Risoluzione dei problemi di connessione in SQL Server 2000

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 827422 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono descritti i pi¨ comuni problemi di connessione relativi a Microsoft SQL Server 2000 e le azioni da intraprendere per risolverli.
In SQL Server 2000 sono supportati vari metodi di comunicazione tra l'istanza di SQL Server e le applicazioni client. Se l'applicazione client in uso e l'istanza di SQL Server si trovano sullo stesso computer, per le comunicazioni vengono utilizzati i componenti IPC (Interprocess Communication, Comunicazione interprocesso) di Microsoft Windows, ad esempio le named pipe locali o il protocollo Shared Memory. Tuttavia, quando l'applicazione client e l'istanza di SQL Server si trovano su computer diversi, per comunicare viene utilizzato un componente IPC di rete, ad esempio il protocollo TCP/IP o le named pipe.

In SQL Server 2000 viene utilizzata la libreria di rete, ossia un file DLL, per comunicare con un particolare protocollo di rete. Sul computer client e sul computer server devono essere attive due librerie di rete corrispondenti affinchÚ sia supportato il protocollo di rete che si desidera utilizzare. Se ad esempio si desidera abilitare un'applicazione client alla comunicazione con un'istanza specifica di SQL Server tramite il protocollo TCP/IP, Ŕ necessario che sul computer client sia configurata la libreria di rete per i socket TCP/IP (Dbnetlib.dll) affinchÚ possa realizzarsi la comunicazione con il server. Analogamente, la versione server della libreria di rete per socket TCP/IP (Ssnetlib.dll) deve essere in attesa sul computer server. In questo caso, lo stack del protocollo TCP/IP deve essere installato sia sul computer client sia sul computer server.

Dopo aver installato SQL Server 2000, Ŕ possibile configurare le proprietÓ delle librerie di rete client utilizzando Configurazione di rete client. ╚ possibile configurare le proprietÓ delle librerie di rete server mediante Configurazione di rete di SQL Server (Svrnetcn.exe). Le librerie di rete server vengono installate durante l'installazione degli strumenti server in Installazione di SQL Server. Tuttavia alcune delle librerie di rete server potrebbero non essere attive. In base all'impostazione predefinita, in SQL Server 2000 vengono abilitati e utilizzati il protocollo TCP/IP, le named pipe e il protocollo Shared Memory. Pertanto, affinchÚ possa collegarsi a un computer server, un client deve connettersi mediante una libreria di rete client che corrisponda a una delle librerie di rete server attualmente utilizzate dall'istanza di SQL Server.

Per ulteriori informazioni sui componenti di comunicazione e sulle librerie di rete di SQL Server, vedere gli argomenti seguenti nella documentazione in linea di SQL Server:
  • Componenti di comunicazione
  • Librerie di rete client e server
  • Gestione dei client

Risoluzione dei problemi di connessione

La maggior parte dei problemi di connessione osservabili in SQL Server 2000 si verifica a causa di problemi con il protocollo TCP/IP, con l'autenticazione di Windows o con una combinazione dei due elementi.

Importante Prima di iniziare a risolvere i problemi di connessione in SQL Server 2000, assicurarsi che sul computer che esegue SQL Server sia stato avviato il servizio MSSQLServer.

Verifica delle impostazioni DNS

Per risolvere l'indirizzo IP nel nome dell'istanza di SQL server viene utilizzato il processo di risoluzione dei nomi del sistema DNS (Domain Name System). Se il processo di risoluzione dei nomi non funziona, l'istanza di SQL Server non Ŕ raggiungibile e possono essere visualizzati uno o pi¨ messaggi di errore analoghi ai seguenti:
Server SQL inesistente o accesso negato
Errore di rete generico
Impossibile generare il contesto SSPI
Per verificare che il processo di risoluzione dei nomi risolva il server corretto, Ŕ possibile eseguire il ping del server utilizzando il nome del server e l'indirizzo IP del server. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic sul pulsante Start, quindi scegliere Esegui.
  2. Nella finestra di dialogo Esegui digitare cmd nella casella Apri, quindi scegliere OK.
  3. Al prompt dei comandi eseguire il seguente comando:
    ping <Nome server>
    Prendere nota dell'indirizzo IP che viene restituito.
  4. Al prompt dei comandi eseguire il comando riportato di seguito, dove Indirizzo IP Ŕ l'indirizzo IP di cui si Ŕ preso nota al passaggio 3):
    ping ?a <Indirizzo IP>
Verificare che il comando risolva il nome di server corretto. Se nessuno dei due comandi specificati consente di conseguire un risultato (scadenza del comando o valori restituiti non corretti), significa che la ricerca DNS non funziona correttamente oppure che si stanno verificando problemi di rete o di routing. Per visualizzare le impostazioni DNS correnti, eseguire il comando indicato al prompt dei comandi:
ipconfig /all
Per ulteriori informazioni sul comando ipconfig, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
223413 Opzioni per Ipconfig.exe in Windows 2000


