Venga visualizzato un numero di elementi non letti non corretto per le cartelle pubbliche in Exchange 2000 Server SP3

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 827555 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Per una versione di Exchange Server 2003 di questo aggiornamento rapido (hotfix), vedere il seguente articolo di Knowledge Base riportato di seguito:
836686Il numero di elementi che sono contrassegnati come non letti in un Exchange 2003 cartelle pubbliche non sono corretto
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sintomi

In Microsoft Exchange 2000 Server Service Pack 3 (SP3), si noterà che il problema descritto di seguito. Nel riquadro collegamenti in Microsoft Outlook, il numero che indica quanti messaggi non letti in una cartella pubblica potrebbe essere errato.

Cause

Questo problema può verificarsi se le seguenti condizioni sono vere:
  • Aggiungere un collegamento per uno o più cartelle pubbliche il riquadro collegamenti in Outlook.
  • Le cartelle pubbliche aggiunti al riquadro collegamenti contengono uno o più sottocartelle.
  • Applicare l'hotfix descritto nel seguente articolo nella Microsoft Knowledge Base al computer Exchange 2000 Server SP3:
    822997Cartella pubblica Mostra conteggio di messaggi non letti non corretto
In questo caso, Exchange 2000 Server SP3 determina in modo errato il numero di elementi non letti contenuti nella cartella pubblica.

Risoluzione

Informazioni sull'hotfix

Per risolvere questo problema, è necessario ottenere l'agosto 2004 aggiornamento cumulativo Exchange 2000 Server successivo al Service Pack 3.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
870540Disponibilità di agosto 2004 aggiornamento cumulativo Exchange 2000 Server successivo al Service Pack 3

Prerequisiti

A causa delle dipendenze fra i file, questo aggiornamento richiede Microsoft Exchange 2000 Server Service Pack 3 (SP3) e l'agosto 2004 Rollup di aggiornamento di Exchange 2000 Server Post-Service Pack 3.Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
301378Come ottenere il service pack più recente per Exchange 2000 Server
870540Disponibilità di agosto 2004 pacchetto di aggiornamento cumulativo per Exchange 2000 Server successivo al Pack 3

Informazioni sui file

Componente: archivio informazioni

La versione di lingua inglese di questo aggiornamento rapido (hotfix) presenta gli attributi di file (o attributi successivi) elencati nella tabella riportata di seguito. Date e ore per questi file sono indicati nella coordinated universal time (UTC). Quando si visualizzano le informazioni sul file, viene convertito in ora locale. Per calcolare la differenza tra ora UTC e l'ora locale, utilizzare la scheda fuso orario dello strumento Data e ora del Pannello di controllo.
   Date         Time   Version            Size    File name
   --------------------------------------------------------------
   13-Sep-2004  04:47  6.0.6617.6      2,310,144  Mdbmsg.dll       
   12-Sep-2004  05:02  6.0.6617.6      4,685,824  Store.exe

Status

Microsoft ha confermato che questo problema riguarda i prodotti sono elencati nella sezione "Si applica a".

Informazioni

Dopo avere applicato l'hotfix descritto in questo articolo, eseguire il comando di isinteg con l'opzione di allfolderstests in ogni archivio di cartelle pubbliche nell'organizzazione di Exchange. Per ulteriori informazioni su come utilizzare lo strumento della riga di comando di Isinteg, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
301460Parametri della riga di comando di Exchange per lo strumento Isinteg.exe
Se si desidera messaggi SMTP in ingresso che sono associati per le cartelle pubbliche siano contrassegnati come IPM.note, vedere i seguenti articoli nella Knowledge Base Microsoft (KB) per informazioni dettagliate:
830961I messaggi di posta elettronica incorporati server vengono visualizzati come IPM.Post dopo avere configurato i messaggi SMTP in arrivo come IPM.note in Exchange 2000
817809Aggiornamento per consentire la memorizzazione nella cache dei messaggi SMTP in arrivo come IPM.note
Nota L'aggiornamento rapido fornito in questo articolo (827555) include i hotfix disponibili negli articoli KB 830961 e 817809.

Per ulteriori informazioni sulla terminologia standard utilizzata per descrivere gli aggiornamenti software Microsoft, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
824684Descrizione della terminologia standard utilizzata per descrivere gli aggiornamenti software Microsoft
Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
817903Nuovo schema di denominazione per i pacchetti di aggiornamento software Exchange Server

Proprietà

Identificativo articolo: 827555 - Ultima modifica: giovedì 26 ottobre 2006 - Revisione: 5.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Server 2000 Service Pack 3
Chiavi: 
kbmt kbhotfixserver kbqfe kbqfe kbfix kbexchange2000presp4fix kbbug KB827555 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 827555
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com