BUG: Rappresentazione potrebbe non funzionare quando si utilizza SQL Server stato sessione ASP.NET con protezione integrata

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 326606 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo è stato archiviato. L?articolo, quindi, viene offerto ?così come è? e non verrà più aggiornato.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Quando la rappresentazione è attivata per un'applicazione ASP.NET che utilizza la gestione dello stato sessione in modalità SQL Server con la protezione integrata, si verifichino problemi che si verificano quando lo stato della sessione viene persa o bloccato per un lungo periodo di tempo.

Cause

ASP.NET non può utilizzare la rappresentazione negli scenari seguenti:
  • Quando è scrivere lo stato della sessione precedente a SQL Server.
  • Quando si utilizza polling per acquisire lo stato della sessione perché viene visualizzato un altro utente come contenente gli stessi dati dello stato sessione.

Workaround

Per ovviare al problema, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito:
  • Non utilizzare la rappresentazione.
  • Se è necessario utilizzare la rappresentazione, non si utilizza protezione integrata con la gestione dello stato modalità sessione di SQL Server.
  • Se è necessario utilizzare sia la rappresentazione e protezione integrata con finestra di gestione dello stato modalità sessione di SQL Server, concedere l'accesso all'account che è specificato nell'impostazione di userName dell'elemento processModel . Questo si trova nel file Machine.config sul computer che esegue SQL Server.

Status

Microsoft ha confermato che questo un bug in Microsoft i prodotti elencati all'inizio di questo articolo.

Informazioni

Lo stato di sessione di SQL Server implementa il proprio pool di connessioni per gli oggetti SqlConnection aperti. Quando lo stato di sessione di SQL Server Salva i dati al database di SQL Server, utilizza un thread in background. Il thread in background viene eseguito con il processo di lavoro ASP.NET (Aspnet_wp.exe nell'installazione predefinita ASP.NET in Microsoft Windows 2000 e Microsoft Windows XP) e w3wp.exe nell'installazione predefinita ASP.NET in Microsoft Windows Server 2003 account. Il tentativo di connessione di SQL Server ha esito positivo se un oggetto SqlConnection aperto è possibile trovare nel pool. Tuttavia, se nessun oggetto SqlConnection aperto è possibile trovare nel pool, la voce un oggetto SqlConnection viene creato tramite l'account ASP.NET del processo di lavoro. Se questo account non dispone dell'autorizzazione per la connessione al computer che esegue SQL Server, la connessione non ha esito positivo e in questo modo inoltre un tentativo di scrivere nuovamente i dati della sessione sul computer che esegue SQL Server non riuscito. Per impostazione predefinita, un blocco del writer viene utilizzato per una sessione quando si accede alla sessione. Di conseguenza, la sessione rimane bloccata finché non si verifica un timeout.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di rappresentazione nelle applicazioni ASP.NET e utilizza la protezione integrata quando ci si connette a SQL Server, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
306158INFORMAZIONI: Implementazione di rappresentazione in un'applicazione ASP.NET
316989PRB: "accesso non riuscito" messaggio di errore quando si crea una connessione dati trusted da ASP.NET a SQL Server
Per ulteriori informazioni su aggiornamenti rapidi (hotfix) e altri aggiornamenti correlati per ASP.NET e .NET Framework, visitare i seguenti siti Web Microsoft:
.NET framework - aggiornamenti
http://msdn2.microsoft.com/en-us/vstudio/aa718353.aspx
Forum su ASP.NET
http://forums.asp.net/

Proprietà

Identificativo articolo: 326606 - Ultima modifica: lunedì 24 febbraio 2014 - Revisione: 3.7
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft ASP.NET 1.1
  • Microsoft ASP.NET 1.0
  • Microsoft SQL Server 1.1 Standard Edition
Chiavi: 
kbnosurvey kbarchive kbmt kbbug kbhttpruntime kbsecurity kbstate KB326606 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 326606
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com