Per risolvere temporaneamente questo problema, aggiungere una voce relativa al server nel file %systemroot%\system32\drivers\etc\hosts presente sul computer client. Il problema pu˛ inoltre essere ovviato collegandosi al server mediante la libreria di rete delle named pipe.

Verifica dei protocolli e degli alias abilitati

Possono verificarsi problemi di connettivitÓ se l'alias sul computer client Ŕ impostato in modo errato. ╚ possibile visualizzare gli alias mediante Configurazione di rete client. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare Configurazione di rete client. Se gli strumenti client di SQL Server sono installati sul computer che esegue l'applicazione client, attenersi alla procedura seguente per avviare Configurazione di rete client:
    1. Fare clic sul pulsante Start e scegliere Programmi.
    2. Scegliere Microsoft SQL Server, quindi Configurazione di rete client.
    Se gli strumenti client di SQL Server non sono installati sul computer client, attenersi alla procedura seguente per avviare Configurazione di rete client:
    1. Fare clic sul pulsante Start, quindi scegliere Esegui.
    2. Nella finestra di dialogo Esegui, digitare cliconfg nella casella Apri, quindi scegliere OK.
  2. Nella finestra UtilitÓ di rete del Client di SQL Server fare clic sulla scheda Generale, quindi attivare tutti i protocolli che si desidera utilizzare.

    Nota ╚ necessario attivare almeno il protocollo TCP/IP e il protocollo delle named pipe.
  3. Fare clic sulla scheda Alias, quindi verificare gli alias configurati per l'istanza di SQL Server.
  4. Verificare le proprietÓ degli alias per assicurarsi che il nome o l'indirizzo IP del server e il protocollo siano configurati correttamente.
╚ possibile creare un nuovo alias per verificare la connettivitÓ utilizzando il nome del server, l'indirizzo IP o persino un protocollo diverso.

Nota Nelle versioni precedenti di Microsoft Data Access Components (MDAC) Ŕ presente un'interfaccia utente diversa per Configurazione di rete client. Se pertanto non si riesce a visualizzare le opzioni indicate nel presente articolo, installare una versione pi¨ recente di MDAC sul computer che esegue l'applicazione client.

Verifica che l'istanza di SQL Server sia correttamente in attesa

Per verificare che l'istanza di SQL Server sia in attesa sulle named pipe, sul protocollo TCP/IP o su un altro protocollo utilizzato con l'applicazione client, aprire il file di registro degli errori corrente di SQL Server. Questo file pu˛ contenere voci simili alle seguenti:
2003-11-06 09:49:36.17 server Computer SQL Server in attesa su TCP, Shared Memory, Named Pipes.
2003-11-06 09:49:36.17 server Computer SQL Server in attesa su 192.168.1.5:1433, 127.0.0.1:1433.


Analizzando le voci presenti nel file di registro degli errori di SQL Server Ŕ possibile verificare se l'istanza di SQL Server Ŕ in attesa sull'indirizzo IP corretto e sulla porta giusta. In base all'impostazione predefinita, un'istanza predefinita di SQL Server Ŕ in attesa sulla porta 1433. ╚ anche possibile utilizzare Configurazione di rete di SQL Server per controllare le impostazioni di protocollo e modificare le proprietÓ in SQL Server, inclusi i protocolli in grado di connettersi a SQL Server e le porte che Ŕ possibile utilizzare. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di Configurazione di rete di SQL Server, vedere l'argomento relativo a questo argomento nella documentazione in linea di SQL Server.

