Come popolare un oggetto DataSet da un database utilizzando Visual c ++ .NET o Visual c ++ 2005

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 818779 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo passo passo viene descritto come riempire un DataSet oggetto con i risultati di una o pi¨ query database e come accedere ai dati dopo che la query Ŕ stata caricata nell'oggetto DataSet. Gli oggetti di DataSet sono oggetti in memoria che possono contenere tabelle, visualizzazioni e relazioni che costituiscono una parte fondamentale di accesso ai dati in Microsoft .NET Framework.


Informazioni

Requisiti

Nell'elenco seguente sono indicati hardware, software, infrastruttura di rete e i service pack Ŕ necessario disporre di:
  • Microsoft Windows 2000 Professional, Microsoft Windows 2000 Server, Microsoft Windows 2000 Advanced Server o Microsoft Windows NT 4.0 Server
  • Microsoft SQL Server 7.0, Microsoft SQL Server 2000 o Microsoft Data Engine con il database di esempio Pubs installato
  • Microsoft Visual Studio .NET o Microsoft Visual Studio 2005
In questo articolo si presume la conoscenza dei seguenti argomenti:
  • Terminologia di database
  • Microsoft SQL Server


Riempire un DataSet

Utilizzando una varietÓ di oggetti nello spazio dei nomi System.Data, Ŕ possibile connettersi a un server di database, eseguire una query e quindi dispongono i risultati inseriti in un oggetto DataSet. Il DataSet Ŕ un oggetto disconnesso. Di conseguenza, dopo aver caricati i dati, la connessione al database non viene utilizzata fino a quando non si desidera caricare i dati pi¨ o aggiornare il server con le modifiche apportate alla copia in memoria le informazioni.

Per caricare i dati da un database a un DataSet, attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare Visual Studio .NET o Visual Studio 2005.
  2. Creare una nuova applicazione c ++ gestito in Visual c ++ .NET 2002 o creare una nuova applicazione console in Visual c ++ .NET 2003 o creare una nuova applicazione console CLR in Visual c ++ 2005. Nome del progetto di applicazione corrente e quindi fare clic su OK .
  3. Aggiungere il codice riportato di seguito il MyApplication.cpp file.

    Aggiunto un riferimento per lo spazio dei nomi System.Dll, lo spazio dei nomi System.XML e lo spazio dei nomi System.Data.
    #using <System.Dll>
    #using <System.Data.Dll>
    #using <System.Xml.Dll>
    
  4. Utilizzare l'istruzione USING lo spazio dei nomi System, lo spazio dei nomi System.Data, lo spazio dei nomi System.XML, spazio dei nomi System.Collections e lo spazio dei nomi System.Data.SqlClient in modo che non debba qualificare dichiarazioni provenienti da questi spazi dei nomi pi¨ avanti nel codice. ╚ necessario utilizzare queste istruzioni prima di qualsiasi altre dichiarazioni.
    using namespace System;
    using namespace System::Data;
    using namespace System::Xml;
    using namespace System::Collections;
    using namespace System::Data::SqlClient;
    
  5. Spostare i dati dal database al DataSet.

    Per effettuare questa operazione, Ŕ necessario stabilire una connessione di database. ╚ necessario che un oggetto System.Data.SqlClient.SqlCommand e una stringa di connessione. La stringa di connessione nel codice si connette un computer che esegue SQL Server che si trova sul computer locale (il computer in cui viene eseguito il codice). ╚ necessario modificare tale stringa di connessione come richiesto dall'ambiente in uso. Dopo aver creato l'oggetto SqlConnection, chiamare il metodo Open dell'oggetto per stabilire il collegamento al database effettivo. objConn
    SqlConnection* objConn;
    String* sConnectionString;
    sConnectionString = "Password=myPassword;User ID=myUserID;Initial Catalog=pubs;Data Source=(local)";
    
    objConn = new SqlConnection(sConnectionString);
    objConn->Open();
    
  6. Creare un oggetto DataAdapter, che rappresenta il collegamento tra il database e l'oggetto DataSet. ╚ possibile specificare SQL Server o un altro tipo di comando che consente di recuperare dati come parte dell'oggetto costruttore di DataAdapter. Nell'esempio che segue viene utilizzato SQL istruzione che recupera record dalla tabella authors nel database pubs .
    SqlDataAdapter* daAuthors = new SqlDataAdapter("Select * From Authors", objConn);
    
  7. Dichiarare e creare quindi un'istanza di un DataSet oggetto.

    Quando si esegue questa operazione, occorre fornire un nome per l'intero DataSet, prima di iniziare a caricare qualsiasi dato. Il nome pu˛ contenere pi¨ tabelle distinte.
    DataSet* dsPubs = new DataSet("Pubs");
  8. Eseguire FillSchema seguito da Fill durante la gestione del caricamento dei dati.

