Come eseguire il backup e installazioni di ripristino di Windows SharePoint Services che utilizzano SQL Server 2000 Desktop Engine (Windows)

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 833797 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

questo articolo viene descritto come backup e ripristino di installazioni di Windows SharePoint Services che utilizzano SQL Server 2000 Desktop Engine (Windows) (WMSDE). Le installazioni di Windows SharePoint Services con WMSDE hanno requisiti di backup univoci. ╚ possibile utilizzare lo strumento della riga di comando Stsadm.exe o lo strumento della riga di comando osql.exe per backup e ripristino del contenuto di Windows SharePoint Services. Vengono fornite informazioni su come backup e ripristino di siti Web di Windows SharePoint Services. Viene inoltre descritto come eseguire il backup di Windows SharePoint Services database del contenuto e il ripristino i dati con lo stesso server in cui Ŕ stato eseguito il backup e come ripristinare i dati a un altro server che esegue Windows SharePoint Services.

INTRODUZIONE

In questo articolo viene descritto come backup e ripristino di Microsoft Windows SharePoint Services se si utilizza Microsoft SQL Server 2000 Desktop Engine (Windows) come tipo di database.
Nota Pu˛ essere direttamente backup e ripristino di Microsoft Windows SharePoint Services 3.0. Vedere l'argomento sul backup e ripristino in Manuale dell'amministratore di Microsoft Windows SharePoint Services 3.0

Le installazioni di Windows SharePoint Services vengono distribuiti con WMSDE hanno requisiti di backup univoci perchÚ il componente di Enterprise Management incluso in Microsoft SQL Server 2000 non Ŕ incluso in WMSDE. Se si utilizza WMSDE come tipo di database quando si installa Windows SharePoint Services, Ŕ possibile utilizzare entrambi il Stsadm.exe strumento della riga di comando o lo strumento di riga di comando di osql.exe per backup e ripristino del contenuto di Windows SharePoint Services. ╚ buona norma regolare del backup dei dati. ╚ possibile che si anche il backup dei dati prima di applicare un aggiornamento al server.

Backup e ripristino di siti Web di Windows SharePoint Services



In Microsoft Windows SharePoint Services, backup e ripristinare singoli siti Web ospitati sul server o la server farm. Backup e ripristino di siti Web quando Ŕ necessario sostituire un sito Web che Ŕ danneggiato o quando Ŕ necessario sostituire un sito che contiene modifiche che Ŕ necessario eseguire il rollback. Ad esempio, potrebbe essere necessario recuperare un elenco o una voce di elenco Ŕ stato inavvertitamente eliminata.

Quando esegue il backup un sito Web, il backup dei dati nel database del contenuto per il sito. I dati che si esegue il backup include le pagine Web nel sito Web, file nelle raccolte documenti o in elenchi, impostazioni di protezione e autorizzazioni e le impostazioni di funzionalitÓ. Il processo di backup crea un unico file che contiene tutti i dati. Dopo il backup un sito Web, Ŕ possibile ripristinare il sito Web a nella stessa posizione o a una nuova posizione.

Puoi eseguire il backup solo siti Web principali, non ai singoli siti secondari. Il file creato dopo il backup di un sito Web principale include i siti secondari del sito Web principale. Per ulteriori informazioni su come utilizzare lo strumento della riga di comando Stsadm.exe per eseguire il backup e ripristino di siti Web di Windows SharePoint Services, vedere "Backup e ripristino di siti Web" nel capitolo "Backup e migrazione" del Manuale dell'amministratore di Microsoft Windows SharePoint Services 2.0 .

Backup e ripristino dei database del contenuto di Windows SharePoint Services

In un'installazione tipica di Windows SharePoint Services con WMSDE, Windows SharePoint Services crea un database di configurazione e un database del contenuto. Per qualsiasi distribuzione particolare di Windows SharePoint Services Ŕ solo un database di configurazione. Tuttavia, pu˛ essere uno o pi¨ database del contenuto.

╚ necessario eseguire il backup solo dei database di contenuto. Non Ŕ necessario eseguire il backup del database di configurazione. Quando si ripristinano i database del contenuto, Ŕ possibile ripristinare i database del contenuto, anche se si utilizza un nuovo database di configurazione.

