Come utilizzare Reporting Services per configurare e per accedere a un'origine di dati Oracle

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 834305 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

In Microsoft SQL Server 2000 Reporting Services, č possibile creare e distribuire un report che utilizza i dati di un'origine dati Oracle. In questo articolo viene descritto come configurare e accedere a un'origine di dati Oracle per un rapporto di sviluppare e di distribuzione con Reporting Services.

Č possibile utilizzare un'origine di dati Oracle in un singolo report (vale a dire un'origine dati report specifiche), oppure č possibile utilizzare un'origine dati Oracle come origine condivisa in diversi report. La definizione di un'origine dati specifiche del report č memorizzata nel report stesso, mentre la definizione un'origine dati condivisa č memorizzata in un file separato nel server di report. Un rapporto di puō accedere ai dati da un'origine dati o da numerose origini dati che vengono condivisi e che sono specifiche del report.

Requisiti di base per configurare un'origine dati di Oracle

Per accedere a un'origine di dati Oracle in un report, č innanzitutto necessario configurare l'origine dati Oracle. Per configurare un'origine dati Oracle, č necessario eseguire entrambe le seguenti operazioni:
  • Installare gli strumenti client di Oracle sul server di report che ospita il report e quindi riavviare Microsoft Internet Information Services (IIS).
  • Installare il driver utilizzato come provider per connettersi all'origine dati Oracle. Per impostazione predefinita, i driver vengono installati con gli strumenti client di Oracle, con Microsoft Data Access Components (MDAC) o con Microsoft .NET Framework.

Procedura per configurare un'origine dati Oracle, quando si progetta un report utilizzando Progettazione Report

Quando si sviluppa un report utilizzando Progettazione Report e report, richiede un'origine dati Oracle, deve creare un'origine di dati Oracle specifiche del report o creare un'origine dati di Oracle condivisa per recuperare i dati report. Inoltre, č possibile configurare un'origine di report specifici dati per un nuovo report o a un'origine di dati Oracle condivisa su un rapporto esistente. Per configurare l'origine dati di report specifici per un nuovo report, attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare Microsoft Visual Studio .NET 2003.
  2. Scegliere Nuovo dal menu file , quindi progetto .
  3. In Tipi progetto fare clic su Progetti di Business Intelligence .
  4. In modelli , fare clic su Progetto Report .
  5. Fare clic su OK .
  6. In Esplora soluzioni, fare clic con il pulsante destro del mouse su alla cartella report e quindi fare clic su Aggiungi nuovo report .
  7. Nella finestra di dialogo Creazione guidata report , fare clic su Oracle nell'elenco tipo .

    Nota Se si desidera utilizzare questa origine dati in pių rapporti, č necessario assicurarsi questi dati di origine di un'origine dati condivisa. A tale scopo, fare clic sull'opzione Imposta un'origine dati condivisa .
  8. Fare clic su Modifica .
  9. Fare clic sulla scheda connessione e quindi immettere i dettagli origine dati Oracle, ad esempio il nome di istanza del server Oracle, il nome utente e password.
  10. Fare clic su OK .
  11. Fare clic su Avanti .
  12. Nella casella Stringa di query , digitare la query necessarie per ottenere i dati del report e quindi fare clic su Avanti .
  13. Fare clic su Fine .
Per configurare un'origine di dati Oracle condivisa per un report esistente, attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare Visual Studio .NET 2003.
  2. Aprire il progetto esistente con il report in cui si desidera aggiungere un'origine dati Oracle.
  3. In visualizzazione Struttura report fare clic sui dati di scheda e quindi scegliere Nuovo DataSet nell'elenco DataSet .
  4. Nella finestra di dialogo DataSet , fare clic su Origine dati nell'elenco origine dati .
  5. Nella finestra di dialogo Proprietā Data Link , fare clic sulla scheda provider e scegliere Il Provider Microsoft OLE DB per Oracle in Seleziona i dati che si desidera connettersi .
  6. Fare clic su Avanti .
  7. Fare clic sulla scheda connessione e quindi immettere i dettagli origine dati Oracle, ad esempio il nome di istanza del server Oracle, il nome utente e password.
  8. Fare clic su OK .
  9. Nella finestra di dialogo DataSet digitare la query necessaria per ottenere i dati report nella casella Stringa di query e quindi fare clic su OK .
Nota Se la stringa di query di report contiene parametri senza nome, ad esempio SELECT * FROM table WHERE column name =?, č necessario modificare l'origine dati per impostare il tipo di origine dati su OLE DB e quindi scegliere Il Provider Microsoft OLE DB per Oracle . Se la query di report contiene i parametri denominati, č possibile utilizzare l'estensione di elaborazione dei dati Oracle anziché l'estensione di elaborazione dei dati OLE DB.

