate.
  3. Ridurre al minimo il numero di gruppi di archiviazione sul server.

    Ulteriore memoria virtuale viene utilizzata quando Ŕ montato un gruppo di archiviazione e database aggiuntivi in un gruppo di archiviazione esistente dispongono di un effetto molto limitato sulla quantitÓ di memoria virtuale utilizzata. Per questo motivo, Ŕ possibile riempire un gruppo di archiviazione prima di creare ulteriori gruppi di archiviazione sul server.
  4. Impostare il
    HeapDeCommitFreeBlockThreshold
    Valore DWORD nella seguente chiave del Registro di sistema:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Session Manager
    Il
    HeapDeCommitFreeBlockThreshold
    valore del Registro di sistema Ŕ la dimensione minima di un blocco libero heap libera. L'impostazione predefinita Ŕ 0 (zero). Ci˛ significa che il gestore degli heap libera ogni pagina di 4 KB che diventa disponibile. Liberare le operazioni possono causare la frammentazione della memoria virtuale aggiuntiva. ╚ possibile impostare il
    HeapDeCommitFreeBlockThreshold
    voce del Registro di sistema nella seguente chiave del Registro di sistema su un valore superiore per ridurre la frammentazione della memoria virtuale:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Session Manager
    Il valore consigliato da utilizzare per il
    HeapDeCommitFreeBlockThreshold
    voce di registro 0x00040000 (in formato esadecimale).Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
    315407La chiave del Registro di sistema "HeapDecommitFreeBlockThreshold"
    Nota. Il
    HeapDeCommitFreeBlockThreshold
    voce del Registro di sistema Ŕ indipendente dall'opzione /3GB .
  5. Regolare la dimensione della cache del database archivio.

    Avviso. Se si utilizza lo snap-in ADSI Edit, l'utilitÓ LDP o qualsiasi altro client LDAP versione 3 e si modificano erroneamente gli attributi degli oggetti Active Directory, Ŕ possibile causare seri problemi. Questi problemi potrebbero richiedere la reinstallazione di Microsoft Windows 2000 Server, Microsoft Windows Server 2003, Microsoft Exchange 2000 Server, Microsoft Exchange Server 2003, o sia di Windows e di Exchange. Microsoft non garantisce che i problemi che si verificano se si modificano erroneamente gli attributi degli oggetti di Active Directory possano essere risolti. Modificare questi attributi a proprio rischio.

    Per regolare la dimensione della cache del database archivio, utilizzare ADSI Edit per modificare il valore dell'attributo msExchESEParamCacheSizeMax .

    La cache del database dell'archivio Ŕ noto anche come buffer ESE e fornisce un'ampia area di memorizzazione nella cache per le pagine di database (ogni pagina di 4 KB) prima che vengano salvate nell'archivio. Per impostazione predefinita, Exchange 2000 utilizza le pagine fino a 229376 (da 896 MB) di memoria per la cache del database. Per impostazione predefinita, Exchange 2003 interroga la configurazione della memoria del computer e quindi utilizza pagine fino a 229376 (da 896 MB) se l'opzione /3GB Ŕ impostata sul server o 147456 pagine (576 MB) se l'opzione /3GB non Ŕ impostata sul server. In un server che dispone di pi¨ di 2 GB di memoria, Ŕ possibile aumentare la dimensione del buffer ESE. Tuttavia, in tal caso, potrebbe causare la frammentazione della memoria a causa dello spazio di indirizzo ridotto Ŕ disponibile per il resto delle funzioni di archivio. Si consiglia di non impostare questo valore maggiore di 311296 pagine (1200 MB).

    Se i messaggi con ID evento 9582 vengono registrati nel registro eventi applicazioni, Ŕ possibile risolvere l'occorrenza di questi messaggi, riducendo la dimensione della cache del database. In questo caso, Microsoft consiglia di assegnare un valore che Ŕ inferiore al valore predefinito per l'attributo msExchESEParamCacheSizeMax e utilizzare un valore che Ŕ un multiplo di 8192 byte. Se si riduce la dimensione della cache del database, il processo di Store.exe legge e scrive sul disco pi¨ frequentemente e questo potrebbe influire sulle prestazioni del server.

    Prima di aumentare la dimensione massima del database della cache, utilizzare avvisi e registri di prestazioni per monitorare il ARCHIVIO istanza del Byte virtuali contatore del Processo oggetto in condizioni di carico tipico. Questo contatore riporta la dimensione corrente (in byte) dello spazio degli indirizzi virtuale utilizzato dal processo di Store.exe. Per ulteriori informazioni su come modificare la dimensione della cache di database, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
    266768Come modificare la dimensione massima della cache di Database di archivio in Exchange 2000 Server
    Nota. Assicurarsi che il valore assegnato all'attributo msExchESEParamCacheSizeMax termini su un limite di 32 MB (vale a dire un multiplo di 32 MB).
  6. Ridurre il numero massimo di tabelle aperte di ESE.