Pu˛ avvenire talvolta che in SQL Server 2000 non sia possibile effettuare il collegamento alla porta 1433 o a un'altra porta specificata. Questo problema pu˛ verificarsi se la porta Ŕ utilizzata da un'altra applicazione o se si sta tentando di connettersi con un indirizzo IP non corretto. Pertanto, le connessioni TCP/IP a SQL Server potrebbero non avere esito positivo, con la conseguente visualizzazione di un messaggio di errore analogo al seguente nel file di registro degli errori di SQL Server:
2001-11-14 15:49:14.12 server Informazioni SuperSocket: binding non riuscito sulla porta TCP 1433.
Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
307197 PRB: Porta TCP\IP utilizzata da un'altra applicazione


Se non si riesce a connettersi all'istanza di SQL Server mediante una connessione TCP/IP, provare a utilizzare il protocollo Named Pipes o il protocollo Shared Memory. Eseguire il comando indicato al prompt dei comandi per ottenere informazioni sulle porte in uso:
NETSTAT -an
╚ inoltre possibile utilizzare l'utilitÓ della riga di comando Portqry per ottenere ulteriori informazioni sulle porte in uso.

Per ulteriori informazioni sull'utilitÓ della riga di comando Portqry, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
310099 Descrizione dell'utilitÓ della riga di comando Portqry.exe
Per ulteriori informazioni su un possibile bug correlato ai socket TCP/IP, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
306865 BUG: Potrebbe verificarsi una mancata attesa sui socket TCP/IP in SQL Server quando TCP/IP Ŕ il solo protocollo


Nota Nelle istanze denominate di SQL Server la porta viene determinata dinamicamente e l'attesa ha luogo su tale porta. Pertanto, quando si avvia un'istanza denominata di SQL Server, viene eseguito un tentativo di attesa sulla porta precedentemente in uso. Se in SQL Server non Ŕ possibile effettuare una connessione a tale porta, pu˛ accadere che l'istanza denominata venga connessa dinamicamente a un'altra porta. In questa situazione Ŕ necessario accertarsi che anche l'applicazione client sia impostata in modo da determinare dinamicamente la porta. In alternativa, mediante Configurazione di rete client Ŕ possibile specificare una porta statica a cui l'istanza denominata deve collegarsi e sulla quale deve mettersi in attesa.

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
286303 INF: Funzionamento della libreria di rete di SQL Server 2000 durante il rilevamento dinamico delle porte
823938 Utilizzo dell'allocazione statica e dinamica delle porte in SQL Server 2000

Risoluzione dei problemi di MDAC

I problemi di connessione possono verificarsi anche a causa di problemi con MDAC. Ad esempio, l'installazione di un programma software pu˛ sovrascrivere alcuni dei file di MDAC o modificare le autorizzazioni necessarie per accedere a tali file. ╚ possibile eseguire lo strumento di verifica dei componenti di MDAC per controllare l'installazione di MDAC sul computer in uso.

Per ulteriori informazioni su come determinare la versione di MDAC, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
301202 Verifica della versione MDAC

Nota Se ci si connette a un'istanza denominata di SQL Server, assicurarsi di eseguire sul computer MDAC 2.6 o versione successiva. Le versioni precedenti di MDAC non sono in grado di riconoscere le istanze denominate di SQL Server. Pertanto, le connessioni a istanze denominate potrebbero non avere esito positivo.

╚ possibile utilizzare l'utilitÓ Odbcping.exe per verificare le connessioni effettuate tramite il driver ODBC di SQL Server.

Per ulteriori informazioni su Odbcping.exe, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
138541 INF: ODBCPING.EXE per la verifica della connettivitÓ ODBC a SQL Server
Per ulteriori informazioni sulla configurazione dei DNS ODBC, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
289573 PRB: Configurazione di DSN con librerie di rete di SQL Server

╚ inoltre possibile verificare la connettivitÓ all'istanza di SQL Server mediante un file udl.