Backup di database del contenuto

Per eseguire il backup dei database del contenuto, attenersi alla seguente procedura.

passaggio 1: documento i database del contenuto che utilizzano i server virtuali di Windows SharePoint Services

I database per documentare il contenuto di Windows SharePoint Services utilizzano server virtuali, attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare Amministrazione centrale SharePoint.
  2. Nella sezione Configurazione Server virtuale fare clic su Configura impostazioni server virtuale .
  3. Nella pagina elenco server virtuali fare clic sul nome del primo server virtuale Ŕ esteso. Ad esempio, fare clic su sito Web predefinito .
  4. Nella pagina Impostazioni Server virtuale, fare clic su Gestisci database del contenuto in Gestione Server virtuale .
  5. Prendere nota dei nomi dei database visualizzati nella colonna Nome di database nella pagina Gestisci database del contenuto.
  6. Consente di ripetere i passaggi da 3 a 5 per ogni server virtuale configurato sul server Web.


passaggio 2: creare una cartella di backup per archiviare la copia di backup del database del contenuto

Sul disco rigido, Ŕ necessario creare una cartella per memorizzare la copia di backup del database del contenuto.

Per impostazione predefinita, gli esempi di query OSQL memorizzano copie di backup dei database del contenuto nella seguente cartella:
Drive: \Programmi\Microsoft SQL Server\MSSQL $ Sharepoint\Backup
Questa cartella non viene creata da WMSDE. Se si desidera utilizzare questa cartella per memorizzare copie di backup dei database del contenuto, Ŕ necessario crearla.



passaggio 3: utilizzare lo strumento della riga di comando OSQL per il backup dei database contenuti

Per utilizzare lo strumento della riga di comando OSQL per eseguire il backup del database del contenuto, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su Start e quindi fare clic su Esegui .
  2. Nella casella Apri digitare cmd e quindi premere INVIO.
  3. Al prompt dei comandi, Ŕ necessario digitare le righe riportate di seguito e premere INVIO dopo ciascuna riga, dove ServerName Ŕ il nome del server:
    osql -S ServerName \sharepoint -E
    Backup database STS_ ServerName _1 per disco = "Drive: \program files\microsoft sql server\mssql $ sharepoint\backup\sts_ ServerName _1 '
    GO
  4. Ripetere il passaggio 3 per ogni database che si desidera eseguire il backup.
  5. Digitare QUIT e quindi premere INVIO.

Ripristinare il database del contenuto

Quando si ripristina un database del contenuto e aggiungere nuovamente un server virtuale, Ŕ necessario eseguire passaggi aggiuntivi in modo che Windows SharePoint Services Ŕ possibile rilevare se il database del contenuto richiede un aggiornamento. Ad esempio, se si applica un aggiornamento a Windows SharePoint Services dopo l'esecuzione di un backup di Windows SharePoint Services, il database del contenuto anche necessario aggiornare una volta ripristinato il database del contenuto al server virtuale. Per assicurarsi che il database del contenuto viene aggiornato anche in caso di arresto quando quest'ultimo viene ripristinato al server virtuale, Ŕ necessario rimuovere il database del contenuto dal server virtuale, ripristinare il database del contenuto utilizzando lo strumento della riga di comando OSQL e aggiungere il database del contenuto nuovamente il server virtuale utilizzando Amministrazione centrale SharePoint.

Per ripristinare il database del contenuto, attenersi alla seguente procedura.

passaggio 1: rimuovere i database del contenuto dal server virtuale

Per rimuovere i database del contenuto dal server virtuale, attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare Amministrazione centrale SharePoint.
  2. Nella sezione Gestione Server virtuale , fare clic su Gestisci database del contenuto .
  3. Nella pagina Gestisci database del contenuto , fare clic sul nome del database del contenuto che si desidera ripristinare dal backup.
  4. Nella Gestione impostazioni database del contenuto pagina, nella sezione Rimozione Database del contenuto , fare clic su per selezionare la casella di controllo Rimuovi database del contenuto .
  5. Fare clic su OK .


passaggio 2: pausa SQL Server 2000 Desktop Engine (Windows) per rilasciare i blocchi esclusivi

Per interrompere WMSDE, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su Start e quindi fare clic su Esegui .
  2. Nella casella Apri digitare cmd e quindi premere INVIO.
  3. Al prompt dei comandi, digitare le righe seguenti e premere INVIO dopo ogni riga: net pause mssql $ sharepoint
    NET continue mssql $ sharepoint
  4. Digitare exit e premere INVIO.



passaggio 3: utilizzare lo strumento della riga di comando OSQL per ripristinare un database

