Supporto di SQL Server per i volumi montati

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 819546 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Questo articolo viene descritto il problema che Ŕ necessario considerare quando si utilizzano cartelle montate con versioni di Microsoft SQL Server in ambienti autonomi e cluster.

Criteri di supporto

La disponibilitÓ del supporto per le cartelle montate dipende dalla versione di SQL Server e se l'istanza di SQL Server Ŕ un'istanza autonoma o cluster:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
VersioneIstanza autonomaIstanza del cluster
SQL Server 2000SupportatiNon supportato
SQL Server 2005SupportatiSupportati
SQL Server 2008SupportatiSupportati
SQL Server 2008 R2SupportatiSupportati
SQL Server 2012SupportatiSupportati

Nota. Cartelle collegate sono detti anche le seguenti operazioni:
  • Volumi montati
  • UnitÓ montate
  • Punti di montaggio
  • Punti di montaggio
  • Punti di montaggio

Istanza autonoma

In un'istanza autonoma di SQL Server, archiviazione dei dati sui punti di montaggio Ŕ supportata in versioni attualmente supportate di Windows Server e SQL Server. Tuttavia, il programma di installazione di SQL Server richiede l'unitÓ base di un'unitÓ montata su una lettera di unitÓ associato. Se l'unitÓ base di un'unitÓ montata non dispone di una lettera di unitÓ associato, il programma di installazione assegnerÓ la successiva lettera di unitÓ disponibile sull'unitÓ.

Nota. Se sono giÓ state assegnate le lettere di unitÓ, il programma di installazione avrÓ esito negativo.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
834661Il programma di installazione di SQL Server 2000 richiede un lettera di unitÓ quando si utilizzano unitÓ montate

Istanza del cluster

In un'istanza cluster di SQL Server 2000, non Ŕ supportata l'archiviazione dei dati sui punti di montaggio. L'installazione di SQL Server 2000 non Ŕ supportata in una configurazione cluster con punti di montaggio, anche se i punti di montaggio non devono essere utilizzati con l'istanza di SQL Server 2000.

In un'istanza cluster di failover di SQL Server 2005, SQL Server 2008, SQL Server 2008 R2 o SQL Server 2012, dati Ŕ supportata l'archiviazione sui punti di montaggio. Tuttavia, le installazioni cluster di SQL Server sono limitate al numero di lettere di unitÓ disponibili. Pertanto, se si utilizza solo una lettera di unitÓ per il sistema operativo e tutte le altre lettere di unitÓ sono disponibili come unitÓ cluster normale o come unitÓ di cluster che ospitano i punti di montaggio, si Ŕ limitato a non pi¨ di 25 istanze di SQL Server per cluster di failover.

Un volume montato o punto di montaggio, consente di utilizzare una sola lettera di unitÓ per fare riferimento al numero di dischi o volumi. Se si dispone di una lettera di unitÓ r: si riferisce a un volume o regolare del disco, Ŕ possibile connettersi o "montaggio" dischi o volumi come directory in una lettera di unitÓ r: senza i dischi o volumi che richiedono lettere di unitÓ del proprio.

Considerazioni di punto di montaggio aggiuntivo per il clustering di failover di SQL Server seguenti:
  • Il programma di installazione di SQL Server richiede che l'unitÓ base di un'unitÓ montata Ŕ una lettera di unitÓ associata. Per le installazioni cluster di failover, l'unitÓ di base deve essere un'unitÓ del cluster. GUID del volume non sono supportate in questa versione.
  • L'unitÓ di base Ŕ l'unitÓ in cui viene assegnata la lettera di unitÓ. La base non pu˛ essere condivisa tra istanze di cluster di failover. Questa Ŕ una restrizione usuale per i cluster di failover ma non Ŕ una restrizione ai server autonomi, di pi¨ istanze.
  • Prestare attenzione quando si configura il cluster di failover per assicurarsi che l'unitÓ di base e i dischi installati o volumi siano elencati come risorse nel gruppo di risorse. Il programma di installazione di SQL Server convalida configurazione unitÓ come parte di un'installazione cluster di failover.
    Nota.áCome Ŕ consigliabile non utilizzare le lettere A o B per un cluster. Tuttavia, questo riduce il numero di possibili varianti a 23 istanze per ogni cluster.
  • La risorsa di SQL Server 2005, SQL Server 2008, SQL Server 2008 R2 e SQL Server 2012 dipende la risorsa nome di rete SQL e le risorse disco fisico che contengono i dati. Punti di montaggio e l'unitÓ host deve essere visualizzati come una risorsa disco fisico. Inoltre, il disco fisico con una lettera di unitÓ e ogni volume montato deve essere aggiunto anche come una dipendenza di SQL Server.
  • Se si esegue una nuova installazione, la relazione corretta vengono impostate su dischi fisici che dispongono di una lettera di unitÓ associata e sui punti di montaggio. Le autorizzazioni di dipendenza vengono impostate automaticamente durante l'installazione.
Nota. Per utilizzare questa funzionalitÓ, Ŕ necessario utilizzare un'installazione integrata di SQL Server 2008 o SQL Server 2008 R2. Ci˛ include l'aggiornamento cumulativo e il service pack richiesto.
  • Un'installazione integrata di SQL Server 2008 che include il pacchetto di aggiornamento cumulativo 9 e SQL Server 2008 Service Pack 3 per SQL Server 2008 Service Pack 3.
  • Un'installazione integrata di SQL Server 2008 R2 che include quanto segue:
    • SQL Server 2008 R2 Service Pack 1
    • Pacchetto di aggiornamento cumulativo 10 per SQL Server 2008 R2 Service Pack 1
    • Pacchetto di aggiornamento cumulativo 4 per SQL Server 2008 R2 SP2
  • Installazione di SQL Server 2012 con aggiornamenti attivati e 6 di pacchetto di aggiornamento cumulativo per SQL Server 2012 installato.

