Come utilizzare l'utilità RPC Ping per risolvere i problemi di connettività con Exchange tramite la funzionalità di Internet in Outlook 2007 e Outlook 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 831051 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene illustrato come utilizzare l'utilità ping RPC per risolvere i problemi di connettività per Microsoft Office Outlook 2007 e per Microsoft Office Outlook 2003 mediante Exchange tramite la funzionalità di Internet con nidificazione delle chiamate remote Program in pacchetti HTTP.

Informazioni

È possibile utilizzare l'utilità ping RPC per confermare la RPC connettività tra computer che esegue Microsoft Exchange Server e una qualsiasi delle workstation di Microsoft Exchange Client supportata sulla rete. Inoltre, è possibile utilizzare l'utilità RPC Ping per verificare se i servizi di Microsoft Exchange Server rispondano alle richieste RPC dalle workstation client attraverso la rete.

L'utilità Ping RPC fa parte di Microsoft Windows Server 2003 Resource Kit Tools. Per scaricare il Resource Kit, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID=9d467a69-57ff-4ae7-96ee-b18c4790cffd&DisplayLang=en

Argomenti utilizzati per l'utilità ping RPC

Nella tabella riportata di seguito sono elencati gli argomenti della riga di comando che è possibile utilizzare con l'utilità ping RPC:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
ArgomentoValoreDescrizione
-tncacn_ip_tcp, ncacn_np o ncacn_httpQuesto argomento consente di impostare il protocollo utilizzato per tentare di associare il server RPC proxy. Questo argomento vengono utilizzate le sequenze di protocollo RPC standard.
-sExchangeMBXServerQuesto argomento è il nome del server di Microsoft Exchange Server 2003 e MBX il server.
-oRpcProxy =RpcProxyServerQuesto argomento è il nome del server RPC proxy.
-P"username, domain *" o "username, domain, password"Questo argomento specifica l'account utente utilizzato per l'autenticazione con il server RPC proxy.
-I"username, domain *" o "username, domain, password"Questo argomento specifica l'account utente utilizzato per l'autenticazione con il server di Microsoft Exchange.
-H1 or 2Questo argomento è il tipo di autenticazione utilizzato per il server RPC proxy. Utilizzare il valore 1 per l'autenticazione di base e il valore 2 per l'autenticazione NTLM.
-u9, 10, 14, or 16RPC utilizzerà uno dei metodi di protezione sono elencati in questa cella per autenticare l'account utente. Il pacchetto di protezione viene identificato come un numero. La negoziazione il pacchetto di protezione è 9, il pacchetto di protezione NTLM è 10, il pacchetto di protezione SChannel è 14 e il pacchetto di protezione Kerberos è 16. Se si utilizza questo argomento, è necessario specificare un livello di autenticazione diverso da none. Non vi è alcun valore predefinito per questo argomento. Se l'argomento non viene specificato, RPC non utilizzerà la protezione per il test della connettività.
-aconnessione, chiamare, pkt, integrità o riservatezzaQuesto è il livello di autenticazione utilizzato per la connessione al server RPC proxy. Se questo argomento viene omesso, la protezione del pacchetto id (-u) deve essere specificato. Non vi è alcun valore predefinito per questo argomento. Se questo argomento viene omesso, RPC non utilizzerà la protezione per il test della connettività.
-F2 or 3Tali argomenti sono i flag che passano per RPC/HTTP autenticazione front end. Il flag SSL non è 2 e il flag di utilizzo di SSL è 3. È necessario disporre di Microsoft Windows XP Service Pack 1 o Microsoft Windows Server 2003 o versione successiva per utilizzare questo argomento.

