FIX: Indirizzo IP viene visualizzato nel campo posizione del contenuto dell'intestazione TCP in IIS 6.0

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 834141 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
importante Vengono fornite informazioni su come modificare la metabase. Prima di modificare la metabase, verificare di avere a disposizione una copia di backup poter ripristinare se si verifica un problema. Per informazioni su come effettuare questa operazione, vedere "backup o ripristino configurazione" della Guida in Microsoft Management Console (MMC).
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sintomi

Quando Microsoft Internet Information Services (IIS) riceve una richiesta GET senza un'intestazione host, il server Web pu˛ rivelare l'indirizzo IP del server nel campo posizione del contenuto o il campo percorso nell'intestazione TCP nella risposta. Questo problema pu˛ verificarsi se la richiesta non contiene una pagina specifica o se IIS deve reindirizzare la richiesta originale a un'altra pagina.

Cause

Questo problema si verifica perchÚ quando IIS riceve una richiesta GET con nessuna intestazione host, IIS necessario fornire un nome host o indirizzo IP nella risposta.

Risoluzione

Informazioni sul Service pack

Per risolvere il problema, ottenere il service pack pi¨ recente per Microsoft Windows Server 2003. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
889100Come ottenere il service pack pi¨ recente per Windows Server 2003
importante Dopo aver installato il service pack, Ŕ necessario impostare la proprietÓ UseHostName o la proprietÓ SetHostName sul sito programma se si desidera un nome di host alternativo per l'invio delle richieste. Per informazioni su come effettuare questa operazione, vedere la sezione "".

Informazioni sull'hotfix

╚ ora disponibile un hotfix supportato. Tuttavia Ŕ destinato esclusivamente alla risoluzione del problema descritto in questo articolo. Applicarlo solo a sistemi che si verifica questo problema specifico. Questo aggiornamento rapido (hotfix) potrebbe essere eseguiti ulteriori test. Pertanto, se non si Ŕ notevolmente interessati da questo problema, si consiglia di attendere la versione successiva del Windows Server 2003 service pack contenente questo aggiornamento rapido (hotfix).

Per risolvere immediatamente questo problema, contattare il servizio di supporto clienti di Microsoft per ottenere l'hotfix. Per un elenco completo di numeri di telefono del supporto tecnico clienti Microsoft e per informazioni sui costi dell'assistenza, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://support.microsoft.com/contactus/?ws=support
Nota in casi particolari, le spese normalmente addebitate per le chiamate al Servizio Supporto Tecnico Clienti Microsoft potrebbero essere annullate qualora un addetto del Supporto Tecnico Microsoft dovesse determinare che uno specifico aggiornamento risolverÓ il problema. I normali costi del Servizio Supporto Tecnico Clienti verranno applicati per eventuali ulteriori domande e problemi che non dovessero rientrare nello specifico aggiornamento in questione.

Prerequisiti

Non Ŕ richiesto alcun prerequisito.

NecessitÓ di riavvio

╚ necessario riavviare il computer dopo aver applicato questo hotfix.

Informazioni della Metabase

Dopo avere applicato questo aggiornamento rapido (hotfix), occorre impostare la proprietÓ UseHostName o la proprietÓ SetHostName nel sito se si desidera un nome di host alternativo per l'invio delle richieste. Per informazioni su come effettuare questa operazione, vedere la sezione "".

Informazioni sulla sostituzione della correzione

Questo aggiornamento rapido (hotfix) non sostituisce eventuali altri hotfix.

Informazioni sui file

La versione di lingua inglese di questo aggiornamento rapido (hotfix) presenta gli attributi di file (o attributi successivi) elencati nella tabella riportata di seguito. Le date e le ore per questi file sono indicati in UTC (Coordinated Universal Time). Quando si visualizzano le informazioni sul file, viene convertito in ora locale. Per calcolare la differenza tra ora UTC e l'ora locale, utilizzare la scheda fuso orario dello Data e ora nel Pannello di controllo.
   Date         Time   Version      Size       File name
   ------------------------------------------------------
   10-Dec-2003  18:07  6.0.3790.91  1,124,352  Iiscfg.dll
   10-Dec-2003  18:07  6.0.3790.91    299,008  W3core.dll

Status

Microsoft ha confermato che questo problema riguarda i prodotti sono elencati nella sezione "Si applica a". Questo problema Ŕ stato innanzitutto corretto in Windows Server 2003 Service Pack 1.

Informazioni

avviso Se si modifica la metabase in modo non corretto, si pu˛ causare problemi gravi che potrebbero richiedere la reinstallazione dei prodotti che utilizzano la metabase. Microsoft non garantisce che i problemi derivanti se si modifica in modo non corretto della metabase possano essere risolti. La modifica della metabase a proprio rischio.

Nota Eseguire sempre il backup della metabase prima di modificarlo.

Dopo l'installazione del service pack o applicare questo aggiornamento rapido (hotfix), occorre impostare la proprietÓ UseHostName o la proprietÓ SetHostName nel sito se si desidera un nome di host alternativo per l'invio delle richieste. Per impostazione predefinita, lo stesso valore della variabile HTTP_HOST viene inviato nella variabile SERVER_NAME.

