Aggiornamento per consentire la memorizzazione nella cache di messaggi SMTP in arrivo come IPM.note in Exchange Server 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 832492 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Importante In questo articolo contiene informazioni su come modificare il Registro di sistema. Assicurarsi di eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Assicurarsi di sapere come ripristinarlo in caso di problemi. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup, ripristinare e modificare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
256986Descrizione del Registro di sistema di Microsoft Windows
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Quando si invia posta SMTP (Simple Mail Transfer Protocol) per Microsoft Exchange 2000 Server o una cartella pubblica di Microsoft Exchange Server 2003, la classe di messaggi è IPM.post. In Exchange Server 5.5, la classe messaggio di un messaggio viene inviato a una cartella pubblica è IPM.note. Pertanto, se si dispone di un sistema di archiviazione dei messaggi in cui archiviare i messaggi di posta elettronica senza che vengano modificati o convertiti, potresti non essere in grado di archiviare i messaggi dalla cartella pubblica. In questo articolo viene descritto un aggiornamento che è possibile utilizzare per configurare l'impostazione dell'attributo PR_MESSAGE_CLASS dei messaggi SMTP inviati alle cartelle pubbliche come IPM.note anziché come IPM.post.

Nota "SMTP mail" si riferisce alla posta che non proviene da un'origine MAPI.

Informazioni

Informazioni di rollup cumulativo

Per risolvere il problema, ottenere il rollup di archivio RTM di Exchange 2003 Server Post. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
838236Come ottenere Exchange Server 2003 Server post RTM archivio cumulativo

Informazioni sull'hotfix

È disponibile un hotfix supportato. Questo hotfix è tuttavia destinato esclusivamente alla risoluzione del problema descritto in questo articolo. Applicare questo aggiornamento rapido (hotfix) solo per i sistemi in cui si verificano questo problema specifico. Questo aggiornamento rapido (hotfix) potrebbe essere eseguiti ulteriori test. Se il problema non causa gravi difficoltà, si consiglia di attendere il successivo aggiornamento software contenente tale aggiornamento rapido (hotfix).

Se l'aggiornamento rapido (hotfix) è disponibile per il download, è disponibile una sezione "Hotfix disponibile per il download" all'inizio di questo articolo della Knowledge Base. Se in questa sezione non viene visualizzato, contattare il servizio clienti Microsoft e supporto tecnico per ottenere l'hotfix.

Nota Se si verificano ulteriori problemi o se è richiesta la risoluzione dei problemi, potrebbe essere necessario creare una richiesta di assistenza separata. I normali costi del servizio supporto tecnico clienti Microsoft verranno applicati per eventuali ulteriori domande e problemi che non dovessero rientrare nello specifico hotfix in questione. Per un elenco completo dei numeri di telefono del servizio clienti Microsoft e supporto tecnico o per creare una richiesta di assistenza separata, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://support.microsoft.com/contactus/?ws=support
Nota Il modulo "Hotfix disponibile per il download" Visualizza le lingue per cui è disponibile l'aggiornamento rapido (hotfix). Se non viene visualizzata la lingua desiderata, è perché un aggiornamento rapido (hotfix) non è disponibile per tale lingua.

Prerequisiti

Non è richiesto alcun prerequisito.

Necessità di riavvio

Non è necessario riavviare il computer dopo avere applicato questo aggiornamento software.

Informazioni sulla sostituzione della correzione

Questo aggiornamento rapido (hotfix) non sostituisce eventuali altri aggiornamenti software.

Informazioni sui file

La versione in lingua inglese di questo hotfix presenta gli attributi del file (o attributi successivi) elencati nella tabella riportata di seguito. Le date e ore dei file sono elencate in UTC (Coordinated Universal Time). Quando si visualizzano le informazioni sul file, viene convertita in ora locale. Per calcolare la differenza tra ora UTC e quella locale, utilizzare la scheda fuso orario dello strumento Data e ora nel Pannello di controllo.
Date         Time   Version          Size    File name
---------------------------------------------------------
15-Nov-2003  02:02  6.5.6980.42      49,152  Mdbevent.dll     
15-Nov-2003  02:41  6.5.6980.42   3,186,176  Mdbmsg.dll       
15-Nov-2003  02:05  6.5.6980.42      24,064  Mdbrole.dll      
17-Nov-2003  17:16  6.5.6980.42      13,312  Mdbtask.dll      
17-Nov-2003  17:15  6.5.6980.42   5,038,592  Store.exe        

