Risoluzione dei problemi di connettivitÓ that are caused by RPC client protocol registry entries

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 325930 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono illustrati chiavi di registro protocollo di procedura remota RPC e come possono interessare la connettivitÓ di Microsoft Outlook a Microsoft Exchange Server. In questo articolo spiega inoltre le procedure di risoluzione dei problemi di base.

Outlook utilizza RPC per effettuare chiamate alla rete. RPC consente di Outlook per inviare le chiamate a molti stack di protocollo diverso. Le chiamate dipendono dallo stack di protocollo disponibile nel computer. Il protocollo pi¨ comune Ŕ TCP/IP. Altri protocolli RPC sono NetBIOS, NetBIOS su TCP/IP e IPX/SPX. Se un computer client invia le richieste di protocollo RPC appropriate, il server deve disporre di tali protocolli disponibili.

RPC protocol registry entries

In questa sezione vengono descritte le voci di registro di sistema principale che controllano il protocollo RPC utilizzato in Outlook.

Rpc_Binding_Order

Viene creato il movimento di Rpc_Binding_Order quando si installa il client di Outlook o Exchange Server. La voce Rpc_Binding_Order determina la sequenza protocollo viene utilizzata quando vengono avviate comunicazioni RPC di Outlook.

Nota La voce Rpc_Binding_Order non viene creata in Microsoft Exchange Server 2003 o in Microsoft Exchange 2000 Server. Questa voce viene creata solo in Microsoft Exchange Server 5.5 e nelle versioni precedenti di Exchange.

Si trova nella seguente chiave del Registro di sistema:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Exchange\Exchange Provider
Per impostazione predefinita, la voce di Rpc_Binding_Order contiene i dati di valore riportati di seguito:
ncalrpc, ncacn_ip_tcp, ncacn_spx, ncacn_np, netbios, ncacn_vns_spp
Per ulteriori informazioni su come modificare o ripristinare l'ordine di binding, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
163576Modifica dell'ordine di binding RPC

RPC_Srv_Binding_Order

La voce del Registro di sistema di RPC_Svr_Binding_Order viene creata quando si installa il client di Outlook o Exchange Server. Evitare di confondere questa voce con la voce del Registro di sistema Rpc_Binding_Order. Questa voce non viene utilizzata con le connessioni RPC Outlook. Questa voce determina la sequenza di protocollo viene utilizzata per alcune comunicazioni da server a server. ╚ possibile utilizzare l'utilitÓ RPC dump per determinare i protocolli disponibili per i client da utilizzare. Per ulteriori informazioni sull'utilitÓ RPC dump, vedere la sezione "Problemi utilizza RPC dump per identificare il server RPC" di questo articolo.

╚ possibile trovare la voce RPC_Svr_Binding_Order nella seguente sottochiave del Registro di sistema:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Exchange\Exchange Provider
Per impostazione predefinita, la voce Rpc_Svr_Binding_Order contiene i dati di valore riportati di seguito:
ncacn_ip_tcp, ncacn_spx, ncacn_vns_spp
Nota Altri valori potrebbero essere presenti se sono installati altri protocolli.