Per ulteriori informazioni sulla creazione di un file udl, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
244659 SAMPLE: Creazione di un file Microsoft Data Link con Windows 2000

Risoluzione dei problemi del firewall

Se tra il computer client e il computer che esegue SQL Server Ŕ presente un firewall, assicurarsi che le porte necessarie per comunicare attraverso il firewall siano aperte.

Per ulteriori informazioni sulle porte che dovrebbero essere aperte per comunicare tramite un firewall, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
287932 INF: Per la comunicazione con un server SQL attraverso firewall sono necessarie porte TCP
269882 Utilizzo di ADO per connettersi a SQL Server protetto da un firewall


Se per collegarsi all'istanza di SQL Server si utilizza il protocollo TCP/IP, Ŕ necessario impiegare il programma Telnet per connettersi alla porta su cui SQL Server Ŕ in attesa. Per utilizzare il programma Telnet, eseguire il comando indicato al prompt dei comandi:
Telnet <Indirizzo IP> <Nome porta>
Se il programma Telnet non termina con esito positivo e viene visualizzato un messaggio di errore, risolvere l'errore e provare a connettersi di nuovo.

Nota Per i problemi causati dal virus Slammer, la porta 1434 UDP (User Datagram Protocol) del firewall potrebbe essere bloccata.

Risoluzione dei problemi di autenticazione e protezione

Gli errori di autenticazione possono rendere inefficaci le connessioni a SQL Server. Se l'autenticazione non riesce, Ŕ possibile che venga visualizzato un messaggio di errore analogo ai seguenti:
Impossibile eseguire l'accesso per l'utente '<nomeutente>'
Impossibile eseguire l'accesso per l'utente 'NTAUTHORITY\ANONYMOUS LOGON'
Impossibile eseguire l'accesso per l'utente 'null'.
Se viene visualizzato un messaggio di errore a causa di un problema di autenticazione e in tale messaggio non Ŕ menzionato un nome di accesso SQL Server specifico, risolvere il problema con l'autenticazione di Windows. A causa dei problemi con l'autenticazione di Windows pu˛ essere visualizzato il seguente messaggio di errore:
Impossibile generare il contesto SSPI
I problemi riportati di seguito possono causare problemi di autenticazione e protezione:
  • Problemi che si verificano con l'autenticazione NTLM o Kerberos.
  • Non Ŕ possibile contattare il controller di dominio a causa di problemi di connessione.
  • Problemi che si verificano con le relazioni di trust tra domini.
Per ulteriori informazioni sulle possibili cause, consultare i registri eventi del computer. Per risolvere temporaneamente i problemi di connessione con l'autenticazione di Windows, Ŕ possibile utilizzare l'autenticazione di SQL Server per connettersi all'istanza di SQL Server. Per ulteriori informazioni su come risolvere l'errore "Impossibile generare il contesto SSPI", fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
811889 HOW TO: Risolvere il messaggio di errore "Impossibile generare il contesto SSPI"
Se la connessione con l'autenticazione di SQL Server non riesce, viene visualizzato un messaggio di errore analogo al seguente:
Impossibile eseguire l'accesso per l'utente '<nomeutente>'. Associazione mancante a una connessione trusted.

Per risolvere il problema, attenersi alla procedura descritta di seguito.

Avviso L'errato utilizzo dell'editor del Registro di sistema pu˛ causare gravi problemi che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. Microsoft non Ŕ in grado di garantire la risoluzione di problemi causati dall'errato utilizzo dell'editor del Registro di sistema. L'utilizzo dell'editor del Registro di sistema Ŕ a rischio e pericolo dell'utente.
  1. Assicurarsi che l'istanza di SQL Server sia configurata per l'utilizzo dell'autenticazione di Windows e per l'autenticazione di SQL Server. A questo scopo, verificare che nel computer che esegue SQL Server siano presenti le chiavi del Registro di sistema riportate di seguito. Per l'istanza predefinita di SQL Server:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\MSSQLServer\MSSQLServer\LoginMode
    Per l'istanza denominata di SQL Server:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Microsoft SQL Server\<Instance Name>\MSSQLServer\LoginMode
    Controllare che siano impostati i seguenti valori per le chiavi del Registro di sistema:
    Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
    Tipo di autenticazioneValore
    Solo autenticazione di Windows1
    ModalitÓ mista (autenticazione di SQL Server e autenticazione di Windows)2