    Avviso. Se si utilizza lo snap-in ADSI Edit, l'utilitÓ LDP o qualsiasi altro client LDAP versione 3 e si modificano erroneamente gli attributi degli oggetti Active Directory, Ŕ possibile causare seri problemi. Questi problemi potrebbero richiedere la reinstallazione di Microsoft Windows 2000 Server, Microsoft Windows Server 2003, Microsoft Exchange 2000 Server, Microsoft Exchange Server 2003, o sia di Windows e di Exchange. Microsoft non garantisce che i problemi che si verificano se si modificano erroneamente gli attributi degli oggetti di Active Directory possano essere risolti. Modificare questi attributi a proprio rischio.

    Il motore di archiviazione utilizzato da Exchange 2000 memorizza nella cache i dati relativi alle cartelle che non sono attualmente utilizzati. In alcuni casi, ci˛ pu˛ contribuire alla frammentazione della memoria virtuale. Un modo per ovviare a questo inconveniente consiste nel ridurre il numero massimo di tabelle aperte consentite da Exchange. L'impostazione predefinita sul server a 8 vie Ŕ 27600 tabelle per ogni gruppo di archiviazione. Se si riduce questo valore, Ŕ possibile ridurre i problemi di frammentazione della memoria virtuale. Tuttavia, se si riduce questo valore, si possono provocare situazioni in cui operazioni potrebbero non riuscire a causa di troppe tabelle aperte e che venga visualizzato il seguente messaggio di errore:
    Errore-1311
    JET_errTooManyOpenTables
    Importante Modificare questa impostazione solo se consigliato da un professionista del supporto Microsoft Product Support Services.

    Exchange 2003 utilizza un metodo diverso per memorizzare nella cache i dati relativi alle cartelle non sono attualmente utilizzati. Pertanto, non Ŕ previsto che la riduzione del numero massimo di tabelle aperte Ŕ necessario o come efficace nel ridurre i problemi di frammentazione della memoria virtuale.

    Per ridurre il numero massimo di tabelle aperte gestite dall'ESE, impostare l'attributo msExchESEParamMaxOpenTables su ogni oggetto gruppo di archiviazione 27600. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
    1. Avviare ADSI Edit.

      Nota. ADSI Edit Ŕ incluso in Windows 2000 Support Tools. Per installare gli strumenti di supporto di Windows 2000, fare doppio clic su di Suptools file nella cartella Support\Tools del CD di Windows 2000 e quindi fare clic su Installare.
    2. Espandere [Contenitore di configurazioneNomeserver.NomeDominio.com], espandere CN = Configuration, DC =NomeDominioDC =com, espandere CN = Services, espandere CN = Microsoft Exchange, espandere CN =OrganizationName, espandere CN = Administrative Groups, espandere CN =Gruppo amministrativo (dove Gruppo amministrativo Ŕ il gruppo amministrativo che contiene il gruppo di archiviazione che si desidera modificare), espandere CN = Servers, espandere CN =Nomeserver, quindi espandere CN = InformationStore.
    3. Pulsante destro del mouse CN =Gruppo di archiviazione (dove Gruppo di archiviazione Ŕ il gruppo di archiviazione che si desidera modificare), quindi fare clic su ProprietÓ.
    4. Nella finestra di dialogo Selezionare le proprietÓ da visualizzare elenco fare clic su Entrambi.
    5. Nella finestra di dialogo Selezionare una proprietÓ da visualizzare elenco fare clic su msExchESEParamMaxOpenTables.
    6. Nella finestra di dialogo Modifica attributo digitare 27600, quindi fare clic su Set.
    7. Fare clic Applicare, fare clic su OK, quindi chiudere ADSI Edit.

Informazioni

Microsoft Product Support Services funziona in molti casi che comportano errori e 9582 avvisi evento. La maggior parte dei casi, non Ŕ un problema di frammentazione della memoria di Exchange. In genere, il problema Ŕ causato dal software di terze parti perdite di memoria.

Il problema pi¨ comune Ŕ causato dal software di terze parti apertura migliaia di oggetti. Questi oggetti possono essere messaggi (OMSG), le cartelle (OFOLD) o visualizzazioni (VMSG). Gli oggetti possono essere aperti dal software antivirus, software di connettivitÓ wireless di terze parti, componenti aggiuntivi di Outlook o altri software. Questi oggetti aperti occupano memoria. La quantitÓ di memoria utilizzata dipende dal tipo di oggetto, la dimensione della variabile membro e molti altri fattori. ╚ comune per l'applicazione di errore aprire migliaia di questi oggetti e privare il processo di archiviazione di Exchange di memoria necessaria per funzionare correttamente.