ClientProtocols

La sottochiave del Registro di sistema di
ClientProtocols
viene creata quando si installa il sistema operativo e il primo protocollo di rete. La sottochiave del Registro di sistema di
ClientProtocols
contiene voci che determinano i protocolli che possono essere utilizzati dal sistema operativo client per connettersi a Exchange Server. Outlook Ŕ possibile determinare il protocollo RPC per l'invio di questa sottochiave del Registro di sistema determina se il sistema operativo supporta tale protocollo. Nella seguente chiave del Registro di sistema in Microsoft Windows 2000 e Microsoft Windows XP, Ŕ possibile trovare questa sottochiave:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Rpc\ClientProtocols
Per impostazione predefinita, la sottochiave
ClientProtocols
contiene le seguenti voci del Registro di sistema per TCP/IP:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Nome tipo dati
ncacn_httpREG_SZRpcrt4.dll
ncacn_ip_tcpREG_SZRpcrt4.dll
ncacn_npREG_SZRpcrt4.dll
ncadg_ip_udpREG_SZRpcrt4.dll
Nota In Microsoft Windows NT 4.0, il percorso della sottochiave del Registro di sistema Ŕ lo stesso, ma le voci di TCP/IP predefinite sono diverse. Nella tabella seguente sono descritti le voci di TCP/IP predefinite per Windows NT:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Nome tipo dati
ncacn_npREG_SZrpcltcl.dll
ncalrpcREG_SZncalrpc
ncacn_ip_tcpREG_SZRpcLtCcm.Dll
ncadg_ip_udpREG_SZRpcLtCcm.Dll
ncadg_nb_tcpREG_SZRpcltccm.dll
ncacn_httpREG_SZRpcltccm.dll
Nota In Microsoft Windows 98, la sottochiave Ŕ nella stessa posizione, ma le voci di TCP/IP predefinite sono diverse. Nella tabella seguente vengono descritte le voci di TCP/IP predefinite per Windows 98:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Nome tipo dati
ncacn_npREG_SZrpcltcl.dll
ncalrpcREG_SZncalrpc
ncacn_ip_tcpREG_SZRPCLTC3.dll
ncacn_httpREG_SZRpcltccm.dll

Risoluzione dei problemi voci del Registro di sistema RPC

Se uno o pi¨ delle voci del Registro di sistema RPC sono di tipo mancante, Outlook non potrebbero connettersi al server. Se mancano i valori di
ClientProtocols
parti per la sottochiave o di dati, il client di Outlook potrebbe risultare impossibile utilizzare il protocollo previsto per la connessione. Per Outlook utilizzare il protocollo RPC appropriato, i valori di dati e la sottochiave
ClientProtocols
devono essere presente e accurato.

Ad esempio, nel computer che esegue Outlook, se la versione solo del Registro di sistema voce di RPC ClientProtocols presente Ŕ ncacn_np (con un valore di rpcrt4.dll), Outlook tenta connettersi al computer che esegue Exchange Server utilizzando named pipe su TCP/IP sulla porta predefinita di 139. Se la connessione deve attraversare un firewall, Ŕ necessario aprire la porta 139. Connessione supporto un TCP/IP che utilizza la porta 135 o la porta 445 nel server di Exchange Ŕ necessario ripristinare il ncacn_ip_tcp mancanti della voce del Registro di sistema (con un valore di rpcrt4.dll).

Inoltre, se le voci del Registro di sistema RPC mancano sul server, i servizi di Exchange non sono registrati per rispondere alle richieste del client. Pertanto, il client non pu˛ connettersi a Exchange utilizzando il protocollo richiesto. Ad esempio, se il server non Ŕ la voce di registro di sistema RPC ClientProtocols per ncacn_ip_tcp, l'archivio informazioni di Microsoft Exchange non Ŕ disponibile quando si utilizza TCP/IP per la connessione. ╚ possibile utilizzare RPC dump per risolvere il problema.

Messaggi di errore di Outlook

Quando le voci del Registro di sistema RPC sono mancanti o danneggiati, di nel client di Outlook viene visualizzata i messaggi di errore seguente:
  • Impossibile risolvere il nome. Impossibile accedere al computer Microsoft Exchange Server la Rubrica di Microsoft Exchange.
  • Impossibile accedere. Verificare che si Ŕ connessi alla rete e si utilizza il server appropriato e il nome di cassetta postale.
  • Impossibile risolvere il nome. Problemi di rete sono impedire la connessione a Microsoft Exchange Server computer. Se questa condizione persiste, contattare l'amministratore di sistema.
  • Le informazioni di accesso non sono corretta. Selezionare il nome utente e il dominio, quindi digitare nuovamente la password. Se l'account Ŕ nuovo o se l'amministratore ha richiesto una modifica di password Ŕ necessario fare clic su Cambia Password di accesso quindi con la nuova password.
  • Impossibile avviare Microsoft Outlook. Impossibile accedere al computer che esegue Microsoft Exchange Server.
  • Il server contenente l'elenco indirizzi globale non Ŕ pi¨ disponibile. ╚ possibile riconnettersi a un diverso server riavviando Outlook o ripetere l'operazione quando il server Ŕ raggiungibile.
  • La connessione a Microsoft Exchange Server non Ŕ disponibile. Outlook deve essere in linea o connesso a completare questa azione.
Se voci del Registro di sistema RPC sono mancanti o danneggiati, potrebbero verificarsi i problemi descritti di seguito:
  • Gli utenti ricevono nuovi messaggi di posta, ma le notifiche di nuova posta elettronica non funzionano. Questo problema pu˛ verificarsi se i valori di registro di sistema RPC per User Datagram Protocol (UDP) risultano mancanti.
  • Gli utenti non possono connettersi al computer in cui Ŕ in esecuzione Exchange Server.
  • Gli utenti non Ŕ in grado di verificare un nome alias degli indirizzi globale elenco.
  • Gli utenti vengono richiesto di immettere credenziali di accesso pi¨ volte e visualizzato i messaggi di errore elencati in questo articolo.
  • Stampanti fax non sono accessibili.

