Risolvere i problemi causati da cartelle di disponibilitÓ duplicate e cartelle di Rubrica fuori rete in un sito di Exchange Server 5.5

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 326637 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritto come risolvere i problemi causati tramite cartelle di disponibilitÓ duplicate e le cartelle della Rubrica fuori rete o tramite le cartelle del sito in un sito di Microsoft Exchange Server 5.5 mancanti.

INTRODUZIONE

I client Microsoft Outlook consente di utilizzare le cartelle del sito di Exchange Server 5.5 per accedere alle informazioni sulla disponibilitÓ di informazioni e per scaricare la Rubrica non in linea. Le cartelle del sito sono cartelle pubbliche memorizzate nella struttura di Cartelle di sistema . Le cartelle del sito non sono visibili nell'elenco delle cartelle pubbliche in Outlook. In questo articolo viene descritto come risolvere il problema delle cartelle di sito duplicati o le cartelle sito mancanti.

Ogni sito dispone di una sola cartella le informazioni sulla disponibilitÓ. ╚ possibile visualizzare tutte le cartelle le informazioni sulla disponibilitÓ per tutti i siti dell'organizzazione utilizzando il programma Microsoft Exchange Server Administrator, nella cartella pubblica informazioni disponibilitÓ di Schedule +. Nome visualizzato di ogni cartella viene applicato EX: / o = Organization Name / ou = Site Name.

Le cartelle Rubrica non in linea sono elencate nella struttura della Rubrica fuori rete . Ogni sito dispone di una sola cartella Rubrica fuori rete e in Exchange Server 5.5, ogni sito dispone di una cartella OAB versione 2. La prima cartella Rubrica fuori rete contiene il Exchange 4.0 o la Rubrica di Exchange 5.0 per i client meno recenti e la cartella OAB Version 2 contiene la Rubrica di Exchange Server 5.5.

Cartelle sito duplicati potrebbero essere introdotti in un sito se si ripristinano archivi di cartelle pubbliche che contengono le cartelle del sito diverso o se si sostituisce sito cartella identificatore univoco di un sito di Exchange Server globale (GUID) Globally Unique Identifier con uno diverso. Cartelle sito duplicati possono verificarsi i seguenti problemi:
  • I client Impossibile accedere alle informazioni sulla disponibilitÓ o pubblicare le proprie informazioni di disponibilitÓ.
  • I client possono visualizzare diverse informazioni sulla disponibilitÓ poichÚ alcuni client si connetterÓ una cartella di disponibilitÓ e alcuni client si connetterÓ una cartella diversa disponibilitÓ.
  • I client non potranno scaricare una Rubrica non in linea.
  • Gli amministratori non potranno generare una Rubrica fuori rete.
  • Accesso amministrativo le proprietÓ della cartella sito vadano perso. In genere, il valore di amministratori visualizzato uno dei seguenti messaggi di errore quando tentano di accedere a un oggetto della cartella sito:
    Impossibile trovare l'oggetto nella directory. (c1010aae)

    Impossibile trovare l'oggetto nell'archivio informazioni. (c1040af2)

Informazioni

Il primo server installato in un sito di Exchange diventa il server di cartella del sito predefinito. Quando viene creato un sito di Exchange, viene generata una GUID di cartella sito. Il GUID Ŕ una sequenza di byte 16 di caratteri esadecimali. I GUID vengono generati da un algoritmo che rende molto improbabile che qualsiasi altro sito Exchange avrÓ lo stesso GUID. L'attributo GUID cartella un sito viene contrassegnato per l'oggetto configurazione sito archivio di informazioni durante l'installazione, e questo GUID viene utilizzato dal server cartella sito per generare e gestire le cartelle del sito.

╚ possibile visualizzare il server di cartelle del sito e gli attributi di cartella di sito quando si avvia il programma di amministrazione di Exchange in modalitÓ raw. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura. avviso Se si utilizza la in modo non corretto la modalitÓ raw del programma di amministrazione di Exchange Server ( admin/r ), potrebbero verificarsi problemi gravi che potrebbe essere necessario reinstallare Microsoft Windows NT Server, Microsoft Exchange Server o entrambi. Microsoft non garantisce che i problemi derivanti dall'errato utilizzo del modalitÓ raw possano essere risolti. L'utilizzo di tale modalitÓ Ŕ a rischio e pericolo dell'utente.
  1. Avviare il programma di amministrazione di Microsoft Exchange in modalitÓ raw. A tale scopo, digitare c:\exchsrvr\bin\admin /r al prompt dei comandi.
  2. Espandere il contenitore sito e quindi espandere il contenitore della configurazione .
  3. Fare clic sull'oggetto Configurazione sito archivio di informazioni .
  4. Dal menu file , fare clic su Raw Properties per visualizzare di server di cartelle del sito e gli attributi GUID cartella sito.
╚ possibile modificare la cartella sito GUID e il server cartella di sito devono entrambi. Tuttavia, se si modifica la cartella sito GUID, tutte le informazioni esistenti sulla disponibilitÓ e tutte le informazioni della Rubrica non in linea per il sito Ŕ eliminati. Inoltre, tutte le repliche delle cartelle sito per il sito sui tutti i server nell'organizzazione di Exchange vengono eliminate. I client Ŕ necessario caricare tutte le informazioni sulla disponibilitÓ prima Ŕ accurato nuovamente e le rubriche non in linea devono tutti essere rigenerate prima i client possono scaricare le informazioni.