    Nota. La funzionalitÓ Aggiornamenti prodotto di SQL Server 2012 richiede l'accesso a Internet.
Importante. Si consiglia di utilizzare le opzioni della riga di comando PCUSOURCE e CUSOURCE quando si utilizza un'installazione integrata di base.

Importante. Se si utilizza un slipstream unite, tale versione di slipstream deve rimanere disponibile nella posizione originale finchÚ esiste l'istanza di SQL Server.

Importante. ╚ necessario impostare manualmente le dipendenze corrette in SQL Server 2005 e nelle versioni di SQL Server 2008 Service Pack 2 e versioni precedenti. Inoltre, Ŕ necessario impostare le dipendenze corrette nelle installazioni in cui mancano le dipendenze necessarie.

Se solo viene aggiunta la dipendenza di dischi radice e non viene aggiunta la dipendenza di punti di montaggio, danneggiamento del database si verifica in caso di failover. Danneggiamento del database pu˛ verificarsi anche durante il riavvio di SQL Server devono risorse disco non in linea e ripristinare lo stato in linea anche senza failover.

Informazioni

Windows Server 2003 supporta unitÓ montate in un cluster. Tuttavia, a causa di limitazioni di SQL Server 2000, con volumi montati su un cluster di failover in cui Ŕ presente un'istanza cluster di failover SQL Server 2000 non Ŕ supportato dal sistema operativo.

Nota.áLe informazioni contenute in questo articolo sostituiscono quelle disponibili nella Rubrica di Microsoft Press "SQL Server 2000 ad alta disponibilitÓ. Vengono visualizzate le informazioni che sono state sostituite nel capitolo 4, "Disco di configurazione per un'elevata disponibilitÓ" della parte 2, "Microsoft SQL Server Technology".

Il file system NTFS supporta le cartelle collegate. Una cartella montata Ŕ un'associazione tra un volume e una directory su un altro volume. Quando viene creata una cartella montata, utenti e applicazioni accessibili il volume di destinazione utilizzando il percorso della cartella montata o lettera di unitÓ del volume. Ad esempio, un utente pu˛ creare una cartella montata per associare l'unitÓ x: la cartella R:\Mnt\XDrive sull'unitÓ R. Dopo aver creato la cartella montata, l'utente pu˛ utilizzare il percorso "R:\Mnt\XDrive" di accedere a un'unitÓ x: come se fosse una cartella sull'unitÓ r.

Quando si utilizzano cartelle montate, Ŕ possibile unificare diversi file System, ad esempio il file system NTFS, un sistema di file FAT a 16 bit e un file system ISO 9660 su un'unitÓ CD in un sistema di file logico in un singolo volume NTFS. Utenti nÚ le applicazioni necessarie informazioni sul volume di destinazione in cui si trova un file specifico. Tutte le informazioni necessarie per individuare un file specificato sono un percorso completo che utilizza una cartella montata sul volume NTFS. Volumi possono essere riorganizzati, sostituiti o suddiviso in numero di volumi senza utenti o applicazioni per modificare le impostazioni.

In genere, SQL Server installato cartelle utilizzare un unico disco fisico per ospitare cartelle montate. Sono aggiunti i punti di montaggio utilizzando nomi descrittivi in modo che tutte le cartelle collegate vengono visualizzate come in un unico disco fisico.