Utilizzare Network Monitor per identificare problemi RPC

╚ possibile utilizzare Network Monitor per identificare problemi relativi a RPC. Ad esempio:
  • Se la traccia acquisita non contiene alcun traffico RPC dal client al server, la sottochiave RPC intera potrebbe essere manca. Se la sottochiave Ŕ presente, assicurarsi che la voce di ncacn_ip_tcp (con un valore di rpcrt4.dll) non manca. Se la voce ncacn_ip_tcp (con un valore di rpcrt4.dll) Ŕ manca, il client non tenta di connettersi a TCP/IP utilizzando la porta 135. Il client tenta solo le connessioni che utilizzano NetBIOS o named pipe su TCP/IP (porta 139 o 445 porta).
  • Se la traccia acquisita Mostra il client di riuscire a connettersi al mapper degli endpoint, il client invia correttamente una richiesta di opnum0x3 RPC. Il client riceve una risposta in cui le ultime quattro coppie di dati esadecimali mostrano quanto segue: D6 A0 C9 16. In genere, questa risposta contiene zero se la richiesta ha esito positivo. Questo comportamento pu˛ verificarsi se il server manca il valore del Registro di sistema ncacn_ip_tcp nella sottochiave
    ClientProtocols
    del Registro di sistema. In questo scenario, il servizio Archivio informazioni di Microsoft Exchange non Ŕ disponibile per l'utilizzo su TCP/IP.
Per ulteriori informazioni su come analizzare il traffico di rete client utilizzando il server, visitare il sito di Web di Microsoft:
http://www.microsoft.com/technet/prodtechnol/exchange/2000/library/cntwex2k.mspx

Utilizzo di RPC dump per identificare il server RPC problemi

╚ possibile utilizzare lo strumento RPC dump per la risoluzione dei problemi di server RPC. ╚ possibile utilizzare lo strumento RPC dump per elencare le applicazioni RPC in esecuzione sul server. Esistono tre componenti RPC che devono essere disponibili per il client di Outlook per connettersi correttamente:
  • Il mapper di endpoint.
  • Il servizio di archivio informazioni di Microsoft Exchange con l'identificatore univoco universale (UUID) di a4f1db00-ca47-1067-b31e-00dd010662da.
  • Il nome Service Provider Interface (NSPI) con l'UUID di 08002b2f8426 59 f5cc5a18-4264-101a-8 c.
    • In Exchange Server 5.5 e versioni precedenti di NSPI Ŕ stato fornito dal servizio di directory di Microsoft Exchange.
    • In Exchange Server 2003 e in Exchange 2000 Server, il NSPI Ŕ forniva dal server di catalogo globale. In un server di catalogo globale, il NSPI viene eseguito con il servizio Accesso rete (lsass.exe). Il server di Exchange pu˛ fornire NSPI riferimento e funzionalitÓ di proxy.
    Per ulteriori informazioni sui client NSPI e Outlook, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    256976Accesso di client MAPI ad Active Directory
╚ necessario eseguire lo strumento RPC dump da un prompt dei comandi. Comandi della riga di comando comuni includono:
  • /i rpcdump.exe > rpcdump.txt
  • /p rpcdump.exe > rpcdump.txt
Entrambi i comandi indirizzano l'output generato per il file Rpcdump.txt.