Nota Se si attiva uno di seguito, IIS verrÓ sempre utilizzato un nome alternativo per la variabile SERVER_NAME.

Il tipo di dati per la proprietÓ UseHostName Ŕ Boolean. La proprietÓ UseHostName indicherÓ IIS per sostituire sempre la variabile SERVER_NAME con il nome completo computer.

Facoltativamente, Ŕ possibile impostare la proprietÓ SetHostName . Il tipo di dati per la proprietÓ SetHostName Ŕ stringa. Utilizzare la proprietÓ SetHostName Ŕ necessario specificare un nome host diverso dal nome computer. La proprietÓ SetHostName si presuppone che si desidera il nome di host alternativo. La proprietÓ SetHostName modo IIS ignorare l'impostazione UseHostName . Non si dispone impostare la proprietÓ UseHostName , se la proprietÓ SetHostName non Ŕ presente.

Un amministratore del server Web potrebbe utilizzarlo adsutil.vbs per modificare la proprietÓ di UseHostName della metabase e proprietÓ della metabase SetHostName .

Opzione 1: Impostare la proprietÓ UseHostName

Per impostare la proprietÓ UseHostName , attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su Start , scegliere Esegui , digitare cmd e quindi fare clic su OK per aprire un prompt dei comandi.
  2. Passare alla cartella in cui si trova lo strumento Adsutil.vbs. Per impostazione predefinita, questa cartella Ŕ il seguente:
    %SYSTEMROOT%\Inetpub\Adminscripts
  3. Digitare il comando riportato di seguito, dove x Ŕ l'identificatore di sito:
    cscript adsutil.vbs set w3svc / x / UseHostName true

Opzione 2: Imposta la proprietÓ SetHostName

Per impostare la proprietÓ SetHostName , attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su Start , scegliere Esegui , digitare cmd e quindi fare clic su OK per aprire un prompt dei comandi.
  2. Passare alla cartella in cui si trova lo strumento Adsutil.vbs. Per impostazione predefinita, questa cartella Ŕ il seguente:
    %SYSTEMROOT%\Inetpub\Adminscripts
  3. Digitare il seguente comando, dove x Ŕ l'identificatore del sito e hostname Ŕ il nome di host alternativo che si desidera utilizzare:
    cscript adsutil.vbs set w3svc / x / SetHostName hostname

Fattori attenuanti

Dopo aver impostato la proprietÓ UseHostName o SetHostName in IIS 6.0, Ŕ comunque possibile visualizzare il ?s indirizzo IP server in una risposta HTTP. Per impostazione predefinita, questo non viene eseguita. Viene generata da come viene generata e inviata la risposta. Ad esempio, se si configura un reindirizzamento HTTP inviate i risultati in una risposta HTTP 302 e il codice di reindirizzamento utilizza indirizzo ?s il server, pu˛ essere presente l'indirizzo IP nel Content-Location o in intestazione Location della risposta. Per risolvere questo problema, non utilizzare il ?s indirizzo IP server nella logica di reindirizzamento. Utilizzare invece il nome di host o il nome del computer completo.

Tipo di comportamento simile pu˛ verificarsi se Ŕ configurare pagine di errore personalizzato per eseguire un'operazione di reindirizzamento e di Gestione IIS per impostare la destinazione di reindirizzamento come un URL invece di un file. In questo scenario, specificare il file invece dell'URL per mantenere l'indirizzo IP nascosto.

Indirizzo IP del server pu˛ essere inviato in una risposta HTTP anche se le seguenti condizioni sono vere:
  • La richiesta HTTP corrispondente non include un valore di intestazione HTTP:Host.
  • Un filtro ISAPI che effettua una chiamata a GetServerVariables(servername) durante l'evento SF_NOTIFY_PREPROC_HEADERS Ŕ configurato in IIS.
Infatti, PREPROC_HEADERS viene chiamato prima che IIS la lettura di dati di configurazione, in questo caso, o UseHostName che SetHostName. Pertanto, non Ŕ disponibile nessun'altra opzione ma per restituire l'indirizzo IP. Se la richiesta contiene un valore di host e la chiamata GetServerVariables(servername) viene effettuata in PREPROC_HEADERS, Ŕ necessario che SERVER_NAME conterrÓ il valore dell'intestazione host del client. Le richieste HTTP/1.1 browser deve includere un'intestazione host. Di conseguenza, questo scenario Ŕ molto pi¨ probabile che si verificano quando la richiesta HTTP viene generata e inviata da un elemento diverso da un browser Web o quando un browser Web utilizza HTTP/1.0.

Per ulteriori informazioni sulla terminologia di aggiornamento software, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
824684Descrizione della terminologia standard utilizzata per descrivere gli aggiornamenti software Microsoft

ProprietÓ

Identificativo articolo: 834141 - Ultima modifica: mercoledý 26 novembre 2008 - Revisione: 9.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Internet Information Services 6.0
Chiavi:á
kbmt kbhotfixserver kbfix kbbug kbqfe kbwinserv2003presp1fix KB834141 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 834141
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com