Se si modifica il server cartella sito, il nuovo server esegue i controlli della cartella sito. Il server di cartelle del sito esegue un controllo della cartella sito una volta ogni 24 ore e una volta che quando si avvia il servizio Archivio informazioni di Exchange Server.

Per una protezione ottimale, il server di cartella del sito deve disporre di repliche di cartelle Rubrica fuori rete e la cartella disponibilitÓ. Se esistono repliche delle cartelle sito sul server cartella sito, Ŕ improbabile che un controllo sito avrÓ esito negativo perchÚ le repliche di cartelle sono temporaneamente non disponibile.

I nomi delle directory delle cartelle sito vengono generati dalla cartella del sito GUID da utilizzando un algoritmo specifico. Di conseguenza, il server cartella sito possibile lettura alla cartella sito GUID e calcolare quale deve essere i nomi delle cartelle sito. Il server di cartelle sito tenta di eliminare repliche di cartelle sito che non corrispondono alla cartella sito GUID. Se delle cartelle sito corrispondono della cartella sito GUID, il server di cartella del sito crea nuove cartelle sito.

Alcune delle cartelle nella struttura di Cartelle di sistema non sono cartelle sito. Solo la cartella disponibilitÓ e le cartelle della Rubrica fuori rete interessate dalle modifiche alla cartella sito GUID. Se si modifica la cartella sito GUID, Ŕ possibile che la cartella moduli organizzazione del sistema, la cartella EventConfig_SERVERNAME e altre cartelle di sistema non sono interessati.

Come Ŕ possibile creare cartelle sito duplicati

╚ possibile creare cartelle sito duplicata in uno dei seguenti modi:
  • La cartella sito GUID viene modificata. La cartella sito GUID pu˛ essere modificata deliberatamente quando un amministratore imposta un GUID diverso. La cartella sito GUID pu˛ inoltre essere modificata inavvertitamente durante l'installazione di un server che Ŕ destinato a scopo di ripristino o per scopi "carrello elevatore".
  • Nel sito viene ripristinato un archivio di cartelle pubbliche, include cartelle sito diverso.
Ogni oggetto in una directory di Exchange dispone di un attributo di Versione di oggetto . Quando l'oggetto Ŕ stato modificato in qualche modo (ad esempio, si aggiunge una telefono numerica voce a una cassetta postale), l'attributo Version-oggetto non viene incrementato. Con il passare del tempo, la maggior parte degli oggetti in un sistema di Exchange hanno attributi di Versione di oggetti i cui valori sono notevolmente maggiore di 1. In genere, pi¨ recenti sistemi di Exchange hanno i valori di attributo Oggetto-versione pi¨ bassi.

Quando una modifica a un oggetto viene replicata a un server, l'attributo di Oggetto-Version nella modifica viene confrontato con l'attributo di Versione di oggetto che Ŕ giÓ sul server. A meno che il nuovo Oggetto-versione di attributo non sia maggiore o uguale al valore che si trova giÓ nel server, la modifica viene eliminata. Quando i valori degli attributi Oggetto-versione sono uguali, altri attributi, ad esempio timestamp, vengono utilizzati per determinare se la modifica viene ignorata.

L'oggetto configurazione sito archivio di informazioni, spesso, ha un basso valore di attributo Oggetto-versione , anche nei siti in cui sono stato attivi per un lungo periodo di tempo. Alcune impostazioni di configurazione vengono aggiornate spesso per l'oggetto configurazione sito archivio di informazioni. Altri oggetti che possono avere valori di attributo di Oggetto-versione bassi in un sistema di Exchange presentano proprietÓ generica. Tuttavia, l'oggetto configurazione sito archivio di informazioni Ŕ stato personalizzato con la cartella sito GUID e gli attributi di server cartella sito quando viene creato.