Lo strumento RPC dump viene in genere utilizzato insieme a Network Monitor. Ad esempio, se il client di Outlook correttamente non pu˛ verificare un nome, Ŕ possibile eseguire lo strumento RPC dump sul server che fornisce il NSPI.

Nota Se manca il 08002b2f8426 59 f5cc5a18-4264-101a-8 c da un server di catalogo globale per TCP/IP (ncacn_ip_tcp), Impossibile connettersi i client Outlook il NSPI su TCP/IP.

╚ inoltre possibile utilizzare lo strumento RPC dump quando i client Outlook correttamente possono verificare i nomi, ma non possono accedere i client Outlook alla cassetta postale. Eseguendo lo strumento RPC dump, Ŕ possibile determinare se l'archivio (a4f1db00-ca47-1067-b31e-00dd010662da) Ŕ registrato con RPC con TCP/IP (ncacn_ip_tcp), Named Pipes (ncacn_np) o altri protocolli. Questo problema Ŕ in genere causato dalla mancanza di
ClientProtocols
delle voci del Registro di sistema del server. Il problema pu˛ verificarsi anche se sia il NSPI e l'archivio in modo statico sono associati alla stessa porta.

Per ulteriori informazioni sui mapping di porta statica per Exchange Server 2003 ed Exchange 2000 Server, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
270836Mapping di porta statica del server
Nota Lo strumento RPC dump non Ŕ elencato il mapper di endpoint. Per ulteriori informazioni su come ottenere lo strumento RPC dump, visitare il sito di Web di Microsoft:
http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?displaylang=en&familyid=9d467a69-57ff-4ae7-96ee-b18c4790cffd

Ripristinare i valori del Registro di sistema RPC mancanti

Per ripristinare i valori del Registro di sistema RPC mancanti sul client o sul server, attenersi alla seguente procedura.

importante Questa sezione, metodo o l'attivitÓ sono contenute procedure viene illustrato come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, possono causare seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo errato. Pertanto, assicurarsi che questa procedura con attenzione. Per maggiore protezione, Ŕ eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. ╚ quindi possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
322756Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows

Passaggio 1: Verificare le voci di registro

  1. Fare clic su Start e quindi fare clic su Esegui .
  2. Nella casella Apri digitare regedit e quindi fare clic su OK .
  3. Individuare la seguente chiave di registro:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Rpc\ClientProtocols
    Verificare che tutte le voci siano presenti e corrette facendo riferimento a tabelle incluse nella sezione "ClientProtocols" di questo articolo.
  4. Se mancano i valori, Ŕ possibile aggiungere i valori mancanti. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Scegliere Nuovo dal menu Modifica , quindi Valore stringa .
    2. Digitare il nome del valore di stringa mancante e quindi premere INVIO.
    3. Premere INVIO.
    4. Nella finestra di dialogo Modifica stringa digitare i dati di valore mancanti nella casella dati valore e quindi fare clic su OK .
  5. Chiudere l'editor del Registro di sistema.
  6. Riavviare il computer.
  7. Verificare la connettivitÓ server.

Passaggio 2: Verificare la versione del file DLL

Se tutti i valori del Registro di sistema esistono, verificare la versione del file DLL di RPC che si trova nel computer. La versione del file DLL RPC deve corrispondere alla versione e il numero di build del sistema del computer di Windows.

Nota Le chiavi del Registro di sistema sono descritti in precedenza in questo articolo elenco dei nomi dei file DLL utilizzate da ogni RPC. Ad esempio, Rpc4rt4.dll Ŕ il file DLL che viene utilizzato da TCP/IP in Windows 2000 e in Windows XP.