    Nota Se si apportano modifiche al Registro di sistema, Ŕ necessario arrestare e riavviare l'istanza di SQL Server affinchÚ le modifiche abbiano effetto.
  2. Provare a connettersi all'istanza di SQL Server utilizzando account di Windows o account di accesso a SQL Server diversi. In questo modo Ŕ pi¨ facile stabilire se la connessione non riesce per problemi con un particolare account di accesso. Ad esempio, la password dell'account di accesso potrebbe essere stata modificata.
  3. Provare a connettersi all'istanza di SQL Server utilizzando protocolli diversi. Ad esempio, le connessioni che utilizzano il protocollo TCP/IP con l'autenticazione di Windows potrebbero non riuscire, mentre quelle che utilizzano il protocollo Named Pipes con l'autenticazione di Windows potrebbero riuscire.
Se si utilizzano i certificati, pu˛ accadere che venga visualizzato un messaggio di errore di protezione SSL (Secure Sockets Layer) quando si tenta di connettersi all'istanza di SQL Server. Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
316898 HOW TO: Attivazione della crittografia SSL per SQL Server 2000 con Microsoft Management Console
322144 FIX: SECDoClientHandShake non Ŕ in grado di connettersi a SQL Server


Risoluzione dei problemi di sollecitazione dei socket TCP/IP

Quando si utilizza il driver ODBC di SQL Server, il provider OLE DB di Microsoft per SQL Server o il provider gestito System.Data.SqlClient, Ŕ possibile disattivare il pool di connessioni utilizzando le API appropriate. Quando si disattiva il pool di connessioni e l'applicazione apre e chiude spesso le connessioni, la sollecitazione sulla sottostante libreria di rete SQL Server pu˛ aumentare. Talvolta anche i server Web e i driver JDBC possono tentare di collegarsi all'istanza di SQL Server. Pertanto, le richieste di connessione a SQL Server potrebbero superare il numero di connessioni che SQL Server Ŕ in grado di gestire. Ci˛ pu˛ creare sollecitazione dei socket TCP/IP e portare alla visualizzazione del seguente messaggio di errore nel file di registro degli errori di SQL Server:
2003-08-07 20:46:21.11 server Errore: 17832, GravitÓ: 20, Stato: 6
2003-08-07 20:46:21.11 server La connessione Ŕ stata aperta ma sono stati inviati pacchetti di accesso non validi. Connessione chiusa.


Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
154628 INF: Registrazione del codice 17832 con pi¨ richieste di connessione TCP\IP
328476 Impostazioni TCP/IP per i driver di SQL Server con pool disattivato


Nota Pu˛ accadere di non osservare alcuna sollecitazione dei socket TCP/IP se si esegue SQL Server 2000 SP3 o SQL Server 2000 SP3a, in quanto vi Ŕ stato aggiunto un limite nel numero di pacchetti di accesso. L'errore 17832 si verifica quando si utilizzano i driver di terze parti per collegarsi all'istanza di SQL Server. Per risolvere questo problema, rivolgersi al fornitore di terze parti per ottenere driver verificati in relazione al funzionamento con SQL Server 2000 SP3 e SQL Server 2000 SP3a.

Verifica che l'istanza di SQL Server sia stata avviata in modalitÓ utente singolo

Se l'istanza di SQL Server a cui si tenta di connettersi Ŕ stata avviata in modalitÓ utente singolo, Ŕ possibile stabilire solo una connessione con SQL Server. Se sul computer Ŕ in esecuzione un programma software che si collega automaticamente a SQL Server, Ŕ facile che tale software utilizzi questa unica connessione. Ad esempio, i programmi software riportati di seguito sono in grado di connettersi automaticamente all'istanza di SQL Server:
  • Agente SQL Server
  • Software di backup di terze parti
  • Software di monitoraggio di terze parti
  • Software antivirus di terze parti
  • Microsoft Internet Information Services (IIS)
  • SQL Server Enterprise Manager
Nell'applicazione client che tenta di connettersi all'istanza di SQL viene visualizzato il seguente messaggio di errore:
Server SQL inesistente o accesso negato
Questo errore si verifica in genere durante l'installazione di SQL Cluster e l'installazione dei service pack quando il processo di installazione avvia l'istanza di SQL Server in modalitÓ utente singolo. Le applicazioni specificate possono connettersi automaticamente all'istanza di SQL Server utilizzando la sola connessione disponibile, pertanto l'installazione non riesce.