╚ possibile impedire che la cartella sito GUID per l'oggetto configurazione sito archivio di informazioni vengano sovrascritti accidentalmente incrementando l'attributo di Oggetto-versione dell'oggetto configurazione sito archivio di informazioni. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Creare un file di testo denominato Import.ini contenente le informazioni seguenti (il cui Exchange Server computer Ŕ il nome del computer che esegue Exchange Server e la cui Exchange site name Ŕ il nome del sito Exchange Server):
    [Import]
    DirectoryService=<Exchange Server name>
    Basepoint=/o=ML/ou=<Exchange site name>
    Container=Configuration
    OverwriteProperties=Yes
    RawMode=Yes
    
  2. Creare un file di testo denominato Import.csv che include le tre righe seguenti (dove Exchange site name Ŕ il nome del sito Exchange Server):
    Obj-Class,Obj-Dist-Name,Directory Name,Admin Note
    Information-Store-Cfg,/o=ML/ou=<Exchange site name>/cn=Configuration/cn=Site-MDB-Config,Site-MDB-Config,an admin note
    Information-Store-Cfg,/o=ML/ou=<Exchange site name>/cn=Configuration/cn=Site-MDB-Config,Site-MDB-Config,~DEL
    
    Nota ripetere le ultime due righe nel file Import.csv tutte le volte che Ŕ necessario ripeterla (diverse migliaia di volte Ŕ sufficiente). Queste due righe creare e rimuovere un attributo Admin Nota l'oggetto configurazione sito archivio di informazioni. Ogni volta che esegue queste due righe, l'attributo Version-oggetto aumenta in base 2.
  3. Nel programma Exchange Administrator, importare il file Admin.exe e il file Import.csv a ogni sito. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Dalla sottodirectory Exchsrvr\Bin, eseguire il seguente comando al prompt dei comandi di e quindi salvare le modifiche:
      ADMIN.EXE /I IMPORT.CSV
    2. Eseguire il comando seguente al prompt dei comandi:
      ADMIN.EXE /O IMPORT.INI

Come eliminare e rigenerare le cartelle del sito

importante Rigenerare le cartelle del sito a meno che non aver provato tutti i metodi di ripristino per le repliche delle cartelle sito a meno che si desidera eliminare il contenuto delle cartelle sito esistente in modo specifico.

Quando viene creato un sito di Exchange, viene generata una GUID di cartella sito. La cartella di sito GUID viene utilizzata per assegnare un nome e per identificare le cartelle della Rubrica fuori rete e la cartella disponibilitÓ. Quando viene eseguita una verifica della cartella sito, le cartelle del sito basati su cartella del sito non corretto GUID vengono eliminate.

In Exchange Server 5.5, una sottocartella della cartella Rubrica fuori rete denominata OAB versione 2 esistente. Questa cartella contiene la versione di Exchange Server 5.5 della Rubrica non in linea. Originale Rubrica fuori rete Ŕ solo di cartella utilizzato in Exchange Server 5.5 per la compatibilitÓ con server che eseguono versioni precedenti di Exchange Server. Nome della cartella OAB versione 2 non Ŕ basato sulla cartella sito GUID. Il controllo della cartella sito Impossibile rimuovere cartelle duplicate o le cartelle della Rubrica fuori rete versione 2 non sono valide. Tuttavia, poichÚ la cartella OAB Version 2 Ŕ un elemento figlio della cartella Rubrica fuori rete originale, copie della cartella OAB versione 2 non sono valide possono essere eliminate quando vengono rigenerate le cartelle del sito.

Se il controllo della cartella sito non Ŕ stato possibile risolvere i problemi e di problemi con le cartelle sito duplicati, Ŕ possibile reimpostare la cartella sito GUID. Prima di poter reimpostare la cartella sito GUID, possibile questa procedura per rendere il processo pi¨ veloce e affidabile:
  1. Replicati la cartella Rubrica fuori rete, la cartella OAB Version 2 e le cartelle di disponibilitÓ al server della cartella del sito.
  2. Rimuovere tutte le repliche di queste cartelle dal server dell'organizzazione.
Se non Ŕ possibile accedere le proprietÓ di repliche per le cartelle, Ŕ possibile utilizzare l'interfaccia di istanze degli oggetti archivio informazioni pubblico per ogni server per rendere il processo pi¨ veloce e affidabile.

Nota Se si confinare tutte le repliche al server della cartella del sito, un controllo della cartella sito sia corretto e non Ŕ necessario reimpostare la cartella sito GUID.

