Istanze in cui HTTP. sys non memorizzato nella cache contenuto

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 817445 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

Questo documento descrive le istanze in cui il driver HTTP. sys non memorizzato nella cache contenuto. In questi casi, Internet Information Services (IIS) 6.0 e versioni successive Ŕ necessario gestire la memorizzazione nella cache del contenuto in modalitÓ utente.

Informazioni

La cache della risposta HTTP. sys memorizza nella cache le richieste con il flag appropriato nell'intestazione della richiesta. Questa cache Ŕ disattivata in base a ogni richiesta. Tuttavia, se uno o pi¨ delle seguenti condizioni sono vere, HTTP. sys non memorizzato nella cache la risposta richiesta:
  • La richiesta non Ŕ una richiesta anonima.
  • La richiesta Ŕ necessaria l'autenticazione. (Ad esempio, la richiesta contiene un'autorizzazione: intestazione.)
  • Il sito Web Ŕ configurato per utilizzare un piŔ di pagina.
  • La compressione dinamica Ŕ attivata e viene utilizzata per la risposta.
    Nota. La compressione statica pu˛ essere utilizzata con HTTP. sys la memorizzazione nella cache.
  • File statico Ŕ un file Universal Naming Convention (UNC) e la chiave del Registro di sistema DoDirMonitoringForUnc non Ŕ abilitata.
    Nota.Per ripristinare la cache dei file statici una cache di notifica di modifica, Ŕ possibile utilizzare la proprietÓ del Registro di sistema DoDirMonitoringForUnc (un valore DWORD). ╚ impostato come segue:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\Inetinfo\Parameters
    Il valore predefinito Ŕ 0 o non abilitato. Pu˛ essere impostato su 1 per attivare la cache del contenuto statico basata sulla notifica di modifica.
  • La richiesta contiene una stringa di query.
  • La cache Ŕ disabilitata. (Ovvero, ilMD_VR_NO_CACHEproprietÓ della metabase uguale a 1.)
    Nota. Ulteriori informazioni sul MD_VR_NO_CACHEproprietÓ della metabase Ŕ disponibile nella documentazione del prodotto. Per visualizzare tale documentazione, visitare il seguente sito Web Microsoft:
    DisableStaticFileCache
    ╚ inoltre possibile accedere alla documentazione del prodotto tramite Gestione IIS. Per ulteriori informazioni su come accedere a questa funzionalitÓ della Guida, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
    815127Come accedere a Guida in linea di IIS 6.0
  • La richiesta ha un corpo dell'entitÓ.
  • Mapping dei certificati Ŕ attivato per l'URL.
  • Registrazioni personalizzate abilitate per il sito Web.
  • La versione HTTP richiesta non Ŕ 1.1 o 1.0.
  • La richiesta contiene un Traduci: intestazione f.
  • Un Expect: intestazione che non contiene esattamente "100 continua" Ŕ presente.
  • La richiesta contiene entrambi If-Range: intestazione o un intervallo: intestazione.
    Nota.Http. sys elabora solo le risposte intere. Http. sys non tenta di inviare risposte intervalli.
  • La risposta si estende su pi¨ SendResponse e SendResponseEntityBody chiamate.
    Nota. Una risposta memorizzabile nella cache deve essere in una singola "con vettori" SendResponse * chiamare.
  • La dimensione di risposta totale Ŕ maggiore della dimensione massima per ogni risposta. Il valore massimo Ŕ controllato dalla chiave del Registro di sistema UriMaxUriBytes e il valore predefinito Ŕ 256 KB.
  • La dimensione di intestazione di risposta Ŕ maggiore della dimensione di intestazione massima per ogni risposta. Il valore predefinito Ŕ 1024 byte.
  • La cache Ŕ giÓ piena. La dimensione predefinita Ŕ proporzionale alla memoria fisica del computer.
  • La risposta Ŕ di lunghezza zero.
  • ╚ installato un filtro ISAPI che non Ŕ a conoscenza della cache.
    Nota. Per impostazione predefinita, i filtri ISAPI non sono consapevoli della cache. ╚ necessario impostare il FilterEnableCacheproprietÓ della metabase per il filtro per renderlo compatibile con cache. Tutti i filtri in un'installazione predefinita di IIS sono consapevoli della cache. Ad esempio Microsoft FrontPage e Microsoft ASP.NET.

    Per ulteriori informazioni sulFilterEnableCacheproprietÓ della metabase, consultare la documentazione di prodotto il seguente sito Web Microsoft:
    FilterEnableCache
  • Un file statico si accede come a un documento predefinito. (Ad esempio default. htm Ŕ presente nella directory principale.) L'accesso al file specifico per nome (http://example.com/default.htm/) fa sý che HTTP. sys memorizzare nella cache del file. L'accesso al sito Web richiede i risultati di cartella (http://example.com/) radice in una risposta non memorizzato nella cache.

    Nota.Se la prima pagina Ŕ elencata nel Documento predefinitoelenco non Ŕ accessibile, IIS tenta di utilizzare la seconda pagina delDocumento predefinitoelenco. In questo caso, tale pagina statica pu˛ essere servito dalla cache.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 817445 - Ultima modifica: lunedý 11 marzo 2013 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Internet Information Services 8.0
  • Microsoft Internet Information Services 7.5
  • Microsoft Internet Information Services 7.0
  • Microsoft Internet Information Services 6.0
Chiavi:á
kbinfo kbmt KB817445 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 817445
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com