Inoltre, è necessario specificare il pacchetto di protezione -u e l'autenticazione di livello (- a) per utilizzare questo argomento. Se si utilizza l'autenticazione di base e non SSL (Secure Sockets Layer), verrà richiesto di confermare questa scelta.
-v1, 2, or 3Questo argomento consente di attivare la registrazione dettagliata. È il valore 1 per la registrazione minima, è il valore 2 per l'accesso normale e il valore 3 è per l'accesso completo.
-EIn questo argomento non accetta Nessun valore. Questo argomento consente di limitare il test della connettività al server RPC proxy.
-RHTTP Proxy Server o noneQuesto argomento specifica il server HTTP proxy che sta per essere utilizzato. Utilizzare il valore none per ignorare il server HTTP proxy e tenta una connessione diretta al server RPC proxy.
-Bmsstd: server_certificate_subjectQuesto argomento è l'oggetto del certificato server. È necessario utilizzare SSL per questo argomento per lavorare (-F 3), e specificare il pacchetto di protezione (-u) e l'autenticazione livello (- a) per utilizzare questo argomento.
-finterface UUID[, MajorVer]Questo argomento è l'interfaccia per verificare la connettività di. Questo argomento si escludono a vicenda con l'argomento dell'endpoint. L'interfaccia viene specificata come un identificatore univoco universale (UUID). Se il numero di versione principale dell'UUID (MajorVer) non è specificato, verrà essere ricercata versione 1 dell'interfaccia. Quando si specifica, l'interfaccia RPC Ping Utility richiederà l'EndPoint Mapper (EMP) del computer di destinazione per recuperare l'endpoint per l'interfaccia specificata. Il EMP viene eseguita una query con le opzioni specificate nella riga di comando.
-eendpointQuesto argomento è il valore di endpoint per verificare la connettività di. Se non viene specificato, verranno verificati EMP sul computer di destinazione. Questo argomento si escludono a vicenda con l'interfaccia (-f) argomento.
-qn/dQuesto argomento è la modalità non interattiva. L'utilità RPC Ping non invia alcuna richiesta, ad eccezione delle password e si basa su "Sì" per tutte le query.

Per impostazione predefinita di porte, servizi e gli UUID del servizio RPC

Nella tabella riportata di seguito sono elencati i servizi standard e i relativi ID di porta associata, UUID e versione principale:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
ServizioPorta predefinitaUUIDNumero di versione principale
Archivio6001a4f1db00-ca47-1067-b31f-00dd010662da0
DsProxy600408002b2f8426 59 f5cc5a18-4264-101a-8 c56
Fine Point Mapper593n/dn/d
DsReferral1544613 f5e0 11 c d 1-93df-00c04fd7bd091
Directory600408002b2f8426 59 f5cc5a18-4264-101a-8 c56

Come simulare comuni Outlook 2007 o Outlook 2003 con RPC/HTTP Requests

Nella tabella riportata di seguito sono elencati i vari argomenti utilizzati dall'utilità di ping RPC. È possibile utilizzare gli argomenti per simulare il tipo e il tipo di richieste RPC utilizzate da Outlook 2007 o da Outlook 2003 mediante Exchange tramite la funzionalità Internet:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
ArgomentiQuando utilizzare
-BL'autenticazione reciproca. È necessario specificare l'oggetto del certificato server è in uso.
-H 1 ?F 3Autenticazione di base con SSL. Questo è il metodo di connessione più comune.
-H 1 ?F 2Autenticazione di base con non SSL. Verrà chiesto di non confermare la scelta SSL (a meno che non è specificato l'argomento ?q). È necessario configurare RPC proxy server per consentire gli accessi anonimi.
-H 2 ?F 3 or 2L'autenticazione NTLM con o senza SSL. Nota NTLM non può essere utilizzato tramite proxy inverso se si termina il Transmission Control Protocol (TCP) sessione.
-I & -PSpecificare sempre questo argomento. Se si utilizza il carattere jolly asterisco (*) per la password, l'utilità ping RPC verrà chiesto di immettere una password.
-e PortLe porte più comuni per verificare se questo argomento sono:
6001 (archivio)
6004 (dsproxy)
-EQuesto argomento consente di verificare solo il proxy RPC server. Utilizzare questo argomento per determinare dove sono problema di connessione.
-RPer impostazione predefinita, non utilizzare questo argomento. Questo argomento preleva i client le impostazioni HTTP proxy. In questo argomento può essere utilizzato per eseguire l'override delle impostazioni HTTP proxy, ad esempio un proxy di Microsoft Internet Explorer impostazione.
?R noneQuesto argomento non impone Nessun proxy da utilizzare. L'utilità Ping RPC ignorare le impostazioni proxy di Internet Explorer e provare una connessione diretta al server specificato nell'opzione ? o.
-f (or no ?e)Questo argomento viene utilizzato per eseguire il test singoli UUID nei computer che si trovano dietro un server RPC proxy.