Per utilizzare lo strumento della riga di comando OSQL per ripristinare un database, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su Start e quindi fare clic su Esegui .
  2. Nella casella Apri digitare cmd e quindi premere INVIO.
  3. Al prompt dei comandi, Ŕ necessario digitare le righe riportate di seguito e premere INVIO dopo ciascuna riga, dove ServerName Ŕ il nome del server:
    osql -S ServerName \sharepoint -E
    ripristinare il database STS_ ServerName _1 dal disco = "Drive: \program files\microsoft sql server\mssql $ sharepoint\backup\sts_ ServerName _1 '
    GO
  4. Ripetere il passaggio 3 per ogni database che si desidera ripristinare.
  5. Digitare QUIT e quindi premere INVIO.
Nota Si pu˛ visualizzato un messaggio di errore che Ŕ simile al seguente quando si esegue l'operazione di ripristino:
Impossibile ottenere accesso esclusivo, perchÚ il database Ŕ in uso.
Se viene visualizzato questo messaggio di errore, ripetere la procedura nel Step 2: Pause SQL Server 2000 Desktop Engine (Windows) to release exclusive locks sezione pi¨ indietro in questo articolo.



passaggio 4: aggiungere i database del contenuto ripristinato al server virtuale

Per aggiungere i database del contenuto ripristinato al server virtuale, attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare Amministrazione centrale SharePoint.
  2. Nella sezione Configurazione Server virtuale fare clic su Configura impostazioni server virtuale .
  3. Nella pagina elenco server virtuali fare clic sul nome del server virtuale in cui Ŕ stato ripristinato il database.
  4. Nella pagina Impostazioni Server virtuale, fare clic su Gestisci database del contenuto in Gestione Server virtuale .
  5. Nella pagina Gestisci database del contenuto, fare clic su Aggiungi un database del contenuto in Database del contenuto .
  6. Nella pagina Aggiungi Database del contenuto, fare clic su specificare le impostazioni del server di database in Informazioni Database area e quindi specificare il nome del database e il nome del server database.
  7. Nella sezione Impostazioni capacitÓ database digitare il numero desiderato nella casella numero di siti prima di un evento di avviso Ŕ della generazione .
  8. Fare clic su OK .
  9. Ripetere i passaggi da 2 a 8 per ogni database di contenuto che si desidera aggiungere.


Ripristinare i database del contenuto su un altro server

Potrebbero verificarsi alcune situazioni in cui si desidera ripristinare un database del contenuto su un altro server. Ad esempio, se i dati viene accidentalmente eliminati da un sito Web di Windows SharePoint Services, si non si desidera ripristinare il database intero contenuto. Potrebbe trattarsi di dati aggiuntivi che Ŕ stato aggiunto al sito dopo l'ultima operazione di backup Ŕ stato eseguito. In questo caso, si desideri installare Windows SharePoint Services su un altro server e quindi ripristinare il database del contenuto al nuovo server. Una volta ripristinato il database del contenuto originale al nuovo server e si aggiunge un database del contenuto ripristinato al server virtuale, Ŕ possibile connettersi a Windows SharePoint Services utilizzando il nome del server del nuovo server. Utilizzare ad esempio, http:// nomeserver per connettersi al sito. Il sito Web rappresenta i dati che era presenti al momento dell'ultimo backup.

Per ripristinare i database del contenuto a un altro server, attenersi alla seguente procedura.

passaggio 1: installazione di Windows SharePoint Services a un altro server
  1. Installare Windows SharePoint Services a un altro server Ŕ in esecuzione Microsoft Windows Server 2003. Per ulteriori informazioni sull'installazione di Windows SharePoint Services, vedere il capitolo "Installazione" della Manuale dell'amministratore di Microsoft Windows SharePoint Services 2.0 .
  2. Copiare il backup del database del contenuto dal server originale al nuovo server.


passaggio 2: utilizzare lo strumento della riga di comando OSQL per ripristinare il database contenuto

Utilizzare lo strumento della riga di comando OSQL per ripristinare il database del contenuto, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su Start e quindi fare clic su Esegui .
  2. Nella casella Apri digitare cmd e quindi premere INVIO.
  3. Al prompt dei comandi, Ŕ necessario digitare le righe riportate di seguito e premere INVIO dopo ciascuna riga, dove ServerName Ŕ il nome del server:
    osql -S ServerName \sharepoint -E
    ripristinare il database STS_ ServerName _1 dal disco = "Drive: \program files\microsoft sql server\mssql $ sharepoint\backup\sts_ ServerName _1 '
    GO
  4. Ripetere il passaggio 3 per ogni database che si desidera ripristinare.
  5. Digitare QUIT e quindi premere INVIO.


