Messaggio di errore "Impossibile trovare la pagina" durante l'esplorazione del client Exchange Server 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 823265 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Quando si tenta di utilizzare Microsoft Outlook Web Access per esaminare il client Microsoft Exchange Server 2003, potrebbe essere visualizzato il seguente messaggio di errore:
Impossibile trovare la pagina

Cause

Questo problema potrebbe verificarsi dopo l'installazione di Microsoft Windows SharePoint Services in un server in cui è in esecuzione Microsoft Exchange Server. Il filtro ISAPI di Windows SharePoint Services gestisce tutti gli URL in entrata. Quando si esplora una delle directory virtuali di Exchange Server 2003, il filtro ISAPI non individua il percorso URL della cartella.

Questo problema potrebbe ad esempio verificarsi quando si esplora un URL simile al seguente:
http://nomeserver/exchange/nomeutente
In questo esempio la cartella denominata "exchange" non esiste nel database di Windows SharePoint Services. Di conseguenza non sarà possibile esplorarla.

Risoluzione

Per risolvere il problema e per fare in modo che Windows SharePoint Services ed Exchange Server 2003 funzionino correttamente, è necessario attivare l'autenticazione Kerberos ed escludere le cartelle, o directory, utilizzate da Microsoft Exchange Server 2003. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Configurare il server virtuale in cui sono in esecuzione Windows SharePoint Services ed Exchange Server 2003 per l'utilizzo dell'autenticazione Kerberos.

    Quando a un server virtuale vengono aggiunti i servizi Windows SharePoint Services, l'autenticazione Kerberos viene disattivata, ma viene attivata l'autenticazione Windows integrata. Perché Exchange Server 2003 funzioni correttamente, è necessario configurare il server virtuale per l'utilizzo dell'autenticazione Kerberos. Per ulteriori informazioni sulla configurazione dei servizi Windows SharePoint Services per l'utilizzo dell'autenticazione Kerberos, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
    832769 HOW TO: Configurare i servizi Windows SharePoint Services per l'utilizzo dell'autenticazione Kerberos
  2. Escludere le cartelle riportate di seguito e utilizzate da Microsoft Exchange Server 2003:
    • Public
    • Exchange
    • Exadmin
    • OMA
    • Microsoft-Server-ActiveSync
    • ExchWeb
    Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Nel server in cui sono in esecuzione Exchange Server 2003 e Windows SharePoint Services fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione, quindi Amministrazione centrale SharePoint.
    2. Nell'area Configurazione server virtuale fare clic su Configura impostazioni server virtuale.
    3. Nella scheda Elenco server virtuali selezionare il server virtuale a cui aggiungere i percorsi esclusi.
    4. In corrispondenza di Gestione server virtuale fare clic su Definisci percorsi gestiti.
    5. Nella sezione Aggiunta nuovo percorso digitare il percorso da escludere nella casella Percorso.
    6. Fare clic su Percorso escluso, quindi scegliere OK.
    7. Ripetere i passaggi da d a f per ogni cartella che si desidera escludere.
Se è necessario utilizzare Outlook Mobile Access con Microsoft Windows SharePoint Services, è necessario portare a termine un'ulteriore operazione, oltre a non includere il percorso OMA, per rendere accessibile questa directory virtuale. Aprire il file OMA Web.config disponibile nel seguente percorso
\Programmi\Exchsrvr\OMA\browse\web.config
e aggiungere le direttive riportate di seguito nel file Web.config tra <system.web></system.web>. Aggiungere queste direttive subito dopo <system.web> per mantenere la maggiore semplicità possibile:
<!-- 
        Clear out the WSS ASP.Net handler and specify the default ASP.Net handler for all pages 
    -->

 

    <httpHandlers>
        <clear />
        <add verb="*" path="*.aspx" type="System.Web.UI.PageHandlerFactory, System.Web, Version=1.0.5000.0, Culture=neutral, PublicKeyToken=b03f5f7f11d50a3a" />
    </httpHandlers>

 

    <!-- 

        Set the trust back to Full.  WSS configures a very restrictive trust policy that does not allow OMA to run correctly.

    -->

 

    <trust level="Full" originUrl="" />

 

 

    <!-- 

        Enable the session module.  This can also be enabled on the WSS Web.config, but is not enabled by default.
   
        If you receive the following message:

 

        Parser Error Message: The module 'Session' is already in the application and cannot be added again

 

        You can remove the following <httpModules></httpModules> section as session is already enabled on the virtual server 

    --> 

 

    <httpModules>
        <add name="Session" type="System.Web.SessionState.SessionStateModule"/>
    </httpModules>

 <!-- Enable Session for the pages in the OMA application --> 
<pages enableSessionState="true" enableViewState="true" enableViewStateMac="true" validateRequest="false" />

Dopo l'aggiunta delle direttive, è necessario salvare il file Web.config.

Proprietà

Identificativo articolo: 823265 - Ultima modifica: giovedì 4 dicembre 2003 - Revisione: 3.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows SharePoint Services
Chiavi: 
kberrmsg kbprb KB823265
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Retired KB Content Disclaimer
Questo articolo è stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre più supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?così come è? e non verrà più aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com