Per determinare la versione e il numero di build del sistema del computer di Windows, attenersi alla seguente procedura.
  1. Fare clic su Start e quindi fare clic su Esegui .
  2. Nella casella Apri , digitare winver .
  3. Annotare la versione e il numero di build.
Per determinare la versione del file dll, attenersi alla seguente procedura:
  1. In Esplora risorse, individuare il file di DLL RPC nella cartella Windows\System32.
  2. Clic con il pulsante destro del mouse sul file e quindi fare clic su ProprietÓ .
  3. Fare clic su versione .
  4. Nota la versione del file.

    La versione del file deve riflettere il numero di build di Windows sistema del computer. Ad esempio, in Windows XP la versione 5.1 build 2600, la versione del file Rpcrt4.dll Ŕ 5.1.2600.0.
Se la versione del file DLL non corrisponde alla versione e il numero di build del sistema operativo Windows del computer, Ŕ possibile sostituire il file DLL con la versione corretta. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Individuare la versione corretta del file DLL.

    ╚ possibile trovare il file sul CD di Windows, nel service pack di Windows o in un altro computer che esegue la stessa versione di Windows.
  2. Sul computer che si verifica il problema, individuare il file di DLL.
  3. Modificare l'estensione del file DLL con estensione bak o old.
  4. Copiare il file di DLL corretto al computer che si verifica il problema.
  5. Riavviare il computer.
  6. Verificare la connettivitÓ server.

Passaggio 3: Installazione e quindi reinstallare TCP/IP

importante Questo passaggio deve essere eseguita solo nel computer client o nel computer.

Sul computer client Outlook, se ristabilire la connettivitÓ del server da seguenti passaggi 1 e 2, rimuovere e reinstallare TCP/IP. Microsoft consiglia di non rimuovere il protocollo TCP/IP dal server. Per rimuovere e quindi reinstallare TCP/IP sul computer client, attenersi alla seguente procedura:
  1. Accedere come amministratore locale.
  2. Fare clic su Start e quindi fare clic su Pannello di controllo .
  3. Fare doppio clic su rete connessioni .
  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla connessione LAN e scegliere ProprietÓ .
  5. Installare un altro protocollo per mantenere un segnaposto per la connessione. Ad esempio, Ŕ possibile installare NWLink.
  6. Fare clic per deselezionare la casella di controllo Protocollo Internet (TCP/IP) e quindi fare clic su OK .
  7. Fare clic su .
  8. Ripetere i passaggi 3 a 5 per ogni connessione di rete Ŕ elencato.
  9. Riavviare il computer.
  10. Fare clic su Start e quindi fare clic su Pannello di controllo .
  11. Fare doppio clic su rete connessioni .
  12. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla connessione rete e quindi fare clic su ProprietÓ .
  13. Fare clic per deselezionare la casella di controllo Protocollo Internet (TCP/IP) e quindi fare clic su OK .
  14. Fare clic su .
  15. Reinstallare TCP/IP in ogni connessione di rete.
  16. In ogni connessione di rete, Ŕ necessario rimuovere il protocollo Ŕ stato installato per mantenere il segnaposto (ad esempio NWLink). Non rimuovere altri protocolli, qualora siano stati giÓ installati.
  17. Riavviare il computer.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sulla risoluzione dei problemi di connettivitÓ, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
255843Impossibile accedere a Exchange Server da un client Windows 2000 o Windows XP
321652╚ visualizzato messaggio di errore e continuamente vengono chieste le credenziali di dominio di Windows in Outlook 2000 o in Outlook 2002
319517Messaggio di errore quando si utilizza Outlook 2002 in Servizi Terminal di Windows 2000
326036Impossibile accedere al computer che esegue Exchange 2000 Server utilizzando le credenziali corrette
319572Exchange 2000 Server Impossibile registrare di nuove le notifiche per posta elettronica di Outlook

ProprietÓ

Identificativo articolo: 325930 - Ultima modifica: giovedý 25 ottobre 2007 - Revisione: 4.5
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange 2000 Server Standard Edition
  • Microsoft Exchange Server 2003 Enterprise Edition
  • Microsoft Exchange Server 2003 Standard Edition
  • Microsoft Office Outlook 2003
  • Microsoft Outlook 2002 Standard Edition
  • Microsoft Outlook 2000 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kbinfo KB325930 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 325930
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com