passaggio 3: autorizzazioni Configure SQL

Per configurare autorizzazioni di SQL per aggiungere il database del contenuto al server virtuale Ŕ possibile utilizzare Amministrazione centrale SharePoint, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su Start e quindi fare clic su Esegui .
  2. Nella casella Apri digitare cmd e quindi premere INVIO.
  3. Al prompt dei comandi, Ŕ necessario digitare le righe riportate di seguito e premere INVIO dopo ciascuna riga, dove ServerName Ŕ il nome del server:
    osql -S nomeserver \sharepoint -E sp_addsrvrolemember 'nt authority\network service', 'sysadmin'
    GO
  4. Digitare exit e premere INVIO.
Nota Questa procedura aggiunge l'account servizio di rete SQL ruolo sysadmin. L'account servizio di rete Ŕ un incorporato account di Windows utilizzato Windows SharePoint Services per le installazioni con WMSDE. Viene eseguito Windows SharePoint Services SharePoint nel contesto del servizio di rete di account di connettersi a WMSDE. Se si distribuisce un server SQL remoto e si utilizza un account di dominio, Ŕ necessario configurare l'account di dominio come proprietario del database (dbo) del database prima di aggiungere il database al server virtuale.

Per ulteriori informazioni sulla migrazione da SQL Server 2000 Desktop Engine (Windows) a Microsoft SQL Server, vedere l'argomento di "Migrazione da WMSDE a SQL Server" nel capitolo "Backup e migrazione" del Manuale dell'amministratore di Microsoft Windows SharePoint Services 2.0 .Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
828815Messaggio di errore "Database esiste giÓ" quando si tenta di gestire il database del contenuto Windows SharePoint Services


passaggio 4: rimuovere i database del contenuto dal server virtuale

Per rimuovere i database del contenuto dal server virtuale, attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare Amministrazione centrale SharePoint.
  2. Nella sezione Gestione Server virtuale , fare clic su Gestisci database del contenuto .
  3. Nella pagina Gestisci database del contenuto fare clic sul nome del database che Ŕ stato creato durante l'installazione di Windows SharePoint Services sul server.
  4. Nella pagina Gestisci impostazioni database del contenuto, fare clic su per selezionare la casella di controllo Rimuovi database del contenuto nella sezione Rimozione Database del contenuto .
  5. Fare clic su OK .


passaggio 5: Aggiungi database del contenuto ripristinato al server virtuale

Per aggiungere il database del contenuto ripristinato al server virtuale, attenersi alla seguente procedura:
  1. Nella pagina Amministrazione centrale, fare clic su Configura impostazioni server virtuale nella sezione Configurazione Server virtuale .
  2. Nella pagina elenco server virtuali fare clic sul nome del server virtuale.
  3. Nella pagina Impostazioni Server virtuale, fare clic su Aggiungi un database del contenuto in Gestione Server virtuale .
  4. Nella pagina Impostazioni Server virtuale, fare clic su Gestisci database del contenuto in Gestione Server virtuale .
  5. Nella pagina Aggiungi Database del contenuto, fare clic su specificare le impostazioni del server di database in Informazioni Database area e quindi specificare il nome del database e il nome del server database.
  6. Nella sezione Impostazioni capacitÓ database digitare il numero desiderato nella casella numero di siti prima di un evento di avviso Ŕ della generazione .
  7. Fare clic su OK .


passaggio 6: autorizzazioni Configure SQL nuovamente le impostazioni originali

Per configurare autorizzazioni SQL Server le impostazioni originali, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su Start e quindi fare clic su Esegui .
  2. Nella casella Apri digitare cmd e quindi premere INVIO.
  3. Al prompt dei comandi, Ŕ necessario digitare le righe riportate di seguito e premere INVIO dopo ciascuna riga, dove ServerName Ŕ il nome del server:
    osql -S nomeserver \sharepoint -E sp_dropsrvrolemember 'nt authority\network service', 'sysadmin'
    GO
  4. Digitare exit e premere INVIO.

Riferimenti

Consente di ottenere il Manuale dell'amministratore di Microsoft Windows SharePoint Services 2.0 , il seguente sito Microsoft Web:
http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID=a637eff6-8224-4b19-a6a4-3e33fa13d230&displaylang=en
Per ulteriori informazioni su Windows SharePoint Services, visitare il sito di Web di Microsoft:
http://technet.microsoft.com/windowsserver/sharepoint/default.aspx

ProprietÓ

Identificativo articolo: 833797 - Ultima modifica: mercoledý 26 settembre 2007 - Revisione: 3.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows SharePoint Services
Chiavi:á
kbmt kbwebservices kbbackup kbhowto KB833797 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 833797
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com