    La classe SqlDataAdapter offre due metodi, il metodo Fill e il metodo FillSchema , essenziali per il caricamento di questo tipo di dati. Entrambi i metodi caricare le informazioni a un DataSet. Il metodo Fill carica i dati e il metodo FillSchema carica tutti i metadati disponibili su una particolare tabella (ad esempio i nomi delle colonne, chiavi primarie e vincoli).
    daAuthors->FillSchema(dsPubs,SchemaType::Source, "Authors");
    daAuthors->Fill(dsPubs,"Authors");
    

    Se si utilizza solo di riempimento , Ŕ possibile caricare solo i metadati per descrivere i nomi di colonna e i tipi di dati Ŕ necessario disporre di base. Il metodo Fill non carica le informazioni chiave primarie. Per modificare questo comportamento predefinito, Ŕ possibile impostare la proprietÓ MissingSchemaAction dell'oggetto DataAdapter a MissingSchemaAction.AddWithKey . VerrÓ caricato i metadati della chiavi primario oltre alle informazioni predefinite.
    daAuthors->MissingSchemaAction = MissingSchemaAction::AddWithKey;
    daAuthors->Fill(dsPubs,"Authors");
    
    i dati sono ora disponibili come singolo oggetto DataTable nell'insieme Tables del DataSet. Se si specifica un nome di tabella nelle chiamate di FillSchema e di riempimento , Ŕ possibile utilizzare tale nome per accedere alla tabella specifica desiderata.
    DataTable* tblAuthors = dsPubs->Tables->Item["Authors"];
    
  9. Utilizzare la funzione di GetEnumerator per accedere agli oggetti DataRow nell'insieme Rows di DataTable. Utilizzare durante il ciclo per scorrere ogni riga della tabella. ╚ possibile accedere colonne per nome o per indice di posizione. Zero (0) Ŕ la prima posizione di colonna. iEnum
    IEnumerator* iEnum = tblAuthors->Rows->GetEnumerator();
            
     while(iEnum->MoveNext())
     {
            Console::WriteLine("{0}   {1}",dynamic_cast<String*>(dynamic_cast<DataRow *>(iEnum->Current)->get_Item("au_fname")),
                                           dynamic_cast<String*>(dynamic_cast<DataRow *>(iEnum->Current)->get_Item("au_lname")));
     }
    
  10. Salvare il progetto. Dal menu debug , scegliere Avvia per eseguire il progetto.



Elenco completo del codice

// This is the main project file for the VC++ application project 
// that is generated by using the Application wizard.

#include "stdafx.h"

#using <mscorlib.dll>
#include <tchar.h>
#using <System.Dll>
#using <System.Data.Dll>
#using <System.Xml.Dll>

using namespace System;
using namespace System::Data;
using namespace System::Xml;
using namespace System::Collections;
using namespace System::Data::SqlClient;

// This is the entry point for this application.
int _tmain(void)
{
    SqlConnection* objConn;
    try
    {

        
        String* sConnectionString;
        sConnectionString = "Password=myPassword;User ID=myUserID;Initial Catalog=pubs;Data Source=(local)";

        objConn = new SqlConnection(sConnectionString);
        objConn->Open();
        
        SqlDataAdapter* daAuthors = new SqlDataAdapter("Select * From Authors", objConn);
        DataSet* dsPubs = new DataSet("Pubs");
        
        daAuthors->FillSchema(dsPubs,SchemaType::Source, "Authors");
        daAuthors->Fill(dsPubs,"Authors");

        DataTable* tblAuthors = dsPubs->Tables->Item["Authors"];
        
        IEnumerator* iEnum = tblAuthors->Rows->GetEnumerator();
        
        while(iEnum->MoveNext())
        {
            Console::WriteLine("{0}   {1}",dynamic_cast<String*>(dynamic_cast<DataRow *>(iEnum->Current)->get_Item("au_fname")),
                                           dynamic_cast<String*>(dynamic_cast<DataRow *>(iEnum->Current)->get_Item("au_lname")));
            
        }
    }
    catch(Exception *ex)
    {
        Console::WriteLine( ex->Message );
    }
    __finally
    {
        objConn->Close();
    }
    
    return 0;
}
Nota ╚ necessario aggiungere l'opzione comune linguaggio runtime supporto del compilatore (/ CLR: oldSyntax) in Visual c ++ 2005 per compilare correttamente l'esempio di codice precedente. Per aggiungere il compilatore opzione supporto common language runtime in Visual c ++ 2005, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su progetto e quindi scegliere <ProjectName> proprietÓ .

    Nota <ProjectName> Ŕ un segnaposto per il nome del progetto.
  2. Espandere la ProprietÓ di configurazione e quindi fare clic su Generale .
  3. Fare clic per selezionare supporto Common Language Runtime, vecchia sintassi (/ CLR: oldSyntax) nell'impostazione progetto supporto Common Language Runtime nel riquadro di destra, fare clic su Applica e scegliere OK .
Per ulteriori informazioni su common language runtime supporta (opzione del compilatore), visitare il seguente sito Web Microsoft:
/ clr (Common Language Runtime Compilation)
http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/k8d11d4s.aspx

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, visitare i seguenti siti Web Microsoft:

http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/ms810293.aspx

http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/ms973217.aspx

http://msdn.microsoft.com/net

ProprietÓ

Identificativo articolo: 818779 - Ultima modifica: mercoledý 16 maggio 2007 - Revisione: 3.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Visual C++ 2005 Express Edition
  • Microsoft Visual C++ .NET 2003 Standard Edition
  • Microsoft Visual C++ .NET 2002 Standard Edition
  • Microsoft ADO.NET 1.1
  • Microsoft ADO.NET 1.0
Chiavi:á
kbmt kbsystemdata kbsqlclient kbhowtomaster kbhowto KB818779 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 818779
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com