Utilizzo di Csvde per importare contatti e oggetti utente in Active Directory

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 327620 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritto in dettaglio come utilizzare l'utilitÓ Csvde.exe per creare contatti e account utente in Active Directory. Potrebbe essere necessario utilizzare questo metodo in alcuni scenari, ad esempio quando l'amministratore desidera esportare destinatari personalizzati da Microsoft Exchange Server 5.5 e importarli in Active Directory come contatti di Microsoft Windows.

Csvde.exe Ŕ un'utilitÓ della riga di comando di Microsoft Windows 2000 disponibile nella cartella SystemRoot\System32 dopo l'installazione di Windows 2000. Csvde.exe Ŕ simile a Ldifde.exe, tuttavia consente di estrarre informazioni in un formato di file con valori delimitati da virgole (CSV). ╚ possibile utilizzare Csvde per importare ed esportare dati di Active Directory che utilizzano il formato CSV. Per aprire il file CSV e visualizzare le informazioni relative a intestazioni e valori, utilizzare un foglio di calcolo quale Microsoft Excel. Per ulteriori informazioni sulle funzioni, ad esempio Concatena che consente di semplificare il processo di creazione di un file CSV, vedere la Guida in linea di Microsoft Excel.

Nota BenchÚ simile a Ldifde, Csvde ha una limitazione importante, ovvero consente di importare ed esportare dati di Active Directory solo in formato CSV. Per le operazioni di modifica o di eliminazione, si consiglia di utilizzare l'utilitÓ Ldifde. Il nome distinto (o DN) dell'elemento che si desidera importare deve inoltre trovarsi nella prima colonna del file CSV poichÚ, diversamente, l'operazione non verrÓ completata.

Il file CSV di origine pu˛ essere stato generato da un'esportazione della directory di Exchange Server. A causa, tuttavia, della differenza di mapping degli attributi tra la directory di Exchange Server e Active Directory, Ŕ necessario apportare alcune modifiche al file CSV. Ad esempio, in un'esportazione della directory da Exchange Server Ŕ presente una colonna denominata "obj-class" che Ŕ necessario rinominare in "objectClass". ╚ inoltre necessario rinominare "Nome visualizzato" in "displayName".

Per ulteriori informazioni sui mapping degli attributi, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
281563 Mapping degli attributi da Exchange Server 5.5 a Exchange 2000 per la Migrazione guidata
Per eseguire lo strumento da un prompt dei comandi, utilizzare la seguente sintassi:
csvde -i -f c:\nomefile.csv
In questo articolo sono elencati gli attributi minimi richiesti per ogni tipo di oggetto che pu˛ essere necessario creare e vengono fornite intestazioni di file CSV di esempio. Gli attributi minimi richiesti per un'organizzazione potrebbero tuttavia non soddisfare i requisiti di utilizzo per un'altra organizzazione. Per visualizzare gli attributi relativi agli utenti esistenti e per verificare gli attributi che potrebbero essere necessari o che si desidera creare per un particolare scenario, utilizzare ADSI Edit o Ldp.exe.

Avviso Se si utilizza lo snap-in ADSI Edit, l'utilitÓ LDP o qualsiasi altro client LDAP versione 3 e si modificano in modo scorretto gli attributi degli oggetti di Active Directory potrebbero insorgere gravi problemi che possono richiedere la reinstallazione di Microsoft Windows 2000 Server, Microsoft Windows Server 2003, Microsoft Exchange 2000 Server, Microsoft Exchange Server 2003 o di Windows ed Exchange. Microsoft non garantisce che i problemi derivanti dall'errata modifica degli attributi di oggetti di Active Directory possano essere risolti. La modifica di tali attributi Ŕ a rischio e pericolo dell'utente.

Contatto di Windows 2000 senza indirizzo di posta elettronica


Nell'elenco in questa sezione sono descritti gli attributi minimi richiesti per un contatto di Windows 2000 senza un indirizzo di posta elettronica. ╚ possibile che per soddisfare esigenze specifiche siano necessari ulteriori attributi. Ad esempio, Ŕ possibile aggiungere facilmente l'attributo telephoneNumber al file CSV.
  • objectClass. Questo attributo specifica il tipo di oggetto da creare.
  • DN (nome distinto). Questo attributo specifica il nome distinto del nuovo oggetto utente.
  • displayName. L'attributo displayName include il nome visualizzato dell'oggetto come appare nell'elenco indirizzi globale e in qualsiasi altro elenco di indirizzi di cui l'oggetto Ŕ membro.
Questi attributi richiesti devono corrispondere a intestazioni di colonna nel file CSV, come illustrato nel seguente esempio.

Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
objectClassDNdisplayName
ContattoNome distinto dell'oggetto utenteNome visualizzato


Si noti che Nome distinto dell'oggetto utente in questa tabella include il nome visualizzato dell'oggetto che si sta creando e il nome distinto dell'unitÓ organizzativa (OU) in cui dovrÓ essere creato l'oggetto.

Ad esempio, per creare un contatto denominato ContattoNonAbilitatoAllaPosta in un'unitÓ organizzativa, il valore sarÓ simile al seguente:

cn=ContattoNonAbilitatoAllaPosta,OU=Nome OU,DC=NomeDominio,DC=com

Questo principio Ŕ valido anche per tutte le altre voci importate descritte nel resto di questo articolo.


Utente di Windows 2000 senza cassetta postale o indirizzo di posta elettronica

Nell'elenco in questa sezione sono descritti gli attributi minimi richiesti per un utente di Windows 2000 senza cassetta postale o indirizzo di posta elettronica.
  • objectClass. L'attributo objectClass specifica il tipo di oggetto creato.
  • DN (nome distinto). Questo attributo specifica il nome distinto del nuovo oggetto utente.
  • displayName. L'attributo displayName include il nome visualizzato dell'oggetto come appare nell'elenco indirizzi globale e in qualsiasi altro elenco di indirizzi di cui l'oggetto Ŕ membro.
  • sAMAccountName. Questo attributo viene associato al Nome di accesso precedente a Windows 2000 nell'interfaccia utente e corrisponde di solito al Nome accesso utente.
  • userAccountControl. Impostare il valore di questo attributo su 512.
Questi attributi richiesti devono corrispondere a intestazioni di colonna nel file CSV, come nel seguente esempio.

Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
objectClassDNdisplayNamesAMAccountNameuserAccountControl
UtenteNome distinto dell'oggetto utenteUtente SenzaPostaUtente SenzaPosta66048


Risoluzione dei problemi

L'utilitÓ Csvde fornisce di solito chiare indicazioni sulle voci non accettabili nel file CSV. Ad esempio, non Ŕ possibile utilizzare Csvde per duplicare determinati attributi se questi sono giÓ presenti in Active Directory. In questo caso viene visualizzato un messaggio di errore analogo al seguente:
C:\WINNT\system32>csvde -i -f mailenabledcontactimport.csv
Connessione a "null"
Accesso in corso dell'utente corrente utilizzando SSPI
Importazione directory dal file "mailenabledcontactimport.csv"
Caricamento voci in corso.
Errore di aggiunta alla riga 2: GiÓ esistente
Errore lato server "Tentativo di aggiungere alla directory un oggetto il cui nome Ŕ giÓ in uso".
0 voci modificate.
Si Ŕ verificato un errore nel programma.
Se nel file CSV manca un attributo richiesto, viene visualizzato un messaggio di errore analogo al seguente:
C:\csvde>csvde -i -f mailenableduserimport1.csv
Connessione a "null"
Accesso in corso dell'utente corrente utilizzando SSPI
Importazione directory dal file "mailenableduserimport1.csv"
Caricamento voci in corso.
Errore di aggiunta alla riga 2: Violazione delle limitazioni Errore lato server "Manca un attributo richiesto".
0 voci modificate.
Si Ŕ verificato un errore nel programma.
Gli eventi di Csvde non vengono riportati nel registro eventi dell'applicazione. Per risolvere i problemi relativi a Csvde, Ŕ necessario visualizzare l'output della riga di comando e utilizzare LDP o ADSI Edit per confrontare il file con gli attributi degli oggetti utente esistenti. Evitare di modificare oggetti in Active Directory senza avere prima effettuato una verifica approfondita del processo in un ambiente di laboratorio.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito:
233209 Contatti e utenti di Windows 2000
304935 Impostazione di autorizzazioni cassetta postale di Exchange Server 2000 e 2003 al momento della creazione della cassetta postale
281563 Mapping degli attributi da Exchange Server 5.5 a Exchange 2000 per la Migrazione guidata
324353 Impossibile per gli utenti accedere a cartelle pubbliche o delegare cassette postali su un server separato

ProprietÓ

Identificativo articolo: 327620 - Ultima modifica: venerdý 2 dicembre 2005 - Revisione: 8.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Exchange 2000 Server Standard Editionáalle seguenti piattaforme
    • Microsoft Windows 2000 Standard Edition
Chiavi:á
kbhowtomaster KB327620
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com