Nell'esempio seguente di SQL Server 2008 R2, la lettera dell'unitÓ potrebbe essere relativo a un'unitÓ locale o un disco del cluster:
  • X:\Programmi\Microsoft c:\Programmi\Microsoft SQL Server\MSSQL10_50.InstanceID\Data
    Nota. Questo Ŕ il percorso predefinito.
  • X:\Programmi\Microsoft c:\Programmi\Microsoft SQL Server\MSSQL10_50.InstanceID\Log
  • Y:\Temp
  • Z:\MSSQL10_50.InstanceID\Backup
In alcuni scenari, Ŕ necessario utilizzare una directory della radice. Ad esempio, se l'unitÓ z: Ŕ un disco fisico che ospita la cartella montata, la cartella montata Ŕ la radice del punto di montaggio. Se si utilizza la cartella montata come la radice non Ŕ supportata, Ŕ necessario utilizzare una directory della radice. Ad esempio, Ŕ possibile utilizzare la cartella MP1:

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
2815286


In questo scenario:
  • Z:\MountPoint1 Ŕ il contenitore per i volumi montati.
  • Z:\MountPoint1\MP1 Ŕ il primo volume montato. Quando si installa SQL Server, il programma di installazione di SQL Server possono essere indirizzato a una sottocartella in una cartella montata. Quando si installa SQL Server, Ŕ possibile specificare le seguenti operazioni:

    Z:\MountPoint1\MP1|DBLog1
Consente di specificare i percorsi di registro aggiuntivi quali le directory sono denominate DBLog2 o DBLog3. Consente inoltre di aggiungere cartelle montate, ad esempio Z:\MountPoint2\MP1\Log1 o Z:\MountPoint2\MP1\Log2. Inoltre, Ŕ possibile aggiungere cartelle montate che ospitano le directory per i file di database come backup o tempdb.

Di seguito Ŕ riportato un esempio di un rapporto di dipendenza che mostra un punto di montaggio viene utilizzato:

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
2815287


In questo diagramma:
  • 1 Disco cluster non presenta dipendenze obbligatorie.
  • Le dipendenze di cluster di dischi da 4, punto di montaggio sono 1 disco Cluster.
  • 4 Dischi cluster, il punto di montaggio non presenta dipendenze obbligatorie.
  • Indirizzo IP: xxx.xxx.xxx.88 non presenta dipendenze obbligatorie.
  • Indirizzo IP: xxx:xxxx:c0:xxxx.xxxx:c597:8cb0:49f2 non presenta dipendenze obbligatorie.
  • Nome: SOFTY le dipendenze sono indirizzo IP: xxx:xxxx:c0:xxxx:xxxx:c597:8cb0:49f2 e l'indirizzo IP: xxx.xxx.xxx.88.
  • Nome di rete SQL (SOFTY) necessarie dipendenze sono L'indirizzo IP.
  • Le dipendenze di SQL Server sono nome: SOFTY e Cluster di dischi da 4, punto di montaggio e 1 disco Cluster.
  • SQL Server non presenta dipendenze obbligatorie.
Il file installato viene visualizzato in Gestione Cluster di Failover in unitÓ disco:

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
2815288



Se Ŕ stato installato SQL Server in una directory radice, si consiglia di creare una cartella, utilizzando l'istruzione DBCC CHECKDB per convalidare l'integritÓ del database corrente e quindi spostare il database nella cartella creata. Per informazioni su come eseguire questa operazione, visitare uno dei seguenti siti Web Microsoft Developer Network (MSDN):

Punti di montaggio consigliate quando si utilizza il volume

Di seguito sono consigliate quando si utilizzano punti di montaggio:
  • Creare una dipendenza nella risorsa disco volume montato che specifica il disco che si trova la cartella di punto di montaggio. In questo modo il volume montato dipendente dal volume host e garantisce che il volume host Ŕ in linea prima.
  • Se si sposta un punto di montaggio da un disco condiviso in un altro disco condiviso, assicurarsi che i dischi condivisi si trovano nello stesso gruppo.
  • Provare a utilizzare il volume principale (host) esclusivamente per i punti di montaggio. Volume principale Ŕ il volume che ospita i punti di montaggio. Questa pratica riduce notevolmente il tempo necessario per ripristinare l'accesso ai volumi montati se Ŕ necessario eseguire lo strumento Chkdsk.exe. Questo consente inoltre di ridurre il tempo necessario per ripristinare da backup del volume host.
  • Se si utilizza il volume principale (host) esclusivamente per i punti di montaggio, la dimensione del volume host deve essere almeno di 5 megabyte (MB). In tal modo si riduce la probabilitÓ che il volume verrÓ utilizzato per qualsiasi valore diverso dai punti di montaggio.


