INFORMAZIONI: Prestazioni di trasformazioni XSLT in .NET Framework

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 325689 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Questo articolo contiene informazioni sulle cause e soluzioni o soluzioni alternative per problemi noti di prestazioni che potrebbe verificarsi quando si utilizza il processore XSLT di .NET Framework per l'esecuzione di XSLT trasformazioni.

Esecuzione lenta di trasformazioni XSLT con XmlDataDocument

Applicare una trasformazione XSLT la rappresentazione XML dei dati di un DataSet di ADO.NET Ŕ un comune requisito di applicazione. Microsoft .NET Framework le classi di base negli spazi dei nomi System.XML vengono utilizzate in combinazione con il DataSet di ADO.NET per implementare questo requisito nelle applicazioni .NET.

System.Xml.Xsl.XslTransform Ŕ la classe di .NET Framework base che viene utilizzata per eseguire XSLT trasformazioni. System.Xml.XmlDataDocument , System.Xml.XmlDocument e System.Xml.XPath.XPathDocument sono le tre classi base .NET Framework che possono essere utilizzate per caricare e fornire la rappresentazione XML dei dati in un DataSet di ADO.NET come il codice XML di origine quando viene eseguita una trasformazione XSLT. Di queste tre opzioni, utilizzando un oggetto XmlDataDocument richiede il codice minimo poichÚ possono essere sincronizzato direttamente con un oggetto DataSet quando viene creata un'istanza. Tuttavia, il rallentamento delle prestazioni Ŕ un problema comune quando si utilizza un oggetto XmlDataDocument per applicare una trasformazione XSLT per la rappresentazione XML di un DataSet di ADO.NET. Questo comportamento legato alla progettazione nella versione RTM di .NET Framework.

System.Xml.XPath.XPathDocument Ŕ la classe pi¨ ottimizzata per l'elaborazione di XPath e XSLT. Caricare la rappresentazione XML dei dati DataSet in un oggetto XPathDocument e fornire l'oggetto XPathDocument come il codice XML di origine quando si esegue una trasformazione XSLT per ottenere prestazioni ottimali. Per ulteriori informazioni su questo problema e per un esempio di codice viene illustrato come implementare la soluzione descritta, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
318580PRB: Trasformazioni XSL con XmlDataDocument possono eseguire pi¨ lenta di XPathDocument

Lentezza delle prestazioni se trasformazione di un DataSet con oggetti DataRelation Non nidificati

Rallentamento delle prestazioni Ŕ un problema comune quando si tenta di trasformare la rappresentazione XML di un DataSet contenente pi¨ correlato di oggetti DataTable e la cui gli oggetti DataRelation non sono stati nidificati per riflettere una struttura gerarchica per rappresentare le relazioni nel XML serializzato.

Quando si tenta di trasformare tali dati XML in un formato gerarchico diverso (ad esempio HTML table che consente di visualizzare i dati in una gerarchia padre-figlio), Ŕ necessario utilizzare XPath percorso percorso assi, ad esempio following-sibling e preceding-sibling pu˛ rallentare la trasformazione processo dopo aver medi per grandi volumi di dati.

In tali situazioni, si consiglia nidificare gli oggetti DataRelation il DataSet (che Ŕ, impostare la proprietÓ di Nested di DataRelation su true ) e di scrivere il codice nel foglio di stile XSLT utilizza naturale decrescente le espressioni di query XPath gerarchiche per individuare e trasformare i dati.Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
325693PRB: Prestazioni lente quando la trasformazione di un DataSet ADO.NET con DataRelation Non nidificati

100 % Di CPU o bloccarsi quando si utilizza XmlDocument per eseguire le trasformazioni XSLT preceding-sibling che utilizza

Utilizzando un oggetto XmlDocument per fornire l'origine XML per una trasformazione XSLT che utilizza gli assi di posizione XPath preceding-sibling provoca l'utilizzo della CPU al 100 %, che causa il computer smetta di rispondere (si blocchi) e anche causa un rilascio ripida in prestazioni del sistema.