Per stabilire se l'istanza di SQL Server Ŕ stata avviata in modalitÓ utente singolo, controllare se nel file di registro degli errori di SQL Server Ŕ presente una voce simile alla seguente:
2003-07-31 11:26:43.79 spid3 Avviso ******************
2003-07-31 11:26:43.80 spid3 SQL Server Ŕ stato avviato in modalitÓ utente singolo. Sono consentiti aggiornamenti dei cataloghi di sistema.

Verifica della connessione con le named pipe a SQL Server

Se non si Ŕ in grado di connettersi all'istanza di SQL Server mediante le named pipe, assicurarsi che l'istanza di SQL Server sia configurata in modo che accetti le connessioni con le named pipe. Per ulteriori informazioni sulla procedura di verifica delle named pipe, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
68941 INF: Procedura di verifica delle named pipe

Risoluzione dei problemi delle connessioni che scadono durante il processo di recupero

Ogni volta che si avvia un'istanza di SQL Server, viene recuperato ogni database. Durante questo processo di recupero, in SQL Server viene eseguito il roll back delle transazioni non salvate. Viene inoltre eseguito il roll forward delle transazioni salvate e delle modifiche non scritte sul disco rigido al momento dell'arresto dell'istanza di SQL Server. Quando il processo di recupero Ŕ terminato, viene registrato il seguente messaggio nel file di registro degli errori di SQL Server:
Recupero completato
Pu˛ avvenire che durante il processo di recupero non vengano accettate le connessioni da parte di SQL Server. Sui client che tentano di connettersi all'istanza di SQL Server in quel lasso di tempo pu˛ essere visualizzato un messaggio di errore analogo al seguente:
Timeout
Il servizio Agente SQL Server potrebbe non essere avviato perchÚ attende che vengano recuperati i database in SQL Server. Pertanto, quando viene visualizzato il seguente messaggio di errore nel file di registro degli errori di SQL Server, le connessioni non vengono pi¨ bloccate con un errore di timeout:
Recupero completato
Se il processo di recupero richiede molto tempo, potrebbe essere necessario risolvere anche i problemi legati al processo.

Verifica di modi diversi di connettersi all'istanza di SQL Server

Se si verificano problemi di connessione quando ci si connette all'istanza di SQL Server, Ŕ possibile utilizzare uno o pi¨ dei metodi seguenti per risolvere temporaneamente il problema in questione.
  • Verificare la connettivitÓ dell'istanza di SQL Server utilizzando l'autenticazione di SQL Server e l'autenticazione di Windows.
  • Verificare la connettivitÓ all'istanza di SQL Server da altre origini dati, ad esempio un DSN ODBC, un file udl, SQL Query Analyzer, SQL Server Enterprise Manager, l'utilitÓ isql o l'utilitÓ osql.
  • Verificare la connettivitÓ all'istanza di SQL Server utilizzando protocolli diversi. ╚ possibile specificare protocolli diversi creando un nuovo alias per l'istanza di SQL Server che utilizza tale protocollo. ╚ inoltre possibile specificare il protocollo nella stringa di connessione aggiungendo tcp:, np:, lpc: o rpc: all'inizio del nome dell'istanza di SQL Server. Se ad esempio le connessioni TCP/IP non riescono, le connessioni con le named pipe hanno esito positivo.
  • Verificare la connettivitÓ utilizzando un account di accesso diverso cosý da capire se il problema Ŕ legato a un account di accesso particolare.
  • Provare ad aggiungere al file %systemroot%\system32\drivers\etc\hosts una voce che corrisponde all'indirizzo IP del computer che esegue l'istanza di SQL Server.
  • Provare a collegarsi all'istanza di SQL Server dal computer che esegue SQL Server e dal client.
  • Se ci si connette dal computer che esegue SQL Server, Ŕ possibile specificare "." o "(locale)" (senza virgolette) invece del nome del server, quindi effettuare la connessione.
  • Provare a connettersi all'istanza di SQL Server utilizzando l'indirizzo IP invece del nome del server.
  • Provare a specificare la porta su cui l'istanza di SQL Server Ŕ in attesa, creando un alias o aggiungendo un numero di porta alla stringa di connessione (ad esempio, Server\Istanza, 1433).