Riferimenti

Per ulteriori informazioni sulle unitÓ montate, fare clic sui seguenti numeri di articolo per visualizzare gli articoli della Microsoft Knowledge Base:

2216461 Installazione di SQL Server 2008 non riesce a installare in un punto di montaggio cluster basato su Windows Server 2008
237701 Cacls.exe non pu˛ applicare la protezione principale di un punto di montaggio del Volume
2686690 FIX: Installazione cluster di failover di SQL Server 2012 richiede molto tempo per la convalida di archiviazione cluster
2777358 Pacchetto di aggiornamento cumulativo 1 + SQL Server 2008 R2 Service Pack 4 per SQL Server 2008 R2 SP2
2783135 Pacchetto di aggiornamento cumulativo 10 per SQL Server 2008 R2 Service Pack 1
280297 Come configurare i punti di montaggio su un Server di Cluster Microsoft
295732 Come creare i database o modificare i percorsi dei file su disco in un'unitÓ condivisa del cluster in cui SQL Server 2000 non Ŕ stato originariamente installato
832234 Non Ŕ possibile applicare le autorizzazioni sulla directory principale di un volume di sistema del file system NTFS in Windows Server 2003
835185 Dipendenze delle risorse di cluster di failover in SQL Server
878531 Non Ŕ possibile disinstallare SQL Server 2012 che presenta dipendenze da pi¨ punti di montaggio.
934012 Messaggio di errore quando si tenta di installare SQL Server 2005 in un punto di montaggio del volume: "Non sufficiente spazio sul disco di destinazione per l'installazione corrente di SQL Server"
947021 Come configurare i punti di montaggio in un cluster di server in Windows Server 2008
955392 Come aggiornare o preinstallare un'installazione di SQL Server 2008
956008 Dopo l'installazione di un cluster di failover di SQL Server 2008 in un disco che contiene un volume montato, le dipendenze non vengono create tra il disco e il volume montato

Per ulteriori informazioni sui punti di montaggio del volume, visitare il seguente sito Web Microsoft:

Cartelle montate

Per ulteriori informazioni sulla funzionalitÓ di aggiornamento del prodotto in SQL Server 2012, visitare il seguente sito Web MSDN:
Aggiornamenti di installazione di SQL Server 2012


Per ulteriori informazioni sulle unitÓ montate, vedere gli argomenti seguenti in Windows Guida in linea:
  • "Guida di Windows Server 2003"
  • "Dischi e dati"
  • "Gestione dei dischi e dati"
  • "Gestione disco"
  • "Con file system NTFS montata unitÓ"

ProprietÓ

Identificativo articolo: 819546 - Ultima modifica: mercoledý 13 febbraio 2013 - Revisione: 8.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Datacenter
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Developer
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Enterprise
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Standard
  • Microsoft SQL Server 2000 64-bit Edition
  • Microsoft SQL Server 2000 Developer Edition
  • Microsoft SQL Server 2000 Enterprise Edition
  • Microsoft SQL Server 2000 Enterprise Evaluation Edition
  • Microsoft SQL Server 2000 Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 2000 Workgroup Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Analysis Services
  • Microsoft SQL Server 2005 Developer Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Enterprise Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Enterprise Edition for Itanium Based Systems
  • Microsoft SQL Server 2005 Enterprise X64 Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Evaluation Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Standard Edition for Itanium Based Systems
  • Microsoft SQL Server 2005 Standard X64 Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Workgroup Edition
  • Microsoft SQL Server 2008 Developer
  • Microsoft SQL Server 2008 Enterprise
  • Microsoft SQL Server 2008 Enterprise Evaluation
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Standard Edition for Small Business
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Web
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Workgroup
  • Microsoft SQL Server 2008 Standard Edition for Small Business
  • Microsoft SQL Server 2008 Web
  • Microsoft SQL Server 2008 Workgroup
  • Microsoft SQL Server 2012 Analysis Services
  • Microsoft SQL Server 2012 Business Intelligence
  • Microsoft SQL Server 2012 Developer
  • Microsoft SQL Server 2012 Enterprise
  • Microsoft SQL Server 2012 Parallel Data Warehouse Beta
  • Microsoft SQL Server 2012 Standard
  • Microsoft SQL Server 2012 Web
  • SQL Server 2012 Enterprise Core
Chiavi:á
kbsql2005cluster kbhowto kbinfo kbmt KB819546 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 819546
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com