Nota Questo argomento non ha effetto se non viene pubblicato EMP. Non è possibile utilizzare questo argomento in una configurazione predefinita, poiché richiede l'utilità RCP ping per eseguire una query di EPM ? f. Inoltre, se non viene specificato ? e, in questo argomento avrà inoltre esito negativo. Senza ? e l'utilità ping RPC solo tenterà di accedere EPM (porta 593). Anche in questo caso, il EMP potrebbe non essere pubblicato.

Test del server proxy RPC

Quando si tenta di risolvere eventuali problemi di connettività in Outlook 2007 e in Outlook 2003 mediante Exchange tramite la funzionalità Internet, determinare innanzitutto se il proxy RPC server risponde correttamente. Nell'esempio riportato di seguito viene illustrato come determinare se il server RPC proxy risponde correttamente.

Sintassi:
rpcping -t ncacn_http -s ExchServer -o RpcProxy = P RPCProxyServer "user, domain *"-I "user, domain *" -H 2 10 -u - a -F 3 connettersi - v 3 -E -R Nessuna
Verrà visualizzato un messaggio in cui viene chiesto di immettere la password per il server di Exchange e quindi verrà visualizzato un prompt dei comandi per la password per il server RPC proxy. Se il test di RPC Ping Utility ha avuto esito positivo, riceverai la seguente risposta:
Server proxy RPCPinging ExchServer con pacchetto eco
L'invio di ping al server
Risposta dal server ricevute: 200
Ping completato in ms Response_Time

Risposte dettagliati

Nella tabella riportata di seguito sono elencate alcune delle risposte più comuni verbose e perché venga visualizzato dai test RPC Ping Utility:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Risposta dettagliataCausa possibile
Risposta dal server ricevute: 200
Ping completato in ms 4106
Questa risposta viene visualizzato se è presente un test di RPC Ping Utility esito positivo.
Risposta dal server ricevute: 401
Client non è autorizzato a proxy RPC ping
Questa risposta viene visualizzato se la chiamata RPC Ping Utility test non riuscito. Il test di RPC Ping Utility potrebbe essere impossibile se viene negato l'accesso HTTP, se non esistono credenziali non corrette nel parametro ? p, o se l'utente esce da.
Errore 12029 nel WinHttpSendRequest.Questa risposta viene visualizzato se la prova di RPC Ping Utility non è riuscita. RPC Ping Utility test non è riuscito perché non è in grado di contattare ProxyServer porta 80 (-F 2), in quanto 443 (-F 3) è stato bloccato o perché il server del servizio Pubblicazione sul Web (W3SVC) ha smesso di rispondere.
Risposta dal server ricevute: 501Il test di RPC Ping Utility potrebbe non riusciti perché il RcpProxy.dll non può essere contattato, perché è stato l'accesso alla cartella errata directory principale virtuale (Vroot), se un server RPC proxy non è stato installato o se Vroot non è accessibile.
Errore 12175 nel WinHttpSendRequest.Il test di RPC Ping Utility potrebbe non riusciti perché il certificato non attendibile o perché non considera attendibile l'autorità di certificato e la directory principale. L'oggetto del certificato server da server RPC proxy non corrisponde a quello specificato da -B.

Il test di RPC Ping Utility potrebbe non riusciti. Il test di RPC Ping Utility potrebbe avere non riuscita perché un'autenticazione reciproca non riuscita perché il soggetto del certificato non corrisponde all'oggetto previsto. Per impostazione predefinita, il soggetto del certificato deve corrispondere pubblicati nome di dominio completo (FQDN) del server RPC proxy.

Come verificare che il client è in grado di contattare back-end porte

Per impostazione predefinita, il server RPC proxy non pubblica il percorso della porta EPM. Di conseguenza, non è possibile eseguire il ping EPM dall'esterno della rete intranet o utilizzare l'UUID del servizio.

Tuttavia, è possibile specificare la porta back-end che si desidera eseguire il test. Per impostazione predefinita, l'archivio è sulla porta 6001 e DsProxy è sulla porta 6004. Se sono state modificate queste posizioni, è possibile verificare le porte mediante l'utilità RpcDump. L'utilità RpcDump è disponibile dal pacchetto Microsoft Windows Server 2003 Resource Kit. Inoltre, non è consigliabile pubblicare il servizio directory di catalogo globale o di Exchange referral service.