Informazioni sull'installazione di hotfix

Dopo aver installato questo aggiornamento, la classe messaggio dei messaggi in arrivo a cartelle pubbliche può essere modificata a IPM.note (anziché IPM.post). È possibile configurare questa nuova impostazione creando il valore del Registro di sistema "In arrivo predefinita su IPM.note".

Per noi creare il valore del Registro di sistema "In arrivo predefinita su IPM.note", passare alla sezione "Fix it for me". Per creare il valore del Registro di sistema "In arrivo predefinita su IPM.note", passare alla sezione "Let me fix it myself".

Correggere per me

Per impostare automaticamente il valore del Registro di sistema "In arrivo predefinita su IPM.note", fare clic sul pulsante Correggi, o sul collegamento. Fare clic su Esegui nella finestra di dialogo File Download casella e quindi seguire i passaggi della correzione tale procedura guidata.

Risolvere il problema
Microsoft Fix it 50335



Nota che questa procedura guidata potrebbe essere in inglese solo; tuttavia, la correzione automatica funziona anche per altre versioni di lingua di Windows.

Nota se non si è del computer che presenta il problema, salvare la correzione di tale soluzione a un'unità memoria flash o un CD, quindi eseguirlo sul computer che presenta il problema.

Consenti all'utente di risolvere il problema manualmente

Per creare il valore del Registro di sistema "In arrivo predefinita su IPM.note", nella seguente sottochiave del Registro di sistema:
HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\MSExchangeIS\<ServerName>\Public-<GUID>

Nome valore: impostazione predefinita è in arrivo IPM.note
Tipo di valore: DWORD
Dati valore: 0 o 1 (valore predefinito è 0) (0 = false)
Importante Questo nome di valore viene fatta distinzione tra maiuscole e minuscole. Il comportamento predefinito senza la chiave del Registro di sistema è che i messaggi in ingresso vengono visualizzati come IPM.post. Se si imposta il valore del Registro di sistema su 0 (zero), il comportamento predefinito proseguirà e i messaggi in ingresso vengono visualizzati come IPM.post. Se si imposta il valore del Registro di sistema su 1, il modifiche delle comportamento e nuovi messaggi di posta SMTP da un'origine non MAPI vengono visualizzati come IPM.note.

Per attivare questa funzionalità, è necessario configurare queste impostazioni del Registro di sistema su tutti i server di Exchange le cartelle pubbliche tale host. Non è necessario configurare queste impostazioni del Registro di sistema sui server di Exchange che non le cartelle pubbliche di host. Inoltre, è necessario configurare queste impostazioni del Registro di sistema per ogni database delle cartelle pubbliche sul server specifico in cui si desidera attivare questa funzionalità.

Dopo aver apportato queste modifiche al Registro di sistema, è necessario riavviare il servizio Archivio informazioni di Microsoft Exchange per abilitare questa nuova funzionalità.

Status

Microsoft ha confermato che si tratta di un problema con i prodotti elencati nella sezione "Si applica a".

Informazioni

Per ulteriori informazioni sulla terminologia utilizzata per descrivere gli aggiornamenti software Microsoft, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
824684Descrizione della terminologia standard utilizzata per descrivere gli aggiornamenti software Microsoft
Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
817903Nuovo schema di denominazione per i pacchetti di aggiornamento software Exchange Server

Proprietà

Identificativo articolo: 832492 - Ultima modifica: giovedì 28 gennaio 2010 - Revisione: 6.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange Server 2003 Standard Edition
  • Microsoft Exchange Server 2003 Enterprise Edition
Chiavi: 
kbmt kbmsifixme kbfixme kbautohotfix kbqfe kbhotfixserver kbfix kbbug kbexchange2003presp1fix KB832492 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 832492
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com