Acquisizione delle tracce di Network Monitor

Se il problema di connessione non viene risolto mediante la procedura menzionata nella sezione "Verifica di modi diversi di collegarsi all'istanza di SQL Server", utilizzare l'utilitÓ Network Monitor per acquisire le tracce di rete. Per ulteriori informazioni sulla tracce di rete, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
148942 Acquisizione del traffico di rete con Network Monitor

294818 Domande frequenti su Network Monitor

169292 Nozioni fondamentali sulla lettura delle tracce TCP/IP

102908 Risoluzione dei problemi di connettivitÓ TCP/IP in Windows NT


Per ottenere informazioni pi¨ dettagliate, pu˛ essere necessario utilizzare le tracce di SQL Profiler. ╚ anche possibile utilizzare lo strumento Diagnostica di rete per i computer non raggruppati in cluster che eseguono SQL Server per le tracce di rete. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo dello strumento Diagnostica di rete, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
321708 Utilizzo dello strumento Diagnostica di rete (Netdiag.exe) in Windows 2000

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sui vari problemi di connessione correlati a SQL Server, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
812817 WebCast: Microsoft SQL Server 2000: Risoluzione dei problemi di connettivitÓ
319930 Effettuare la connessione a MSDE (Microsoft Desktop Engine)
257434 INF: Libreria di rete in DNS esistente sostituita da una libreria di rete in nuovo DNS con lo stesso nome SQL Server
306985 Errori RPC nella connessione a un server virtuale cluster con named pipe
313062 HOW TO: Connettersi a un database mediante pagine ASP in Windows 2000
313295 HOW TO: Utilizzare il parametro del nome del server in una stringa di connessione per specificare la libreria di rete client
320728 HOW TO: Risolvere il messaggio di errore che segnala il raggiungimento del numero massimo di connessioni
328306 Potenziali cause del messaggio di errore "Server SQL inesistente o accesso negato"
247931 Metodi di autenticazione per le connessioni a SQL Server nelle pagine ASP
169377 Accesso a SQL Server nelle pagine ASP
328383 INF: ╚ possibile che sui client di SQL Server vengano modificati i protocolli durante il tentativo di connessione
238949 HOWTO: Impostare la libreria di rete di SQL Server in una stringa di connessione ADO
270126 PRB: Gestione della connettivitÓ client con entrambi i server virtuali SQL Server 2000 dopo l'aggiornamento al cluster in modalitÓ attiva/attiva 7.0
316779 PRB: Impossibile connettersi con un indirizzo IP in client su cui Ŕ impostata l'opzione Imponi crittografia protocolli
216643 INF: Opzioni di connessione ODBC/OLEDB non visualizzate quando si tiene traccia delle connessioni a SQL Server 7.0
265808 INF: Connessione a un'istanza specifica di SQL Server 2000 con gli strumenti client della versione precedente
191572 INFO: Gestione del pool di connessioni mediante oggetti ADO chiamati dalle pagine ASP
313173 Gestore di esempio del pool di connessioni utilizzabile con il driver Microsoft SQL Server 2000 per JDBC
237844 HOWTO: Attivazione del pool di connessioni ODBC in un'applicazione Visual Basic ADO
259569 PRB: L'installazione di un prodotto di terze parti danneggia le impostazioni del Registro di sistema per MDAC in Windows 2000

ProprietÓ

Identificativo articolo: 827422 - Ultima modifica: mercoledý 10 agosto 2005 - Revisione: 3.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 2000 Standard Edition
Chiavi:á
kbhowto kbsqlclient kbdll kbclientserver kbclient kbdns kberrmsg kbtshoot kbregistry KB827422
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com