Utilità RPC Ping negli esempi seguenti vengono digitati al prompt dei comandi. Per accedere ai prompt dei comandi, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti I programmi, Accessori e quindi fare clic su Prompt.

Utilizzo di autenticazione di base e SSL per connettersi alla porta dell'archivio

Sintassi:
RpcPing ? t ncacn_http ? s ExchangeMBXServer -o RpcProxy = RpcProxyServer -P "user, domain, password" - I "user, domain, password" -H 1 ? f 3 ?a connettersi 10 ? u v 3 ? e 6001

Utilizzo dell'autenticazione di base, SSL e l'autenticazione reciproca per connettersi alla porta dell'archivio

Sintassi:
RpcPing ? t ncacn_http ? s ExchangeMBXServer -o RpcProxy RpcProxyServer -P "user, domain, password"-"user, domain, password" I = H - 1 ? f 3 ?a connettersi 10 ? u v 3 ? e 6001 ?B msstd: server_certificate_subject

Come utilizzare l'autenticazione NTLM e non SSL per connettersi al servizio DsProxy

Sintassi:
RpcPing ? t ncacn_http ? s ExchangeMBXServer -o RpcProxy = RpcProxyServer -P "user, domain, password" - I "user, domain, password" -H 2 ? f 2 ?a connettersi 10 ? u v 3 ? e 6004
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Risposta dettagliataCausa possibile
Chiama 1 completate in 60 minuti
Ms 60.000/T o T 16/S
L'utilità Ping RPC test ha avuto esito positivo.
Eccezione 1722 (0x000006BA)
RPC server non disponibile
Impossibile contattare il servizio RPC. È possibile che venga visualizzato questa risposta perché si sono verificati problemi con il server RPC proxy (se questo è il caso, è possibile utilizzare l'argomento ?E per verificare che il server RPC proxy sia disponibile), poiché il servizio è arrestato sul server back-end di Exchange 2003 (ad esempio archivio), perché il server back-end di Exchange 2003 è inattivo, perché la chiave del Registro di sistema ValidPorts non consente l'accesso a questo server perché la chiave del Registro di sistema ValidPorts non consente questa porta, perché si è tentato di accedere EMP quando non è stato pubblicato di (né il parametro ? e o la porta 593 erano disponibili), o perché si è tentato di accedere quando non è stato pubblicato EMP UUID (ad esempio, è utilizzato il parametro ?a senza la porta 593 disponibili).
Eccezione 5 (0 x 00000005)
Accesso negato.
Questa risposta viene visualizzato quando si dispone di credenziali non corrette ? p, disporre di credenziali non corrette ?I, se l'account utente è disattivato o se Mutual autorizzazione non riuscita. Per ulteriori informazioni su questa risposta, utilizzare l'argomento ?E.

Come verificare che il client può contattare server back-end e il servizio di back-end tramite UUID



Per impostazione predefinita, non è pubblicato EPM (porta 593). Negli esempi seguenti sono pertanto limitata. Tuttavia se è stato pubblicato l'EPM, è possono utilizzare i comandi riportati di seguito.

Come test di EPM

Sintassi:
RpcPing ? t ncacn_http ? s ExchangeMBXServer -o RpcProxy = RpcProxyServer -P "user, domain, password" - I "user, domain, password" -H 1 ? f 3 ?a connettersi 10 ? u v 3 ?B msstd: server_certificate_subject

Come per il test dell'archivio UUID

Sintassi:
RpcPing ? t ncacn_http ? s ExchangeMBXServer -o RpcProxy = RpcProxyServer -P "user, domain, password" - I "user, domain, password" -H 1 ? f 3 ?a connettersi 10 ? u v 3 ? f a4f1db00-ca47-1067-b31f-00dd010662da, 0 ?B msstd: server_certificate_subject

Proprietà

Identificativo articolo: 831051 - Ultima modifica: giovedì 13 maggio 2010 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Office Outlook 2007
  • Microsoft Office Outlook 2007 with Business Contact Manager
  • Microsoft Office Outlook 2003
  • Microsoft Office Outlook 2003 con Business Contact Manager
Chiavi: 
kbmt kbtshoot kbhowto KB831051 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 831051
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com