╚ possibile utilizzare l'utilitÓ Guidgen.exe per generare una nuova cartella di sito GUID. Se esistono cartelle sito duplicati, client da alcuni server potrebbe essere stato pubblicato le informazioni sulla disponibilitÓ in una delle cartelle e i client da altri server potrebbe essere stato pubblicato le informazioni in un'altra cartella. In questi casi, Ŕ pu˛ verificarsi una temporanea perdita di alcuni dati sulla disponibilitÓ quando si tenta di risolvere il problema.

avviso Se si modifica la cartella sito GUID, non occorre ripristinare backup precedenti di qualsiasi archivio delle cartelle pubbliche nell'organizzazione di Exchange. Se si esegue questa operazione, si potrebbero verificare i seguenti problemi:
  • ╚ possibile creare cartelle sito duplicato.
  • Cartelle del sito esistente possono essere eliminate.
  • Database pubblico del server cartella sito in modo permanente potrebbe smettere di replica.
  • Altri archivi pubblici su alcuni o tutti i server potrebbero risultare in grado di accettare repliche delle cartelle sito.
Per risolvere questi problemi, potresti dover eliminare e quindi rigenerare archivi di cartelle pubbliche in alcuni o tutti i server nell'organizzazione di Exchange. Non Ŕ possibile reimpostare il GUID per la cartella di un solo sito. Se si reimposta il GUID, tutte le rubriche fuori rete e le informazioni sulla disponibilitÓ per il sito verrÓ eliminato.

Per reimpostare la cartella sito GUID ed eliminare tutte le rubriche di indirizzi non in linea e le informazioni sulla disponibilitÓ di un sito, attenersi alla seguente procedura:
  1. Procurarsi una copia dell'utilitÓ Guidgen.exe.

    Nota Se non si dispone di accesso a questa utilitÓ, contattare il supporto tecnico Microsoft tecnico. Non Ŕ necessario eseguire l'utilitÓ di Guidgen.exe sul server della cartella del sito o su un server di Exchange nell'organizzazione. In modalitÓ remota, servizio supporto tecnico clienti Microsoft pu˛ generare e inviare un nuovo GUID.
  2. Avviare l'utilitÓ Guidgen.exe e quindi fare clic su Registro formato .
  3. Fare clic su nuovo GUID .

    Prendere nota del nuovo numero GUID visualizzato nella casella risultato .
  4. Avviare il programma di amministrazione di Microsoft Exchange in modalitÓ raw. A tale scopo, digitare c:\exchsrvr\bin\admin /r al prompt dei comandi.
  5. Espandere il contenitore sito .
  6. Espandere il contenitore di configurazione per il sito che si desidera ricostruire e quindi fare clic sull'oggetto Configurazione sito archivio di informazioni .
  7. Nel menu file , fare clic su Raw Properties .
  8. Scorrere la finestra degli attributi degli oggetti, fare clic su Cartella sito-GUID , quindi scegliere Rimuovi .
  9. Nella casella Modifica valore , Ŕ necessario sostituire il GUID esistente con il GUID creato nel passaggio 3. Quando si sostituisce il valore, viene potrebbe essere visualizzato il seguente messaggio di errore:
    Alcuni caratteri negli Appunti non valide per questa voce.
    Nota Anche se viene visualizzato questo messaggio di errore, la modifica viene apportata, e i trattini e le parentesi graffe vengono rimossi dal GUID. Se si digita il GUID, non digitare i trattini o le parentesi graffe.
  10. Fare clic su Imposta e assicurarsi che il valore di Modifica e il valore di attributo sono gli stessi.
  11. Fare clic su Applica e quindi fare clic su OK .
  12. Per imporre una ricostruzione della cartella sito immediato, arrestare e avviare il servizio Archivio informazioni sul server della cartella del sito. Se non si impone una ricostruzione immediata, le cartelle vengono ricostruite nelle prossime 24 ore. Se esistono pi¨ server del sito, riavviare i servizi di archivio informazioni su tutti i server del sito. Dopo le cartelle del sito sono state rigenerate correttamente utilizzando l'utilitÓ Guidgen.exe, le repliche sola della finestra di cartelle del sito sono nel server di cartelle del sito. Tutte le altre repliche nell'organizzazione vengono eliminati al termine della replica di cartelle pubbliche.
Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
152960Riassegnazione di ruoli del sito dopo la rimozione del primo server in un sito di Exchange

ProprietÓ

Identificativo articolo: 326637 - Ultima modifica: sabato 28 ottobre 2006 - Revisione: 2.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Server 5.5 Standard Edition
Chiavi:á
kbmt kbhowto kbinfo KB326637 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 326637
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Dichiarazione di non responsabilitÓ per articoli della Microsoft Knowledge Base su prodotti non pi¨ supportati
Questo articolo Ŕ stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre pi¨ supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com