Per impostazione predefinita in Exchange 2000, non esiste alcun limite al numero di oggetti OMSG. In Exchange 2003, esiste un limite di 250 oggetti OMSG per sessione MAPI. Questo limite Ŕ regolabile. Il modo pi¨ semplice per verificare questa impostazione per visualizzare i messaggi aperti, Apri allegati e aprire cartelle valori nel Gestore di sistema di Exchange. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
  1. Pulsante destro del mouse il Accessi cartella in oggetto archivio delle cassette postali per il server che sta registrando 9582 eventi, scegliere Visualizzazione, quindi fare clic su Aggiungi/Rimuovi colonne.
  2. Aggiungere il Messaggi aperti, Apri allegati, e Aprire cartelle l'elenco delle colonne Colonne visualizzate.
╚ necessario verificare questa impostazione per ogni archivio di cassette postali sul server, se applicabile. Dopo aver selezionato le colonne aggiuntive, Ŕ necessario ordinare le colonne per il numero di messaggi aperti, per il numero di cartelle aperte, quindi Apri allegati. Qualsiasi utente che dispone di centinaia o addirittura migliaia di messaggi aperti, cartelle o gli allegati indica un potenziale problema.Per ulteriori informazioni su come limitare il numero di OMSG gli oggetti in Exchange Server 2003 e in Exchange 2000 Server, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
830829Il computer Exchange Server 2003 potrebbe bloccarsi dopo che un client MAPI apre pi¨ il valore predefinito di determinati oggetti server

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sulla risoluzione dei problemi di prestazioni in Exchange 2000, vedere i seguenti articoli della Microsoft Knowledge Base:
815372 Ottimizzazione dell'utilizzo della memoria in Exchange Server 2003
317411 Come raccogliere dati per risolvere i problemi di memoria virtuale di Exchange
296073 Monitoraggio di frammentazione della memoria di Exchange 2000
279615 Mancanza di memoria virtuale disponibile influisce sulle prestazioni del server
266768 Come modificare la dimensione massima della cache di Database di archivio in Exchange 2000 Server
286350 L'utilizzo di ADPlus per risolvere i problemi di "blocco" e "blocchi"
Per ulteriori informazioni sull'opzione /GB 3, fare clic sui seguenti numeri di articolo per visualizzare gli articoli della Microsoft Knowledge Base:
291988Una descrizione della funzionalitÓ di ottimizzazione della RAM 4 GB e il parametro Physical Address Extension
266096 Exchange 2000 requires /3GB switch with more than 1 gigabyte di RAM fisica
313707 Un server di Exchange 2000 con la "/ 3GB" nel file Boot. ini pu˛ perdere la connettivitÓ di rete sotto un carico pesante di messaggistica
328882 Utilizzo di memoria di Exchange e l'opzione /3GB
Per ulteriori informazioni su come risolvere i problemi di frammentazione della memoria virtuale specifici, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
272537Notifica di memoria virtuale viene calcolato in modo non corretto
306860 Stato della memoria non corretto durante il monitoraggio dello stato di memoria virtuale disponibile
313084 Lo stato della memoria non Ŕ corretto quando si esegue il monitoraggio dello stato per la memoria virtuale disponibile
319682 Le informazioni di Exchange 2000 archiviare i report possono essere frammentati un messaggio di avviso di evento ID 327 e la memoria virtuale
324118 Il motore di database Extensible Storage Engine contribuisce alla frammentazione della memoria virtuale
810985 Frammentazione della memoria virtuale si verifica quando si esegue il failover un server virtuale di Exchange 2000
325467 ID evento 9582 si verifica immediatamente dopo il failover del cluster
315771 L'archivio informazioni non in un cluster per il controllo IsAlive
311901 The effects of 4GT tuning on system Page Table Entries

ProprietÓ

Identificativo articolo: 325044 - Ultima modifica: venerdý 28 giugno 2013 - Revisione: 18.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Server 2003 Standard Edition
  • Microsoft Exchange Server 2003 Enterprise Edition
  • Microsoft Exchange 2000 Server Standard Edition
  • Microsoft Exchange 2000 Enterprise Server
Chiavi:á
kbinfo kbmt KB325044 KbMtit
Traduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l?obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre Ŕ perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilitÓ per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualitÓ della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 325044
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com