Questo comportamento Ŕ evidente quando si trasformano medie e grandi documenti XML o flussi. Attualmente si tratta di un problema noto nella versione RTM di .NET Framework. Microsoft Ŕ impegnata per impedire l'utilizzo della CPU al 100 % nella prossima versione principale di .NET Framework. Miglioramento di XmlDocument in modo che le prestazioni di XPathDocument corrisponda quando si eseguono la query XPath e le trasformazioni XSLT non Ŕ un obiettivo di progettazione per le versioni future di .NET Framework.

La classe XPathDocument Ŕ l'interfaccia consigliata in .NET da caricare XML quando un'applicazione deve eseguire query XPath o trasformazioni XSLT sui dati XML. Se si verifica questo problema, Ŕ possibile modificare il codice per utilizzare un oggetto XPathDocument per specificare l'origine XML per il processo di trasformazione XSLT.

Xsl: Key prestazioni quando si utilizza di lenta

L'elemento XSLT di xsl: Key viene spesso utilizzato per raggruppare i dati XML o identificare occorrenze univoche di elemento specificato o i valori di attributo nell'origine XML. Fogli di stile XSLT che utilizzano l'elemento xsl: Key prestazioni particolarmente rallentate quando vengono utilizzati per trasformare i dati XML nelle applicazioni .NET. Questo Ŕ causato da un problema noto nella XSLT implementazione di processore dell'elemento xsl: Key nella versione RTM di .NET Framework.

Una correzione per risolvere questo problema Ŕ attualmente disponibile. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
324478Lentezza delle prestazioni di XSLT con parser gestito

Assembly gestiti generati per blocchi di script Inline non vengono rilasciati correttamente

In .NET Framework, gli assembly gestiti vengono generati e caricare in modo implicito per eseguire il codice contenuto in inline <msxsl:script> blocchi. Un problema noto nella versione RTM di .NET Framework impedisce degli assembly che viene scaricato correttamente una volta completato il processo di trasformazione. Questa anomalia pu˛ causare un aumento incrementale nell'utilizzo di memoria, causando un rilascio delle prestazioni del sistema, se il foglio di stile interessato viene caricato pi¨ volte per eseguire le trasformazioni XSLT. Il rilascio della memoria non definitive avviene al rilascio solo il processo host viene riciclato. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
316775PRB: Impossibile scaricare un assembly che si crea e si carica mediante script in XSLT
Per aggirare questa anomalia in ASP.NET le applicazioni, carico fogli di stile interessato solo una volta durante la vita dell'applicazione, memorizzare nella cache i fogli di stile nella cache di ASP.NET e riutilizzare le versioni memorizzate nella cache per le trasformazioni successive. In Windows Form e progetti di applicazione console, Ŕ possibile utilizzare istanze di oggetti XslTransform globale per caricare i fogli di stile interessato all'avvio dell'applicazione ed eseguire le trasformazioni di versioni successive. Questi metodi per risolvere il problema non sono applicabili quando la trasformazione XSLT deve essere eseguita in un ambiente senza informazioni sullo stato (ad esempio, servizi Enterprise di livello intermedio componenti).

Microsoft consiglia di utilizzare oggetti di estensione XSLT per implementare funzioni di estensione XPath personalizzate ed evitare gli effetti collaterali di questa anomalia.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
313997INFO: Roadmap for esecuzione trasformazioni XSLT nelle applicazioni .NET

ProprietÓ

Identificativo articolo: 325689 - Ultima modifica: venerdý 23 gennaio 2004 - Revisione: 3.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft .NET Framework Class Libraries 1.0
  • Microsoft .NET Framework Class Libraries 1.1
Chiavi:á
kbmt kbinfo kbxml KB325689 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 325689
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Dichiarazione di non responsabilitÓ per articoli della Microsoft Knowledge Base su prodotti non pi¨ supportati
Questo articolo Ŕ stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre pi¨ supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com