Il grafico verrā utilizza OLE DB e verrā generico utilizza l'estensione per l'elaborazione dei dati i dati Reporting Services.

Procedura per configurare un'origine dati Oracle, quando si distribuisce un report utilizzando Gestione rapporti

Quando si distribuisce un report che utilizza un'origine di dati Oracle condivisa, č necessario configurare l'origine dati Oracle come un'origine dati condivisa utilizzando Gestione rapporti. In Gestione report, č possibile configurare un'origine di dati Oracle che utilizza l'estensione di elaborazione dei dati di OLE DB o che utilizza l'estensione di elaborazione dei dati di Oracle. Per configurare un'origine dati Oracle che utilizza l'estensione di elaborazione dei dati Oracle, attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare Gestione report.
  2. Fare clic su nuova origine dati .
  3. Nella pagina Nuova origine dati , digitare un nome per l'origine dati nella casella Nome .
  4. Nell'elenco Tipo di connessione , fare clic su Oracle .
  5. Nella casella testo Stringa di connessione , digitare il testo seguente (dove OracleServerInstanceName č il nome dell'istanza Oracle server): origine dati = OracleServerInstanceName.

    Nota : se si utilizza l'estensione di elaborazione dei dati di Reporting Services o l'estensione di elaborazione dei dati OLE DB, digitare quanto segue (dove ProviderName č il nome del provider di dati): provider = ProviderName; origine dati = OracleServerInstanceName.
  6. In Connetti , fare clic sull'opzione credenziali memorizzate in modo protetto nel server report e quindi digitare un nome utente valido e una password.

    Nota Impostare i dettagli di connessione appropriata, in base alle esigenze.
  7. Fare clic su OK .

    Nota L'origine dati viene creato con il nome di origine di dati fornito.

L'estensione di elaborazione dei dati di Oracle utilizza il provider di dati .NET Framework per Oracle per connettersi a e per recuperare i dati da un'origine dati Oracle. Per scaricare il provider di dati .NET Framework per Oracle, disponibile con Microsoft .NET Framework 1.1, il seguente sito Microsoft Web:
Microsoft .NET Framework Version 1.1 Redistributable Package
Nota Č necessario installare il client di Oracle 8i Release 3 (8.1.7) o versione successiva sul server di report per il provider a funzionare come previsto.

Procedura per risolvere i messaggi di errore quando si configura un'origine dati Oracle

Quando si configura un'origine dati Oracle č sviluppato e distribuito tramite Reporting Services, potresti ricevere messaggi di errore. Le seguenti informazioni consentono di risolvere i seguenti messaggi di errore:
  • Se č visualizzato il seguente messaggio di errore, assicurarsi che che un nome utente valido e una password sono stati utilizzati per accedere all'origine dati:
    Verifica della connessione non riuscita a causa di un errore nell'inizializzazione del provider. ORA-01017: nome utente/password non valida; accesso negato
  • Se viene visualizzato il seguente messaggio di errore, assicurarsi che presente un nome di istanza valido del server Oracle:
    Verifica della connessione non riuscita a causa di un errore nell'inizializzazione del provider. ORA-12154: TNS: Impossibile risolvere il nome del servizio
    Oracle eseguano il nome di istanza del server che č stato utilizzato. Inoltre, potresti ricevere questo messaggio di errore a causa di problemi con la connettivitā per l'origine dati Oracle. Per ulteriori informazioni sulle tecniche di debug di problemi di connettivitā, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    259959INFORMAZIONI: Tecniche per il debug di problemi di connettivitā a un server Oracle utilizzando il driver ODBC e il provider OLE DB
  • Se viene visualizzato il seguente messaggio di errore, registrare o reinstallare il provider scelto di configurare l'origine dati Oracle:
    Verifica della connessione non riuscita a causa di un errore nell'inizializzazione del provider. Errore di Oracle, ma č Impossibile recuperare il messaggio di errore da Oracle.
    Per risolvere questo problema, selezionare un provider diverso per configurare l'origine dati Oracle.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, vedere i seguenti argomenti in Reporting Services la documentazione in linea:
  • Recupero di dati da altre origini dati
  • Connessione a un'origine dati

Proprietā

Identificativo articolo: 834305 - Ultima modifica: sabato 28 febbraio 2004 - Revisione: 2.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 2000 Reporting Services
Chiavi: 
kbmt kbreport kbprovider kboracle kberrmsg kbhowtomaster KB834305 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo č stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non č sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pių o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non č la sua. Microsoft non č responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 834305
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com