Utilizzare l'utilitÓ Netdom.exe per rinominare un computer in Windows Server 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 325354 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono descritte le procedure per utilizzare l'utilitÓ Netdom.exe, inclusa negli Strumenti di supporto di Windows Server 2003, al fine di rinominare un computer membro di un dominio di Microsoft Windows 2000 o Windows Server 2003. Tale operazione pu˛ essere eseguita sul computer locale o remoto da rinominare e non richiede inoltre di reimpostare o ricreare manualmente l'account computer nel dominio.

Con l'utilitÓ Netdom.exe Ŕ possibile rinominare un computer membro di un dominio di Windows Server 2003. Per effettuare questa operazione Ŕ tuttavia necessario specificare gli account utente con autorizzazioni amministrative locali e l'oggetto dell'account computer in Active Directory.

NOTA: per rinominare un controller di dominio utilizzando il comando netdom il livello funzionale del dominio deve essere impostato su Windows Server 2003. Questo comando, tuttavia, rinomina un computer aggiunto a un dominio. Pertanto verrÓ rinominato anche l'oggetto computer nel dominio. Alcuni servizi, come l'autoritÓ di certificazione, si basano su un nome di computer fisso. Se un servizio di questo tipo Ŕ in esecuzione sul computer di destinazione, la modifica del nome causerÓ effetti indesiderati. Per questo motivo non si deve rinominare un controller di dominio con questo comando. Utilizzare invece il comando netdom nomecomputer. Per ulteriori informazioni, vedere i file della Guida cercando netdom, quindi visualizzare l'argomento relativo alla ridenominazione di un controller di dominio in riferimento ad Active Directory.

Come rinominare un computer

  1. Installare gli Strumenti di Supporto di Windows Server 2003 dalla cartella Support\Tools sul CD di Windows Server 2003. Per effettuare questa operazione, fare clic con il pulsante destro del mouse sul file Suptools.msi nella cartella Support\Tools e scegliere Installa
  2. Al prompt dei comandi digitare il comando che segue. NOTA: la seguente riga di comando Ŕ stata suddivisa in pi¨ righe per facilitare la lettura. Immettere il comando su una sola riga.
    netdom renamecomputer NomeComputer /newname:nuovo_nomecomputer
    /userd:dominio\NomeUtente /passwordd:password |* /usero:NomeUtente
    /passwordo:password |* /force /reboot:Tempo in secondi
    Di seguito Ŕ fornita una descrizione di questa riga di comando:

    • NomeComputer: il nome corrente del computer da rinominare.

    • Nuovo_nomecomputer: il nome con cui verrÓ rinominato il computer. Il nuovo nome verrÓ applicato anche all'etichetta dell'host DNS (Domain Name System) e al nome NetBIOS. Se il nuovo nome Ŕ pi¨ lungo di 15 caratteri, il nome NetBIOS utilizzerÓ i primi 15 caratteri.

    • /userd:Dominio\NomeUtente: l'account utente da utilizzare come dominio di destinazione. Questo account viene utilizzato per stabilire la connessione con il dominio cui il computer Ŕ aggiunto. Questo parametro Ŕ obbligatorio e se non viene specificato alcun dominio, verrÓ utilizzato il dominio del computer.

    • /usero:NomeUtente: un account utente da utilizzare come dominio di origine con autorizzazioni amministrative. Pu˛ essere lo stesso account specificato per /userd:. Questo account viene utilizzato per stabilire la connessione con il computer da rinominare. Se viene omesso, verrÓ utilizzato l'account dell'utente connesso al momento. Il dominio dell'utente pu˛ essere specificato come "/uo:dominio\utente". Se il dominio viene omesso, verrÓ utilizzato l'account di un computer locale.

    • /passwordd: password: la password dell'account utente specificato da /userd.

    • /passwordo: password: la password dell'account utente specificato da /usero.

      Il simbolo asterisco (*): un valore che pu˛ essere connesso a /passwordd o a /passwordo e che indica la richiesta della password.

    • force: questo comando pu˛ avere effetti indesiderati su alcuni servizi in esecuzione sul computer. L'utente riceverÓ una richiesta di conferma, a meno che non sia stato specificato il parametro /force.

    • Reboot: specifica che il computer deve essere spento e riavviato automaticamente al termine dell'operazione di rinomina. ╚ possibile anche specificare il numero di secondi prima dello spegnimento automatico. Il valore predefinito Ŕ 30 secondi. Se il parametro non viene specificato, sarÓ necessario riavviare il computer manualmente.
Si supponga ad esempio di avere una workstation denominata "Miocomputer" che fa parte del dominio "Miodominio". Si desidera modificare il nome della workstation in "Tuocomputer" e riavviare automaticamente la workstation dopo 60 secondi. ╚ possibile utilizzare il seguente comando.

NOTA: la sintassi della seguente riga di comando Ŕ stata suddivisa in pi¨ righe per facilitare la lettura. ╚ necessario immettere il comando su una sola riga.
netdom renamecomputer miocomputer /newname:tuocomputer
/userD:miodominio\administrator /passwordd:*
/usero:administrator /passwordo:* /reboot:60
╚ possibile che venga visualizzato un messaggio di avviso analogo al seguente e che venga richiesto se si desidera continuare:
Con questa operazione il computer "Miocomputer" verrÓ rinominato in "Tuocomputer". Alcuni servizi, come l'autoritÓ di certificazione, si basano su un nome di computer fisso. Se un servizio di questo tipo Ŕ in esecuzione su "Miocomputer", la modifica del nome potrebbe causare effetti indesiderati.
Se non si desidera ricevere questa richiesta di conferma, aggiungere il parametro /force al comando netdom oltre agli altri parametri.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 325354 - Ultima modifica: venerdý 26 gennaio 2007 - Revisione: 5.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003 64-Bit Datacenter Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x64 Edition
Chiavi:á
kbhowto kbhowtomaster kbactivedirectory kbofficexpsp1fix KB325354
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com